LEGGERI: “Zaniolo un futuro fenomeno, nessuno crede più a Pallotta”, AGRESTI: “Con il 2-1 al Porto non puoi stare tranquillo”

72

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

David Pizarro a Centro Suono Sport: “Ho terminato la mia carriera calcistica in Cile, l’ultima annata è stata difficile, ho avuto diversi infortuni gravi. Ora sto facendo il turista a Roma, qui ho lasciato il cuore. Nel 2010 la famiglia Sensi era in difficoltà economica e l’unico modo che avevamo per imporci era il campo. Non ho nessun rimpianto comunque, sono totalmente innamorato della Roma, giocando qui ho potuto realizzare un sogno. De Rossi è il centrocampista con cui mi sono trovato meglio, quando sono arrivato nella Capitale lui era uno dei migliori centrocampisti al mondo, insieme abbiamo fatto un percorso importante. Perché sono andato via? Nel 2011 mia sorella stava male, il cambio di società poi ha influito, gli americani volevano portare aria di cambiamento e infatti sono rimasti praticamente solo Totti e De Rossi, il mio sogno però era di vincere ancora qualcosa con questa maglia. La Roma di oggi va troppo in difficoltà appena prende gol, deve sapere reagire. In Champions questa mancanza di carattere potrebbe influire. La mia Roma ha espresso un calcio importante, giocavamo a memoria, ora ci sono grandi giovani che faranno parlare, se non decidono di venderli. Zaniolo? Con questa cattivera e con questa umiltà, può andare alla grande, mi ricorda Bernadeschi. Quel Roma-Sampdoria? Nello spogliatoio era un funerale, un silenzio che si sentiva anche in Cile. Se fosse andata bene avremmo vinto lo scudetto. Porto-Roma? Se i giallorossi non prendono gol, hanno possibilità di passare”.

Avv. Luigi Esposito a Centro Suono Sport: “Credo che sia fondamentale fare lo stadio. Con le piccole si sarebbero dovuti fare 5 punti in più, saresti tranquillamente al terzo. Pallotta sottolinea che ci sono troppi infortuni, ha ragione, non è possibile. Lui il giudizio sull’allenatore l’ha già maturato. Chi è il maggior responsabile di questa stagione altalenante? Con questa rosa si doveva fare meglio. Il destino di Di Francesco è già segnato, magari resta giusto se arriva in finale di Champions…”.

Checco Oddo Casano a Centro Suono Sport: “Al di là del contenuto di certe dichiarazioni, è abbastanza triste che le parole del presidente della Roma siano scarsamente considerate dalla tifoseria, se fossi Pallotta cercherei un modo per recuperare appeal in seno alla tifoseria, perchè tutto questo potrebbe avere un riflesso positivo anche sulla gestione del club e viceversa. Sperando ci sia poi un seguito reale ed effettivo sul modus operandi del club, finalmente Pallotta ha certificato pubblicamente che ci siano club che eludono o aggirano il Fair Play Finanziario e che la Roma è stufa di questa presa in giro, ora però alle parole seguano i fatti. Zaniolo? Sono convinto che la Roma blinderà il ragazzo”.

Max Leggeri a Centro Suono Sport: “Ieri ha parlato il presidente Pallotta e a Trigoria, così come a Boston, dovrebbero riflettere sul fatto che a distanza di 8 anni dall’inizio di questa avventura americana, dall’originaria apertura di credito quasi unanime nei loro confronti, oggi, quasi tutta la tifoseria non creda più alle parole del numero uno giallorosso. Oggi mi godo il nostro piccolo scudetto, Nicolò Zaniolo, un talento straordinario, destinato a diventare fenomeno. Purtroppo è impossibile avere certezze sulla futura permanenza del giovane trequartista, per quella che è stata finora la politica societaria. Questo ragazzo va blindato e reso un pilastro della Roma del prossimo decennio. Lo stadio è importante, lo sappiamo tutti, ma al contrario di quanto afferma Pallotta, non può essere la chiave al 100% per raggiungere le vette già oggi raggiunte da club come Real e Barcellona sul piano del fatturato. Sono le vittorie che creano le reali ricchezze di questi club”.

Stefano Agresti a Radio Radio Pomeriggio: “Io non credo la Roma corra il rischio di andare a Oporto pensando di essere già qualificata e sono convinto che anche con il 2-0 le cose non sarebbero andate diversamente. Stiamo parlando di un ottavo di Champions, non si prendono sottogamba queste partite. Con il 2-1 non puoi stare tranquillo, a loro basta pochissimo”.

Luigi Ferrajolo a Radio Radio Pomeriggio: “Il 2-1 costringe la Roma a rimanere sul pezzo perché non sei sicuro di passare. Questo risultato non crea cali che possono portare a prestazioni come quelle di Firenze”.

Dario Bersani a Tele Radio Stereo: “Pallotta ha detto una cosa giusta. Se la Roma avrà la forza di trattenerli, Pellegrini e Zaniolo possono essere il futuro di questa squadra: hanno tutte le caratteristiche, mentali prima di tutto e poi fisiche”.

