romanews-roma-mkhitaryan-emirates-cup-arsenal
Foto Getty

CALCIOMERCATO ROMA APPROFONDIMENTO – La sessione estiva di calciomercato che si è appena conclusa ha portato nella capitale 10 nuovi acquisti, da spartire tra i diversi reparti. Ad aprire le danze è stato Spinazzola, a seguire sono arrivati Diawara, Pau Lopez, Mancini, Veretout, Cetin, Zappacosta, Smalling, Kalinic e per concludere Mkhitaryan. La Roma di Fonseca ha già disputato le prime due gare di campionato, mostrando diversi punti di forza e anche alcune debolezze. Ora il tecnico portoghese ha il compito non facile di gestire arrivi e partenze e dare stabilità ed equilibrio alla squadra.

Italia

Anche quest’anno la Roma ha puntato su calciatori nostrani, aggiudicandosi Leonardo Spinazzola, Davide Zappacosta e Gianluca Mancini. I primi due giocatori sono dotati di grande esperienza e hanno militato in club di caratura internazionale come Juventus e Chelsea. L’ex bianconero è nato a Foligno, in Umbria dove ha mosso anche i primi passi nel mondo del calcio. Zappacosta è nato a Sora, paese in provincia di Frosinone. L’ex Atalanta invece è originario di Pontedera, comune in provincia di Pisa. Nonostante abbia qualche anno in meno, ha già fatto molto parlare di sé, grazie anche alle convocazioni in azzurro.

Spagna e Francia

L’arrivo in Italia di giocatori provenienti da Spagna e Francia per la Roma non è certo una novità. A confermare questa tendenza sono gli acquisti di Jordan Veretout e Pau Lopez, arrivati rispettivamente dalla Fiorentina e dal Betis. Il primo è nato a Ancenis, comune in provincia della Loira Atlantica e situato nella regione dei Paesi della Loira. Lo spagnolo è invece originario di Girona, città della Catalogna.

Africa

L’unico acquisto di nazionalità africana è Amadou Diawara, ex giocatore del Napoli. Il centrocampista è infatti nato a Conakry, capitale della Guinea. Ha però dovuto lasciare la sua terra d’origine molto presto, all’età di sedici anni, per inseguire il sogno di diventare un grande calciatore.

Inghilterra

Chris Smalling è l’ottavo acquisto della Roma, arrivato un po’ a sorpresa dalla Premier League. Il giocatore, trasferitosi in prestito dal Manchester United, è nato a Greenwich, quartiere del borgo reale di Londra. Non sono molti i britannici che hanno vestito la maglia giallorossa: prima di lui a farlo sono stati solo Charles e Ashley Cole.

Croazia e Turchia

Ci sono altri acquisti stranieri che rendono sempre più cosmopolita l’attuale rosa giallorossa. Nikola Kalinic, ceduto in prestito dall‘Atletico Madrid, è il terzo croato dopo Ante Coric e Tin Jedvai ad indossare la maglia della Roma. I suoi due connazionali non hanno avuto vita facile nella capitale: Jedval è stato ceduto dopo solo una stagione e anche Coric si è trasferito in prestito all’Almería dopo solo un anno in giallorosso. Il giocatore è originario di Salona, città della regione spalatino-dalmata. Cetin invece è il quarto turco a giocare nel club della capitale, dopo Nesat Gulunoglu, Salih Ucan e Cengiz Under. Il difensore classe ’97 è nato in provincia di Ankara, nel distretto di Cankaya.

Novità assoluta

Una novità assoluta non solo per la Roma, ma per tutta la Serie A, è l’arrivo di Henrikh Mkhitaryan: il primo calciatore armeno a giocare nel campionato italiano. L’ex Arsenal è nato a Erevan, capitale dell’Armenia. Il suo paese d’origine è uno stato eurasiatico, ovvero appartenente ad un super continente che comprende sia l’Asia che l’Europa.

Mercato più internazionale

Questo calciomercato può essere definito più internazionale rispetto a quello della scorsa stagione. Monchi portò a Roma 15 giocatori di 10 nazionalità diverse durante la passata sessione estiva. Petrachi si è superato in questo senso: i 10 giocatori acquistati arrivano da ben 8 paesi diversi.

Martina Cianni

Print Friendly, PDF & Email

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here