NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

NIENTE PINZOLO – Dopo l’anticipazione di Romanews.eu è arrivata l’ufficialità della Roma: la squadra non partirà per il ritiro di Pinzolo previsto dal 29 giugno al 7 luglio. “Non è stato semplice prendere questa decisione – le parole del CEO Guido Fienga – ma a seguito di un confronto tra l’allenatore e lo staff dell’area sportiva è stata presa la decisione di posticipare l’inizio della preparazione per assicurarci che la squadra sia nel miglior stato di forma possibile in vista della nuova stagione. Comprendiamo il disagio arrecato ai tifosi che avevano già prenotato viaggio e alloggio a Pinzolo per seguirci durante il ritiro estivo e stiamo cercando la soluzione migliore che possa alleviare il dispiacere causato da questa comunicazione giunta in ritardo”. È stata creata una casella e-mail dedicata ai tifosi che vorranno mettersi in contatto con il Club. Coloro che dopo l’annuncio del ritiro avevano prenotato presso una struttura in Val Rendena, in una data compresa tra il 29 e il 7 luglio, potranno scrivere a pinzolo@asroma.it inviando i dati di conferma del soggiorno e saranno contattati direttamente dalla società. Nei prossimi giorni sarà annunciata la nuova data di inizio della preparazione estiva.

LE REAZIONI – Non si è fatta attendere la risposta del sindaco del Comune di Pinzolo Cereghini che, ai microfoni di Rete Sport, ha espresso tutta la sua delusione per l’annullamento del ritiro: “Mattinata difficile, il contratto è stato firmato con la nostra organizzazione turistica da poco e avevamo estrema sicurezza dell’arrivo della Roma in Val Rendena. Eravamo tranquilli fino a ieri sera. La difficoltà del territorio ora è immensa, non si tratta soltanto di pagare delle penali per quanto ci riguarda. La Roma ci ha chiesto la disponibilità ad ospitarla all’ultimo minuto, abbiamo lavorato tantissimo per avere i giallorossi qui. Azioni da parte nostra verso la Roma? Sarà l’ente turistico a valutare. Le aspettative del territorio erano ben altre, non parliamo solo di penali. Anche i tifosi romani che si erano impegnati già per seguire la squadra saranno molto delusi. La mia amarezza è estremamente alta, le altre scelte della Roma non ci riguardano. Posticipare il ritiro? Non ce ne sarebbero i tempi, abbiamo già fatto i miracoli per garantire alla società la nostra ospitalità. Dico ai tifosi romani che volessero visitare comunque la Val Rendena che saremo pronti ad accoglierli e sarebbero i benvenuti. La nostra delusione riguarda solo la Roma come società. Futuro ancora con Roma? Presto per dirlo, valuteremo. Questo episodio ci dovrà far riflettere per avere delle certezze maggiori. Non è solo la serietà del ritiro, ma anche nostra che ospitiamo di tifosi: siamo noi a promuovere l’evento”.

EL SHAARAWY-SHANGAI – Continua la trattativa tra El Shaarawy e lo Shangai Shenua. Il club cinese ha presentato una proposta indecente al numero 92 giallorosso: un contratto triennale da 16 milioni all’euro. Manca, però, l’accordo tra le due società: i cinesi non vorrebbero offrire più di 12 milioni per il Faraone e al momento la Roma sarebbe disposta a far scendere il prezzo solo da 20 a 18 milioni. Una cifra che potrebbe soddisfare entrambe le parti si aggirerebbe intorno ai 15 milioni. Ora il giocatore si trova in vacanza ad Ibiza e riflette sul futuro.

CALCIOMERCATOManolas e Dzeko sono sempre più vicino all’addio. Il difensore greco è ormai ad un passo dal Napoli che verserà 34 milioni di euro Roma, che poi prenderà Diawara per 18 milioni di euro più due di bonus. Per quanto riguarda l’attaccante bosniaco, invece, sembra finalmente essersi sbloccata la trattativa con l’Inter: i nerazzurri mettono sul piatto 10 milioni di euro più il cartellino del giovane Vergara. Intanto, il portiere Romagnoli si accasa, dopo Ponce, allo Spartak Mosca in un affare da 2-2,5 milioni di euro, mentre Bruno Peres sembra essere molto vicino alla firma con il Besiktas. Spente sul nascere, invece, le voci di un possibile maxi-scambio tra Roma e Juventus con Zaniolo e Luca Pellegrini sul piatto per Higuain, Perin e Spinazzola. Sul fronte entrate, non si molla Barella: la Roma sarebbe pronta a mettere sul piatto 35 milioni di euro più i cartellini di Gerson e Defrel.

