LE INTERVISTE DEL DOPOGARA
Totti in zona mistaMa sull’espulsione? “Ha detto (l’arbitro, nbdr) che la palla era troppo alta per dare il rosso”Era espulsione tutta la vita: “Sì sì”.Spalletti a Roma Channel”La prestazione? Una bella partita. Noi potevamo fare 3-4 gol, ma poi occorre analizzare il risultato e il risultato è una sconfitta. Su Biava? L’arbitro è bravo, ci ha arbitrato nel derby, la Supercoppa. Mi attengo a questo. La Roma oggi era nelle condizioni di fare la partita. Abbiamo inserito 14 giocatori di qualità. Le possibilità di fare risultato ce le avevamo. Burdisso? Aggiunge qualcosa in più sotto l’aspetto caratteriale. Lotta su tutti i palloni. Menez? Molto bene. E’ in condizione”.Spalletti a SkyLa sconfitta è qualcosa che fa male…
“La mia squadra ha giocato come doveva, ha fatto una partita importante sotto tutti i punti di vista, il Genoa ha fatto molto bene come noi, sono stati più bravi, probabilmente più attenti nello sfruttare alcune situazioni, noi più lineari”.Sono arrivati 3 gol, è un dato che può preoccupare?”Sì, è un dato che sicuramente nel modo di lavorare deve far riflettere, però poi bisogna andare a vedere le situazioni”.Raccoglie la provocazione di Mourinho di lavorare bene e meglio?”No, secondo me è semplice il discorso, è inutile che ci giri intorno: chi augura l’insuccesso pubblico altrui è uno che manca di rispetto, io l’insuccesso altrui non l’ho mai augurato. Poi, io ho una squadra forte ed è giusto che debba vincere, quello è giustissimo. Se riescono a trovargli il trequartista giusto l’ha discreta anche lui”.Dove manca programmazione e organizzazione?”Io sono uno che lavora con la Roma a braccetto, ho sempre lavorato dentro i parametri della società andando a costatare quelle che sono le operazioni da fare, però se si arriva a giocare la prima partita ed è dall’anno scorso che si sa che bisogna prendere un centrale, poi da tutti mi viene chiesto di vincere il campionato… Le possibilità societarie e le operazioni di mercato sono da chiedere alla società, non a me. Secondo me la Roma ha la squadra per vincere, è fortissima, poi naturalmente ci sono tempistiche e cose che bisogna affrontare in maniera corretta e seria”.Burdisso a Roma Channel:Alla fine è arrivato il gol di un giocatore che in campo non doveva esserci più”La Roma ha giocato bene, abbiamo giocato una bella partita. Credo che abbiamo avuto possesso palla, non abbimo subito il loro gioco, anche se sono bravi. Abbiamo preso tre gol, ma possiamo migliorare in questo. La Roma è una squadra che può lottare fino alla fine. Giochiamo bene”.La tua personalità in difesa è stata notata da tutti, tifosi compresi. Come hai valutato la tua prova?”Sono veramente contento. Volevo arrivare ieri per poter giocare oggi. Io sono così, dò tutto in campo. La Roma è una squadra bellissima, con dei bellissimi tifosi. Speriamo che quest’anno sia un anno positivo per tutti noi”.Domenica c’è Roma-Juventus. IN difesa la Roma ha tre nazionali, Mexes, Burdisso, Juan.”Sì, questa è una squadra con tanti nazionali. Questo inizio stagione ci vede impegnati ogni tre giorni, adesso giocedì in Europa League, poi già domenica contro la Juve. Io ho parlato con il mister. Sono sempre a sua disposizione”.Dove può arrivare la Roma?”Son venuto qui per vincere. E’ quello che voglio fare”.Taddei a Roma Channel: “L’arbitro? Non ricominciamo come gli anni scorsi, cerchiamo di concentrarci e di fare meglio nelle prossime partite. Sappiamo che possiamo dare di più, abbiamo avuto tantissime opportunità e non siamo riusciti a concludere. Speriamo che la fortuna ci dia una mano in futuro, oggi non è stato così. Il giocatore che non è stato espulso ha fatto il 3-2. Rimane l’amarezza. È un campo difficile, faceva un caldo importante. La squadra si è comportata bene, abbiamo corso novanta minuti. Siamo stati sfortunati a non riuscire a trovare un altro gol,. Meritavamo di più, ma servirà per capire che nessuno ci regala nulla. Lavoreremo come sempre. Cassetti? Era rigore, ma non vogliamo lamentarci, sennò poi la Roma è sempre quella che piange e non vogliamo sia così. Io sto bene e voglio recuperare e fare quello che non ho fatto l’anno scorso”.Pizarro alle radioMolta amarezza…”Guarda io sono molto tranquillo, abbiamo giocato bene siamo stati all’altezza. Speriamo che la nostra dirigenza si faccia sentire, noi non