Il derby da capitano, romano e romanista #spiegatobene da Giannini

0

#SPIEGATOBENE DA…GIUSEPPE GIANNINI – Analizzare, approfondire, sviscerare, insomma…spiegare bene. E’ questo l’intento della rubrica di Romanews.eu che vi offre una nuova chiave di lettura per capire a fondo l’argomento del giorno in casa Roma. Lo faremo attraverso l’opinione di un personaggio illustre, del mondo del calcio e non. Oggi è il turno dell’ex capitano e bandiera giallorossa Giuseppe Giannini.

“Nella settimana che precede il derby non ci sono ansie particolari, o almeno io non le ho mai avute. Il problema è che quando si avvicina la domenica all’interno si avverte quella sensazione di attesa e non vedi l’ora di entrare in campo per gustarti la partita: questo è quello che si prova. È difficile invece descrivere l’emozione di segnare un gol nel derby perché in quel momento fai felice gran parte di una città, sei la ciliegina sulla torta: di fatto raggiungi l’obiettivo che tutti stanno aspettando e tu sei l’artefice. Di conseguenza c’è soddisfazione e orgoglio. Totti? Con l’esperienza il derby si riesce a vivere in maniera leggermente diversa, anche meglio. Più passano gli anni e più si gestisce e si ha la freddezza mentale per viverlo in modo differente di quando uno ne ha 20″. 

Marco Miele

IMG_9561

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here