ATALANTA-ROMA, LE PAGELLE – La Roma torna a vincere in trasferta, e questa è già una notizia. Non lo faceva dalla partita con il Siena. In un’autentica bufera di neve, la squadra di Andreazzoli si prende i tre punti dopo essere passata in svantaggio: pareggia e segna il gol del vantaggio. Si fa riacciuffare ma non molla fino alla fine e trovare il jolly vincente di Torosidis al primo gol in Serie A.

Giulia Spiniello

 

STEKELENBURG 6 Partita attenta nonostante i due gol subiti su cui non ha grandi responsabilità. Non è chiamato a interventi clamorosi fino al 76′ quando devia in calcio d’angolo un colpo di testa di Lucchini.

PIRIS 5,5 Non impeccabile oggi, in ritardo nell’occasione del primo gol dell’Atalanta. Ha fornito prestazioni migliori.

BURDISSO 5,5 Denis e Livaja lo mettono in difficoltà. Soffre molto le mischie in area su cui i bergamaschi hanno spesso la meglio.

MARCOS 6 Dopo un’ottima chiusura al 5′, arriva il gol avversario. E’ sempre il migliore della retroguardia giallorossa ma rischia più del solito sulla pista da sci di Bergamo.

BALZARETTI 5,5 Spesso è troppo alto e non rende facile la vita ai compagni interni di centrocampo. Al 58′ un’incomprensione con Marquinhos potrebbe costare casa.

PJANIC 7,5 Pericolosa la punizione al 15′ che esce di poco alta. Così come la conclusione al 26′ sugli sviluppi di u ncorner, fuori solo perché deviata. Esecuzione perfetta sul raddoppio romanista, una punizione tirata magistralmente. Sulla sua testa anche l’occasionissima per il 2-3. E’ il migliore della Roma, lascia il campo al 71′.

MARQUINHO 7. Grandissimo nell’occasione del gol del pareggio con un interno collo con il sinistro che beffa Consigli. Tanta sostanza anche a centrocampo dove va con determinazione al recupero della palla. Anche nel secondo tempo è uno dei più vivaci.

TOROSIDIS 7 Si muove bene sulla fascia destra, partecipa molto alla manovra offensiva ma inciampa in occasione del gol del 2-2 bergamasco. Soffre molto le condizioni del campo ma nel secondo tempo si propone con molta continuità e viene premiato con il gol: una colpo di testa velenosissimo. Peccato per il giallo sventolato nel recupero.

BRADLEY 6 Va in difficoltà perché gli esterni della Roma sono molto alti. Si dà comunque molto da fare. Pochi gli inserimenti senza palla, più impegnato a fare il quarto della linea di difesa in assenza di De Rossi.

LAMELA 5. Primo tempo da dimenticare in cui stenta a trovare la posizione vagando a vuoto tra le linee. Non va meglio nella ripresa con l’argentino che continua a sembrare un corpo estraneo. Al 61′ prova una punizione senza pretese, lenta e alta. Non trova gloria neanche nel recupero quando è solo davanti al portiere e si fa parare da Consigli. Prestazione opaca.

OSVALDO 5,5 Numero straordinario al 17′, doppia finta sul difensore e poi tenta la conclusione di poco larga. Arretra per dare una mano anche in difesa, ma nel secondo tempo sparisce completamente e all’82’ lascia spazio a Tachtsidis.

Dal 63′ Perrotta 6. Entra a rilevare Marquinho e la Roma si sistema con il 3-5-2. Poi con l’ingresso di Tatchsidis si sposta più avanti a ridosso di Lamela.

Dal 71′ Florenzi SV. Entra al posto di Pjanic.

Dall’83’ Tatchtsidis SV. Entra al posto di Osvaldo

ANDREAZZOLI 6,5. Buco clamoroso della difesa in occasione dell’1-0 atalantino e allora urla e si sbraccia dalla panchina per chiedere più concentrazione: i suoi lo ascoltano e raggiungono subito il pareggio e poi il vantaggio. Roma in partita anche sotto la bufera di neve ma non riesce ad evitare le solite amnesie difensive. Nel secondo tempo sembra avere più voglia degli avversari di vincere la partita, manca però di cinismo. Prova a cambiare modulo mettendo tanta densità a centrocampo e viene premiato.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here