#Spiegatobene da… Francesco Nicolato: Talisca, Battaglia ed il calcio lusitano

0

#SPIEGATOBENE – Analizzare, approfondire, sviscerare, insomma… spiegare bene. È questo l’intento della rubrica di Romanews.eu che vi offre una nuova chiave di lettura per capire a fondo l’argomento del giorno in casa Roma. Lo faremo attraverso l’opinione di un personaggio illustre, del mondo del calcio e non. Oggi è il turno di Francesco Nicolato agente FIFA ed esperto di calcio portoghese per parlare di alcuni degli obiettivi di Monchi per il prossimo calciomercato giallorosso.

Pare che Monchi sia in forte pressing sul Benfica per Talisca: che tipo di giocatore è? E’ pronto per il campionato italiano?
E’ un calciatore di ottimo talento, dotato di qualità’ offensiva nella verticalizzazione con ottima visione del gioco e capacità di creare assist. Ha doti di finalizzatore e buona abilità nei calci piazzati. La prontezza dipende dall’adattamento del singolo giocatore, potenzialmente tutti i calciatori di un certo tipo sono validi per il calcio italiano, il calcio italiano non e’ il fulcro qualitativo del mondo, e’ un calcio di terza fascia, dal 2010 nessun club ha più’ vinto in Europa a parte l’ Inter con Mourinho allenatore portoghese e una rosa ampiamente esterofila, per arrivare a certi calciatore forse e’ meglio chiedersi se il calcio italiano e’ adatto a certi calciatori…

Un altro calciatore nelle rime di Monchi è Rodrigo Battaglia. Ci può raccontare questo centrocampista?
Attualmente e’ impiegato come mediano centrale nello Sporting Lisbona pero’ può ricoprire il ruolo di trequartista, giocatore di importanti doti tecniche, e bravo nel dare equilibrio al centrocampo nelle due fasi di gioco.

Come mai si guarda così tanto al calcio portoghese? E’ un movimento in crescita?
Il calcio portoghese non ha bisogno di presentazioni, basti pensare alla vittoria dell’ ultimo europeo e all’ottimo rendimento delle nazionali giovanili dove annualmente crescono giovani talenti. A livello internazionale sono nati in terra lusitana calciatori come Cristiano Ronaldo, Figo, Rui Costa, Paulo Sousa per non citare i più’ recenti ben conosciuti. E le vittorie europee di club dal 2000 ad oggi sono 2 Europa League (nessuna italiana e’ arrivata in finale in questo periodo) e 3 squadre finaliste, in Champions League il Porto ha vinto nel 2004 con calciatori come Deco, Carvalho, Jorge Costa, Vitor Baia… e’ sicuramente un calcio in crescita perche’ si investe nella crescita dei calciatori.

Quali altri giovani interessanti ci sono in Portogallo?
Joao Carvalho del Benfica, Diogo Dalot del Porto, Romario Baro’ del Porto e Xadas del Braga che avevo segnalato in Italia lo scorso anno.

Alessandro Tagliaboschi

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here