PIOVONO COMMENTI GASPERINI ‘Piovono Commenti’ è la nuova rubrica ideata e realizzata da Romanews.eu per dare voce ai tifosi sugli argomenti più importanti in casa giallorossa. Ogni settimana pubblicheremo i vostri commenti più intriganti che arriveranno sul nostro sito e sui social network. Uno dei temi più caldi del mondo Roma in questo momento è chi sarà il nuovo allenatore nella prossima stagione. Dopo il ‘no’ di Conte, la maggioranza dei sostenitori capitolini, tra le alternative, punterebbe su Gasperini o sulla conferma di Ranieri.

DELUSIONE CONTE – Dopo il ‘no’ di Antonio Conte molti tifosi sono delusi e criticano la società. Marco M. ad esempio dice: “Conte, Sarri e ora Gasperini… Quanti NO dobbiamo prendere ancora? Caro Pallotta non sei più credibile fai una cosa per tutti noi vai via dalla Roma”. Alessandro D. è d’accordo: “Da Conte a Sarri, da Sarri a Gasperini… alla fine ne resterà solo uno: Giampaolo. Che bella prospettiva, mamma mia!”. Poi c’è il pensiero di Fabio: “Credo che la società ci stia prendendo per il culo, prima Conte, poi Sarri, ora Gasperini, fra un poco ci riprenderemo Di Francesco che è ancora stipendiato dalla Roma…buffoni…”.

GASPERINI O RANIERI – Molti tifosi giallorossi prenderebbero Gasperini per guidare la squadra romanista. C’è Marco ad esempio che dice: “Se non puoi avere Conte, Mou o Klopp, tutto su Gasp”. Mario è d’accordo: “Gasperini? Magari fosse vero. Io non la vedo così nera con lui, semmai i cosiddetti big la vedrebbero nera, perchè con Gasperini devi correre e, si sa, i big non amano tanto lavorare”. La pensa così anche Carlo: “Gasperini mi piace. Visto che non arriva un top e che Sarri proprio non mi piace, allora preferisco o la conferma di Ranieri o l’arrivo di Gasperini. Tra tutti, forse il Gasp è la figura di allenatore che meglio si sposa con la politica della società. Uno che è abituato a club che vendono i pezzi migliori e che comunque riesce a far rendere al massimo la sua squadra. Tra i ‘non’ top, è quello che più mi entusiasma”. Gino punterebbe sull’attuale tecnico giallorosso: “Se non possiamo permetterci un allenatore top teniamoci Ranieri, sperando che per amore dei nostri colori sia disposto a lavorare per una società senza un progetto, una programmazione e investimenti”. Poi c’è Luciano che dice: “Ranieri o Gasperini gli unici due”. Gerlando fa un’analisi sui vari nomi che girano intorno alla Roma: “Sarri se va in Champions non credo venga ad allenare la Roma (a meno che non lo esonerino). Gasperini idem. Mourinho non lo vedo adatto alla Roma (sempre che venga). Giampaolo è un rischio, alla stregua di Di Francesco. Gattuso no comment, allora mi tengo Ranieri. Ma qual’era il piano B della Roma? Possibile che i dirigenti non avessero pensato ad una soluzione di riserva?”.

GIAMPAOLO – Un altro nome accostato alla panchina giallorossa è quello di Marco Giampaolo. Vittorio sarebbe favorevole al suo arrivo: “Tra le alternative preferisco Giampaolo anche perché si sta liberando e potrebbe portare qualcuno dalla Samp che stanno facendo bene, oltre che ha saputo usare al meglio Defrel!”. Non è d’accordo Antonio: “Prendersela oggi con la società è come sparare sulla croce rossa e siccome ci va di mezzo la Roma non lo faccio. Voglio solo sperare che avevano previsto l’ipotesi di un rifiuto e abbiano un’alternativa credibile, quindi non Giampaolo. Altrimenti lasciamo perdere…”. E’ dello stesso avviso anche Francesco: “Meglio Ranieri che Giampaolo”.

Riccardo Casoli

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

6 Commenti

  1. non so, è bravo ma lavora bene in ambienti molto più tranquilli; qui se non ti alleni seriamente non vai da nessuna parte e purtroppo atleticamente i giocatori della Roma spesso lasciano a desiderare….probabilmente perché non si preparano altrettanto bene… solo che il calcio del Gasp senza una grande preparazione atletica è improponibile… Zeman nel 1998-99 ci riuscì perché era un momento diverso, società più solida che appoggiava il suo lavoro; poi avete visto nel 2012 come finì…

  2. societa’ imbarazzante , dopo il no di conte che ha letteralmente massacrato mediaticamente e finanziariamente la As Roma nessun dirigento ha aperto bocca per ribattere , inventare diffendere o altro….
    ormai sia sul campo che fuori ci prendono a schiaffi e noi muti
    g

  3. Il no di Conte deve fare riflettere ancora quei pochi “furbi” che ancora credono alle favolette che ci racconta il gestore di Boston….non c’ e progetto non c’ e un programma serio di crescita da parte di questa gestione , che vive alla giornata e di idee sconfusionate senza logica! Spero per il bene della Roma e di noi Romanisti che sto personaggio squallido sparisca il.prima possibile prima che faccia danni irreparabili! Pallotta vattene

  4. …tante chiacchiere inutili….un allenatore in gamba si muove sulla base di un progetto serio …che si realizza con iinvestimenti importanti… quindi il problema non si pone…ci toccherà una mezzacalzetta….e amen….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here