Roma-Porto 2-1: Zaniolo mattatore, il gol ospite rimanda la festa (FOTO)

24

ROMA PORTO – Una Roma bella a tratti e molto sprecona, non riesce a chiudere i giochi nei primi 90 minuti. Zaniolo mattatore della serata che con due gol porta la Roma sul doppio vantaggio: prima con un destro all’angolino basso dove Casillas non riesce ad arrivare, poi con una ribattuta vincente a pochi passi dalla porta dopo un gran tiro di Edin Dzeko dalla lunga distanza. Il gol di Adrian Lopez al 77esimo minuto tiene a galla la formazione di Sergio Conceiçao che ora al ritorno avrà il fattore stadio dalla sua parte: appuntamento al Do Dragao il 6 marzo.

Dallo stadio Olimpico
FEDERICO PROSPERI




LE FORMAZIONI UFFICIALI

ROMA (4-3-3): 83 Mirante; 24 Florenzi, 44 Manolas, 20 Fazio, 11 Kolarov; 4 Cristante, 16 De Rossi (C), 7 Pellegrini (81′ Nzonzi); 22 Zaniolo (86′ Santon), 9 Dzeko, 92 El Shaarawy (88′ Kluivert)
A disp.: 1 Olsen, 63 Fuzato, 3 Jesus, 15 Marcano, 42 Nzonzi, 27 Pastore, 34 Kluivert.
All.: Eusebio Di Francesco

INDISPONIBILI: 8 Perotti (problema al polpaccio sinistro), 17 Under (sospetta lesione retto femorale destro), 14 Schick (fastidio al flessore della coscia destra) Karsdorp (infortunio muscolare)
SQUALIFICATI: –
DIFFIDATI: –

PORTO (4-3-3): 1 Casillas; 3 Militao, 28 Felipe, 33 Pepe, 13 Telles; 22 Danilo Pereira, 16 Herrera (C), 25 Octavio (83′ Hernani); 37 Fernando Andrade (75′ Andre Pereira), 29 Tiquinho Soares, 8 Brahimi (67′ Adrian Lopez).
A disp.: 26 Vana, 2 Maxi Pereira, 6 Bruno Costa, 7 Hernani, 20 Adrian Lopez, 21 André Pereira, 10 Oliver Torres
All.: Sergio Conceição.

INDISPONIBILI: Marius, Marega, Aboubakar
SQUALIFICATI: Corona
DIFFIDATI: – Militao, Octavio, Pepe

Arbitro: Danny Makkelie (NED)
Assistenti: Mario Diks (NED) – Hessel Steegstra (NED)
Quarto Ufficiale: Kevin Blom (NED)
VAR: Pol van Boekel (NED)
AVAR: Jochem Kamphuis (NED)

Ammoniti: – Herrera (P) – El Shaarawy (R)
Espulsi: –
Marcatori: – 
Zaniolo (R) – Zaniolo (R) – Adrian Lopez (P)
Recupero: 1′ pt; 5′ st
Angoli: 2-1
Totale paganti: 51.727
Incasso: 3.065.576,00

STATISTICHE:
Possesso palla primo tempo: 46% a 54%
Possesso palla secondo tempo: 40% a 60%
Possesso palla ed area d’azione: 26,8% casa – 51,5% centrocampo – 21,7% trasferta
Giocatore con più tocchi: Florenzi 68
Giocatore più preciso: Zaniolo, 3 tiri, 3 nello specchio e 2 gol

LA CRONACA DEL MATCH

SECONDO TEMPO



95′ – L’arbitro fischia la fine del match.

94′ – Kolarov vicino al gol del 3-1, ma Casillas ci mette la faccia e in maniera fortunosa evita la marcatura.

90′ – 5 minuti di recupero.

88′ – Sostituzione per la Roma: esce El Shaarawy al suo posto Kluivert.

86′ – Sostituzione per la Roma, Santon per Zaniolo

81′ – Sostituzione Roma, esce Pellegrini entra Nzonzi.

77′ – Gol di Adrian Lopez a tu per tu con Mirante, dopo un rimpallo sfortunato di Manolas: 2-1.

76′ – GOOOOOOOOOOL ZANIOLO. ROMA-PORTO 2-0 Dzeko si libera di un marcatore, trova lo spazio per il tiro che finisce sul palo, Zaniolo segue l’azione e sulla ribattuta arriva per primo trafiggendo un incolpevole Casillas.
75′ – Sostituzione tra le fila del Porto, esce Fernando entra Pereira.

