ROMA UDINESE, LA CRONACA – Ranieri, nella conferenza stampa di giovedì, era stato profeta: “Dzeko tornerà a segnare”. Ed è proprio una rete del bosniaco a regalare alla Roma il successo per 1-0 contro l’Udinese, che li proietta al quarto posto, aspettando il match di stasera tra Milan e Lazio. Il tecnico giallorosso prima della sfida sorprende tutti: Dzeko e Schick insieme dal primo minuto, non c’è Florenzi e, dunque, difesa composta da quattro centrali con Marcano e Jesus in difesa. Ne esce fuori un primo tempo soporifero, dove la squadra giallorossa non è mai realmente pericolosa ed in cui i pericoli maggiori li crea l’Udinese prima con Mandragora e poi con Lasagna. Nel secondo tempo si cambia: dentro Florenzi e Pellegrini per Jesus e Schick. Dopo un paio di pericoli iniziali, con un tiro cross pericoloso di D’Alessandro ed un palo di De Maio, la Roma trova un altro passo e tutt’altra pericolosità sopratutto sulle palle in attive: prima con Cristante e Dzeko di testa su cui si supera Musso. Al 66′ poi El Shaarawy inventa ed il numero 9 conclude: gol all’Olimpico dopo quasi un anno (l’ultima volta il 28 aprile 2018) e l’Olimpico esplode. Per il resto del match è ordinaria amministrazione, con la reazione dell’Udinese che è troppo timida per infastidire i giallorossi: nota stonata l’infortunio di De Rossi che subito dopo il gol esce dolorante per un infortunio muscolare alla coscia sinistra. Al momento, però, c’è solo da gioire per una Roma che per qualche ora si trova al quarto posto in attesa di Milan-Lazio.

Dallo Stadio Olimpico
Spiniello-Matera-Tagliaboschi

Cronaca Testuale
Alessandro Tagliaboschi

LE FORMAZIONI UFFICIALI

ROMA (4-4-2): 83 Mirante; 5 Jesus (46′ Florenzi), 44 Manolas, 20 Fazio, 15 Marcano; 22 Zaniolo, 16 De Rossi (68′ Under), 4 Cristante, 92 El Shaarawy; 14 Schick (46′ Pellegrini), 9 Dzeko.
A disp.: 1 Olsen, 63 Fuzato, 27 Pastore, 19 Coric, 53 Riccardi, 34 Kluivert, 8 Perotti.
Allenatore: Claudio Ranieri

INDISPONIBILI: 18 Santon (problema al flessore), 2 Karsdorp (lesione bicipite femorale destro), 42 Nzonzi (trauma al ginocchio sinistro).
IN DUBBIO: –
SQUALIFICATI: 11 Kolarov
DIFFIDATI: 22 Zaniolo, 24 Florenzi, 4 Cristante, 14 Schick.

UDINESE (3-5-2): 1 Musso; 87 De Maio (83′ Teodorczyk), 5 Troost-Ekong, 3 Samir; 19 Stryger Larsen, 6 Fofana, 38 Mandragora (68′ Sandro), 10 De Paul, 77 D’Alessandro (72′ Pussetto); 7 Okaka, 15 Lasagna.
A disp.: 88 Nicolas, 27 Perisan, 8 Badu, 24 Wilmot, 13 Ingelsson, 14 Micin.
Allenatore: Igor Tudor.

INDISPONIBILI: Barak (stagione finita), Nuytinck (10 giorni), Behrami (stagione finita), Opoku.
IN DUBBIO: –
SQUALIFICATI: Zeegelaar (un turno, salta la Roma).
DIFFIDATI: Nuytinck, Samir.

Arbitro: Marco Di Bello della sezione di Brindisi.
Assistenti: Tonolini e Tolfo.
IV uomo: Pezzuto.
VAR: Pairetto.
AVAR: Lo Cicero.

Marcatori: 66′ Dzeko (R).
Ammoniti: 37′ Jesus (R), 58′ D’Alessandro (U), 62′ Musso (U), 76′ Troost-Ekong (U), 80′ Dzeko (R)..
Espulsi: –

Note: 34.449 spettatori per un incasso totale di 1.101.317,00 €.

Recupero: 1′ pt, 3′ st.

LA CRONACA

SECONDO TEMPO

90’+3 – FINISCE QUI! VINCE LA ROMA!

90′ – L’arbitro concede tre minuti di recupero.

87′ – Problemi muscolari per Manolas alla coscia sinistra, ma il difensore greco stringe i denti.

