SCONTRI SORA-OSTIAMARE, COINVOLTI ULTRAS ROMA

0

NOTIZIE AS ROMA – Due arresti e 13 denunce e’ il bilancio di un’operazione della polizia a seguito di incidenti avvenuti nel gennaio scorso durante la partita di calcio Sora-Ostiamare. Come riferisce l’Adnkronos, il 6 gennaio scorso un pullman con a bordo una cinquantina di tifosi dell’Ostiamare, rappresentativa di calcio del litorale romano, aveva raggiunto Sora per la disputa dell’incontro con la squadra locale. Prima che iniziasse l’incontro, i sostenitori ospiti decisero arbitrariamente di raggiungere un nutrito gruppo di tifosi sorani, raggruppati nelle adiacenze dello stadio, iniziando a provocarli. Dopo poco scoppiarono gli incidenti con una fitta sassaiola e poi l’uso di cinte, bastoni e aste di bandiere utilizzate per picchiare i tifosi della squadra avversaria. Immediate le indagini degli uomini della Digos di Frosinone, diretta da Cristiano Bertolotti, che dopo la visione delle immagini realizzate dalla Polizia Scientifica, riescono ad individuare gli autori dello scontro. Due tifosi del Sora sono stati arrestati in flagranza differita e contestualmente e’ stata avviata un’indagine che ha consentito di denunciare altri tredici tifosi, ritenuti responsabili degli episodi di violenza. In particolare sette tifosi del Sora e sei dell’Ostiamare. Grazie alla collaborazione delle Questure di Roma e Frosinone, il pullman dei tifosi dell’Ostiamare, di ritorno dalla trasferta, e’ stato intercettato dagli agenti della polizia di Roma e tutti i tifosi all’interno sono stati identificati. A seguito dell’identificazione, la Digos della Capitale, in collaborazione con i colleghi dei Commissariati di Ostia, Flaminio e Fidene-Serpentara, in questi ultimi giorni hanno effettuato una serie di perquisizioni domiciliari che hanno portato alla denuncia di 6 persone, tutte note agli investigatori come appartenenti agli ambienti ”ultras” della A.S. Roma. Per tutti e’ stata proposta l’adozione dei provvedimenti del daspo.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here