75′ – Ancora pericolo Zaniolo dagli sviluppi di un calcio di punzione, il fantasista giallorosso sbuca da dietro e con il destro trova sulla sua strada un attento CasillasS

74′ – Ammonizione per Herrera

70′ – GOOOOOOOOOL ZANIOLO!!!!!Cross dalla destra di El Sharaawy, Dzeko addomestica e difende il pallone vede Zaniolo libero sulla destra che non ci pensa due volte trafigge Casillas sul secondo palo.

67′ – Sostituzione per il Porto, esce Brahimi al suo posto Adrian Lopez.

65′ – Pellegrini vicinissimo al gol, su assist di Cristante non riesce a dare il giro al pallone. Tanta potenza ma poca precisione.

63′ – Brahimi a terra per un colpo involontario di De Rossi a metà campo.

61′ – Pellegrini si confeziona un bel tiro dalla lunga distanza, nessun pericolo per Casillas che para in due tempi.

60′ – Pastore inizia il riscaldamento, richiamato Santon in panchina.

57′ – Di Francesco chiama Nzonzi, il francese si unisce a Kluivert e Santon.

56′ – Calcio d’angolo battuto da Telles, Danilo lasciato tutto solo spreca di testa a due passi da Mirante.

54′ Pellegrini recupera un buon pallone sulla trequarti, serve El Shaarawy che con il corpo all’indietro calcia e spedisce il pallone alto sopra la traversa.

53′ – Iniziano il riscaldamento Kluivert e Santon.


49′ – Cristante dal limite dell’area fa partire un gran tiro, ma Casillas riesce a respingere con i pugni.

47′ – Cross di Florenzi all’interno dell’area di rigore, mota confusione e poca precisione si da parte di Dzeko che di El Shaarawy.

46‘ – Inizia il secondo tempo.

PRIMO TEMPO

46′ – Termina il primo tempo con la Roma che arriva al tiro in tre occasioni, 223 passaggi di cui 161 completati

45′ – 1 minuto di recupero.

42′ – Possesso palla leggermente a favore del Porto: 54% contro 46%

40′ – El Shaarawy perde l’attimo al limite dell’area di rigore e non riesce a crearsi lo spazio per il tiro, successivamente Pellegrini non ne approfitta e perde l’attimo.

37′ – Bella imbeccata di Fazio, l’argentino pesca Dzeko all’interno dell’area di rigore, il bosniaco con il destro colpisce il palo alla destra di Casillas.

34′ – Calcio d’angolo battuto da Pellegrini, Dzeko svetta più in alto di Pepe ma non riesce a dare potenza al pallone che si spenge sul fondo.

32′ – Zaniolo subisce fallo, dalla conseguente punizione calciata da Pellegrini, Manolas salta molto in alto ma non riesce ad arrivare all’impatto con il pallone.

30′ – Errore di Fazio in disimpegno, Octavio serve Soares all’interno dell’area di rigore, l’attaccante si gira e tira. Molto attendo Mirante in presa bassa.

29′ – Manata di Manolas ai danni di Danilo che stava tentando di sgusciare tra le linee.

27′ – Kolarov molto pericoloso dal fondo, smanaccia Casillas e Pellegrini non ne approfitta.

23′ – Trattenuta di maglia da parte di Florenzi ai danni di Brahimi, solo reclamo verbale.

20′ – Zaniolo reclama per un fallo di mano di Telles al limite dell’area di rigore, l’arbitro lascia correre.

19′ – Brutto fallo di Soares a centrocampo su Dzeko, solo richiamo dall’arbitro.

17′ – Su un cross dalla destra di Herrera, De Rossi spazza in scivolata all’interno dell’area di rigore.

15′ – Cristante recupera un buon pallone a centrocampo, serve Dzeko che però pesca Kolarov in fuorigioco.

14′ – Fallo laterale per la Roma sull’out di destra, Pellegrini non si intende con Kolarov e la palla termina fuori.

11′ – Sul successivo contropiede Dzeko mette un cross invitante all’interno dell’area di rigore ma Pepe anticipa tutti, anche Casillas.

10′ – Punizione per il Porto per fallo di Florenzi su Brahimi, nulla di fatto.

