ROMA-INTER, LE INTERVISTE. Ranieri: ´E´ la gara della volontà´. Adriano: ´Perché non ho giocato stasera? Chiedete al Mister non a me´ . R. Sensi: ´Questa la vera Roma´. Vucinic: ´I tifosi la cosa più grande di questa sera.´

0

 
LE INTERVISTE DEL POST PARTITA 
 
Esce la Signora Maria Sensi dallo Stadio tra sorrisi e strette di mano. Pradé scende negli spogliatoi, sorride e fa il segno evviva con il pugno.
 
Riise esce sorridente dagli spogliatoi. Simplicio va via con il figlio in braccio
 
Perrotta saluta e bacia Rosella Sensi in zona mista poi, con Pizarro, scherza con l’ex-compagno Christian Panucci. C’è grande entusiasmo. Montali sempre in zona mista parla con l’arbitro Morganti.
 
L’ufficio stampa dell Roma comunica che il silenzio stampa dei giocatori continua. L’unico a parlare sarà Lobont.
 
Adriano in zona mista
 
“Perché non sono entrato? Chiedete al Mister non a me”
 
 
Rosella Sensi in zona mista
 
“Grandissimo carattere, una vera Roma. Grande prestazione contro un Inter che conoscete tutti. Un grande pubblico anche. Vincere così è un batticuore, ce la siamo meritata. Grande Vucinic e grande gruppo. La rosa è competitiva e la società è presente”.
Dopo l’amarezza di Brescia questa vittoria…”L’amarezza che avevo a Brescia era inevitabile, in molti eravamo amareggiati. Spero e penso che sia stato un episodio, ero triste perchè non riuscivo a vedere la mia Roma quella che abbiamo visto non era la Roma”.
Una dedica…”Dedico la vittoria ai tifosi e alla mia famiglia”.
Sul cambio di Totti…”Ha fatto delle scelte sicuramente ragionate, probabilmente è stata azzeccata ma il capitano sta sempre bene in campo, non escludo che fosse in ottica Champions. Comunque abbiamo fatto vedere la vera Roma e godiamoci questa vittoria, avvenuta così che comunque una soddisfazione”
 
 
Vucinic a Sky (Uomo partita Sky)
 
Nei momenti difficili il gol di Vucinic. Come l’anno scorso contro il Bologna. Quanto vale?”Vale tanto sia per me sia per la squadra, perchè quando un attaccante segna è sempre una cosa positiva. Ma la cosa più grande di questa sera sono stati i tifosi, poi abbiamo vinto contro una grandissima squadra, quindi vabene così.”
 
Cosa mancava alla Roma per renderla protagonista?”Noi siamo consapevoli di essere una squadra molto forte. Non so cosa è mancato, se l’avessimo saputo avremmo già vinto prima. Ma non ci siamo abbattuti e abbiamo lavorato tanto”
 
Ti senti di promettere quella continuità che a volte ti manca?” Io mi sento di promettere che continuerò ad allenarmi come sto facendo”
 
Bedi Moratti in zona mista
 
“L’Inter non si deve rimproverare niente, non è successo niente di grave”
 
VUCINIC a Mediaset Premium
 
“Non veniamo da una parte di stagione felice è una vittoria importante contro una grande squadra come l’Inter. Noi siamo consapevoli di essere forti”
 
E’ una tua rivincita personale questo gol per dimostrare di essere sempre utile alla squadra?”Ho pareggiato l’assist che ho fatto a Pandev in supercoppa, sono contento”
 
Benitez a Sky 
 
Come giudica il gol subito all’ultimo? Calo di tensione?”Si, alla fine della partita abbiamo perso intensità. Lo abbiamo lasciato crossare. Però abbiamo fatto 15 tiri in porta, abbiamo avuto tante occasioni da gol. La differenza la fa il fare gol.”
 
E’ venuto Chivu a lamentarsi vicino alla panchina..”Diceva di lavorare di più sulla fascia laterale. Non ho sentito precisamente, però voleva più copertura dalla sua parte.”
 
Ha visto un pò di stanchezza negli attaccanti?”Non è facile quando si gioca tante partite con molta intensità. Abbiamo avuto 4-5 contropiedi in cui potevamo fare gol e la differenza la fa questo. Alla fine qualche giocatore era un pò stanco.”
 
Non mancano un pò di alternative di livello in avanti?”Milito è uscito perchè ha avuto un problema alla gamba. Poi abbiamo Eto’o, Pandev, Shneider, giocatori di grande qualità. Giocatori forti come loro non è facile trovarli.”
 
Non poteva mettere un giocatore più offensivo invece di Muntari per Milito?”Era per aiutare Chivu che era già ammonito e sempre solo contro Menez. Con Muntari ed Eto’o davanti potevamo avere possesso palla e velocità. ”
 
Cosa cambia nell’Inter dopo questa partita?”Non cambia niente. Dobbiamo solo analizzare perchè non abbiamo fatto gol e perchè a volte siamo deboli in difesa. Dobbiamo lavorare su questo.”
 
