Somma: “Vittoria che da forza a DiFra ma la Roma non mi è piaciuta”

41

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Mario Somma a Centro Suono Sport: Di Francesco, nonostante la vittoria importantissima contro lo Shakhtar, lo vedo da solo contro altre componenti: alcuni giocatori possono dare molto di più e non lo danno. Ieri la prestazione, complessivamente, non mi è piaciuta molto. Questa vittoria dà all’allenatore molta forza nei confronti di tutti: nei confronti dello spogliatoio e della società. La Roma ha ancora moltissimi margini di miglioramento”.

Avv. Luigi Esposito a Centro Suono Sport: “La Roma è ai quarti di finale soprattutto grazie a Dzeko, che molti già consideravano fuori dal progetto. Ha subito molte critiche e questa cosa è ingiusta: è un ragazzo e un professionista serio. Ottima anche l’organizzazione difensiva: la linea ha lavorato bene anche grazie alla prestazione di De Rossi, che resta un difensore aggiunto”.

Max Leggeri a Centro Suono Sport: “Il capolavoro di Eusebio Di Francesco! Signori tutti in piedi, per applaudire il tecnico giallorosso. Con umiltà, voglia, cattiveria, si è approcciato a questa realtà e sta coltivando un sogno. Mi sono emozionato nel sentirlo parlare ieri sera. Tutti i tifosi giallorossi devono nutrire questo desiderio: siamo affamati di vittorie, perché un vincente non è mai stanco di vincere. Un gruppo di persone che condivide un obiettivo comune può raggiungere anche l’impossibile. E’ stato bello, al di là del risultato finale, ritrovarsi tra romanisti e sentirsi un po’ più romanisti. Voglio continuare a sognare! Di Fra da debuttante in Champions ha eliminato l’Atletico, si è messo alle spalle il Chelsea e ha buttato fuori anche lo Shakhtar: va sostenuto e supportato”

Fabio Petruzzi a Centro Suono Sport: “Ieri è stata la vittoria della Roma, non solo di Dzeko. Fino al momento del gol, il bosniaco non era stato protagonista, questo è oggettivo. A mio avviso è un grande giocatore, ma non un grande attaccante: sul gol ha fatto anche la scelta sbagliata, se vogliamo dirla tutta. Se ci fosse stato un altro portiere, l’avrebbe sicuramente parata”.

Giuseppe Giannini a Centro Suono Sport:Il primo pensiero va al pubblico: sono stato travolto dalla passione della gente ieri sera all’Olimpico, è stata una serata da campioni. Il merito della Roma è stato quello di giocare con saggezza, attenzione e astuzia: in Champions non puoi concederti errori e devi saper sfruttare le occasioni che riesci a creare. Il percorso in Champions è stato costruito sin qui passo dopo passo, dalla prima gara con l’Atletico, alla grande prestazione col Chelsea, poi la qualificazione, il salvataggio di Peres e la vittoria di ieri. Tutto questo può solo far crescere la Roma. Ieri sera credo che Dzeko abbia conquistato tutta la tifoseria”.

Alessandro Austini a Tele Radio Stereo: “Non è stata una prestazione sciolta e serena ma di cuore e carattere. Ci ricorderemo di questa serata a lungo. Quest’anno la Roma farà più di 80 milioni di euro da questa Champions. Dzeko è un giocatore di un’altra categoria, ha fatto una partita alla Higuain. Giocare i quarti di Champions e piazzarsi bene in campionato ti permette di aver fatto una stagione ottima, che dà entusiasmo. Ora ci giochiamo i quarti anche se l’approdo in questa fase di Champions è come se fosse una vittoria. Non è stata una partita perfetta, tatticamente ci sono stati dei problemi specialmente nel primo tempo.  Lo stadio ha aiutato tanto e i giocatori se ne sono accorti. Questa qualificazione è un risarcimento anche per la società che è stata contestata. Credo che gli effetti di questa vittoria possano influire anche sul campionato”.

Gabriele Ziantoni a Tele Radio Stereo“La Roma è una squadra psicopatica capace di tutto. Ieri ha giocato una partita da squadra operaia”.

Ubaldo Righetti a Tele Radio Stereo“A tratti ho visto confusione in campo, soprattutto a centrocampo: Fazio in un paio di situazioni ha salvato la situazione. Poi la squadra ha trovato equilibrio. La cornice di pubblico, poi, è stata fantastica”.

