ROMA BARCELLONA, LA CRONACA – Buona la seconda. Dopo la sconfitta per 4-1 nel primo impegni di International Champions Cup, la Roma rialza la testa nel secondo match vincendo per 2-4 contro un Barcellona di Valverde molto sperimentale. I blaugrana vanno in vantaggio ad inizio gara con Rafinha, uno dei migliori in campo, per essere poi raggiunti sul finale di tempo dal gol di El Shaarawy su assist di Justin Kluivert. Nella seconda frazione, Barcellona di nuovo in vantaggio grazie alla rete di Malcom. Nel finale, però, tra i molti cambi, la Roma esce fuori: pareggio di Florenzi, vantaggio con Cristante ed infine, sigillo sul match con il gol di Diego Perotti su calcio di rigore. Prossimo appuntamento l’8 agosto contro il Real Madrid a New York.

Dall’AT&T Stadium
Alessandro Pagnotta

ROMANEWS.EU SEGUE L’EVENTO IN DIRETTA

LE FORMAZIONI UFFICIALI

ROMA (4-3-3): 1 Olsen (46′ Mirante); 24 Florenzi, 44 Manolas (60′ Jesus), 15 Marcano (75′ Fazio), 18 Santon (60′ Lu. Pellegrini); 7 Pellegrini (60′ Cristante), 16 De Rossi (60′ Gonalons), 6 Strootman (60′ Pastore); 34 Kluivert (60′ Perotti), 9 Dzeko (60′ Schick), 92 El Shaarawy (11′ Kolarov).
A disp.: 45 Cardinali, 20 Fazio, 11 Kolarov.
Allenatore: Di Francesco
INDISPONIBILI: 2 Karsdorp, 17 Cengiz Under, 19 Coric.

BARCELLONA (4-4-2): 13 Cillessen; 22 Vidal (46′ Ballou), 5 Marlon (46′ Miranda), 15 Lenglet (60′ Palencia), 2 Semedo (60′ Cuenca); 26 Malcom (60′ Perez), 12 Rafinha (60′ Collado), 28 Cucurella (46′ Paco A.), 20 Sergi Roberto (46′ Monchu); 4 Arthur (45′ Pigui), 9 Munir (46′ Ruiz).
A disp.: 1 Ter Stegen, 18 Miranda, 23 Mingueza, 31 Ezquieta, 16 Brandariz.
Allenatore:
Valverde

Ammonizioni: Manolas (R), Pellegrini (R), Vidal (B).
Marcatori: 6′ Rafinha, 35′ El Shaarawy, 49′ Malcom, 77′ Florenzi, 83′ Cristante, 86′ rig. Perotti.

LA CRONACA

SECONDO TEMPO

90’+3 – Termina il match.

90′ – Rischia l’autogol Juan Jesus deviando un cross dei blaugrana in calcio d’angolo.

86′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL! E’ POKER DELLA ROMA! Perotti trasforma il calcio di rigore conquistato da Schick.

85′ – Grande palla in profondità di Pastore per Schick, che all’interno dell’area di rigore viene messo a terra: per l’arbitro è calcio di rigore.

83′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL DELLA ROMA! Giallorossi in vantaggio grazie al gol di Cristante che si inserisce abilmente all’interno dell’area di rigore su assist di Luca Pellegrini.

77′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL DELLA ROMA! Contropiede che parte da Schick su un errore della difesa blaugrana, il cieco Alessandro Florenzi per vie centrali, trovando poi Perotti solo all’interno dell’area che restituisce il favore al numero 24 giallorosso che mette in rete da buona posizione.

75′ – Arriva il momento del debutto stagionale per Fazio e Kolarov: escono Marcano ed El Shaarawy.

67′ – Il Barcellona continua a sprecare: sugli sviluppi di un calcio d’angolo Ballou si ritrova il pallone tra i piedi sul dischetto di rigore, ma calcia alto.

65′ – El Shaarawy prova su calcio di punizione da 25 metri, ma il pallone finisce alto.

62′ – Barcellona vicino al raddoppio: imbucata per Ruiz che si ritrova a tu per tu con Mirante che compie un grande intervento.

60′ – Di Francesco decide di cambiare un po’ le carte: entra Gonalons al posto di De Rossi, Jesus per Manolas, Santon per Lu. Pellegrini, Pastore per Strootman, Cristante per Pellegrini, Schick per Dzeko, Perotti per Kluivert.

57′ – Malcom ci prova di nuovo: parte da destra accentrandosi, poi prova la conclusione verso l’angolino. Mirante para.

51′ – Ancora pericoloso Malcom da calcio di punizione, ma la palla finisce di poco alta sopra la traversa.

