Verre: “Di Totti ne nasce uno ogni mille anni. Che gioia l’arrivo alla Roma”

0

VERRE INTERVISTA – La parabola di Valerio Verre è quella di un calciatore che non vuole mai mollare. Prima l’esordio con la Roma con Luis Enrique, poi una girandola di prestiti che lo portano in tante piazze d’Italia. Ora il centrocampista classe 1994 sembra aver trovato la sua nuova dimensione nel Perugia di Nesta, dove ha un nuovo ruolo, il regista, ed è stato eletto come miglior calciatore della Serie B di novembre. Il calciatore ha rilasciato un’intervista al Corriere della Sera.

L’ARRIVO ALLA ROMA – “Mi valutò Bruno Conti. Eravamo in tanti e facemmo diverse selezioni. Poi scelsero una ventina di noi. Ricordo perfettamente la gioia mia e della mia famiglia quando arrivò la lettera della Roma che mi avevano preso. Avevo 11 anni”.

TOTTI E DYBALA – “Totti un fuoriclasse assoluto, ne nasce uno ogni mille anni. Nella Roma lo vedevo fare cose impensabili. Dybala è un amico ed è fortissimo. Mi piacerebbe rubare ad entrambi qualcosa. Ma so che c’è da lavorare tantissimo”.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here