Franco Melli a Radio Radio Mattina“Mi auguro di pescare il Siviglia perché sarebbe una partita alla portata. Dzeko per me è un grande giocatore ma il suo problema è la continuità. Ora sembra l’abbia ritrovata. La stessa cosa vale per la squadra in generale. Le due competizioni non sono d’intralcio. Ora la Roma sta bene di testa, Napoli è stata la vera svolta”.

Roberto Renga a Radio Radio Mattina: “Ringrazio la moglie di Dzeko perché lo ha convinto a non andare via. Di Francesco meriterebbe un applauso. E’ uno che parla semplice e non racconta favole. L’anno scorso la Roma è uscita ai preliminari con il Porto. Meriterebbe la riconferma. Senza Dzeko la Roma non avrebbe vinto né ieri né a Napoli. Vorrei pescare il Liverpool ed evitare la Juve. Alisson non ha mai toccato la palla. Questo risultato può dare slancio per il terzo posto. Vorrei che Di Francesco limitasse i festeggiamenti dei giocatori, bisogna rimanere con i piedi per terra”.

Stefano Agresti a Radio Radio Mattino“La vittoria di ieri è di Di Francesco. Ci sono allenatori in giro che si lamentano e basta, questo è un regalo alla sua serietà. Ha portato la squadra oltre i suoi limiti. Forse qualcuno potrebbe risparmiare energia per i quarti ma il problema della Roma era la serenità. Questo risultato trasmette serenità”.

Alvaro Moretti a Radio Radio Mattino“Ieri la Roma ha vinto la sua Champions League. Nella storia resteranno i nomi che si è lasciata alle spalle, i se e i ma non trovano spazio. Quando la Roma si mette a giocare tutta insieme è la squadra che poteva contendere lo scudetto a Juventus e Napoli”.

Sandro Sabatini a Radio Radio Mattino“Io per la Roma, ma anche per la Juve, vorrei adesso il Liverpool, proprio per prendersi una bella rivincita. Quella di ieri è una serata che ti ricordi per tanti anni. Ora dove la Roma può arrivare non si sa, perché la storia della Champions ci dice che ogni tanto in finale ci arriva una sorpresa. I tre migliori? Dzeko su tutti, poi Strootman e Nainggolan”.

Nando Orsi a Radio Radio Mattino“La Roma deve godersi il passaggio del turno, importante per la squadra, per la stagione e per le casse del club. La partita non è stata bella ma non doveva esserlo. A livello individuale la squadra ha giocato davvero bene. Ora devi arrivare ai quarti in condizione ottime, a livello di gambe e di testa. I migliori di ieri? Dzeko, De Rossi e Manolas”.

Mario Mattioli a Radio Radio Mattino“Ieri sera grande evento e grande emozione per tutti. La Roma l’impresa l’ha fatta vincendo il girone, ieri è stata fatta la partita giusta, tatticamente Di Francesco non ha sbagliato una virgola. Lo Shakhtar non è una squadra da Champions. Senza Dzeko la Roma sarebbe 8 punti indietro in campionato. Si batte, difende la palla, fa gol eppure tanti romanisti ancora lo contestano. Ieri sera si è visto l’atteggiamento della squadra e i 50mila sugli spalti che hanno creato un tutt’uno che ha portato alla qualificazione”.

Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino“Ieri sera è stata la partita perfetta. La Roma ha giocato in modo accorto, intelligente, senza frenesia. Alisson, per la prima volta, non ha fatto niente. Spero che adesso non arrivi il Liverpool, perché non sopporterei a ricordare il passato”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

41 Commenti

  1. Sentire la musichetta fino ad Aprile dà comunque un senso alla stagione. Godo.
    La Roma raccoglie con merito il frutto di un effettivo cambio di marcia, si intravede quello che è stato il grosso lavoro svolto in quest’ultimo mese da Di Francesco e Monchi, il lavoro sulla testa. Chiariamoci: non si è vista una bella Roma, non si è vista una squadra che ha fatto la partita anche se poteva farla. Era una squadra in svantaggio di risultato che non ha mai tirato in porta il primo tempo. A volte si è anche rivista la rometta, quando con un uomo in più non ha comunque saputo gestire la partita palleggiando. Sono errori gravi su cui si dovrà lavorare. Ma quello che contava era passare il turno. Tottenham – Juve docet, la Juve ha preso legnate per 85 minuti, giocando solo per 5 ma è andata avanti.
    È in questo che la squadra è cresciuta, almeno in questo periodo. Va sotto col Napoli e non accusa il colpo, rischia col Torino e si riprende la partita. Si torna a vedere la Roma di Ottobre, che incassa ma alla fine regge.

