CONFERENZA STAMPA VERETOUT – Tutti gli argomenti trattati da Jordan Veretout in occasione della conferenza stampa di presentazione tenutasi oggi a Trigoria.

RUOLO IN CAMPO – “Ho ricoperto tutti i ruoli che evidentemente sono tutti ruoli molto diversi. Dicevo l’altra volta che davanti alla difesa era un ruolo nuovo e ho imparato molto acquisendo molta maturità. Un ruolo diverso in cui occorre maggiore riflessione rispetto a una posizione più offensiva, ma soprattutto in questo nuovo ruolo devo continuare e progredire ogni giorno. E’ diverso giocare a 3 o 2 a centrocampo, a 3 il mio ruolo sarebbe più di mezzala quindi con una propensione ad attaccare maggiore, mentre a 2 occorre trovare il giusto equilibrio tra i due mediani per dare propensione offensiva, ma soprattutto per garantire sicurezza nella propria metà campo”.

LA SCELTA DELLA ROMA – “Ho scelto la Roma perché è un grande club. La Roma è una grande squadra che disputerà l’Europa League avevo davvero voglia di venire qui, in questo grande club. Rappresenta un passo avanti per la mia carriera. Oggi sono qui e sono molto felice, questa è la mia scelta la mia volontà di venire in questo grande club in una bellissima città, ho dei compagni fortissimi e quest’anno vogliamo fare davvero qualcosa di bello. Ho firmato e come ho detto ha influito quello che ci siamo detti con il mister e sono felicissimo di essere qui”.

I TIFOSI – “Per i tifosi dico che sono straordinari. Quando ho giocato qui ho trovato sempre un ambiente bellissimo. Il proposito è quello di fare una bella stagione e regalargli soddisfazioni”.

FONSECA – “Ho parlato anche al telefono con il mister e le sue parole mi sono piaciute molto, mi hanno convinto. Una telefonata in cui mi ha manifestato il fatto che gli piacessi come calciatore e cercava le mie caratteristiche e mi voleva fortemente nella sua squadra. Sono state parole di fiducia che mi indubbiamente hanno convinto subito e non mi hanno fatto più tornare indietro sulle mie decisioni”.

I CALCI PIAZZATI – “Vedremo se alla Roma calcerò le punizioni e i rigori come facevo alla Fiorentina, qui ci sono dei giocatori che già le calciano io comunque continuerò a prepararmi su questo, ne parleremo. Ora conta prepararsi al meglio per la stagione”.

IL CAPITANO – “Florenzi? Non ho ancora parlato con lui direttamente, non abbiamo avuto modo. Al mio arrivo mi ha mandato un messaggio molto gentile è stato molto caloroso e mi ha fatto un enorme piacere riceverlo. L’ho subito ringraziato e sicuramente nei prossimi giorni avremo modo di parlare”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

3 Commenti

  1. Che cosa hanno detto i tifosi che seguivano la diretta streaming su Facebook?

    “Aho ma questo sta da 2 anni in Italia e non parla italiano?!?”

    “Aho questo sta da 3 anni in Italia e ancora non parla una parola d’italiano?!?”

    “Aho na questo dopo 4 anni in Italia ancora nun parla italiano?!?”

    Che bell’ambiente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here