Due punti persi con il Bologna: solo colpa delle condizioni del campo?

6

SONDAGGIO ROMANEWS.EU –  “Una parodia del calcio“. Così Rudi Garcia ha definito la partita del Dall’Ara al termine di Bologna-Roma. Novanta minuti giocati sotto un diluvio insistente e, soprattutto,  su un campo diventato una piscina.  Non si doveva giocare, ma la decisione dell’arbitro Rocchi di fischiare il calco d’inizio ad ogni costo nella “piscina” di Bologna ha fortemente condizionato la sfida terminata 2-2. A farne maggiormente le spese sono stati i palleggiatori della Roma che pure erano riusciti nell’impresa di agganciare i padroni di casa dopo lo svantaggio e, perfino, a rimontare il risultato. Salvo poi subire il solito blackout nei minuti finali e arrendersi al pareggio colpita sul più bello dall’ex di turno, Mattia Destro. Alla fine due punti persi, ma è solo colpa delle condizioni del campo? E’ la domanda che vi poniamo con il nuovo sondaggio di Romanews.eu: fateci conoscere la vostra opnione rispondendo al nostro quesito.

[poll id=”18″]

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

6 Commenti

  1. non sono riuscito a rispondere al quesito. Avrei detto NO: è sempre Garcia che ne combina “più di Carlo in Francia”. Campo allagato: giocano Keita e Iturbe e non J. Falque e Vainquer, ecc. ecc. e pensare che Montella è andato alla Samp … UNO SPRECO

  2. La forza della squadra era stata capace di riprendersi il risultato su un campo infame ed il sergente garcia che fa non sostituisce Iturbe e non rafforza la difesa?! Benatia che fine ha fatto?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here