8′ – Ancora iniziativa di Kolarov all’interno dell’area di rigore, attenta la retroguardia portoghese

7′ – Ottima iniziativa di Kolarov, ma Dzeko non arriva all’impatto con il pallone.

4′ – Ottima trama offensiva con Pellegrini a centrocampo, El Shaarawy per l’attimo nel crossare, nulla di fatto.

3′ – Intenso possesso palla della Roma, con il Porto attento a chiudere ogni spazio.

1′ – Roma subito in pressing alto sui portatori di palla portoghesi.

PRE GARA

21.00 – Minuto di silenzio in onore di Emiliano Sala.

20.45 – Al nome di Kolarov si sono notati alcuni applausi da parte dello stadio.

20.40 – Balzaretti e Zecca a bordo campo per assistere al riscaldamento.

20.30 – Continua la partita del tifo tra i tifosi ospiti e la Curva Nord, con la Sud che ha iniziato ad incitare la squadra.

20.25 – Entra sul rettangolo verde di gioco anche il Porto di Sergio Conceiçao.

20.21 – La squadra entra in campo e si unisce ai portieri per il riscaldamento.

20.15 – I portieri della Roma iniziano il riscaldamento pre gara

20.10 – Cori tra il settore ospiti e la curva Nord

20.08 – Il telone della Champions è stato posizionato, mancano solamente i nostri ragazzi



20.01 – Il tweet della Roma con la panchina a disposizione del mister

19.53 – Il tweet del Porto con la formazione titolare

19.51 – Il tweet della Roma con l’undici titolare

19.49 – La Curva Sud sta iniziando a popolarsi, si iniziano a vedere i colori giallorossi

Ore 19.44 I tifosi del Porto hanno iniziato a scaldare l’ambiente.




Ore 19.35 – Il tweet di Angelo Mangiante.




Ore 19.12 – Presenti i primi tifosi del Porto nel settore ospiti.

I PRECEDENTI – L’ultimo precedente con il Porto, purtroppo, lo ricordiamo molto bene: preliminari di Champions League, dopo l’1-1 all’andata la Roma viene affossata per 3-0 allo Stadio Olimpico ed eliminata dalla competizione. Un altro precedente è nel ritorno degli ottavi di Coppa delle Coppe nella stagione 1981-1982: la gara terminò a reti inviolate e i dragoni passarono il turno grazie al 2-0 inflitto ai giallorossi all’andata.

LE SCELTE – La Roma dovrebbe confermare il 4-3-3, con Olsen ancora in dubbio e Schick che dà forfait. In porta, in attesa di conferme definitive su Olsen, spazio a Mirante, con Florenzi che torna sulla fascia destra, il rientrante Manolas dopo il problema al pube, Fazio e l’inamovibile Kolarov. Al centro torna De Rossi, con Pellegrini e Cristante ai lati. In attacco Zaniolo, complice l’assenza di Schick, torna sulla destra, con El Shaarawy a sinistra ed il solito Edin Dzeko al centro. Per quanto riguarda gli ospiti, Conceição dovrebbe confermare il 4-3-3. A difendere i pali c’è Casillas, davanti a lui la difesa a quattro con Militao, Felipe, Pepe e Telles. A centrocampo pronti Herrera, Pereira e Torres. Davanti, in assenza di Marega, ci saranno Fernando Andrade, Soares e Brahimi.

DOVE VEDERLA – La gara di Champions League tra Roma e Porto sarà visibile in esclusiva sul canale satellitare Sky Sport. In streaming la partita sarà visibile per gli abbonati Sky su Sky Go, che consente di vedere i programmi Sky su pc e dispositivi mobili dovunque voi siate.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

24 Commenti

  1. Visto la buona prova contro Chievo Verona e il fatto che è un ex forse darei un’altra opportunità a Marcano dal primo minuto. Penserei a confermare Karsdorp pure. Ed anch’essa e schierare il 4-2-3-1 con DDR e Nzonzi come diga davanti alla difesa oppure il 4-3-3.. insomma tante scelte non facili per il Mister. Forza Roma !

