Carina: “La Roma è un’incognita”

38

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Nando Orsi a Radio Radio Pomeriggio“Di Francesco è un allenatore moderno e ha dimostrato che può cambiare modulo. Sono sempre i giocatori che determinano il modo di giocare e con quelli che ci sono giocherà diversamente. La Roma ha fatto un mercato particolare. Non è solo un mercato di giovani, ma è un mix. E’ un progetto che mi intriga. Voglio vedere la reazione di El Shaarawy e Perotti, messi alle strette da Kluivert e Under. Se Strootman torna quello del primo anno non serve N’Zonzi. L’obiettivo non è lo scudetto, ma arrivare tra le prime 4”. 

Stefano Carina a Radio Radio Pomeriggio“Ho constatato un grande pessimismo su N’Zonzi e la cosa mi ha stupito. O dietro di lui c’è qualcuno e ancora non lo sappiamo, oppure la Roma ritiene il costo dell’operazione eccessiva per un giocatore di 30 anni. Le perplessità sugli acquisti dei giallorossi sono legati al modulo che vuole usare Di Francesco. Non ce lo vedo Pastore a fare la mezzala, che ne 4-3-3 è il ruolo in cui si corre di più. Al momento Mirante è avanti a Olsen ed è preoccupante. Tanti dubbi come Kolarov che adesso ha 33 anni o Florenzi che non ha mai convinto da terzino. Ci sono però anche tante certezze. In Serie A le incognite sono Roma e Napoli”.

Marco Cassetti a Tele Radio Stereo“Il centrocampista centrale può essere la priorità della Roma, anche se bisogna capire la situazione Gonalons che ha per ora rifiutato tutte le destinazioni. Se dovesse uscire anche Juan Jesus, Monchi potrebbe anche provare a prendere un altro difensore centrale, anche perché Bianda è stato utilizzato poco in questa tournée americana. Kolarov? Potrebbe fare il centrale ma solo in una difesa a tre”. 

Marco Cassetti a Tele Radio Stereo: “Il centrocampista centrale può essere la priorità della Roma, anche se bisogna capire la situazione Gonalons che ha per ora rifiutato tutte le destinazioni. Se dovesse uscire anche Juan Jesus, Monchi potrebbe anche provare a prendere un altro difensore centrale, anche perché Bianda è stato utilizzato poco in questa tournée americana. Kolarov? Potrebbe fare il centrale ma solo in una difesa a tre”. 

Furio Focolari a Radio Radio: “Quando c’era il braccio di ferro Keita-Lotito, il procuratore era in contatto con la Roma. Lui è stato in orbita giallorossa nell’era Spalletti, adesso lo ritroverà all’Inter”. 

Sandro Sabatini a Radio Radio: “N’Zonzi è un buon centrocampista, ma non ti cambia la squadra. Che il francese sia più forte del miglior De Rossi o del miglior Strootman ho molti dubbi. Monchi, però, lo conosce e sa cosa deve fare. Oggi come oggi non credo che Olsen sia più forte di Mirante, secondo me la Roma doveva prendere Perin o uno come lui”.

Nando Orsi a Radio Radio: “N’Zonzi è un giocatore importante ma non straordinario. Con lui Di Francesco potrebbe cambiare tattica ed avere una squadra sbilanciata in avanti con Pastore più avanzata. Con il francese la squadra aumenta di quantità a centrocampo, ma la valutazione è molto alta. In porta credo che partirà titolare Olsen, ma la Roma doveva prendere un portiere affidabilissimo”.

Roberto Pruzzo a Radio Radio: “N’Zonzi? Quando ci sono di mezzo fratelli o papà le cose si complicano. Però in questo caso credo che Monchi non avrà difficoltà a prendere il giocatore, perché è un centrocampista oltre i trent’anni e non ci sono altre squadre su di lui”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

