ALLENAMENTO AS ROMA – La Roma, dopo la brutta sconfitta per 3-1 contro il Torino, scende in campo al centro sportivo Fulvio Bernardini di Trigoria. Questa mattina, prima parte in palestra e scarico muscolare per chi ha giocato ieri contro i granata. Poi, fase atletica: circa un’ora e quaranta di navette e corsa con continui cambi di ritmo. Vermaelen, alle prese con un principio di pubalgia, continua il lavoro personalizzato, ma si è affacciato in gruppo per le esercitazioni tattiche.

A seguire, la squadra viene divisa per reparti: dalle 12 si allena la difesa; dalle 14 il centrocampo e dalle 16 l’attacco. L’obiettivo di mister Spalletti sarebbe quello di lavorare con il gruppo separato per aumentare la concentrazione e migliorare gli automatismi. Presente per tutta la durata della sessione mattutina il direttore sportivo, Sabatini, che si intrattiene anche in un breve colloquio con il tecnico di Certaldo. La squadra può lasciare il centro sportivo solo una volta terminato l’allenamento dell’ultimo blocco, intorno alle 18.

Nel pomeriggio Totti, Perotti e Dzeko sono rimasti in palestra per fare lavoro di scarico, mentre hanno preso parte alle esercitazioni offensive anche Iturbe, El Shaarawy e gli esterni difensivi.

PROSSIMO INCONTRO: Roma-Astra Giurgiu (29 settembre 2016 ore 21.00, stadio Olimpico di Roma).

ROMA (4-3-3): 19 Alisson; 13 Bruno Peres, 44 Manolas, 20 Fazio, 3 Juan Jesus; 4 Nainggolan, 5 Paredes, 30 Gerson; 11 Salah, 7 Iturbe, 92 El Shaarawy All.: Spalletti
A disp.: 25 Szczesny, 91 Marchizza, 24 Florenzi, 13 Bruno Peres, 17 Seck, 6 Strootman, 10 Totti, 8 Perotti, 9 Dzeko.

BALLOTTAGGI:
INDISPONIBILI: 2 Rudiger (recupero dall’infortunio al legamento crociato anteriore del ginocchio destro), 22 Mario Rui (recupero dall’infortunio al legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro), Nura (riabilitazione al ginocchio post operazione), 15 Vermaelen (principio di pubalgia)

DIFFIDATI:
SQUALIFICATI: – 33 Emerson Palmieri, 16 De Rossi

Print Friendly, PDF & Email

2 Commenti

  1. Per quanto possa ammirare il capitano, per quanto possa essere felice del suo rendimento, per quanto possa sperare nel rinnovo per un altro anno se dovesse continuare così. Temo che dopo gli ultimi episodi Spalletti se ne vada e farebbe benissimo, a Roma ci meritiamo anni di media classifica, con un’accozzaglia di giocatori senza senso e un allenatore incompetente, intanto l’importante è che ci sia Totti

  2. Io conosco personalmente spalletti avendo giocato ad empoli (primavera) ma a volte mi allenavo in prima squadra e so con certezza e chiarezza che luciano spalletti e’ un grande del calcio italiano secondo me il 2 dopo capello, e’ uno che tira fuori tutto dai calciatori e cura molto i dettagli conosce il calcio fidatevi, ma cosi facendo lo stanno uccidendo. Luciano spalletti ti voglio bene e io sono tifoso della roma ma sai che ti dico? MERITI GENTE CHE TI SEGUE ABBANDONA QUESTA BARCA E MONTA SU UNA NAVE…. CIAO LUCIANONE…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here