Stefano Vecchi a Centro Suono Sport: “Zaniolo può diventare un top player giocando mezzala. Il trequartista può farlo, ma non è un fantasista alla Totti, ha altre caratteristiche. Può giocare anche come ala a piede invertito come ha fatto l’altra sera, l’importante è che continui a lavorare come sta facendo”.

Mario Corsi a Centro Suono Sport: “Ieri sono uscite le dieci c*****e di Pallotta. La cosa più bella di tutte è quando dice che deve vendere i giocatori per il FPF e i tifosi non lo capiscono. Poi la notizia più importante è che tra 4 o 5 anni con lo stadio la Roma sarà tra le prime cinque squadre più forti del mondo. Poi difende Kolarov dicendo che ne vuole altri 22 così, e questa è una cosa per dare contro alla tifoseria”.

Alessandro Austini a Tele Radio Stereo: “I tifosi si chiedono perché la Roma deve rispettare le regole del Fair Play e invece altre squadre possono aggirare le regole? Il presidente si è rivolto all’Uefa spedendo una lettera, anche perché non ha senso partecipare a delle competizioni dove ci sono squadre che possono aggirare tali norme. La lettera non so a cosa porterà, ma la Roma ha fatto bene a chiedere e ad informarsi. Altro passaggio rilevante dell’intervista di Pallotta è l’aspetto finanziario/societario sullo stadio è che i ricavi andranno alla Roma, così finalmente si smetterà di dubitare. Avrei evitato il passaggio su Zaniolo e Pellegrini. Da questo punto di vista il presidente è un po’ ingenuo, le regole del mercato non ti permettono di fare previsioni del genere. In vista di Roma-Bologna Karsdorp non ce la farà, forse rientrerà con il Frosinone, Perotti ci proverà, mentre Schick ne avrà per molto tempo: almeno 30 giorni.

Ubaldo Rigetti a Tele Radio Stero: “Adesso Zaniolo ha annullato tutti, ci siamo dimenticati della crescita di Cristante, quella di Pellegrini e Under. Nicolò ha risposto subito alle sollecitazioni ora deve mantenere il livello, deve continuare e gestire le situazioni esterne insieme al procuratore e alla sua famiglia. Non bisogna blindarlo, la Roma sta tranquilla ha il contratto”.

Stefano Petrucci a Tele Radio Stereo: “Monchi ha fatto l’affare di mercato del secolo con Zaniolo e non solo con lui. Il ritorno di Pellegrini, Under, Cristante ecc. La Roma ha il centrocampo, in prospettiva, più forte d’Europa ma in giro non si parla d’altro che di cessioni. Le cose vengono raccontate male a mio avviso, la Roma non vende solamente ma compra anche”.

Daniele Lo Monaco a Tele Radio Stereo: “Su Zaniolo perché dobbiamo auto infliggerci delle pene? Con la Roma ha un contratto di quattro anni e mezzo, quindi non vedo quale sia il problema. Kolarov è un superman che si sa gestire benissimo, nonostante l’età è il più integro di tutti e non salta un minuto”.

Roberto Pruzzo a Radio Radio: “Io non so cosa può passare nella testa di Zaniolo in questo momento, prima si trova un accordo e meglio è. Bisogna accontentarlo per tranquillizzare la testa, altrimenti la Juve può diventare un pericolo. Lui ha la capacità di farsi trovare nel punto giusto sempre, ha personalità e qualità. La Roma per il quarto posto resta ancora la favorita, è la migliore delle pretendenti.”

Fernando Orsi a Radio Radio: “Il mercato da ragione a Zaniolo e la società deve sbrigarsi, il ragazzo si merita il rinnovo anche se 2,5 milioni forse sono troppi. Zaniolo in campo può fare tutto. Se Pallotta dice che resta, allora il tifoso deve iniziare a preoccuparsi, non ha mai mantenuto una promessa. La rosa della Roma è competitiva, i punti che la squadra ha buttato nell’arco della stagione l’ha fatto con le piccole non con le big”.

Riccardo Cotumaccio a Teleradiostereo: “Sono ottimista sulla permanenza di Zaniolo. A differenza di Alisson, Nicolò ha fatto scattare un feeling indissolubile con la piazza e questo, in sede di mercato, avrà un suo peso. Poi certo, nel calcio moderno nulla è detto, ma sono portato a credere che Monchi farà di tutto per tenerlo”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

72 Commenti

  1. Ma smettetela, con profondo dispiacere di Luca e di tutti gli amici laziali suoi, Zaniolo rimarrà. E anche lo stadio si farà. Piangi Luca, piangi e corri dalla mamma, che forse è l’unica che ti sopporta.

  2. Deve capire che se rimaneva al Inter a quest’ora sarebbe ancora lì a fare il raccattapalle per i suoi compagni. Per carità: merita un bel adeguamento del salario. Ma un minimo di gratitudine da parte sua credo la si possa pretendere.

