NOTIZIE AS ROMA – E’ in corso in questi giorni il torneo degli Star Sixes,  un Mondiale di calcio a 6 tra vecchie glorie. Tra questi, nell’Italia è presente Paolo Di Canio che a margine dell’evento è tornato a parlare di Roma. L’ex attaccante biancoceleste, ha parlato dell’arrivo di Monchi e dell’andamento del mercato giallorosso: “Si sapeva che non sarebbero arrivati campioni affermati, ma giovani talenti che hanno fatto una o due stagioni positive. Però è difficile – aggiunge la punta – che si accetti una rivoluzione del genere dopo un secondo posto. E’ difficile pensare: ‘Adesso vendiamo due calciatori importanti, sistemiamo i conti e guardiamo al lungo periodo’. Soprattutto dopo il secondo posto dell’anno scorso“.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

12 Commenti

  1. DI CANIO PAUL NON E’ LAZIALE PARLA DA SIMPATIZZANTE DEL GIOCO CALCIO CHE ESPRIME UN GIUDIZIO.
    QUELLO CHE AFFERMA LO PENSIAMO, SBAGLIANDO, IN MOLTI. ASPETTIAMO LA FINE DELLA CAMPAGNA ACQUISTI E CESSIONI, E DEFREL + MAHREZ O QUADRADO O SUSO PERCHE’ NO, ….MIGLIORANO INSIEME AGLI ALTRI LA ROSA. IL MILAN PER ES. HA FATTO COSE INCREDIBILI MA PROVIAMO A PENSARE ALLA ROMA CHE RIPARTENDO DA 0 COME IL MILAN ACQUISTASSE NAJNGOLLAN DZEKO MANOLAS STROOTMAN FLORENZI MAHREZ ETC ETC

  2. Se sei un tifoso con i paraocchi che pensa di essere fermo al 1960, forse si. Il fair play finanziario non era ancora stato neanche pensato, nel 2017 abbassando il monte ingaggi e riparando “velocemente” i danni di cinque anni di Sabbatinismo, mi pare un ottima ripartenza, soprattutto se poi vengono, Mahrez e Defrel.

    • i danni non so se sabbatini (che non ho mai amato, anzi!!) ma de pallotta, quindi non li risani come al solito li sposti all’anno dopo… se poi ad agosto non passa lo stadio magari se leva dalle p*lle

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here