    Lo Shakthar mi ha un po’ deluso, ho visto una squadra molto meno brillante che in casa. L’unica indicazione seguita pedissequamente era attaccare Florenzi, punto (e questo è il motivo della prova poco incisiva di Under). Va dato atto al loro allenatore di aver effettivamente cercato di fare la partita, ma, come prevedibile, è stata una tattica che non ha pagato, mutata in un possesso palla spesso sterile che esponeva i centrali difensivi agli attacchi della Roma. Che ha seguito le indicazioni di Di Francesco che avrà detto loro di giocare senza fretta. Ed è arrivato il risultato perfetto, quello che serviva per passare.

    Arrivare ai quarti di Champions non accade mai per caso, significa che hai qualcosa. Se la Roma avesse tirato fuori questo spirito anche nel bimestre Dicembre – Gennaio ora in campionato parleremmo di altro. Ma ormai ci si proietta sul lavoro di oggi fatto per la prossima stagione. Per ora devo fare un grosso applauso a Di Francesco: un sacco di allenatori prima di lui a Roma ci hanno rimesso le penne perché non sono riusciti a riemergere dal periodo invernale, lui invece si è tirato fuori dalle trapple della città con abilità: evidentemente ha delle qualità oltre la bravura tattica, spero gli venga data continuità.

    Due parole su Dzeko. Basta dire che è merito della moglie. Sappiamo tutti com’è fatto: giocatore straordinario, ma va stimolato per fargli tirare fuori la cattiveria agonistica. Venderlo a Gennaio era un errore? Forse, ma io credo al contrario che sia stata proprio la vicenda del Chelsea a fargli scattare la molla motivazionale ed è per questo che oggi è così. Ieri, sulla stampa, gli si chiedeva di trascinare la squadra ai quarti. Lui ha fatto a sportellate tutta la partita scoccando la stoccata vincente. Bravo.
    Adesso vediamo chi peschiamo ai quarti.
    Anzi, vediamo di fare 3 punti a Crotone.

  2. Per fortuna il calcio non è una scienza esatta e la partita di ieri, a parte lo spirito e l’applicazione della squadra, ha confermato che sono gli episodi a fare la differenza. Con la Juve e col Napoli, all’andata, pagammo carissimo un episodio fortuito, mentre ieri l’errore di Fazio è stato limitato, e abbiamo concretizzato l’occasione più ghiotta (tanto simile a quella di Schick con la Juve), fallendone tuttavia un altro paio, come al solito…così come già per la vittoria a Napoli, abbiamo giocato peggio che in altre gare perse o pareggiate, ma l’importante era vincere e passare il turno, e questo 1 a 0 fa tutta la differenza del mondo, al di là di ogni considerazione tecnica o tattica. Purtroppo lo sanno anche in Ucraina che il nostro anello debole attualmente è il terzino destro, e su questo aspetto, insieme ad alcune altre evidenti lacune, sarà bene ripensare la squadra per il prossimo anno, sperando che i milioni presi in CL aiutino il bilancio e ci facciano vendere e comprare meglio di come abbiamo fatto lo scorso anno. Non concordo assolutamente con chi vorrebbe il Liverpool al sorteggio, perchè Salah con Fazio e Kolarov andrebbe a nozze, viaggiando a velocità tripla…sperare nel Siviglia mi sembra persino troppo, ma esistono allenatori che hanno culo, e chissà che DiFra non sia uno di quelli…diciamo che uscire anche contro una big, ma senza prendere goleade, sarebbe tutto sommato accettabile, dal momento che ora siamo arrivati a un livello che ancora non ci compete…ora testa al Crotone e teniamoci stretto il terzo posto

    • Ciao Marco,complimenti,finalmente un’analisi lucida ed obiettiva.Il risultato ci riempie di gioia ma non deve renderci ciechi,i problemi c’erano e non sono stati risolti,pero’ ora la fortuna ci aiuta un po’ di piu’,ben venga,ma non possiamo contare solo su quella.