38 Commenti

  1. Se la juve spende 100 milioni di euro con 30 milioni di ingaggio netti ad un 33enne è il colpo del secolo, se Monchi paga 25-30 milioni un 29enne, peraltro fresco vincitore del mondiale, è un mezzo scemo.
    Il mio Direttore Sportivo ha comprato, SUBITO, giocatori che oggi, a mercato quasi chiuso, costerebbero il triplo. Penso al solo Kluivert. Però, c’è una necessità di abbattere la ROMA ad ogni costo e nel contempo rivendicare un diritto di critica che ricordo non vuol dire poter sparare a zero contro un professionista o una società senza basi solide. Nella vita reale, si critica una società o un professionista su questioni fondate altrimenti è lesione di immagine o peggio diffamazione. Certo poi qui a ROMA mettici politici senza più biglietti gratis, tifosi vip senza più privilegi, comunicatori senza più scoop in esclusiva, prezzolati vari senza più il prezzo, un paio de massoni qua e là, tifosi di altre squadre sui siti della ROMA….. ed il gioco è fatto. FORZA ROMA.

    • Ahahahahahaha verissimo…. meglio riderci sopra!
      A dirti la verità, io un pochino ci godo.
      Non ti nascondo che in alcune giornate mi infastidiscono perché sono troppo sfacciati però poi mi rendo conto di quanto sono frustrati loro e torno a godere nel leggere quante cazzate scrivono; e quando cercano di farlo in modo “velato” mi diverto ancora di più !
      I lazialesi che scrivono qua neanche li considero; sono peggio gli pseudoromanisti o come li ha giustamente definiti qualcuno di voi, “diversamente tifosi”, che se dovessimo vince qualcosa devono fingere di essere contenti ma in realtà stanno incazzati, o al massimo felici per qualche giorno, per poi ripartire allattacco…
      Ormai è evidente. Perché ogni successo della Roma, ogni passo in avanti, è una smentita delle loro teorie e quindi non possono essere davvero contenti …
      ciao a tutti e sempre forza Roma

    • si pero’ non puoi paragonare nzonzi a ronaldo dai,il primo buon giocatore,il secondo e’ un fuoriclasse…se nzonzi era un fuoriclasse alla ronaldo non giocava al siviglia e la roma non sarebbe in corsa per acquistarlo…diamo a cesare quel che e’ di cesare e a monchi quel che e’ di monchi…poi al mondiale il titolare non era nzonzi mi pare che ha giocato qualche partita,per cui non vale il discorso che ha vinto un mondiale se poi la maggior parte delle partite e’ stato in panchina,ma come palmares e cv sono d’accordo con te…il fatto che abbia vinto un mondiale ne fa ancora un giocatore apprezzabile e apprezzato e io sarei comunque contento se venisse… perche’ uno cosi a centrocampo serve se non hai alternative che ti permettere

      • Per carità, io mi riferivo all’età dei giocatori. Poi giustamente la differenza di prezzo e di ingaggio ci dice che ronaldo è molto più forte e quotato. Però per quanto forte sia il fatto certo è la sua età ed il suo costo. Se la ROMA prende n’zonzi può essere che sbagli perché è scarso, dubito, però alle cifre che sento la critica sull’età del giocatore mi sembra solo un pretesto per attaccare la ROMA.

    • A Roma la squadra giallorosse viene contestata a prescindere dai soliti 4 rincoglioniti e frustrati. Chi critica non ha mai visto una volta l’olimpico e la Roma non sa neanche che colori ha. A Roma ci sono troppi falliti travestiti da diversamente tifosi.

  2. 10 giorni fa quando l’acquisto di N’Zonzi era ormai sfumato, il giocatore era un fuoriclasse e sembrava che la Roma non poteva iscriversi al campionato senza lui. Oggi che ci siamo di nuovo avvicinati, è tornato a essere un giocatore normale.
    Lo so benissimo che quando si parla di calcio la memoria è molto corta, ma quì stiamo veramente esagerando

  3. Il mio sogno ricorrente è

    Vocalelli presidente
    Focolari D.S.
    Renga Team manager
    Orsi responsabile scouting
    Antonio Cassano Allenatore.

    Poi mi sveglio di colpo tutto sudato ansimante…..in un tempo di reazione brevissimo penso…

    menomale che oggi devo anda a lavora !

  4. Si può’ evitare di far bere il vino già la mattina al signor Pruzzo poi signore con lui è un parolone. Parlasse della Lazio della Fiorentina ma perché proprio della Roma.
    P.S. spiegategli che esiste internet n’zonzi deve ancora compiere 30 anni.

