GENOA-ROMA – Dopo la sosta natalizia ritorna il campionato. La Roma riparte dalla trasferta di Genova, dove sarà ospite dei rossoblu di Juric nel match in programma domenica 8 gennaio alle ore 15. Romanews.eu vi racconta tutte quello che c’è da sapere sul match, tramite tutte le lettere dell’alfabeto, dalla A alla… Z.

A come Andata. La sfida contro il Genoa chiude il girone d’andata dei giallorossi. Dopo la sfida di Marassi la squadra di Spalletti sarà attesa da una nuova trasferta, ad Udine contro l’Udinese il 15 gennaio.

B come Badelj. Ricomincia il campionato, ma la testa vola anche al mercato aperto da pochi giorni. Badelj, centrocampista della Fiorentina, è uno dei nomi caldi per la mediana giallorossa, profilo che Spalletti segue da diverso tempo.

C come Cattivi. La nomina del Genoa precede i rossoblu: i liguri sono la terza squadra che ha ricevuto più cartellini gialli in stagione, ben 48. Più cattivi dei genoani soltanto Empoli e Cagliari, a quota 54.

D come Difesa a tre. Contro il Genoa la difesa potrebbe essere di nuovo schierata a tre. In ogni caso molto dipenderà dalla presenza di Manolas, rientrato in gruppo a metà settimana ma non ancora al meglio fisicamente.

E come El Shaarawy. Complice l’assenza di Salah, impegnato con il suo Egitto in Coppa d’Africa, El Shaarawy si candida seriamente per una maglia da titolare. Il Faraone ha un passato nel Genoa, club con il quale ha esordito in Serie A: Il 21 dicembre 2008 entrando all’83’ della partita Chievo-Genoa (0-1).

F come Ferraris. Quella di domenica sarà la 50esima sfida tra giallorossi e rossoblu in terra ligure. Nei precedenti 49 incontri la Roma ha trionfato soltanto in 9 occasioni. Si registrano 15 pareggi e 25 successi del Grifone tra le mura del Ferraris.

G come Generale Rincon. Quella tra Genoa e Roma sarà una sfida senza Rincon, centrocampista venezuelano che sul finire di dicembre sembrava vicinissimo alla Roma. All’apertura del mercato il calciatore è stato acquistato a titolo definitivo dalla Juventus.

I come Indisponibili. Per la Roma rientrano gli infortunati Paredes e Manolas. In settimana si è fermato nuovamente Vermaelen per un problema muscolare, un edema al soleo sinistro. Out anche Salah, impegnato in Coppa d’Africa con l’Egitto. Per i rossoblu fuori Veloso (lesione al bicipite femorale) e Gakpé (Coppa d’Africa).

L come La Prima Volta di Juric. Il tecnico croato è alla sua prima stagione in Serie A, dopo aver portato il Crotone nella massima serie grazie alla grande cavalcata della scorsa stagione. Il marchio di fabbrica dell’ex calciatore è la difesa a 3, ma ora dovrà risistemare la squadra dopo la partenza di Rincon e Pavoletti.

M come ‘Monito’ Perotti. Non solo El Shaarawy anche Perotti è uno degli ex della sfida. L’argentino è approdato alla Roma lo scorso gennaio, dopo aver collezionato 45 presenze e 5 gol con la maglia dei rossoblu. Già 10 i gol realizzati invece con i giallorossi, in 38 apparizioni.

N come Nainggolan. Appuntamento speciale per Radja Nainggolan. Il belga ha fatto il suo esordio in Serie A con la maglia della Roma proprio contro il Genoa, il 12 gennaio 2014 allo Stadio Olimpico. Pochi giorni prima l’esordio assoluto, in Coppa Italia, contro l’altra squadra di Genova, la Sampdoria.

O come Obiettivi. La Roma non molla la Juventus, nonostante il distacco in classifica. Il laterale Emerson Palmieri punta in alto: “Scudetto? Non è finita, pensiamo partita per partita”, le parole del giallorosso in vista della sfida di Genova.

P come Pavoletti out, Pinilla in. Il Genoa ha perso la sua punta di diamante, l’attaccante Pavoletti che si è accasato al Napoli. In sostituzione dell’attaccante la squadre genovese ha acquistato Pinilla dall’Atalanta, che dovrebbe essere a disposizione già per la sfida con la Roma.

Q come Quote. L’incrocio tra Genoa e Roma promette spettacolo. Secondo i bookmaker, l’over è pagato 1,68 volte la posta, con la stessa quota anche il goal. I giallorossi sono favoriti: un successo degli ospiti è bancato a 1,80.

R come RizzoliE’ Rizzoli il direttore di gara designato per la sfida di domenica tra Genoa e Roma, alla sua prima sfida tra liguri e capitolini. Il fischietto di Modena ha arbitrato i giallorossi in 35 occasioni, con un bilancio di  14 successi, 9 sconfitte e 12 pareggi.

S come Serie Negativa. La squadra di Juric non trova la vittoria dal 27 novembre, quando la Juventus cadde pesantemente a Marassi (3-1). Dopo quella sfida un pareggio con il Chievo, poi tre sconfitte consecutive con Inter, Palermo e Torino. Nelle restanti 8 gare casalinghe 4 pareggi e 4 vittorie.

T come Trasferte. Due trasferte consecutive per la Roma, che dopo il Genoa affronterà l’Udinese. Per i giallorossi in stagione bilancio negativo lontano dall’Olimpico, dove al contrario la squadra di Spalletti è perfetta. Tre vittorie, due pareggi e quattro sconfitte per i romani lontani dal proprio impianto.

U come Ultimo incrocio. L’ultimo incrocio in quel di Marassi risale a maggio 2016, quando la Roma ebbe la meglio sui rossoblu, 3-2 in rimonta. In rete per la squadra di Spalletti Salah, Totti ed El Shaarawy.

V come Ventitre. Il pareggio tra Genoa e Roma manca da ben 23 anni. L’ultimo segno X uscito dalla sfida risale al 13 settembre 1992, quando a Genova la sfida terminò 0-0.

Z come Zero sconfitte. Al rientro dalla sosta natalizia Spalletti non conosce sconfitta sulla panchina della Roma. Nei quattro precedenti alla ripresa del campionato il tecnico ha fatto registrare tre successi ed un pareggio.

Gian Marco Torre

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here