    Detto questo. Urge una maxi-clausola di riscatto specifica per la Juve. Se lo vogliono che paghino il triplo degli altri. Basta fare favori ai gobbi. Loro non li fanno mai.

  3. Ecco un esempio di quello che, a mio avviso, è la problematica più grande della “comunuicazione” romana. Questo ragazzo sta impressionando in campo anche e soprattutto perché il suo rendimento invece di flettere dopo qualche partita buona, come normalmente fa un giocatore così giovane, aumenta di partita in partita ed in vari ruoli. Inoltre ci mette una voglia ed una grinta che abbinata alla tecnica lo rende un prospetto di tutto rispetto. Allora la domanda è: come rovinarlo? E qui devo dire che il genio “comunicativo” ha fatto una magia, il paragone ed il dualismo con totti. Grande classico del passato, grazie al quale abbiamo potuto frantumare tanti giocatori, oggi si ripropone grazie alla polemica sulla maglia numero 10. Così gran parte della tifoseria vedrà Zaniolo non come un ragazzetto che da il fritto in campo, bensì come quello che deve prendersi la maglia di totti ed in un certo senso sostituirlo. A breve la stessa “comunicazione” farà iniziare il secondo atto della commedia dal titolo: totti è insostituibile. Inoltre, Zaniolo ha altri 4 anni di contratto, attenti alla juve di cosa? obbligo rinnovo contatto perché? Così dopo la tiritera, magari inventata, sul contratto, con il contratto nuovo sbaglia il primo stop ed il tifoso parte con “ecco ha rinnovato e non gioca più”. Poi anche le punizioni non date e l’atteggiamento degli arbitri nei suoi confronti sembra lasciar intendere al ragazzo che se vuole farsi fischiare le punizioni e non farsi minacciare dagli arbitri indossa la maglia sbagliata. Bah, sarò puzzone io….. FORZA ROMA.

    • Cosa c’è da aggiungere. Nulla nulla! Hai detto tutto quello che può pensare un tifoso normale della Roma. Esattamente il pensiero di chi ha una mente normale e pensa a tifare la Roma. Complimenti davvero , ti stimo non solo per questa cosa che hai scritto. Un saluto e forza Roma

    • Analisi verosimile ed equilibrata. Tanto rispetto per entrambi.
      io qualcosa da integrare ce l’avrei:
      ALCUNI di questi personaggi del mondo dell’informazione che di giornata in giornata creano questo siparietto nei confronti di Zaniolo…. lo fanno per motivi personali di ascolti o conniventi di un coreografo dietro le quinte? O perfino inconsapevoli marionette di un direttore di orchestra?

  4. Secondo me ha detto bene Caputo, la situazione contrattuale della Roma è chiara. Ha il coltello dalla parte del manico, vediamo come si comporta. Fondamentale, però, sarà centrare la qualificazione in Champions, altrimenti ogni discorso viene vanificato e ci ritoccherà un nuovo Salah Paredes e Rudiguer.

    • se a un giocatore (de qualsiasi squadra) je offrono un contratto de milioni se ne vanno.
      Tutto dipende dai giocatori, se trovano condizioni migliori e squadre migliori vanno via. E non vale neanche il discorso, che se hanno un contratto lungo (tipo Zaniolo) je rovini la carriera, perchè quello lo freghi, ma i successivi giocatori promettenti nun ce vengono proprio.

      • Sì, è possibile, è un’obiezione che ha un suo perché. Ma d’altro canto una società che dimostra forza viene vista come punto di arrivo e non di transito.
        In ogni caso di esempi di calciatori che si sono impuntati e che l’hanno avuta vinta ce ne sono a caterve, il Real, per dire, ha faticato a trattenere Modric dopo aver perso Ronaldo. È proprio per questi motivi, che secondo me anche tu giustamente riporti, che si dovrebbe usare più prudenza quando si sparano certi giudizi sulle campagne acquisti e cessioni di squadre come la Roma.

  5. Marietto è inutile che continui a gettare fango sulla Roma solo perché non ti fanno mangiare.Vattene ar gabbio pure tu insieme ai balordi amici tuoi Non capisco come potete fargli rilasciare dichiarazioni andrebbe ignorato sto brutto personaggio non solo parla male della Roma ma visti i suoi trascorsi da balordo.Forza Roma avanti con lo stadio.

    • Che ti devo dire? Questo qui, inquisito, denunciato (e non solo per questioni attinenti al calcio…) e notoriamente sbattuto fuori dalle tribune che contano qualcosa, dice “tifoseria” come fosse una cosa sua, come fosse un capopopolo riconosciuto.
      Guarda caso tutti i calciatori si sono schierati (a iniziare dal Capitano) con Kolarov, guarda caso solo un manipolo di imbecilli arriva ad insultare un giocatore della “propria squadra” (ma la loro squadra è un’altra, lo si sa…) durante un ottavo di CL, in termini oltremodo offensivi e facendo la figura (come al solito) di squadristi coatti.
      Che vuoi aggiungere? FORZA ROMA, SEMPRE!

