Udinese, Nicola: “Gratificante vincere contro la Roma”, Pradè: “Queste partite cambiano gli eventi di un’annata”

4

UDINESE-ROMA, LE INTERVISTE – Tutte le dichiarazioni dei tesserati bianconeri in occasione di Udinese-Roma, match della tredicesima giornata di Serie A.

POST PARTITA

PEZZELLA A UDINEWS.TV

“Sono 3 punti importanti che ci danno sollievo ed è ancora più importante averli fatti davanti al nostro pubblico. Mister Nicola è un allenatore a cui piace lavorare sul campo, ha grande carisma e dedizione per il lavoro e soprattutto a noi giovani non può che far bene”.

MUSSO A UDINESE TV

Primo clean sheet. Soddisfazione sia per questo dato che per la vittoria…
“Grande soddisfazione per la vittoria, i tre punti ci servivano. Possiamo tornare a lavorare con un po’ più di tranquillità. Dobbiamo continuare a giocare bene come la squadra sa fare”.

Cosa ti ha chiesto il mister?
“Ha voluto da me sicurezza e assenza di rischio. Era difficile oggi giocare perché comunque abbiamo avuto poco tempo per prepararci tutti assieme. La vittoria però è arrivata e siamo contenti perché avevamo l’obiettivo di fare come minimo un punto”.

Ti vediamo crescere sempre più, partita dopo partita…
“Sì, mi sento ogni volta meglio. Ogni partita è importante per guadagnare esperienza e per continuare a crescere. Sono qui con l’obiettivo a breve termine di migliorare e aiutare i compagni, non guardo troppo oltre”.

Grande contributo da parte di voi argentini…
“Sì, abbiamo due giocatori importanti davanti, che ci aiutano anche in difesa. Vorrei che segnassero sempre”.

PUSSETTO A UDINESE TV

Avevi fatto un gol oggi, purtroppo annullato, ma è arrivata un’altra grande prestazione.
“Sono contento per il lavoro di tutta la squadra, abbiamo fatto un grande lavoro soprattutto nella seconda parte. Devo imparare ancora a fare bene il ruolo di attaccante, ma ripeto, sono contento”.

La prima punta è un ruolo con cui pensi di portare il tuo contributo?
“Devo fare bene in ogni ruolo, è il mister che decide poi dove mettermi”.

Vittoria portata a casa con il duetto argentino, che funziona.
“Sì, con De Paul formiamo una bella coppia; ma tutta la squadra ha fatto un gran lavoro”.

PUSSETTO A TELEFRIULI

“Abbiamo vinto e siamo tutti contenti. Il gol annullato? L’arbitro ha visto bene: primo ho stoppato di petto, poi è andata sulla mano”.

Vittoria sofferta?
“Avevamo bisogno di questa vittoria. Siamo molto felici. Adesso passeremo tutti una settimana più tranquilla. Dobbiamo lavorare per migliorare”.

Nicola che impressione ti ha fatto? Cosa ti chiede?
“Mi ha detto di lavorare in tutte le posizioni dell’attacco e devo sempre metterci grinta. Adesso siamo tutti assieme e dobbiamo lavorare”.

Oggi sei stato schierato in tandem con De Paul. E’ quella la tua posizione o ti sei sacrificato?
“Beh, un pochino mi sono sacrificato, ma sono felice”.

Hai fatto tanto pressing.
“Sì, noi dovevamo fare pressione ai difensori della Roma, ce lo ha detto il mister”.

PRADE’ A UDINESE TV

“Stasera è una grande serata. Abbiamo fatto due mesi di grande fatica. Quando venivo qua avevo una faccia che cercava di migliorare la situazione perché le sconfitte buttano giù l’ambiente; venivamo anche dalla mancanza di risultati dall’anno scorso. Queste sono le partite che però cambiano gli eventi di un’annata, perché hai vinto contro una squadra molto forte, che martedì gioca in Champions League contro il Real Madrid. Perciò vuol dire che l’applicazione, il sudore e il sacrificio pagano. Il mio primo pensiero va a Velazquez, che ringrazio ancora. Il secondo pensiero va a Nicola, che in pochi giorni ha capito quali potevano essere i problemi caratteriali di un gruppo. Dovevamo fare poche cose, ma semplici: la squadra è stata eccezionale dal punto di vista dell’impegno e della passione. Siamo stati fortissimi sulle seconde palle contro una squadra tosta fisicamente. Ho visto tanta determinazione, soprattutto in Pussetto e nella difesa, attenta ai particolari finalmente. La vittoria è dedicata a tutti i tifosi e alla nostra proprietà, che ha faticato in questo periodo; ho sofferto anch’io con essa. Vincere di sabato e potersi godere la vittoria per due giorni penso sia una cosa meravigliosa”.

Ho visto che ha detto qualcosa a Machis per quell’errore nel finale.
“Non vi dico quello che gli ho detto logicamente; però vi dico che Machis ci darà delle grandissime gioie”.

Sognavate una reazione del genere dopo il cambio nella guida tecnica.
“Sì, è vero perché nessuno di noi si aspettava una difficoltà così grande da parte dei nostri giocatori, che sono di livello. Ci aspettavamo un campionato diverso e il campionato diverso inizia da oggi”.