  5. Ciao TEXBER e ciao a tutti a prescindere.
    Scopro di avere un’altro punto in comune con TEXBER. e questo mi mette di buon umore.
    Anche io giocavo in porta con discreti risultati, sono stato allievo di Luciano Tessari quando era all’Almas Roma( per chi non lo conoscesse é stato ex portiere della Roma e l’allematore in seconda di Liedholm nell’anno del secondo scudetto ), Morrone ( si purtroppo sono stato un breve periodo in prova anche alla lazie, Bob Lovati e Lombardini avevano intravisto che ero uno buono in quel ruolo azz.. e te credo ero già lupacchiotto ) ma lasciamo stare sennò faccio incazzare tutti anche perché poi a 15 anni mi sono rotto il legamento crociato, nel 1977 era un infortunio che ti condannava all’abbandono, me lo sono rotto quando la Lodigiani aveva deciso di tesserarmi, azz.. era tutto fatto.
    Ma veniamo alle cose serie.
    Per quanto riguarda l’aspetto società le cose stanno in questi termini; oggi l’A.S. Roma è un’azienda e come tale deve produrre utili altrimenti scattano i licenziamenti poiché io come penso tutti Voi, abbiamo il massimo rispetto per chi ci lavora dentro ad iniziare dal centralinista certe pratiche per tutelare i lavoratori e meglio che siano osservate purché possano continuare a petcepire lo stipendio.

    i fisioterapisti anche quelli della prima squadra e tutti gli addetti delle giovanili inclusi gli allenatori , preparatori, scouting. sono considerati lavoratori non professionisti., poi se la proprietà continuerà come sta già facendo ad investire nell’azienda l’obiettivo vittoria non sarà più una chimera.
    Massimo 74 docet, ci da informazioni a iosa in merito alla gestione finanziaria, a qualcuno di Voi non piace ma Vi assicuro che altri tifosi di altre squadre non hanno la fortuna di avere Massimo.
    E qui veniamo alle note a me care, l’aspetto tecnico sportivo.
    Per rispetto a TEXBER devo dire che su Olsen si è dimostrato competente del ruolo però devo aggiungere che Olsen ha grande personalità ed in quel ruolo e determinante.
    Riguardo Florenzi sposo completamente il fatto che lui l’estero basso a livello alto non può farlo anche se ha una qualità fondamentale in questo ruolo, conosce e pratica la diagonale come pochi “scusate il gioco di parole” .
    Florenzi è un eccellente quinto, un buon intermedio ed un ottimo esterno alto
    ( quest’ultimo compito tattico lo fa bene su entrambe le fasce ).
    Qui però devo togliermi il cappello nei confronti do Monchi, in poco meno di un’anno e mezzo ha potato alla Roma; 1) Under vi giuro quando lo vidi i primi tempi pensavo lo avesse ingaggiaro per la primavera ed invece mi sbagliavo, questo ragazzi ha tutto per essere un TOP PLAYER.
    2) Schik, vi ricordate il primo Ibraimovic, ho detto tutto per citare Peppino de Filippo in um famoso film con Totò e qui chiedo aiuto al nostro amico del Baltico Antooooo.
    3) ha blindato uno dei migliori profili delle nostre giovanili Luca Pellegrini.
    4) Ante Coric, questo ha già un nome e cognome programmato, questo ha i colpi del fuoriclasse se a questa qualità si unirà alla personalità e un po di culo be questo lo dico ora in tempi non sospetti. Questo è un fuoriclasse.

    Per l’aspetto tattico e stata allestita una rosa varia ma equilibrata, finalmente abbiamo delle varianti come il trequartista Pastore è Coric, poi vorrei spezzare una lancia sugli esterni bassi, incluso Santon sto parlando di Kolarov, Luca Pellegrini è Karsdorp, la Roma ha nel ruolo 4 giocatori di gamba che sanno perfettamente cosa è una diagonale e conoscono bene i movimenti della linea difensiva, certo Marcano deve lavorare ancora un tantino per essere allineato ma per quanto riguarda Manolas, Fazio e Jesus sono adeguati agli schemi difensivi.
    De Rossi e Strootman sono due cani da guardia affidabili. Cristante e Lorenzo Pellegrini sono il prototipo del calciatore moderno buoni per tutte le stagioni freschi come le rose ….ma quanto menano.
    Dzeko e Perotti lì considero TOP PLAYER quindi lì spolvero nelle grandi occasioni. El Shaarawi se mettesse più cattiveria somiglierebbe ad un fuoriclasse ma la cattiveria o c’è l’hai o non te la puoi comprare.
    Rega’ mo se me so scordato qualcuno…. pazienza, mi auguro solo di non avere troppi contrattempi fisici perché questa è una squadra costruita per la vittoria.
    SEMPRE FORZA ROMA a tutti.