  2. Parlo di loro. Al completo grande rosa, ma gli mancano giocatori “carucci” come i nostri d’altronde. Perotti under Schick olsen non sono proprio cosa da nulla.
    In difesa loro presi “come squadra” non sono niente male , gente che spinge , gente con forza , massiccia e di carattere.
    Centrocampo. Forza (pereira) , intelligenza e personalità (herrera) , inventiva e estro (Torres). Davanti , per me , ora come ora quelli che ci potevano far molto male (Aboubakar e Marega) non ci sono. Gli altri si buoni giocatori sicuramente ma se li mangiano i nostri.
    Noi dobbiamo fargli male a centrocampo. Con zaniolo che viene dentro a prendere palla , Pellegrini , Cristante li dobbiamo massacrare. Pereira grande forza ma dinamismo può soffrire il passo di Pellegrini e zaniolo. Farai marcatura offensiva con Pellegrini, nel senso appena si recupera palla Pellegrini va proprio a giocare su pereira con zaniolo .
    Davanti dzeko dovrà fare a sportellate. Militao bel difensore, ma sono curioso di vederlo sui tagli di Elsharawi, sono convinto che può fargli male.
    Cosa estremamente negativa per noi; mi duole dirlo e non ce L ho con lui. Giuro! Brahimi e Telles se gioca florenzi a destra basso possono cambiare la partita. Nel senso che se per me la Roma può benissimo vincere 2/3 a 0. Può benissimo prendere 2 goal da quella parte. ATTENZIONE! Non so cosa farei, forse farei giocare Santon tra tutti. Ma di fra è sicuramente più bravo di me e mi fido!
    Chi gioca gioca ci siamo! FOrza grande Roma!

  3. FORZA ROMAAAAAAAAAAAAAAA …. chi gioca ,gioca …. se il mister chiama mi scaldo anche io … per i primi 2 minuti ci metto tutto me stesso … dopo defibrillatore ….

  4. Mi spiace che Karsdorp per l’ennesima volta si ferma. Lo dicevo per me è molto forte, ma il suo problema sono gli infortuni. Così diventa essenzialmente inutile. Come terzino destro avrei messo Santon e Florenzi esterno a destra di centrocampo. Non mi piace Florenzi terzino destro e lo ripeterò sempre. Il Porto è difficile, vediamo se giochiamo 90 minuti oppure i soliti 45. Ovviamente il Porto non è Entella o Chievo.

  5. Io a manolas gli voglio bene. Non voglio bene a chi lo difende sempre.
    Io ho sempre parlato di atteggiamento. ATTEGGIAMENTO. Quello che dico sempre di lui e florenzi.
    Andare sotto la curva invece di abbracciare zaniolo è da uno che pensa a se stesso. Che vuole fare scena.
    Manolas sul goal di Adrian è scandaloso nell atteggiamento. Fermo immobile. Non parlo di errori lungi da me farlo. Io sbaglio più di tutti nella vita. Ma il mio atteggiamento è sempre dare il massimo di me stesso. Manolas può sbagliare tutto e lo amo. Non può stare fermo. È atteggiamento da perdente.
    Saluti a tutti e forza roma. Zaniolo altra categoria. Di testa !
    Florenzi e manolas per favore, troviamo i sostituti. Gli voglio comunque bene, ma come atteggiamenti non mi rispecchiano. Grazie!

    • @Romanista stavolta sinceramente non ti capisco su Florenzi. Quello che dici a me sembra di una pretestuosità incredibile, Florenzi ha fatto una partita difensivamente migliore del solito, specie nel primo tempo, e COME al solito ha dato tutto quello che aveva.
      E tu cosa hai da andare a vedere? Il modo in cui ha esultato Florenzi.
      Dai questa storia non è più sostenibile, dimmi anzi DITEMI cosa vi ha fatto Florenzi e almeno capirò qualcosa in più. Ma ditemi qualcosa di SERIO per favore, non mi venite a parlare di sorrisi agli avversari e abbracci, basta con queste stupidaggini… Florenzi in campo dà sempre TUTTO, ed è reduce da DUE crociati rotti, non uno. Altri giocatori al posto suo avrebbero già preso il patentino a Coverciano per iniziare la loro nuova carriera.
      Boh…

  6. Una vittoria fortunata contro una squadra che gioca in lega pro portoghese. Roma senza un gioco Di Francesco vattene!!!
    Cristante pippa!!!
    Zaniolo pippa rivoglio Strootman!!!

  7. Dimenticavo: Dzeko partita ENORME. L’attaccante che comprerei per sostituirlo? Lui più giovane. Giocatore eccezionale, alla faccia di tutti le “pippe al sugo” (cit.) che non lo capiscono.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here