ci stiamo a farci prendere in giro. Vogliamo dimostrare di esserci e di non farci prendere in giro. Poi l’arbitro ci ha detto che la palla era troppo alta. Siamo un po’ perplessi francamente. Abbiamo fatto capire di esserci e questo è importante. CI hanno giocato contro ancora una volta. Poi la cosa che mi lascia stupito è la motivazione che ci ha dato l’arbitro”C’è tanta rabbia…”Questa squadra vuole rifarsi la prestazione c’è stata stasera. Purtroppo c’è tanta rabbia, uno lavora tanto e non si riesce a vincere per questioni che mi infastidiscono”.Tirando le somme?”La prestazione c’è, noi siamo andati in vantaggio e loro hanno vinto solo su palla ferma. Quindi come dire la Roma c’è”.Nessuno parla di quarto posto, tu come la pensi?”Al completo ci siamo. Dobbiamo essere umili e correre per il compagno. Ripartiamo da stasera la Roma c’è”.Pizarro a Roma Channel“Rabbia e presa in giro con la risposta che ci ha dato. Ci ha detto che la palla era alta. Dai. Spero la nostra presidente ci sia vicina, noi non ci stiamo, volevamo dare una vittoria ai nostri tifosi. La sconfitta ci amareggia, non la meritavamo,. La Roma ha dimostrato di esserci, vogliamo rifarci dopo una annata negativa. Burdisso ha dimostrato di essere un campione, sa quello che vuol dire vincere. Ci darà entusiasmo”.Motta alle radioUn errore evidente dell’arbitro…”Non ho mai parlato dell’arbitro e non vorrei partire così ma ognuno di noi ha visto cosa è successo”.E poi proprio lui ha segnato…”Quelle sono coincidenze le immagini le abbiamo viste tutti. Una buona Roma comunque abbiamo creato tanto e non era facile. E dispiace giocare bene e perdere. Ora archiviamo e ripartiamo”C’è amarezza?”Tornare a mani vuote dispiace dopo aver giocato alla grande”.Sull’esordio di Burdisso.”Buonissima partita”.Taddei alle radioGrande amarezza…”Non voglio parlare dell’arbitro, sbagliamo sempre noi. Siamo consapevoli di aver fatto una buona gare. Risultato amaro”.Cosa vuoi dire?”Meritavamo di più io non voglio parlare dell’arbitro. Non mi voglio lamentare di niente”.Che inizio è stato per la Roma”Coppa Uefa abbiamo vinto due partite. Certo potevamo fare meglio ma ora lavoreremo bene per vincere”.Cosa ti disturba della partita di stasera?”Abbiamo creato tanto potevamo finalizzare meglio”.Su Menez”Menez ha grande prospettive per essere un fuori classe. Si allena bene ed è giovane”Come stai tu?”Mi sto allenando bene, mi sento bene e ho fatto tutta la preparazione vorrei contribuire di più”Su Burdisso…”E’ un difensore da rispettare non è facile è arrivato ieri senza allenarsi con noi e ha giocato bene”.Avete parlato negli spogliatoi?”Si e dobbiamo avercela con  noi stessi, sappiamo di poter fare di più e non vogliamo farci distrarsi da nulla”Cosa è mancato stasera?”I gol, abbiamo costruito tanto e loro ci hanno punito”.Gasparini a SkyChe organico ha il Genoa?Non lo so, abbiamo cambiato molto, penso che ci vogliano un po’ di giornate, però è indubbio che sotto l’aspetto delle motivazioni caratteriali, l’organico fa ben sperare, ha lavorato bene da subito, ha centrato nella settimana due partite importanti. Vincere contro questa Roma è stata davvero un’impresa, questa partita è stata veramente vinta con tante qualità, anche forse con un pizzico di fortuna, però il Genoa ha meritato, se no sarebbe riduttivo nei confronti della squadra, ha giocato ala pari contro una grandissima squadra. È stata una partita difficile. Da parte nostra ci sono margini di miglioramento, però non è detto che questo porti ad avere sempre risultati importanti come stasera. La base è indubbiamente valida e i risultati sono confortanti ed è confortante l’atteggiamento della squadra.
Possiamo definire questo Genoa più completo?Non abbiamo perso solo Milito e Motta, abbiamo cambiato anche il portiere, è andato via Ferrari, ci mancano Jankovic e Palladino, mercoledì abbiamo perso Bocchetti. Non poca roba.
Criscito a Sky“Anche nel primo tempo abbiamo creato. La Roma è una grande squadra che è venuta qui per giocarsela. Ci siamo confermati rispetto all’anno scorso. Abbiamo perso giocatori importanti ma il mister è bravo a tenere il gruppo unito. Sono arrivati attaccanti di livello come Crespo, Floccari e Palacio. Bisogna continuare su questa strada. Il gol? Si forse è il più bello della mia carriera”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here