    P.S. TEXBER te voglio carico !

    • Invece ogni giorno che passa mi ammoscio ancora di più. Oggi leggo che Mirante ha scavalcato Olsen nelle gerarchie….. Mi vengono i brividi al solo pensiero.
      Sta passando un altra giornata senza risolvere il problema centrocampista e senza nessuna cessione. Sarà un problema mio ma non riesco ad avere il vostro ottimismo, anzi il recente immobilismo che ha attanagliato la società dal momento in cui è sfumato Malcolm ha creato in me un pessimismo cosmico.
      Vedo della confusione, come se non sapessero se investire su un centrocampista o un esterno

  6. Sembra di assistere alla diaspora del tifo romanista.
    Epoche e visioni diverse che si scontrano, divise da percezioni contrastanti di quella che e’ la reale caratura della nostra Roma.
    La cosa triste e’ osservare come ognuno difenda la propria idea con livore e con la convinzione che gli altri siano una massa di laziali, traditori, etc.
    Le opinioni di tifosi, giornalisti e affini lasciano fortunatamente il tempo che trovano. Troppa confusione, troppa mancanza di reale conoscenza dei fatti.
    Personalmente mi trovo d’accordo con entrambi i punti di vista.. Le cessioni fanno male, instillano nei giocatori una sensazione di precarieta’ e transitorieta’ che di certo non giovano all’accrescimento di passione e senso di appartenenza verso il club. Ogni anno i migliori partono, diventa quindi difficile “battere forte il ferro” sul concetto di migliorare tutti insieme.
    Guardandola invece dal punto di vista “pragmatico amministrativo manageriale”, la situazione della Roma e’ quella che e’. Ovvero riuscire a competere in un contesto di elite’ calcistica europea, con meno risorse di molti, affrontando la dura legge della stabilita’ aziendale e degli investimenti mirati(a volte alla sopravvivenza stessa dell’ impresa). Non posso che dare atto agli americani di saper fare il loro lavoro. Da un punto di vista prettamente manageriale, hanno dimostrato di saper accrescere i ricavi e il valore internazionale del brand, utilizzando canali e metodologie che mai erano state considerate in passato.
    A differenza di quello che dice Ferrero, James Pallotta non e’ affatto un miracolato. Prima di prendere la Roma e’ stato costantemente nella lista dei 20 migliori hedge funder d’America;vice presidente di un fondo d’investimento (Tudor) tra i piu’ potenti del paese prima, e fondatore della Raptor poi. Altro fondo d’investimento da 8bn di dollari di disponibilta’.
    Prima di prendere la Roma Pallotta aveva uno stipendio annuale di 155 milioni di dollari. Pensare che sia qua a “mangiare” sui soldi delle plusvalenze mi sembra quantomeno buffo.
    Pallotta fa semplicemente il suo lavoro:investe su un impresa con l’obiettivo di valorizzarla e di guadagnarci al momento giusto. Sicuramente la gestione sportiva viene affrontata in maniera un po spregiudicata, un po sulla linea della cultura americana dell entertainment sportivo, in cui i giocatori cambiano costantemente squadra, specialmente nel NBA.
    A noi tifosi non resta che tifare e continuare ad esprimere le nostre idee senza il bisogno di tacciare di lazialita’ chi la pensa diversamente.
    Se i piani di Pallotta si riveleranno fandonie sara’ solo il tempo a dircelo. In tal caso sono sicuro che sara’ proprio lui il primo a mollare tutto allo squalo piu vorace che si avventera’ sulla preda.
    Sempre e comunque forza Roma dal profondo der core e un abbraccio al popolo giallorosso