      • L’anno prossimo però abbiamo Silva e Karsdorp in più, inoltre Monchi ha già un anno di lavoro alle spalle e la prossima sessione di calciomercato può dare maggiori risultati, contando anche che avremo due terzini giovani come Silva e Karsdorp.

      • Grazie Fabiano. Le vittorie servono a tutti, giocatori, tifosi e società, ma talvolta mascherano alcuni difetti che magari un mese fa erano evidentissimi, mentre ora, sulle ali di un ritrovato entusiasmo, potrebbero essere sottovalutati. Concordo con Jacopo, specie su Karsdorp, che quest’anno ci avrebbe fatto davvero comodo, e che invece avremo solo il prossimo anno. In conto ci dobbiamo mettere un anno in più sulle spalle di De Rossi, Kolarov, Dzeko, Fazio, Nainggolan, oltre a capire quali giocatori hanno numeri e personalità da grande squadra e quali invece mancano gli appuntamenti importanti. Le rivoluzioni è più facile farle quando la nave fa acqua da tutte le parti, mentre se effettivamente riusciremo ad arrivare terzi e a fare una ottima figura in CL, ci saranno sicuramente mugugni su quei possibili partenti che, un mese fa, avremmo tutti messo alla porta (prova a dire oggi che vendi Dzeko…vedi che anche gli addetti ai lavori oggi sono tutti sul suo carro). Comunque mancano ancora tante partite, e spero che stavolta i giocatori non si sentano appagati come dissero a dicembre, ma continuino a lottare fino alla fine, regalandoci altre emozioni come quelle di ieri

  3. La Roma passa ai quarti di champions ed è tra le 8 più forti d’europa. …colpa di Pallotta e Monchi, bisogna mandarli via, meglio Lotito. Pseudo tifosi diveramente romanisti dove siete oggi??????

  4. Melli : NOI romanisti ci auguriamo di pescare il Siviglia. TE che pensa alla lazzie.

    Ma qualcuno ha visto ieri sera pruzzo ‘mbriaco in diretta … ??? Mo me spiego tante cose 🙂

  5. Sono commosso ed esaltato allo stesso tempo, una grande prova. squadra paziente e decisa, difesa ottima, ancora 0 gol subiti in champions in casa. pubblico favoloso. anche sugli spalti avevamo paura, come i ragazzi in campo, un corpo unico, una esultanza liberatoria e rabbiosa! grazie Roma! grazie Edin, grazie Mister!

  6. noi a Roma (forse per troppo amore) insultiamo tutto e tutti … ma a volte le risposte sono sotto i nostri occhi ma non le vediamo. Questa squadra è zoppa .. zoppa perchè Monchi e Di Francesco l’avevano pensata con Karsdorp a fare tutta la fascia a destra. Con Defrel che, pur con i suoi limiti tecnici, conosce a memoria i movimenti di DiFra, sia da esterno che da prima punta. Con Gonalons che viene da ottime stagioni a Lione .. per poi scomparire in una delle buche che abbiamo in città … Poi aggiungici Nainggolan .. che ha fatto mesi a pascolare .. ed ora che ha una forma accettabile, lo vedi quanto è importante …
    Ma la Roma è Dzeko … ci fa disperare, a volte. Non ha cattiveria, a volte .. ma con quel fisico, con quella tecnica .. se avesse lo spirito di Batistuta in lui .. col cavolo che giocherebbe con noi.
    Vabè, lo so lo so … la partita più importante è quella con il Crotone …. ma lasciatemi godere oggi.
    Dimenticavo .. certo che il Napoli fa il calcio migliore d’Italia, no d’Europa … perfino su Marte di fermano a guardarli. La Roma fa schifo .. però ai quarti ci siamo noi. Ciao belli !!!!

  7. Come mi fa godere questa squadra! Ieri sera all’Olimpico serata da veri romanisti con giocatori e tifosi che sono stati una cosa sola e una curva sud che ha spinto per 90minuti specie nei momenti di difficoltà! Questa è una vittoria di tutti: società giocatori e dei VERI romanisti! Alla faccia delle vedove di quel piagnone di spalletti…alla faccia dei gufi e finti tifosi che scrivono a sto sito..alla faccia degli pseudo intenditori che hanno massacrato eusebio e monchi quando in realtà di calcio non capiscono un ca#zo…alla faccia di tutte le radio romane che buttano fango sulla Roma e Pallotta ogni santo giorno!!!! adesso pero piedi per terra perché in campionato i giochi sono ancora tutti aperti e ci sarà da lottare e soffrire ancora. CHI TIFA ROMA NON PERDE MAI

