Striscione contro Pallotta: “Sei un pupazzo, levati dal c***o!” (FOTO)

15

STRISCIONE CONTRO PALLOTTA – “Pallotta pupazzo…Ti aspettiamo che te levi dal c***o!”. Questo lo striscione di contestazione apparso nella notte di lunedì sul cavalcavia all’altezza di Pio XI. Le parole espresse contro il presidente della Roma sono da attribuire al gruppo organizzato “Giovinezza” che alla vigilia del 60° compleanno del patron giallorosso ha voluto ribadire il proprio dissenso.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

15 Commenti

  1. Certo ora come ora criticare non ha senso, o comunque bisogna farlo in maniera più civile. Comunque bisogna vedere i fatti: certe cessioni non andavano fatte, certi giocatori non andavano comprati, altri giocatori dovevano essere acquistati, lo sponsor lo dovevamo avere, le radio romane non sono la causa dei problemi della Roma cosa che Paollatta ha sbagliato, ad accusare e continuare ad accusare. Bisogna essere contenti che siamo terzi, che siamo ai quarti di Champions, ma non possiamo essere contenti per i troppi errori, molti voluti, che si sono fatti: bisogna anche vincere qualcosa.

    • Errori voluti non capisco che significhi. Vendite dei calciatori sono in linea con i ricavi, se aumenteranno migliorerà la squadra alla luce del fair play funziona più o meno così. Al momento le spese sono maggiori dei ricavi quindi devi rientrare con il mercato e dal momento che il nostro livello è costante negli ultimi anni e in linea anzi meglio rispetto al livello medio della storia della roma vuol dire che con la compravendita stai facendo bene. Poi chiaro anch’io vorrei vincere però penso meritino del tempo per sviluppare le loro idee su brand e stadio per aumento ricavi. Poi se a quel punto faranno come dicono molti che si intascheranno tutto sarò il primo ad ammettere di essere stato ingenuo ma non credo proprio sarà così per il fatto che anche a loro, che sono chiaramente businessman e non benefattori a caso dei tifosi giallorossi, interessa rientrare dell’investimento e guadagnarci il più possibile e ciò coincide con il fare una squadra sempre più forte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here