  6. Marione parla di Pallotta contro la tifoseria…., quale parte della tifoseria tifoseria? forse quella stupida, vigliacca e violenta che più si dice a chi lo ha commentata?
    Leggete Mario Corsi su Wikipedia!!!

  7. Mario Corsi è ormai un pugile suonato all’undicesima ripresa, ci vede doppio, mena colpi a caso, sbava.
    Purtroppo finché continua a trovare sponsor che pagano ci toccherà sorbircelo, ma lo guarderemo con la compassione riservata ai nostri nonni ormai incapaci di provvedere a se stessi.

  8. Zaniolo— e un giocatore sotto contratto con la per altri 4 anni senza clausula. Forse con Pallotta e Monchi questo non vuol dire molto però lasciamo stare per il momento e pensiamo al campionato. Ad oggi non è stato venduto così godiamocelo.

    Pallotta — mi piacerebbe tanto poter credere le sue parole ma ormai ha perso credibilità con noi (o almeno con me). Però ben venga lo stadio e spero vivamente che vogliamo puntare su i nostri giovani.

    Kolarov— lasciamo perdere, dai. E un campione.

    AS Roma – siamo in piena lotta per il quarto posto e passare il turno in Champions. Bisogna avere un po’ di fiducia e provare a trasmettere entusiasmo alla squadra. Ne beneficeremo tutti.
    Forza Roma!

    Ps – credo che Mirante si e guadagnato la confermare. Vorrei vederlo titolare con la Roma.

  9. Il problema con Zaniolo nasce dalla stampa e dalle radio che parlano erroneamente di rinnovo del contratto (in realtà in scadenza il 30 giugno 2023) anziché di adeguamento dello stipendio. Una confusione che sicuramente serve all’interesse dell’agente del giocatore, poco alla Roma. Certo se la Roma sul suo sito ufficiale rendesse più facile e trasparente l’accesso alla sezione corporate dove vi sono i dati di bilancio e le operazioni di mercato certe confusioni di potrebbe eliminare all’origine.
    Peraltro come insegna la vicenda Icardi certi tensioni sullo stipendio di certi giocatori può creare tensioni e gelosie nello spogliatoio o, peggio ancora, provocare una corsa al rialzo per tutti che creerebbe problemi economici alla società (e già il monte ingaggio della Roma è troppo alto per i risultati ottenuti sul campo).
    Tradotto evitiamo di bruciare Zaniolo (prima chiamandolo erede di Totti poi dandogli del mercenario fra qualche anno).

    • D’accordo su tutto. Corse al rialzo, purtroppo, se ne sono viste anche troppe nel recente passato e spesso anche giocatori che pretendevano e facevano la voce grossa per aver giocato bene mezza stagione. La posizione della società non è facile, occorre mantenere equilibri quando tutti intorno concorrono a minarli.
      Con il ragazzo va fatto un discorso serio, credo sia l’unica via, nel caso la Roma voglia puntare su di lui e SE conferma quanto ha fatto vedere in questo spezzone di stagione.

  10. Secondo me Marione ha il cervello di un protozoo, ovvero nulla. Pallotta è andato contro la Tifoseria? Quale tifoseria? Ma ci allo stadio? I cori contro Kolarov partiranno si e no da 10 gatti, seguiti da fischi di tutto lo stadio pro Kolarov. Io boh. Che gente

  11. Buongiorno a tutti
    Sono d accordo con molti di voi che mi hanno preceduto e mi permetto di aggiungere qualcosa:
    L intervista rilasciata da Pallotta mi sembra tra le più lucide della sua gestione e ha chiarito alcuni punti: i soldi dello stadio sono della Roma quindi una volta a regime, fai gli utili che oggi ti puoi solo sognare e evitare vendite dolorose e fare acquisti mirati. Per quanto riguarda l Uefa il migliore acquisto era stato Gandini grande esperto di quelle stanze e il migliore per un presidente dall’ altra parte del mondo era Marotta. Su Zaniolo dico solo che si capisce che non è come vendere Paredes e persino Pallotta (che capisce e molto di business legato allo sport non di calcio) sa che ha tra le mani la gallina dalle uova d oro e fra 1 anno se continua così con la 10 sulle spalle venderà le maglie che vende Ronaldo. Venderlo sarebbe la fine della sua credibilità. Continuo però a ritenere che non ci sia in giro una proprieta’ con cui farei a cambio.
    Un saluto forza Roma

  12. Comunque anche chiamarlo “Marione” nei titoli aiuta il suo personaggio. Che si scriva nome e cognome, come x tutti gli altri. Dopodiché ribadisco da sempre: è sufficiente non ascoltarlo né leggere le trascrizioni. Non creare discussione intorno a lui. E non è affatto difficile seguire questo consiglio, credetemi.

