Spalletti: “Manca coraggio, tranquillità e voglia. Iturbe? Rimandato”

1

VIKTORIA PLZEN-ROMA, LE INTERVISTE – Tutte le dichiarazioni di mister Spalletti in occasione del match Viktoria PlzenRoma.

SPALLETTI A ROMA TV

E’ stata una partita complicata
“E’ stata una partita dove abbiamo fatto meno di quello che dovevamo fare. In alcuni momenti ce la siamo complicata e in altri era facile ma non l’abbiamo sfruttata. Dobbiamo portare a casa questo pareggio perché il campo dice questo e non si è fatto molto per vincere”. 

Poca costruzione nella manovra?
“Anche questo è vero. Dove forse alludi tu è il nocciolo della questione perché dovevamo prendere in mano il centrocampo grazie alla qualità di palleggio ma non ci siamo riusciti. Inoltre anche nella condizione di aver avuto il vantaggio iniziale non siamo stati bravi a prenderci in mano la gara. Dobbiamo fare di più. Abbiamo commesso un paio di leggerezze e loro ci hanno punito. Sul finale di gara abbiamo cercato di vincerla ma senza la continuità e compattezza che ci deve essere”.

Come valuta la prestazione dei giocatori che hanno giocato di meno?
“Siamo un po’ tutti rimandati. Io insieme a loro. Mi aspettavo qualcosa di più. Come detto prima, uno quando si gioca la possibilità di avere un futuro nella Roma, deve far vedere che perlomeno la ricerca del duello, qualche azione, qualche presa di posizione, la deve far vedere”. 

Nell’altra gara ha vinto il Vienna
“Si, lo so, ma noi non dobbiamo pensare alle altre gare. Dobbiamo giocare la qualificazione sulle nostre partite”.

Domenica la Roma andrà a Firenze, mentre la Juventus a San Siro contro l’Inter
“Due belle partite, per cui come detto prima, noi dobbiamo pensare a fare meglio di stasera e sono convinto che andremo lì e faremo qualcosa di più”. 

SPALLETTI A SKY

Potevate fare di più?
“Sì, si poteva fare di più e meglio”.

Perdete un po’ di compattezza?
“Non abbiamo preso un gol che non si poteva evitare, era evitabilissimo. Se non si è bravi a prendere in mano la situazione, loro si buttano al di là dell’ostacolo e diventa più difficile. Bisogna avere più tranquillità nel gestire le situazioni”.

Iturbe?
“Ho fatto giocare quelli che secondo me potevano dare delle risposte e secondo me sono rimandati”.

Sul primo tempo mi hanno sorpreso sugli esterni, potevate gestire meglio la superiorità?
“Loro hanno spinto, hanno portato alti i terzini e svuotavano in mezzo, e se si fraseggia di più si è padroni di metà campo. Se avessimo avuto il coraggio, la tranquillità e la voglia anche, ma in alcuni momenti abbiamo gestito male dei palloni facilissimi. In mezzo al campo dovevamo gestire di più la partita”.

Una certa pigrizia mentale?
“Sì, è una cosa che si può accettare, ci facciamo anticipare e se perdiamo palla non c’è compattezza nell’andare a riprenderla, è un aggettivo corretto e dobbiamo trovare delle soluzioni, e trovare continuità. Tutti debbano dare qualcosa di più”.

Gerson rimandato?
“Ha fatto tutto sommato una buona gara ma essendo la prima è scusato un po’ di più. Ma in generale quelli che giocano di meno devo sfruttare di più le occasioni, hanno 5 minuti in 5 allenamenti per entrare nei meccanismi di una squadra. Deve essere visibile la voglia e l’intensità”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

1 commento

  1. E poi c’è chi si permette di “sbobbare” l’europa league. Squadra mediocre e sopratutto società mediocre. 3 vittorie su 23 partite in europa mi pare, pallotta vattene!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here