VILLA STUART – Dopo la prima giornata di visite mediche a cui sono stati sottoposti 30 giocatori giallorossi, anche oggi Villa Stuart ha ospitato una delegazione romanista. E’ stato infatti il turno di Paulo Fonseca con il suo staff e di Diego Perotti che si sono sottoposti ai controlli di inizio stagione. Il tecnico portoghese è apparso sereno e sorridente pronto a concedersi ai selfie con i pochi tifosi presenti.

NZONZI – Ieri i giocatori della Roma si sono recati a Villa Stuart per le rituali visite mediche di inizio stagione e l’assenza, non prevista, di Steven Nzonzi ha suscitato clamore. Poche ore dopo, però, il francese è stato immortalato in un video condiviso su Instagram, su un aereo diretto in Svizzera, per volare da Parigi a Ginevra, dove ora starebbe attendendo notizie dal suo procuratore. Le immagini hanno inevitabilmente scatenato le reazioni dei tifosi giallorossi a cui la sorella, autrice del video, ha risposto pubblicando una storia sui social: “La gente è pazza. Gli allenamenti sono stati posticipati alla prossima settimana. Ora possiamo partire? Dovreste saperlo se siete dei tifosi…”. La separazione dalla Roma sembra ormai inevitabile: sul centrocampista ci sarebbe il Lione che avrebbe già contattato il padre.

TOTTI – Francesco Totti ha da poco detto addio alla Roma in veste di dirigente e ora si aspetta di capire quale sarà il suo futuro dopo le vacanze. Intanto dal Qatar arrivano novità rivelanti: come riportato dall’Adnkronos, l’ex capitano giallorosso potrebbe presto diventare ambasciatore dei Mondiali di calcio del 2022. Molti membri del comitato organizzatore starebbero spingendo affinché l’ex numero 10 rivesta questo importante ruolo, cercando di superare le resistenze di altre nazioni. Totti gode di enorme popolarità nell’emirato, cosa che giocherà senza dubbio a suo favore.

SENTI CHI PARLA – Sulle principali frequenze radiofoniche romane il tema principale di discussione è il calciomercato. Daniele Lo Monaco, intervenuto a Tele Radio Stereo, non ha chiara la strategia del club: “In questo momento non sto capendo l’idea di fondo della Roma, non trapelano le teorie di Trigoria e parlano gli altri. La perplessità mi raggiunge nel leggere certe operazioni tipo quella che si potrebbe intavolare con la Juventus: Zaniolo e Pellegrini a Torino con Higuain, Spinazzola e Perin a Roma. Questa operazione mi sembra suicida e incoerente con quello che hanno raccontato negli anni scorsi. Dieci milioni più Vergani per Dzeko ad oggi mi sembra un’operazione senza senso”. Max Leggeri, a Centro Suono Sport, critica il progetto della società: “I tifosi romanisti, quotidianamente, vagabondano in giro per la città smarriti, guardano l’orizzonte, con la speranza che possa arrivare qualche sorpresa. Si naviga a vista, la Roma prosegue con la politica dei saldi di fine stagione, perseguendo un unico progetto “TAC” tiramo a campà. La domanda unica che circola dentro Trigoria è “oggi chi se vennemo””.

Alessandro Tagliaboschi

Print Friendly, PDF & Email

6 Commenti

  1. Ora mi raccomando, iniziate a insultare Diawara senza motivo. È un signor giocatore, cattivo e con le palle. E non c’entra niente con la cessione di Manolas, tanto si sapeva sarebbe partito. A me dispiace ma si va avanti. Magari vengono Ismailly e Mancini. Forza Roma

    • Sereno Gabriele gli insulti se li prende sempre e solo Pallotta che per mascherare una probabile tournè in America (vista la situazione del Milan) ha già mandato avanti Fonseca facendogli annunciare la disdetta del ritiro a Pinzolo… Ennesima figura di merda! Io “dico”… Schiatta tanta brava gente… E i stxxxxi rimangono sempre vivi…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here