    • @Opposta fazione tu sei uno di quelli che scrive su questo solo quando ci sono risultati estremamente positivi( come ieri). Invece di offendere a destra e a manca confrontati con gli altri e tira fuori il tuo immenso sapere pure quando le cose non vanno bene. Anzi se poi sei un indovino che sa già tutto dammi pure i 6 numeri del superenalotto. Fatti una vita invece di stare a criticare sempre Spalletti che c’entra il cavolo a merenda. Bye bye

    • Opposta fazione,ma dov’eri negli ultimi 3 mesi dove la Roma ha fatto letteralmente schifo?perche non eri qui a difendere la squadra e l’allenatore,facile scappare ora dopo un risultato importante,sei come quei giornalai che parlano sempre dopo il risultato.Ma l’imbecille non sei te sono io che ti leggo e ti rispondo,come amo ripetere spesso,per i coglioni non c’è medicina.Anche oggi abbiamo cominciato con le fake,il commento di Anto è falso

      • Fabiano e lupo52 io scappo e non difendo la mia squadra???? IO sono abbonato da 17anni, negli ultimi tre mesi difendevo e supportovo la mia squadra con i fatti e la voce no scrivendo su un sito, capito! che la Roma vinca o perda io sto sempre la al suo fianco CON I FATTI!!!!! Poi caro fabiano fai il leone da tastiera dandomi del coglione, perché alla prossima partita in casa non me lo vieni a dire in faccia, ci vediamo ai baratti ti offro volentieri una Ceres e ci chiariamo no? Sempre se sai come ci si arriva alla olimpico

        • Anche io ho capito chi sei! classico tifosotto da poltrona che l unico apporto che da alla causa giallorossa sono le cazzate che spari tra un sito e l altro e l’abbonamento a sky! comunque il mio invito a berci una ceres insieme è ancora valido, ce lo avrai un navigatore per arriva allo stadio no! Ora ci stiamo sulle palle ma magari nasce un amicizia che ne sai

          • Mi dispiace deluderti ma scrivo solo su questo sito e al contrario di te,sia quando si vince che quando si perde.Pensi che essere abbonato faccia di te un tifoso,io tifo da 60 anni ed al contrario di te rispetto il pensiero di tutti,se non sono offensivi come te.La birra te la vai a bere con i fascistelli come te,e poi a me piace la Peroni.

  8. Ieri sera finalmente una grande gioia dopo anni di purgatorio. Si sono evidenziati come sempre i nostri difetti (pecchiamo nell’impostazione ,sempre lenta e prevedibile) e i nostri pregi (negli spazi ampi possiamo accellerare e dare il meglio con giocate a 1-2 tocchi che non riescono quando dobbiamo essere noi a fare la partita). Con DIFRA non so se essere incavolato o meno perchè se è vero che ha lavorato bene sulla testa dei giocatori e sulla fase difensiva mi lascia perplesso poi su scelte tecniche come contro il milan quando con due sostituzioni assolutamente fuori luogo consegnò la vittoria al Milan. Certo nessuno è perfetto,allenatore ,come giocatori …altrimenti staremo qui a fare invidia a Barcellona e City, e allora mi godo questa vittoria considerando che ai sorteggi non avrei scommesso neanche un euro sul passaggio del turno. Sempre forza Roma.

  9. Credo che per onestà intellettuale occorra dire “bravo” alla Società della Roma, a Pallotta, Monchi, Di Francesco, tutto lo staff, giocatori compresi. Quando le cose andavano male, su questo blog moltissimi a criticare Pallotta bla bla bla, Mochi che non ci vede, American Straccions, Supermercato di giocatori e chi ha più ne metta. Se oggi siamo ai quarti di CL dopo 10 anni, vorrà dire che quanto fatto finora dalla Società non è poi cosi sbagliato. Ricordiamoci di dare a Cesare quello che è di Cesare. Facile criticare e poi salire sul carro dei vincitori. Non abbiamo vinto ancora niente, ma erano anni che non stavamo così in alto in Europa. Pallotta lo aveva detto e non si è sbagliato. Forza Roma!!! Tutta la Roma!!!