      • Anche secondo me ci sono un bel po’ di “mariolini” qua dentro, ma alla fin fine quelli a cui piace è comprensibile che lo ascoltino/leggano, checché ne pensiamo io e te.
        Quelli che non capisco invece sono quelli che continuano a seguirlo ma se ne lamentano pur sapendo già chi sia e cosa dica questo fulgido esempio di persona civile.

    • ciao Marks, ti rispondo solo oggi al tuo ultimo messaggio di ieri .
      Non sono convinto che con Pallotta siamo sempre più forti , o meglio a livello sportivo la classifica ci dice che dal secondo posto , anti Rube (anche se secondo me non lo siamo mai stati veramente) , siamo passati a lottare con Milan, Lazie ed Atalanta per il 4 posto , anche se continuo a pensare che Spalletti da vero “romanista” ci darà una mano . A livello di fatturato siamo migliorati con il record assoluto dello scorso anno ma il bilancio non è migliorato , la Roma è una fuoriserie che spende più di quello che riesce a generare .
      Caso Zaniolo , penso che sia giusto pretendere la conferma di certi profili giovani altrimenti non c’è futuro , proprio ieri il tycon ha dichiarato che non venderà ne lui ne Pellegrini , vedremo quest’estate se sarà l’ennesima cazz….sparata .
      Caso Stadio , con 1 miliardo di euro di investimento vedremo quanti soldi in più avranno le casse della Roma da poter investire sul mercato o trattenere i giocatori migliori , io spero vivamente che lo stadio si faccia e che si palesi qualcuno , arabo-cinese-russo-pakistano , che tiri fuori tanti soldi da poter liquidare Pallotta e soci (vedi banca) e da farci diventare veramente e non solo a parole tra i top team .

      • Ciao Emiliano, grazie per la risposta, per la precisione dovremmo dire che “quest’anno” stiamo lottando per il quarto posto, ma io parlavo della media dei posizionamenti in Italia e in Europa degli ultimi anni, e mediamente in questo senso la situazione generale della squadra è migliorata, come dimostra anche il ranking UEFA. Essendo una questione di media è chiaro che se finiremo quarti o quinti (o peggio) peggiorerà la media, mentre se finiremo terzi (e chi ce crede ora?) le cose rimarrebbero grossomodo sul trend suddetto.

        Dopodiché voglio precisare che quello che dicevo per Zaniolo (riassumendo: “spero in lui ma se non fosse lui non è detto che non sarebbe per qualcuno meglio di lui”) vale esattamente allo stesso modo per Pallotta: arriva uno che rileva tutto e fa meglio di lui? Felicissimo! Ma capisci bene che in questo caso è un discorso che al momento è completamente ipotetico e, rispetto ai singoli giocatori, anche meno probabile se non impossibile in tempi brevi, dunque mi interessa meno.

        In più, mi permetto di farti notare che ad arrivà ora e rilevare lo stadio avendo lasciato a Pallotta il pregresso di tutta la rottura di coglioni, i milioni buttati e gli anni spesi dietro alla burocrazia… saremmo bòni un po’ tutti 🙂 (noi sceicchi, arabi, cinesi ecc.)

        Concludo sui giocatori: io capisco quello che dici sulle parole di Pallotta: Zaniolo e Pellegrini vedremo alla chiusura del mercato in che squadra giocheranno, se non staranno qua Pallotta avrà dimostrato di nuovo una spiccata ingenuità comunicativa.
        Ciò nonostante il mio giudizio lo darò sulle (eventuali) parole di Monchi più che su quelle di Pallotta, visto che è Monchi che compra e vende i giocatori anche con una certa autonomia, da quello che capisco.
        Se Monchi da qui alla chiusura del mercato estivo affermerà che i due rimarranno e poi li venderà, verrò qui a scrivere e a dirti che avevi ragione.

        Detto fra noi e tornando al calcio giocato poi rimango moderatamente ottimista per la conclusione di questa stagione, pensa come sto messo 🙂

        Un saluto e Forza Roma!

        • Marks io mi auguro di non avere ragione , vorrei tanto dire che mi sono sbagliato , che Pallotta è il Presidente più bravo ,piu ricco ed anche più bello di tutti i tempi e di tutte le galassie ma per il momento rimango scettico .
          Altra considerazione , rispetto la tua idea , ma io negli ultimi 2 anni ho visto un palese ridimensionamento , ora sembra che si stia ricreando una base decente con qualche giovane finalmente esploso e quindi anche il lavoro di Monchi sta prendendo forma , però mi/ti chiedo se ora cedi quelli buoni tipo Zaniolo , Pellegrini , Under , ci metto anche Cristante , Kluiwert e Karsdop , il prossimo anno ripartirai da zero con altre scommesse? così facendo non riuscirai mai a formare un gruppo forte e coeso . Comunque vorrei dire anche , non mi riferisco direttamente a te, mi sembra che tu sia rispettoso delle idee degli altri e rispondi in maniera pacata, ma essere critici con Presidenza , Dirigenti o giocatori , non è sinonimo di Marione , laziale , anti Roma, io mi sento tifoso come te , e sto male quando perdiamo , malissimo quando veniamo umiliati , tutto qui !
          Forza Roma

          • “però mi/ti chiedo se ora cedi quelli buoni tipo Zaniolo , Pellegrini , Under , ci metto anche Cristante , Kluiwert e Karsdop , il prossimo anno ripartirai da zero con altre scommesse?”