49′ – GOL del Barcellona! Ballou mette una palla rasoterra sul secondo palo, dopo aver vinto un rimpatto con Manolas e Malcom tutto solo appoggia facilmente in rete. Blaugrana in vantaggio.

47′ – Grande lancio di De Rossi per El Shaarawy che scatta alle spalle della difesa blaugrana e mette la palla in rete! Il guardalinee, però, sventola la bandierina: è fuorigioco.

46′ – Al via il secondo tempo: batte il calcio d’inizio il Barcellona. Unico cambio della Roma è Mirante al posto di Olsen, mentre i blaugrana ne cambiano ben 5.

PRIMO TEMPO

45’+1 – Termina il primo tempo: meglio il Barcellona nella prima parte di gara, con la Roma che pian piano è uscita fuori rendendosi più volte pericolosa. Bene Justin Kluivert e Stephan El Shaarawy.

44′ – Anche Sergi Roberto prova la conclusione dalla grande distanza che termina alta.

39′ – Ottima percussione di El Shaarawy sulla fascia sinistra, serve Dzeko a rimorchio che, però, spara alto.

38′ – Lancio delizioso di De Rossi all’interno dell’area di rigore che trova El Shaarawy tutto da solo che sbaglia incredibilmente. L’arbitro, però, avevo fischiato fuorigioco.

37′ – Momenti di tensione in campo, con Manolas che non le manda a dire ad Aleix Vidal: l’arbitro decide di estrarre il cartellino giallo per entrami i calciatori.

35′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL DELLA ROMA!! Ottima azione di Kluivert che dalla destra mette un ottimo pallone al centro dell’area di rigore che El Shaarawy con il destro gira comodamente verso la rete.

33′ – Munir va dalla distanza con una conclusione potente ma centrale, para facilmente Olsen.

29′ – Punizione da oltre 25 metri per il Barcellona: Vidal calcia alle stelle.

25′ – Grande passaggio filtrante di Strootman che trova lo scatto di Edin Dzeko che, però, viene anticipato poco prima del tiro da Semedo.

23′ – La Roma prova ad affacciarsi in avanti: buon break di Pellegrini sulla trequarti, serve Kluivert sulla fascia, ma il suo cross finisce tra le mani di Cillessen.

15′ – Rafinha si rende nuovamente pericoloso ricevendo palla all’interno dell’area di rigore e provando un tiro a giro sul secondo palo che finisce di poco fuori.

12′ – Dzeko prova il cambio di gioco e trova Florenzi che tenta un tiro al volo da fuori l’area di rigore con la conclusione che termina fuori non di molto.

8′ – Il Barcellona continua a sfondare con estrema facilità: ancora un triangolo tra Rafinha e Malcom, con il neo acquisto blaugrana che arriva a tu-per-tu con Olsen, ma è bravissimo il portiere svedese a parare

6′ – GOL del Barcellona con Rafinha: ottimo triangolo tra l’ex Inter e Munir, con il primo che arriva a calciare da dentro l’area di rigore battendo abilmente Olsen.

3′ – Ancora blaugrana pericolosi con un tiro dalla distanza di Munir bloccato bene da Olsen.

2′ – Barcellona subito pericoloso con Malcom che attacca sulla sinistra e mette in mezzo un pallone interessante che Munir non riesce a mettere in rete.

1′ – Prende al via il match: calcio d’inizio battuto dalla Roma!

PRE-GARA

Ore 4.00 – Ecco l’ingresso in campo delle squadre.

Ore 3.10 – Anche il Barcellona, sul suo profilo Twitter, comunica l’undici iniziale della gara:

Ore 3.02 – I giallorossi svolgono una rapida ricognizione sul terreno di gioco:

Ore 3.00 – La Roma, tramite i suoi profili social, rende nota la formazione ufficiale di stasera:

 