    • Ciao Peter, chiunque arriva ai quarti ci arriva perché è forte. Altrimenti squadre come PSG, Atletico e United non sarrebbero fuori.
      Detto questo il Siviglia sembra il più abbordabile, ma io vorrei il Liverpool perché sì. Forse nemmeno la Juve sarebbe male, se le alternative sono City, Real o Barça. Vediamo chi passa il turno oggi.

  10. Ciao amici, buongiorno a tutti. Sono un po’ frastornato. Ieri sera penso proprio che per quattro minuti non ho respirato. Quattro lunghissimi minuti in apnea. Mia moglie era fuori con mia figlia. Pensavo di essere solo poi mi guardo intorno e vedo che non lo ero. Seduti accanto a me tutto ad un tratto si materializzano sei vecchie conoscenze. Una era Grobbelaar, l’altra era Barbas, poi c’era Pasculli, affianco a lui c’era Andrea Silenzi, c’era Vavra ed anche Pazzini. Tutti mi ripetevano la stessa cosa: Vai tranquillo, respira….tanto adesso segnano…sicuro. Ti ricordi no? Non siamo noi che lo diciamo….è la tua storia, …nun ce sperà…è il tuo dna. È vero cacchio…è il mio dna…mannaggia! Poi Ismaily si infila, passa, dribbla Perotti e….tutti e sei mi guardano con la faccia di chi sta per dire….noi te l’avevamo detto, è il Dna. Poi il dai e vai, la palla forse è lunga….esci porca p… Esci !!! È uscita! L’arbitro fischia, lo stadio è in festa… la gioia, la soddisfazione. Sento la porta che si apre…è mia moglie che rientra. Ciao amò come va? Bene dico io, bene. A proposito….La sai quella storia del dna di ognuno di noi che non si può cambiare? Si… ma che c’entra? dice lei….. Niente amò, dico…..però sappi….che è una grande, grandissima stronzata!

    Ciao a tutti i fratelli e sorelle giallorossi del forum e del mondo. Forza Romaaaa!!!!

    • Fantastica … allora ti racconto la mia. Cena veloce con birretta. Poi inizia la partita … e sento caldo, tanto caldo … vabè, dai, altra birretta. Finice il primo tempo … vedi che ho fatto male a mangiare ? Credo di non aver digerito … mi finisco la birretta. Inizia il secondo tempo …. e mi sento un pò strano … poi … goal ….E poi, apnea .. oddio … dai che segnamo ancora .. Noooo …. Espulsione !!!! Rigore !!! Omicidio !!!! Poi Facundo (che io, con la bocca impastata, continuavo a chiamare Fancundo) … butta giù il raccattapalle. Ok rissa … mi incazzo e ci vuole un’ultima birretta…. Però poi … inizio a sentirmi strano … noi in campo andiamo in apnea .. ed io sto lì .. in piedi, mezzo brillo .. che fisso come te quella cacchio di palla e soffio (ma giuro ho soffiato sul serio). Finitaaaaaa…… Avevo un malditesta…
      Comunque è deciso: prossimo turno .. si fa la stessa cena e mi bevo lo stesso numero di birrette, hai visto mai … FORZA ROMAAAAA !!!

  11. E’ nel nostro DNA lamentarci di tutto e tutti ,sparare a zero sul quartier generale,amare e odiare nello stesso istante e i nostri commenti portano sempre dentro la macchia di questo peccato originale e sarà così per sempre.Sotto a chi tocca FORZA MAGICA

  12. Molti post oggi evidenziano la frustrazione di alcuni “diversamente tifosi”, che, senza crederci, continuano a parlare male della Roma per assecondare le loro tesi da Bar dello Sport piuttosto che fare i complimenti e sostenere la Roma. Evidentemente essere ai quarti tra le otto più forti d’Europa non interessa come a noi VERI tifosi. Daje Roma SEMPRE!

  13. TUTTI BRAVI TUTTI BELLI…ORA BASTA BOLLICINE…TESTA A CROTONE E POCHI FESTEGGIAMENTI O QUESTI GIOCATORI CE LO INFILANO DI NUOVOBOSTON IN QUEL POSTO…EUSEBIO DEVI MARTELLARLI CONTINUAMENTE O TI ABBANDONANO DI NUOVO.QUESTA ROMA NON È DA 3 POSTO A 15 PUNTI DAL NAPOLI MA DOVEVA FARE MOLTO DI PIU……LAVORARE PEDALAREEEEEE

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here