83′ – Tudor prova il tutto per tutto: fuori De Maio, dentro Teodorczyk.

80′ – Dzeko blocca la ripartenza di Okaka: ammonito anche il bosniaco.

76′ – Ammonito Troost-Ekong per un intervento in ritardo su Dzeko.

72′ – Altro cambio nell’Udinese: fuori D’Alessandro, dentro Pussetto.

68′ – Cambio anche nella Roma: fuori De Rossi per un problema muscolare, dentro Cengiz Under.

68′ – Cambio nell’Udinese: dentro Sandro per Mandragora

66‘ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL DELLA ROMAAAAA!! Dzeko! Dzeko! Dzeko! Il bosniaco si sblocca all’Olimpico dopo quasi un anno, battendo Musso su grande assist di El Shaarawy.

64′ – Cross dalla destra di Florenzi, ottimo colpo di testa di Dzeko: si supera Musso e mette in angolo.

64′ – La Roma prova a premere. Prima con una grande giocata di Dzeko sulla trequarti, serve El Shaarawy ma la palla è troppo lunga. Poi il ‘Faraone’ prova la gran giocata all’interno dell’area, ma sempre il portiere argentino pala.

62′ – Continue perdite di tempo di Musso, sottolineate dal pubblico dell’Olimpico. Di Bello estrae il giallo.

60 ‘ – Punizione bellissima al centro dell’area di Pellegrini, svetta Cristante: palla fuori di un soffio sul secondo palo.

58′ – D’Alessandro atterra Zaniolo sull’esterno: giallo per l’esterno friulano.

57′ – Sugli sviluppi del corner, palla troppo lunga sul secondo palo su cui arriva D’Alessandro: l’ex giallorosso rimette un altro cross al centro e stacca De Maio colpendo il palo.

56′ – Tiro-cross velenoso di D’Alessandro dalla sinistra: attento Mirante che riesce a mettere in corner.

53′ – Cross dalla sinistra di El Shaarawy, arrivano Dzeko e Manolas di testa: i due si ostacolano, colpisce il bosniaco e palla finisce alta.

51′ – Brivido per Roma con Lasagna che con uno scavetto supera Mirante ma non riesce a trovare il tocco finale per mandare la palla in rete. Finita l’azione, però, l’arbitro chiama il fuorigioco.

48′ – Udinese pericoloso con Okaka che svetta su Florenzi: para Mirante.

46′ – Inizia il secondo tempo. Subito due cambi per la Roma: fuori Schick e Jesus, dentro Pellegrini e Florenzi.

PRIMO TEMPO

45’+1 – Prova l’iniziativa sulla sinistra Dzeko su lancio di De Rossi, ma il suo tiro-cross è preda di Musso. Termina il primo tempo.

45′ – Un minuto di recupero.

41′ – Buon lavoro di Schick: raccoglie una sponda di El Shaarawy al limite dell’area, riesce a girarsi e provare il tiro. Fuori di poco.

37′ Ammonito Juan Jesus per intervento in ritardo su De Paul.

36′ – Prova a spingere la Roma con una buona azione manovrata: la palla arriva a Marcano all’interno dell’area e prova un ottimo tiro con il sinistro. Para Musso.

31′ – Ancora pericolosa la Roma: Schick serve bene El Shaarawy dentro l’area. Il tiro del ‘Faraone’, però, viene parato facilmente da Musso.

29′ – Cross interessante della destra di Dzeko, stacca El Shaarawy ma la sua conclusione finisce alta non di molto.

28′ – Pericolosa la Roma nel diluvio dell’Olimpico: cross dalla sinistra di El Shaarawy e Zaniolo non arriva sul pallone per pochissimo. Ancora 0-0.

25′ – Palla in area e occasione per Cristante, che però calcia male col sinistro. Intanto, all’Olimpico si gioca sotto il diluvio.

16′ – Contropiede dell’Udinese con De paul che serve Lasagna, l’attaccante bianconero prova a calciare verso la porta giallorossa, ma trova Manolas che respinge il pallone in scivolata.

13′ – Diagonale di Lasagna dall’interno dell’area di rigore che termina di poco a lato rispetto alla porta di Mirante.

5′ – Azione personale di Schick sulla sinistra: il ceco entra in area di rigore e crossa al centro, ma trova la presa sicura di Musso, che anticipa Dzeko.

3′ – Occasione per l’Udinese: dal limite ci prova Mandragora con un gran tiro, Mirante respinge bene in angolo il pallone.

