#Spiegatobene da… Carlo Nicolini: “Taison non adatto alla Roma, meglio prendere Marlos”

5

#SPIEGATOBENE – Analizzare, approfondire, sviscerare, insomma… spiegare bene. È questo l’intento della rubrica di Romanews.eu che vi offre una nuova chiave di lettura per capire a fondo l’argomento del giorno in casa Roma. Lo faremo attraverso l’opinione di un personaggio illustre, del mondo del calcio e non. Oggi è il turno di Carlo Nicolini, ex preparatore dello Shakhtar Donetsk e vice del commissario tecnico della Turchia, Mircea Lucescu con cui parleremo di due obiettivi della Roma per rinforzare il reparto offensivo: Taison e Marlos.

TAISON – “Taison è un giocatore che in determinati contesti può essere molto importante, poi bisogna vedere come lo vuole sfruttare la squadra: può giocare ala sinistra o dietro la punta ed in questi ultimi anni sta facendo meglio in questa posizione. Quando gioca largo gli manca lo spunto del dribbling, ma è molto bravo a rientrare e provare il suo destro. Non è un calciatore che fa molti gol, tra l’altro in un campionato come quello ucraino. Da rifinitore è molto bravo, si inserisce e sa dialogare bene con la prima punta. Noi in passato lo abbiamo provato anche come centrocampista offensivo, perché ha un’ottima corsa ed un’accelerazione importante e quindi può essere efficace anche lì, ma il problema è che in quella posizione tende a non curare troppo la fase difensiva. In sintesi, direi che la sua posizione migliore è dietro la punta nel 4-2-3-1: io alla Roma non ce lo vedo, non riesco a capire nel gioco di Di Francesco come lui possa essere utile. Taison non è Douglas Costa, lui ha bisogno di spazio, partire da dietro e trovare magari l’inserimento giusto: in Italia con le difese intasate potrebbe andare in forte difficoltà”. 

MARLOS – “Per la Roma sarebbe meglio Marlos all 100%: fa più gol, salta l’uomo ed è molto più rifinitore rispetto a Taison. Contro le piccole che si chiudono può risultare decisivo, nell’economia di gioco di Di Francesco ci starebbe molto bene. Sarebbe lui da prendere tra i due. Da quello che so sulla realtà Shakhtar e su come quest’anno stanno impostando la squadra non credo che lascino andare né Marlos, né Taison, dopo aver perso anche Fred. L’unica possibilità è che uno dei due faccia moltissime pressioni per andare via, ma non credo che sarà così”.

UNDER – “Lo sento praticamente tutti i giorni. Lui è felice, si è reso conto di quanto sta imparando in Italia e che tipo di preparazione tattica c’è in questo paese, un’impostazione completamente diversa rispetto alla Turchia. Spero sia il suo anno, perché sia noi qua che Di Francesco lo stiamo facendo crescere tanto dal punto di vista tattico e tecnico. Lui è un ottimo giocatore, dal punto di vista professionistico e caratteriale. Ha tutto per potersi prendere la scena quest’anno”.

Martini-Tagliaboschi

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

5 Commenti

  1. Questo è il parere illustre di questo signore , che conta fino ad un certo punto.
    Per me, tra Taison e Marlos, il calciatore vero forte, che ha grandi spunti e velocità fuori dal comune e Taison, fosse per me non avrei dubbi su chi prendere.

  2. Marlos e tayson….me li ricordo molto bene, nella sfida contro lo Shakthar….ma a impressionarmi fu’ Marlos….dribbling da paura saltava i nostri come birilli….io lo prenderei e poi segna di più….😏

  3. taison tutta la vita, come dici tu il parere del signore resta una bella interpretazione tutta sua, tra l’altro a suo avviso non riusciremmo a prendere nessuno dei due, il signore sarà juventino o interista credo visto il modo con cui ci tratta. vedremo che succede ma io vorrei tanto bailey

  4. È sicuramente autorevole il parere. Era anche nello staff tecnico dello Shaktar, quindi sono portato a pensare che sappia quello che dica. E sicuramente conferma che Taison è una tipologia di giocatore che alla Roma non serva, avendo già migliori giocatori in quel ruolo. Se poi Monchi o DiFra ne hanno individuato caratteristiche che lo stesso Nicolini non ha ancora apprezzato è un altro discorso. Fatto sta che, secondo me, non è lui l’obiettivo cercato dalla dirigenza della Roma, tutt’al più potrebbe essere un falso obiettivo, tipo specchietto per le allodole. Oppure una manovra del procuratore o addirittura dello Shaktar. Saluti Giallorossi!
    FORZA ROMA!

  5. Aridaieeee!!!
    Taison è destro e gioca a sinistra come Kluivert, Perotti ed El Sharawi, ci serve il quarto a tresette?
    Marlos gioca nel ruolo chesto da Di Francesco, anche perché lì c’è solo Under!
    Questo a prescindere da chi è più bravo!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here