NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

L’ULTIMA CONFERENZA DI RANIERI – Ultimo incontro con i giornalisti per Claudio Ranieri come allenatore della Roma, a due giorni dal match contro il Parma di domenica alle 20.30. Una conferenza stampa in cui si è parlato molto poco della sfida con i ducali e dove Daniele De Rossi è stato protagonista nelle dichiarazioni del tecnico: “Mi auguro che ci sia l’atmosfera che Daniele merita. Questa è l’unica cosa che io mi posso augurare, vedere lo stadio ricolmo d’amore per Daniele. Deve essere una festa per lui, per tutto quello che ha fatto alla Roma e per il modo in cui l’ha dato. Mi aspetto una cosa positiva per lui al 100%. Si vede che esprime tutta la sua voglia di far bene e di impegnarsi al massimo. Questo non vuol dire che si gioca sempre bene, ma che prova sempre a dare sempre il 100%, poi dipende da quanto uno ne ha dentro. Un giocatore del genere si può solo apprezzare ed è positivo nello spogliatoio per la squadra, un punto di riferimento. Un giocatore di qualità, ma con un grosso carattere e questo fa sì che nei momenti difficili i compagni si appoggino su di lui“. C’è stato anche il modo di fare un bilancio sulla sua avventura nella capitale: “Una volta vista la squadra e toccato con mano, ho capito che dovevo incidere moltissimo sullo stato morale, dell’autostima, riprendere i giocatori sotto l’aspetto psicologico. Dove credo che abbiamo lavorato bene è sotto l’aspetto difensivo: abbiamo cercato di prendere meno gol e i ragazzi strada facendo mi hanno capito sempre di più. Credo che il gruppo è valido, ben miscelato con anziani e giovani giusti. Sicuramente da qualche giovane ci si aspettava di più, però va bene così. Il nucleo è valido e sano e hanno voglia di far bene. Non si riparte da zero, si riparte da una classifica deficitaria, perché prima stabilmente era in Champions, ma non si ripartirà da zero”. Infine, un unico rammarico: “Che cosa si poteva far meglio, forse nel momento più importante, gestire meglio e non è una critica a nessuno, né alla stampa né alla società, sono uscite troppe volte le voci su chi va via, Dzeko va via, Zaniolo va via, Ranieri va via. Nelle altre squadre all’ultimo è uscito qualcosa su chi andava e veniva, da noi proprio nel momento in cui si doveva spingere tutti in un’unica direzione. Non dico che ci ha tolto qualcosa, però quando tutti stanno a spingere in maniera positiva verso il raggiungimento di un obiettivo molto importante e molto difficile, perché quando l’ho preso io era molto difficile, ci sarebbe voluta più una linea comune, non è una critica verso nessuno, forse quei due punti in più l’avremmo strappati da qualche parte. Quando si deve spingere è importante che tutti quanti si sia concentrati in una sola direzione, quando ci sono troppe voci, anche inconsciamente vieni un po’ assorbito”.

QUI TRIGORIA – La Roma continua la preparazione alla partita contro il Parma, in programma domenica 26 alle 20:30. Sarà l’ultima partita di questo campionato ma soprattutto l’ultima partita di Daniele De Rossi con la maglia giallorossa. La squadra ha cominciato l’allenamento dopo la conferenza stampa di Ranieri. Dopo una fase di riscaldamento con percorsi tecnici e torello tesi ad aumentare l’intensità, la squadra si è dedicata alla fase tattica sulle fasce conclusa con esercitazioni e tiri in porta. Il tecnico ha potuto contare sul gruppo al completo.

PANCHINA ROMA – Continua, intanto, il ‘toto-allenatore’ per capire chi sarà il tecnico della Roma il prossimo anno. Resta in pole Gasperini che, però, deve essere liberato dal presidente dell’Atalanta Percassi, mentre si guarda sempre con interesse alla pista legata a Maurizio Sarri che secondo alcuni media inglesi potrebbe restare al Chelsea. Intanto, sempre dall’Inghilterra arrivano delle indiscrezioni su un contatto concreto tra Benitez e la Roma: l’ex Napoli e Liverpool non scarta l’ipotesi giallorossa, ma prima vuole capire se è possibile rinnovare il contratto con il ‘suo’ Newcastle.

RINNOVO ZANIOLO – La Roma vuole fare di tutto per trattenere nella capitale Nicolò Zaniolo. Il club giallorosso vuole ripartire dal talento classe ’99 e lo ha dimostrato usandolo come testimonial per la presentazione della nuova maglia Home 2019/20 e continua a dimostrarlo incontrando l’agente del classe ’99 per parlare del rinnovo del contratto. Come riporta Nicolò Schira, giornalista de La Gazzetta dello Sport, la prossima settimana ci sarà un summit tra la Roma e l’agente Vigorelli per poter rinnovare, e di conseguenza adeguare, il contratto: la scadenza sarebbe prolungata al 2024, la richiesta del centrocampista giallorosso però sarebbe di 2,5 milioni a stagione di base fissa per poter arrivare con i bonus a 3. Continuano il pressing la Juventus e il Tottenham.

FUTURO DE ROSSI – Il futuro di Daniele De Rossi, come noto, non sarà nella Roma. Il centrocampista giallorosso ha palesato la volontà di continuare a giocare e prende sempre più quota l’ipotesi Boca Juniors, con l’allenatore del club argentino ad aprire le porte al capitano: “De Rossi non è l’unico giocatore che ha mostrato voglia di venire al Boca. Sto parlando di giocatori importanti, ne ho sentiti molti. Ma da qui a che questa utopia diventi realtà c’è molta differenza”. Quella legata all’Argentina, però, non è l’unica pista per De Rossi: possibile anche da subito un posto da allenatore, magari iniziando da vice.

SENTI CHI PARLA – Sulle principali frequenze radiofoniche romane, ci si divide tra discussioni sul futuro del club e della squadra e sull’ultima di Daniele De Rossi con la maglia della Roma. Max Leggeri, ai microfoni di Centro Suono Sport, è molto duro con la società: “Dopo 615 presenze con la maglia della Roma, è stato allontanato in maniera vergognosa, con un laconico tweet, l’ultimo capitano di un calcio romantico e passionale: più ci penso e più questa ferita fatica a rimarginarsi. Domenica sarà la festa di De Rossi, ma gli inutili propagandieri di corte temono ovviamente che si possa mixare al saluto per DDR, anche la sacrosanta contestazione al presidente più assente della storia di questo club”. Alessandro Austini, intervenuto a Tele Radio Stereo, ha provato a fare chiarezza sulla situazione allenatore: “Percassi è uno forte e non vuole farsi mettere i piedi in testa da nessuno, Gasperini ha un contratto per altri due anni con l’Atalanta. Gasperini non ha firmato con la Roma, sta pensando a Sassuolo-Atalanta. Non è che il giorno dopo arriva a Trigoria, ci vuole tempo. Petrachi non può formalmente lavorare per la Roma in questo momento. Comunque Gasperini ha portato tre volte in Europa l’Atalanta, quest’anno forse in Champions, e due volte il Genoa”.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here