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

23 Commenti

  1. La mentalità romana ….. non della roma ….
    De rossi 20 passaggi….. 14 indietro a 5 metri…… 4 sbagliati ,quello clamoroso sul primo goal de Barça dove marcano per carità sbaglia, ma perché deve uscire perché capitan presente non esce ma si guarda gli avversari….. 2 passaggi in avanti addirittura….. palle recuperate 0…. camminando in campo…..
    Florenzi…… soliti grossi limiti fisici tecnici ma sopratutto mentali…… dopo il goal che ha fatto,notare sulla destra in difesa addirittura un tacco per cercare di superare un avversario …… facendo il solito fenomeno testa di caxxo …..
    pellegrini Lorenzo …. signori miei i giocatori veri sono altri….. guardate Cristante la fame che ha…… serve fame per giocare no fichettaggine…….
    Elsharawi…. goal a parte(lo faceva pure mi nonno con quella palla di Kluivert) eterna fighetta….. mi sono rotto i coglioni che uno invece di spaccare la porta tira tanto per tirare come se il goal per la Roma non contasse nulla…..ci vole faaameeee!!!!
    Perotti….. si è capito lontano un chilometro che sarà il prossimo ad andare…. doeghito grazie di tutto….. ma gli atteggiamenti sbagliati non li perdono a nessuno mi dispiace…… se anche si gioca solo un minuto per la nostra Roma lo si deve fare al 1000 per 100….. non c’è piu spazio per prime donne o mezze fighette……
    pastore ancora non lo giudico in toto ma si vede che ha quello che è mancato per anni alla Roma ,L ultimo passaggio e quella qualità che in alcune partite farà la differenza…… Manolas e Jesus …. mamma mia ragazzi non migliorare neanche dell 1 per 100 su errori che si commettono sempre è assurdo per un giocatore di livello internazionale …. lo trovo assurdo….. ma Manolas sappiamo che è così ma ha delle caratteristiche che fanno dimenticare il resto…. Jesus mi dispiace ma ha finito i bonus…..
    ultima cosa….. ci tengo a sottolineare come le mie non sono critiche di tecnica di gioco …. o di tattica …… le mie sono critiche di MENTALITÀ…… di VOGLIA….. di AMORE….. e di RISPETTO VERSO UNA MAGLIA CHE PER NOI È TUTTO…..!!!!! Poi si può sbagliare tutto , ma la concentrazione , la determinazione la voglia e l attegiamento giusto deve essere la PRIMA COSA DI QUESTA NUOVA ROMA!!!!!! Vedrete come Fazio e Kolarov cambieranno questa squadra…… detto tutto ciò la partita di oggi ancora non è giudicabile per condizione ma vanno visti e presi solo degli spunti senza essere né negativi ne positivi……
    quello che mi auguro è che il grande direttore prenda il mediano titolare e il terzino destro titolare …… la ciliegina sarebbe anche un esterno destro titolare ma so che è impossibile ……. i miei “sogni” sono gente con i coglioni e con la voglia …… N’Zonzi chiesa terzini ce ne sono a centinaia cattivi e bravi…… sempre immensamente forza Roma!!!!!! Ciao a tutti !!!!!!

  2. Altre 4 pappine al Barcellona… E mo’ dove stanno i criticoni (formazione sbagliata? e meno male!)? Avete finito de gufà e de dire fesserie?
    Non è che una partita estiva, ma che bella soddisfazione! Come la sconfitta col il Tottenham non era una tragedia questa vittoria non è un traguardo, ma di sicuro rimette a sedere un po’ di gufi.
    Ha segnato Malcom? Ecchissene, ha segnato pure El Shaarawi che alcuni DS da baretto volevano già fuori dalla squadra a inizio Luglio, ha segnato Cristante che i soliti tristoni hanno già scartato, Schick ha guadagnato un rigore su passaggio di Pastore… i DS da baretto per ora son serviti!

    • Caro vecchio lupo, ormai nemmeno vincere contro il Barcellona va bene. Oltre a considerare che gli avversari avevano molte riserve, bla,bla,bla, adesso si è arrivati addirittura a contare il numero di palle toccate, i passaggi a destra sinistra e indietro, scatti ,tiri, i nuovi perchè…….i vecchi perchè……che tristezza!!

      • Hai ragione, avevano riserve. Ma le riserve del Barcellona si chiamano Malcom…. Anche noi avevamo “riserve” e molti nuovi arrivi, con una settimana di preparazione in meno del Barca. E DiFra ha sperimentato anche nuovi accoppiamenti, il che ha reso le cose più complicate. Tutto sommato direi che gli handicap (intesi come aumento di difficoltà) si sono equivalsi.
        Come detto, non mi esalto ora come non mi sono depresso dopo il Tottenham. Però, inutile nasconderlo, la soddisfazione c’è tutta 🙂
        E non credo che al Barca abbia fatto piacere perdere 4-2 di fronte al pubblico internazionale (tra lo stadio e la TV c’era una folla a seguire l’incontro). Non proprio una bellissima figura, venendo dopo l’eliminazione di CL. Ripeto: conta il giusto, ma dal punto di vista dell’immagine di fronte agli americani, conta tanto (merchandising, immagine, ….)

    • Ammazza oh, ha segnato El Shaarawi (che un altro po’ ne faceva 2), ha segnato Cristante, ha segnato Florenzi e ha segnato Perotti…
      (vogliamo fare la conta su quanti di questi ho letto “deve venderlo subito” o “abbiamo preso un pippone”?)
      Vbbè, almeno a decidere ci stanno Monchi e DiFra (della serie, non abbiamo vinto tirando i dadi)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here