  7. Pensieri sparsi…
    Il baby fenomeno Tomaselli rinnova, questo ragazzino è fenomenale, già da ancora piccino mi aveva stupito per il modo in cui interpretava il gioco, mi ricorda molto Francesco in questo e anche nel divertimento nello scucchiaiare il pallone, solo che a differenza del Capitano è molto minuto (voi direte ha 14 anni… sì, ma è la metà dei suoi coetanei), infatti ha anche doti da funambolo alla Messi ed avendo imparato a giocare a pallone con il calcetto è rapidissimo a pensare e abile nello stretto. Insomma, sembra una via di mezzo tra Totti e Messi che, non a caso, sono i suoi due idoli. Mica male eh. Per carità è ancora un bimbo, ma tra tutti quelli che girano su youtube lui sembra già giocatore, ragiona da giocatore, non è come gli altri che magari dribblano tutti o fanno gol da metà campo sfruttando la bassezza dei portieri. Vabbe è piccolo, che continui a divertirsi, ma per me è un vero predestinato, chissà che tra qualche anno non sia lui a ereditare la 10 giallorossa. Contentissimo di questa notizia.
    Versante mercato. Se esce Gonalons entra Nzonzi e questo credo sia una priorità. Jesus può anche rimanere per fare il quarto, certo se esce deve entrare un quarto e che abbia caratteristiche simili a Manolas, Bianda è troppo piccolo. Per l’attacco Suso è anche buono ma non se ti devi svenare, ok che è mancino ma non è che sia tanto più forte di Perotti ed El Shaarawy, saranno pure discontinui ma sono giocatori forti.
    Poi ieri ripensavo a quanta sfiga ha avuto la Roma di Garcia, tra Castan e Strootman hai perso due pilastri, uno proprio non è più tornato, l’altro invece non è più il giocatore indomabile ammirato il primo anno. Certo, forse tutti i giocatori che si sono rotti in questi anni non sono una casualità, Rudiger, Lu Pellegrini, Florenzi, Palmieri, Strootman, Mario Rui, Karsdorp, perdere ogni anno uno/due giocatori così, rischiando anche di comprometterne le potenzialità come nel caso di Strootman, non è proprio il massimo. Mi auguro che da quest’anno questo problema si possa risolvere, possono capitare infortuni del genere, ma non con questa frequenza. Daje Forza Roma!!

  8. Oggi non voglio parlare di Roma ma di un Romanista DOC.Il mio amico(nostro)Anto oggi si è sposato e vorrei che tutti i fratelli Romanisti gli faceste gli auguri,sono convinto che gli farebbe un enorme piacere.
    Un grande abbraccio fratello e ancora auguri.

  9. Ciao TEXBER, abbi fede, quel tipo di centrocampista Monchi lo sta cercando da Aprile scorso, deve solo valutare bene come spendere i soldi perché i giocatori da prendere sono due, ma ora deve mecanteggiare è il gioco che fa ogni compratore.
    Vedrai che il giorno prima che chiude il mercato italiano chiude la trattativa, anche chi vende non ci sputa sopra ai soldi.

    Dai che ti voglio sul pezzo.

    Quando ho letto che non vai più allo stadio per la tessera del tifoso ci sono rimasto male perché penso sia una sofferenza.
    la schedatura e da Gestapo !

    Daje TEXBER, Tanto l’ho capito che anche per te la Roma è qualcosa che nessuno può descrivere.
    SEMPRE FORZA ROMA.