            Dipende da chi e quanti ne cedi. Ti posso dire che secondo me Cristante, Lo. Pellegrini e Karsdorp rimangono al 100%; Zaniolo rimane al 95% almeno un altro anno; Kluivert dipende più da lui che da noi: ha detto da prima ancora di essere qua che la Roma per lui è una tappa di passaggio, ma non ha ancora giocato e dimostrato abbastanza da poter avere aspiranti acquirenti che si presentino con cifre “folli”. Tra Zaniolo e Kluivert mi tengo 100 volte il primo, comunque. Zaniolo può fare l’ala, Kluivert l’intermedio lo può fare solo alla playstation; per tacere poi dei valori assoluti.

            L’unico che mi preoccupa davvero tanto è Under: mi dispiacerebbe moltissimo perderlo, anche se fosse venduto “solo” lui. Anche perché a livello numerico di ali creerebbe un buco non da poco considerate anche le condizioni di Perotti, buco che dovrebbe per forza di cose essere tappato da un nuovo acquisto-scommessa.

            Questo però lo dico da tifoso.

            Se invece dovessi ragionare come Monchi, considerato che Under è stato pagato una quindicina di milioni, penso che un’offerta dai 40 in su verrebbe presa in considerazione, specie se il giocatore desse il suo benestare. Come detto prima comunque se dovesse partire verrebbe quasi certamente rimpiazzato; da chi però è impossibile dirlo.
            Oh, a scanso di equivoci, se dovesse andar via spero che lo faccia a MOLTO più di 40 milioni, spero sia ovvio, facevo solo un ragionamento “Monchistico”.

            Riguardo agli epiteti che vengono dati a chi la pensa diversamente, siamo assolutamente d’accordo. Se uno esprime le proprie idee in modo educato e rispettoso, per me, può dire quello che vuole.
            In altro post ho anche detto che chi vuole è liberissimo di seguire e apprezzare M. Corsi, e che semmai non capisco chi lo critica ma poi continua a seguirlo (seguirlo intendo o sentirlo alla radio o leggere le trascrizioni di ciò che dice su questo ed altri siti).

            Certo, se poi uno mi viene a dire che M. Corsi (o chi per lui) è il vangelo, allora sorridendo gli risponderò che per me se sta a sbajà, oppure non gli risponderò affatto. Di sicuro non lo insulterò.

            Ciao!

      • Nel senso, io capisco che il tifoso viva del presente, ma scordarsi tre secondi posti e due terzi posti negli ultimi cinque anni per vedere la classifica di metà stagione attuale non mi sembra onesto nei confronti della squadra che uno tifa. Anche un po’ ingrato, scusami.
        Dopodiché sul Pakistano del Belucistan che dovrebbe comprarci vorrei chiedere un chiarimento. Perché qui sembra che Pallotta sia un vampiro venuto da oltreoceano a cui non frega nulla della Roma e della romanità (è il refrain che si legge e ascolta da 8 anni a questa parte). Quindi mi state dicendo che il Pakistano del Belucistan ci comprerebbe perché è romanista da sette generazioni? Per amore della maglia e dei valori? Siete curiosi, davvero.
        È più romanista Pallotta che vive a 6 fusi orari di distanza e si preoccupa di vincere rispettando le regole di molti che scrivono qui sopra e che hanno imparato a tifare Roma dalla propria famiglia, ma poi sono disposti a barare sul fpf pur di arraffare un trofeo.
        Io ricordo BEN ALTRI valori, ma capisco che ormai sono passati quasi trent’anni.

  13. Marione ormai è un disco rotto, dice sempre le stesse quattro cazzate e dopo 30 anni ancora non capisce una mazza di calcio giocato. Ormai sta intrippato contro lo stadio e contro Pallotta a prescindere, e dato che ormai gli rimane solo da andare per citofoni, visto che lo ascoltano quattro coatti come lui, gli è rimasto solo di fare il ruffiano coi tifosotti offesi da Kola.

  14. non capisco perche’ il sig. CORSI non si indigna con DDR sul fatto che anche lui ha difeso KOLAROV. faccia pace con la capoccia. se DDR dice quelle cose su kolarov io mi fido e sto con lui. Attaccarlo a prescindere o solo perche’ 6/7 anni fa giocava nella squadra di formelo,non me ne frega niente e’ un professionista che da terzino mi ha fatto 6 gol cosa volere di piu???????? ah si un sostituto per il prossimo anno x alternarlo!!!!!!!!!

