ROMA NUOVA SEDE

NUOVA SEDE AS ROMA – Anche l’occhio vuole la sua parte e la nuova sede della Roma ha decisamente rubato la scena. Suggestiva e piena di storia, l’inaugurazione dei nuovi uffici in Viale Tolstoj 4 ha messo tutti d’accordo per bellezza e per aver mostrato l’ennesimo passo avanti nel processo di crescita societario. Edificio completamente restaurato da cima a fondo con uffici dislocati su 4 piani con simboli e cimeli della storia giallorossa. Tutta la dirigenza capitolina al completo, con il solo James Pallotta assente, per la nuova sede dell’Eur. Ospiti d’onore anche la Sindaca di Roma Virginia Raggi e il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. Insomma tutto è filato liscio come l’olio e, a rendere ancor tutto più accattivante, la trovata di tingere di giallorosso l’obelisco di Piazza Guglielmo Marconi. Storia e innovazione, ma soprattutto amore per i colori della Roma, hanno promosso a pieni voti il progetto della società di spostare da Trigoria gli uffici amministrativi, il comparto marketing e ticketing. Finita la festa i tifosi hanno però messo da parte tutto questo per tornare a chiedere quello che più conta per una società di calcio, ovvero i trofei. Sui vari social network i supporters giallorossi hanno voluto evidenziare come questo processo di crescita societario non sia andato di pari passo con quello del conseguimento delle vittorie. Nonostante i buoni piazzamenti in campionato e in Champions League negli ultimi anni la Roma manca una coppa in bacheca dal 24 maggio 2008, decisamente troppo per un club in crescita. Senza fare troppa polemica, i tifosi chiedono a gran voce un trofeo che, salvo miracoli, anche in questa stagione potrebbe mancare.

Daniele Matera





Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

1 commento

  1. Mentre si faceva tutto sto can can per un nuovo ufficio, il milan con il suo fresco nuovo acquisto ci mandava tre saluti calorosi. I Pallotta boys urlano i loro “osanna”! al presidentissimo ma qui tocca vince, e a gennaio la casellina acquisti ha segnato “zero assoluto”… non c’è bisogno di una laurea in economia per capire un concetto così semplice

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here