ROMA-SASSUOLO, LE INTERVISTE – Tutte le dichiarazioni di De Zerbi, allenatore neroverde, in occasione di Roma-Sassuolo, match della diciottesima giornata di Serie A.

DE ZERBI A SKY SPORT

La facilità con cui l Roma tornata spazio nella piena difensiva sono meriti loro o demeriti vostri?
Partita strana perché dopo il gol non gol abbiamo smesso di giocare. Avevano iniziato bene la partita. Alla prima palla che ci hanno preso alle spalle abbiamo preso gol. La responsabilità è mia è forse non siamo ancora pronti per lo step che volevo io.

Un episodio può condizionare così un gruppo?
Non so se sia stato questo, ma non avevamo entusiasmo di giocare, la cattiveria necessaria a vincere il corpo a corpo. Cancelliamo questa partita e ci prepariamo alla prossima.

È mandando lo spunto di qualità nell’ultimo passaggio.
Non sono triste, mi dispiace perché quando possiamo chiediamo a noi stessi di fare il salto di qualità. Siamo testardi è ci arriveremo, non so quando. Mi prendo la responsabilità per il miglioramento e non per piangerci addosso.

L’Europa rimane un obiettivo nonostante il passo falso.
Abbiamo 25 punti e forse ne meritavamo di più. Nessuno ci ha regalato niente. Stiamo cercando di alzare l’asticella.

DE ZERBI IN CONFERENZA STAMPA


L’aveva preparata per venirla a vincere?
Non mi è sembrata una squadra troppo sbilanciata, ho fatto di peggio.

Voleva disturbare la partenza di Kolarov che tocca sempre tanti palloni?
Ho voluto utilizzare più giocatori, perché quelli che hanno giocato sabato scorso oggi l’hanno pagata. Noi non siamo abituati a giocare ogni 3 giorni. Al di là di questo abbiamo fatto male oggi e meritato di perdere. Cerchiamo di metterla subito da parte, in 17 partite questa è quella che abbiamo fatto peggio. Siamo tutti responsabili, io per primo.


Nelle ultime 9 partite avevate perso una sola volta. Ma un episodio come il gol, non gol ha potuto incidere così tanto?
No, ho detto alle tv che dopo quell’episodio siamo spariti, ma non che è dipeso da quello. Oggi siamo mancanti.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

1 commento

  1. Finalmente un mister che racconta obiettivamente come sono andate le cose, altro che partite già decise come detto da un suo giocatore. Secondo me, ultimamente certe esternazioni si stanno lasciando troppo passare, specialmente quelle che dubitano della regolarità della partita. Onore a De Zerbi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here