  15. Io non capisco tutto questo trambusto .. Zaniolo di qui .. Zaniolo di là…
    Zaniolo è una pippa. Dirigenti incapaci hanno venduto uno che quest’anno vincerà il pallone d’oro, per una sega (Santon), una pippa (Zaniolo), e “du spicci”.
    Aspetta .. e Di Francesco lo ha schierato a Madrid per far vedere alla società la ca…ta che avevano fatto.

    Non mi invento nulla. Sono cose che sono state scritte per mesi su questo spazio. Quindi:
    1) Se è una pippa (Zaniolo), non vedo perchè non dovremmo venderlo
    2) Se non è una pippa (Zaniolo), forse Monchi, Massara, il giardiniere di Trigoria, il portinaio .. insomma qualcuno, magari, è stato anche bravo a non cedere alla tentazione di vendere il pallone d’oro solo per soldi
    3) Se Zaniolo vorrà accettare la corte della Juve….andrà alla Juve. Nel calcio do oggi, purtroppo, funziona così.

    Scusate l’interruzione. Ah, nella lista dei giornalisti al soldo della Roma, aggiungete Stefano Petrucci…la Roma ha fatto bene a riprendere Pellegrini ed a comprare Cristante ? Impossibile. So doppioni.
    L’ho letto qua, quindi è vero, no ?

  16. Io so romanista da sempre ma non mi sono mai interessato dei gruppi ultras e chi erano i personaggi che li formavano ma sto Mario corsi io lo cerco su Wikipedia perché me da proprio fastidio quello che dice e vedo che è un condutture radio e un ex terrorista …. ma porca miseria ancora che lo parla? Gente cose normali in italia non succedono piu?
    Poveri noi

  17. L’unica cosa che possiamo fare noi tifosi per diminuire le possibilità di una plusvalenza futura è andare nei Roma Store e comprare la maglia n. 22.
    adesso vi lascio e corro a Euroma2 a comprarla per mio figlio.
    purtroppo x me la XXXXXLLLLL non l’hanno ancora stampata (ma ho fatto richiesta)!!!!
    arrivederci amici

    • Bravo. Meno male che qualcun altro nota ste cose, che poi sebra che il fissato sono io.
      E non solo. Ha venduto Rog. E stava per vendersi pure Allan. Questo è il mirabolante mercato del Napoli, dove ovviamente sono tutti più bravi di noi mentre gli scemi ce li abbiamo solo noi. In Estate non hanno preso nessuno. Perché? Perché non hanno soldi. Gli serve una plusvalenza e non hanno introiti da sponsor e stadio, il bacino d’utenza è paragonabile a quello della Roma.

      Ma pure la Juve ha fatto una cavolata a vendere Benatia a Gennaio, per dire.
      E l’Inter che mercato ha fatto a Gennaio?

  18. La gente ci mangia con la Roma……parlarne alle radio ormai è un lavoro!in qualche modo devono portare la pagnotta a casa.
    Mi ricordo l’anno dello scudetto, alla festa al circo massimo,partecipare alla sfilata finale marione e galopiera (a che titolo non si sà),forse perché più tifosi……di noi “semplici romanisti”.

  19. Ammazza che astio contro Marione.
    Io ascolto tutti e poi mi faccio un giudizio dettato soprattutto dai fatti e non dalle interpretazioni fantasiose di qualcuno.
    Per il resto sarei portato a pensare che molti che si scagliano in questo modo contro una persona nutrano del risentimento, altrimenti non si spiega tutta questa rabbia, non ascoltatelo.(punto)
    Anche se debbo dire che l’insulto su questo sito parte in modo automatico contro chiunque non sia conforme al dicktat pallottiano.
    Questione di punti di vista ma chi legge e’ portato ad allontanarsi da questo sito che tenta “il pensiero unico in modo maldestro”….credetemi.

    • C’è un’interessante parabola del bue che da del cornuto all’asino. Se spegni la radio puoi leggerla, è interessante. Puoi anche documentarti su chi è che costruiva dossier falsi contro la Roma, su chi è pagato da costruttori che sono contro il progetto stadio e poi cercare di elaborare una tua teoria autonoma.
      Magari scopri per davvero dove si cerca di formare il pensiero unico dominante.

    • Hai ragione, però sarebbe bene se anche tu seguissi i consigli che dai agli altri.

      Se non ti piacciono i commenti contro Marione non li leggere.

      Del resto è stato definito un maiale con il microfono da gente molto più quotata di lui nel mondo del calcio.

    • Ecco, vedi .. chi non critica, per te .. si allinea al diktat del padrone.
      Ergo .. solo chi critica ragiona, gli altri si adeguano.
      Mi complimento. Applaudo pure. Se non avessi magnato troppo a pranzo, ti dedicherei anche una ola.