    • Caro Spaccia sarebbe una sofferenza se vivessi ancora a Roma, ma proprio in concomitanza con l’entrata in vigore della tessera del tifoso ho deciso di cambiare non solo città ma nazione.
      Ti racconto un aneddoto, quando Sensi mandò via mandò via Zeman per me fu un colpo al cuore, perché il boemo rapprentava il mio calcio, contro la Juve, contro il doping, contro le finanziarie nel calcio, i gradoni, le grida corri ciccione con il suo accento dell’Est. Insomma come ben saprai in quel periodo la fusione tra la curva e Zeman era pressoché totale, però arriva capello e vedo tutti felici io invece disperato. Comunque nonostante tutto mi abbono, dopodiché a fine anno arriviamo quinto e il gioco era spesso farraginoso, cosicché decido per protesta mia personale di non farmi l’abbonamento, chiaramente inizia il campionato e alla prima di campionato io alle 11 del mattino sono sotto lo stadio a cercare un biglietto dai bagarini, insomma per fartela breve l’anno dello scudetto chiaramente non ho perso una partita in casa ( come quasi sempre per almeno 20 anni) ma non puoi capire quanti soldi ho buttato coi bagarini, due volte ho trovato solo biglietti di curva nord, per arrivare in sud dagli amici mi toccava scavalcare dieci vetrate, almeno tre volte avevo trovato solo biglietti di monte Mario e anche da la io scavalcato e tornavo in curva. Quella in tribuna mi guardavano come un alieno, ” ‘ndo cazzo vai, ma rimango qua che almeno te la vedi bene.partita” . Ma come un pazzo tiravo diritto e scavalcavo, oggi sarei daspato da tutti gli stadi del regno, ma il mio posto alla stadio rimane lì in basso a destra guardando la sud e rigorosamente sempre a in mezzo alle scale.
      Quando hanno fatto la squadra fatemi un fischio, dall’acquisto di Olsen mi è passata l’allegria di avere tra nostri kluivert pastore e cristante

      • Ciao TEXBER.
        Avevo capito bene che sono tanti i punti che abbiamo in comune, pensa che mio figlio ha non so quante foto con giocatori della Roma che ho scattato io ed io ho solo una foto se ti dico di indovinare e troppo facile, Zeman.
        La nostra colpa è quella di avere permesso di globalizzare un sistema intero ed oggi io come te siamo in giro per il mondo a sostenere un idealismo sportivo che di sportivo sul nostro stemma non c’è più.
        Io almeno sono ancora in Italia, ora capisco i tuoi post in orari notturni, all’inizio avevo pensato o questo è un vampiro 😂🤣😂🤣 oppure fa dei turni lavro massacranti.
        Mi auguro che almeno stai in Europa.
        Sai quando su questo forum ci prendiamo a parole grosse penso sempre che chi le pronuncia ha qualcosa dentro che lo spinge oltre la logica, mentre in fondo siamo solo alla ricerca del nostro Peter Pan, si della nostra ombra del nostro bambino che non finirà mai di essere dentro di noi.
        In fondo penso che tutti noi abbiamo un talento ed in questo forum cerchiamo di mostrarlo ed è anche vero la nostra isola che non c’è è la Roma che noi tutti amiamo, ognuno a modo proprio.
        Amico mio si ho detto amico mio è non solo a TEXBER ma a tutti Voi che ora state leggendo, io come penso qualcuno di noi tutti abbiamo perso qualcosa di umano e la tecnologia che ci ha distratto forse ci sta restituendo il maltolto con questi contatti virtuali cerchiamo di farli fruttare e di renderci fratelli di fede gialorossa.

        Un abbraccio frate.
        Non so se questo ti farà sentire più vicino ma spero almeno meno lontano.

        SEMPRE FORZA ROMA

  10. Che società ridicola vendono i campioni per prendere i ragazzini per poi rivenderli e farci le plusvalenze o gli scarti tipo marcano e pastore non vinceranno manco nel 4567888 giusto la finale della coppa cobram possono fare questi che vergogna

  11. Come già evidenziato in precedenza nella gestione successiva ai sensi non vi è stata mai la reale volontà di vincere alcunché . Non risulta nemmeno chiara la strategia sportiva , quella economica e più visibile, sarebbe stato più opportuno da parte di alcuni dirigenti della società sportiva Roma di evitare in questi anni di pubblicizzare ipotesi di vittoria di campionati o trofei ove nella realtà non Sarebbe stato possibile ab origine per una politica aziendale ben definita . Posso solo continuare a vedere le partite della mia squadra ovvero della mia città senza aspettarmi alcunché . Mi stupirò solo se vincerà un trofeo altrimenti tutto rientra nell’ambitodella normalità degli eventi che interessano da alcuni anni la società sportiva Roma
    Cordialmente a tutti

  12. Dico solo questo: Real-Milan 3:1. Tutti i giornali titolavano: Higuain al suo primo centro con il Milan. Nessuno ha fatto notare che hanno buscato 3 palloni.

    Il Napoli ne ha presi altri 3 dal Wolfsburg, manco il Tottenham. Però noi siamo l’incognita. Meglio così.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here