1′ – Inizia il match!

PRE PARTITA

Ore 17.45 – La squadra rientra negli spogliatoi dopo aver ultimato il riscaldamento. Tra 15 minuti ci sarà il fischio d’inizio.

Ore 17.25 – Inizia il riscaldamento.

Ore 17.05 – Anche l’Udinese, tramite i suoi social, ufficializza l’undici iniziale:

Ore 17.00 – La Roma, tramite il suo profilo Twitter, rende nota la formazione ufficiale per il match di oggi:

16.30 – Tramite il suo profilo Twitter, Angelo Mangiante di Sky Sport, rende noto l’undici iniziale:

I PRECEDENTI – Quella di oggi tra Roma e Udinese è la sfida numero 90 in Serie A: il bilancio è largamente in favore dei giallorossi con 45 vittorie, 23 pareggi e 21 sconfitte. Nei precedenti all’Olimpico si registra un dominio quasi totale dei giallorossi, con 26 successi, 12 segni X e solo 6 gioie per i bianconeri. La vittoria più larga della Roma contro l’Udinese è stata di 6-1, risultato verificatosi due volte nelle stagioni 1956/57 e 1960/61. I friulani non hanno mai vinto all’Olimpico contro la Roma con più di tre reti di scarto, con il 3-0 a zero a proprio favore come vittoria più larga e verificatosi sia nella stagione 1996/97 che nella stagione 2004/05. E’ di 1-1, il risultato che si è verificato la maggior parte delle volte, ben otto.

Print Friendly, PDF & Email

18 Commenti

  1. Io vi giuro un giocatore come manolas non lo vorrei mai nella mia squadra.
    Mentalità da perdente in una maniera pazzesca. Scuotere la testa in maniera plateale all interno dell aria di rigore. Per cosa? Per chi? I compagni che ti guardano come reagiscono? Cosa pensano? Alzare la mano sul fuorigioco e non andare prima sull uomo ma stare con la mano alzata , avete mai visto chiellini cosi?
    Fare dei passaggi sbagliati del genere. Non è per sbagliare, è la mentalità che è scadente , la mentalità che è da perdente! Questi sono i leader della Roma che tanti osannano!
    Forza Roma ma svejateve!

  2. @romanista se te non vuoi manolas io nemmeno gli altri 10. scuoterei la testa pure io,della serie con chi sto a gioca’…i difensori alti per mettere in fuorigioco e marcano che rimane dietro 3 metri…magari la vinciamo ma la squadra e’ imbarazzante,menomale che ci hanno buttato fuori dalla champions,avremmo preso 10 goals dal liverpool collezionando altro fantastico record.

  3. Ancora a criticare Manolas?? La volete finire? Tranquilli che il genio di Pallotta ci cede l’unico difensore valido che ci resta.
    Grande dzeko elshewa pellegrini Zaniolo con questi in campo arriviamo in Champions!! Daje Roma!!!

  4. Non sono d’accordo con le critiche.
    Quando la “materia prima” scarseggia, le partite in campionato si giocano proprio cosi.
    Si fa attenzione e non si prende gol, cosa fondamentale, e si aspetta di segnare il golletto alla lunga. Non ti fissi a fare calcio spettacolo quando non hai i giocatori adatti…
    Di Francesco non avrebbe vinto né questa né quella di Genova. Con lui oggi si stava 0-2 già nel primo tempo, secondo me….

  5. a me di come gioca la Roma frega un demerito ca…..3 PUNTI GOL DI DZEKO e´questo che Ranieri chiedeva ieri e cosi e´stato…..ormai contano solo i 3 punti…A me veniva sonno anche con Eusebio di Francesco e prendevamo pure le sveglie vergognose.

  6. Ma mi spiegate come c..o fate a criticare Manolas?? Ma vedete una partita diversa voi? Vi stanno sul cavolo i giocatori forti e con carattere? L’anno scorso eravate per mandare via Radja e kevin ed il prossimo Kostas? Per favore ditemi che siete troll della società perché altrimenti non riesco a trovare una spiegazione..

  7. UN PALO CLAMOROSO UNA PAPERA DI MIRANTE QUASI DENTRO LA PORTA ED UN PALLONETTO RIDICOLO MANGIATO DALL´UDINESE..CI HANNO REGALATO ALTRE SETTIMANE DI INTERESSE SPORTIVO…FAMO RIDE MA VA BENE COSI ORMAI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here