  20. Io nun ciò nulla da spartire co marione e compagnia bella ma se Kolarov me avesse risposto come dicono che a fatto a chi gli aveva detto de sveiarse embè e transenne le scavalcavo e poi se vedeva se ripeteva le offese. Ma come se po senti uno che magari sta cor figlio a fargli vedè i giocatori e quello te manna a quer paese. Tutta sta pazienza nun l’avete qui e poi ve cagate sotto se quello solo perchè è un giocatore se mette a fa lo sbruffone ? Tuitti fenomeni davero. Io nun cerco a lite però se te devo rispettà merito de esse rispettato. Poi esse Kolarov,De Rossi,Pellegrini ,Totti e chi te pare.

  21. Mi pare che su zaniolo la situazione sia chiara, e che non ci dobbiamo fare troppe paranoie:
    A fine stagione verrà adeguato il contratto (perchè non può rimanere quello che guadagna di meno) e la roma gli strapperà un prolungamento fino al 2024. A quel punto, per almeno tre anni, dovrebbe giocare per noi (a meno ch esi presentino con cifre davvero folli; ma a questo giro, anche per una questione di immagine e di rapporti da ristabilire con la città, non credo che Pallotta cederà facilmente). Il problema sarà a due anni dalla scadenza: e lì, se il ragazzo continua così, tempo ci sia poco da fare, se è un fuoriclasse andrà i squadre (estere) che potranno offrirgli il doppio. Ma questo è un problema di sistema: probabilmente neanche la Juve riuscirebbe a trattenerlo, difronte a Real o Chelsea, etc.
    Ma per ora godiamocelo, caxxo!
    Ps: fondamentale sarà il rinnovo/cessione di Pellegrini: lì possiamo giocare sul fatto che è romano, romanista, tifoso e futuro capitano. Se però se ne va, sarà la dimostrazione che per i giocatori di oggi contano solo i denari, non altri valori. E allora la ASR è messa maluccio….

    • Mi dispiace, ma il discorso su Pellegrini è parziale perchè non si tiene conto del fatto che i romani e romanisti sono quelli che rimanendo rischiano una carriera fatta di continue prese di mira fatta di insulti, aggressioni verbali, infamità di ogni tipo, anche nei riguardi della famiglia. Basterebbe ricordare la carriera di Totti e specialmente quello che gli è stato detto negli ultimi anni. Basterebbe guardare il presente di De Rossi, e quello che gli è stato detto in questo periodo lontano dalla squadra. Basterebbe quello che si sta preparando nei confronti di Florenzi e che Pellegrini in qualche modo ha già assaggiato appena ha avuto un periodo di appannamento. A tutti piacciono i giocatori fedeli alla maglia, ma appena si avvicina la fine della carriera, tutti alla forca!

      • Sono d’accordo, non darei mai del traditore a pellegrini se decidesse di andare via.
        Solo dico: ok, la “romanità” scordiamocela, ragioniamo solo in base agli stipendi che possiamo/non possiamo pagare, e smettiamo di dire che Pallotta “vende” i giocatori. I giocatori se ne vanno via. Da Lamela a Salah sono andati tutti a guadagnare molto di più, quindi era impossibile trattenerli.
        Mettiamoci l’anima in pace, così sarà anche per pellegrini, zaniolo, under….

  22. Vorrei ricordare a tutti chi ha comprato Zaniolo: la Roma!!!! E la Roma è il presidente e il direttore sportivo : il primo mette i soldi il secondo sceglie chi comprare o chi scambiare!!! Poi ricordo a tutti che gli pseudo opinionisti radiofonici o sono dichiaratamente anti romanisti o sono dichiaratamente lazialotti o sono ex tifosi della Roma che per un lungo periodo hanno mangiato alle spalle della famiglia Sensi e che poi sono stati cacciati da Trigoria!!!! Per queste merde Quando la Roma perde è colpa di Pallotta e Monchi quando vince è merito dei giocatori che sono delle pippe quando li compri o li scambi e sono fenomeni quando li vendi!!! Che cazzo de tifosi sono quelli che insultano Kolarov che con un dito rotto ha fatto un gol decisivo al derby e osannano quella pippa de Cufre???? Poi si dice che chi segna a un derby ha la gloria eterna come quelle seghe de Julio batista o de balzatetti fischiato fino al giorno prima e insultano Kolarov!!!! E ogni tanto dite Forza Roma!!!!

    • Cufrè na pippa? Era na grandissima pippa ma si lo superavi te ritrovavi a terra o fori dal campo. Avercela gette che ce mette er core. Kolarov doveva abbozza e basta perchè te danno tre mil de euro pure pe questo. Senno te ne vai a gioca in Cina dove te dicono tutti BLAVI BLAVI BLAVI

    • Scusa, sono tornato tardi ieri ed ho visto solo ora il messaggio. Volevo essere ironico..nel senso che avendo deciso comunque di vendere Radja, credo siano stati bravi i nostri nella trattativa.
      Su Radja, io non capisco una cosa: lui fa un video in un momento in cui a noi tifosi giravano gli zebedei…come se se ne fottesse. .Ma resta un idolo.
      Kolarov…che avrà sbagliato…Ma in campo da il fritto..deve morì.
      Giuro non capisco…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here