NICOLA A SKY SPORT

Se lo immaginava così il suo ritorno…
“E’ gratificante vincere contro la Roma, anche per i ragazzi, con quei pochi concetti che siamo riusciti a dare. Abbiamo affrontato una squadra forte, si sa, quindi per noi la partita si doveva giocare secondo determinati principi e concetti. Sono felicissimo perchè hanno applicato tutto con grande attenzione”.

Quali sono questi concetti? Adrenalina, crederci fino in fondo…
“Si, ma la differenza la fanno le transizioni di gioco. Non siamo riusciti a chiudere gli spazi in tutte le altezze di campo, abbiamo fatto determinate scelte perchè in questo momento vanno rispettate altre cose”.

Si è parlato di seconde palle, di recuperare palloni. Ci hai lavorato?
“Si abbiamo scelto di avere un baricentro offensivo, pressando e rimanendo compatti e ordinati. Questo va fatto con grande impegno e ordine, il resto è da migliorare sicuramente, questa è solo una parte. Tutti hanno capito che dobbiamo uscire da questo momento, il nostro obiettivo è quello, con il tempo, di sbranare gli avversari imponendo il nostro gioco come fa la Roma”.

Su De Paul?
“Con i giocatori abbiamo detto di essere sempre presenti durante la partita, di non scoraggiarsi, ecco perchè quel gesto prima del gol. De Paul sono fortunato ad allenarlo, è intelligente ed ha un capacità di tenere alta l’intensità sia con che senza palla. Può essere seconda punta ma anche ala”.

Si lavora sui concetti quindi, uno che è balzato agli occhi è la ferocia. Un’altra cosa che mi ha stupito è la gioia che trasmetti, la differenza che riesci a dare, anche guardando l’esultanza a fine partita…
“E’ importante stabilire certe relazioni per permettere a tutti di esprimersi al meglio, anche chi subentra. Lo sport è questo, è passione, voglia di rappresentare se stessi e il popolo. Quello fatto stasera non basta, per fare bene sempre. Bisogna mantenere voglia e organizzazione. Stasera era importante battersi bene e fino all’ultimo”.

DE PAUL A SKY SPORT

Cosa pensi di questa vittoria?
“Sono felice per i tifosi. Volevamo metterci la faccia con i miei compagni. Dopo aver sbagliato il rigore è brutto, ma dobbiamo continuare così”.

Avevate vinto solo 2 partite nelle rpecedenti 12, cosa ha provato a cambiare Nicola?
“Abbiamo detto che da oggi sarebbe iniziato il campionato per noi, dobbiamo lasciarci dietro quello che abbiamo fatto, abbiamo fatto bene oggi. Voglio ringraziare anche lo staff, se abbiamo vinto è anche merito loro”.

Raccontaci il gol..
“Si, quello è venuto da sè”.

INTERVALLO

BEHRAMI A SKY SPORT

“Abbiamo preparato di più la fase difensiva, subiamo tanti gol, volevamo fare le poche cose che ci ha detto il mister, è una gara fisica perché se la mettiamo sul piano tecnico loro sono nettamente superiori. Tenere il ritmo per 90′? Dobbiamo cercare di tenere alta l’intensità perché sono una squadra che ti possono risolvere la gara in qualsiasi momento”.

PRE PARTITA

MANDRAGORA A SKY SPORT

“Abbiamo avuto poco tempo per lavorare con mister Nicola, si è basato su dei concetti tattici e di collettivo. Differenze ancora non se ne sono viste perchè il tempo è stato poco, ma speriamo di ottenere un risultato positivo e di continuare a lavorare con mister Nicola e i concetti che mano a mano ci riuscirà a dare”.

Il sistema più o meno è lo stesso che utilizzavate in precedenta, cambia però l’atteggiamento?
“Si, sull’atteggiamento al mister piace molto aggredire su tutti i palloni, sulle seconde palle. Sul sistema di gioco lo vedrete tra poco”.

MANDRAGORA A ROMA TV

Quali sono le sensazioni della squadra su Nicola?
“Abbiamo conosciuto il mister tutti insieme, abbiamo fatto un grosso lavoro tattico e collettivo e adesso speriamo di raccogliere i frutti e di fare una buona partita oggi”.

Che partita ti aspetti contro la Roma?
“Sappiamo tutti il valore della Roma, ne abbiamo rispetto ma proveremo a fare la nostra partita cercando di ottenere il massimo risultato possibile”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

4 Commenti

  1. Goditi questi cinque minuti di gloria perché non ti ricapiteranno tanto facilmente (a cominciare da domenica prossima quando incontrerai una VERA squadra di calcio)

  2. Ottimo professionista Pradè ultimo dirigente serio, come la società che rappresentavi l’as Roma, che con competenza e pochissime risorse costruivi squadre vincenti, a differenza di questi Cialtroni.

    • Grandissimo diesse, avrebbe meritato il Real Madrid! Ti ricordo i suoi famosi colpi di mercato: Adriano, Baptista, Cicinho, Gilberto Martinez, Comotto, Faty, Cufrè, D’Agostino, Kuffour, Nonda, Antunes, Diamoutene, Motta, Zamblera, Castellini. HAHAHAHAHAHAHAHA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here