D’Alema  a Roma Channel
 
“Ci ha detto anche bene stasera, ma siamo contenti. Bravo Ranieri che ha rischiato”.
 
Michele Baldi a Roma Channel
 
“Ci ho sempre creduto, bisognava ripartire tutti insieme. La Roma c’è, alla faccia dei soliti gufi. Tanti auguri al vostro canale per i suoi 10 anni. Il momento importante è quando il Mister, la Dott.ssa Sensi e Pradé hanno parlato davanti a tutt’Italia in quel modo”
 
Ranieri a Sky
 
Ieri aveva parlato di una Roma convalescente. E’ guarita stasera?”No, ma ha preso una buona medicina, perchè battere l’Inter fa sempre bene. I ragazzi ci hanno creduto fino in fondo. Questa è la vittoria della volontà, dell’abnegazione, dell’essere uniti fino in fondo.”
 
Partita molto tattica. Menez e Perrotta su Chivu e Maicono, può essere stata la chiave per bloccare  l’azione offensiva dell’Inter?
“Adesso non lo so, anche loro hanno avuto occasioni da gol. Noi abbiamo vinto la partita all’ultimo respiro. Lo avevo detto a Brescia che la Roma si era ritrovata. Stasera è stata una grande prestazioe da parte di tutti, dobbiamo ringraziare questi ragazzi, perchè hanno sofferto molto quando volevano far bene e non ci riuscivano. I primi a soffrire sono loro”
 
Hai ritrovato lo spirito dell’anno scorso?”Si, l’ho trovato a Brescia. E’ importante il risultato perchè ti da i punti, ma i ragazzi possono vincere e io non sono contento di come abbiamo giocato, così come possiamo perdere e io sono contento della prestazione. A Brescia in dieci avevamo perso, avevamo lottato, avevamo dato tutto, la squadra c’era. Stasera ne è stata la conferma.”
 
Vucinic per Totti. E’ stata una mossa azzeccata. Come l’ha presa Totti, che è andato via prima a fine partita? si aspettava questa reazione?”Queste cose non le so onestamente. Francesco ha lottato come un leone, era un punto di riferimento importante per tutti noi. Però sono gli azzardi che fa un allenatore a volte. Ma Francesco stava giocando bene. Volevo solo provare a mettere la velocità di Vucinic contro la difesa dell’Inter che era un pò stanca, Lucio non era in grandissime condizioni. Mancava un quarto d’ora e ho detto: “Proviamo a vincere così”. E’ normale che un giocatore se viene sostituito ci resta male, soprattutto se sà di stare giocando una buona gara e poi perchè sostituisco sempre lui. Però domani a mente fredda sarà tutto più tranquillo.”
 
Il 4-4-2 è figlio del momento o lo porterà avanti?”Io non ho mai sposato un modulo. Io sposo i giocatori, calcisticamente. Non ho un modulo fisso. Ho sempre cercato nella mia carriera di adattarmi ai giocatori che ho, di mettere più campioni possibile in campo, però sempre con equilibrio. E’ normale, mi piacerebbe nche giocare con un 4-3-3 però se non ce la facciamo a ritornare sulle fasce, torniamo troppo sugli esterni. Almeno così possiamo sviluppare un buon gioco. Poi oggi magari facciamo bene con questo sistema, domani possiamo cambiare.  Non sono ancorato ad un sistema di gioco, l’importante è che la squadra ne sappia usare diversi.”
 
Quant’è importante aver ritrovato Riise?”E’ importante aver ritrovato tutti. Ho ritrovato oggi anche Burdisso che prima di Cagliari non aveva fatto nè partite nè allenamenti con noi. Poi si è allenato due settimane con noi e stasera era molto più in palla. Abbiamo ritrovato un pochino tutto, poi l’equilibrio e quella determinazione che ci ha fatto fare un grande campionato l’anno scorso. E’ stata questa miscellanea di componenti a farci fare una buonissima partita.”
 
Pensi di avere una rosa con più giocatori e più possibilità di scelta?”Insomma, così così (ride).” 
 
LOBONT A SKY
La tua stagione si chiama Inter in questo momento. In Supercoppa non era andata bene, oggi invece protagonista.”Secondo me siamo stati tutti protagonisti. Abbiamo ottenuto una vittoria importante”
 
Gli abbracci a fine partita quanto significano?”Significano tanto, che siamo una grande famiglia. Abbiamo vinto questa partita bellissima, è normale abbracciarsi tutti. Da domani iniziamo a lavorare per la partita di martedi contro il Cluj in Champions.”
 
Montali a Roma Channel
 
“Più che il risultato conta l’atteggiamento della squadra. Grande coinvolgimento emotivo. Già a Brescia avevamo visto dei segnali. siamo stati bravi a non perdere lucidità. Da quando sono qui ho tentato di lottare contro il vittimismo. Non abbiamo mai fatto polemica con gli arbitri. A Brescia, però, è successo qualcosa. E abbiamo pensato di dirlo. Bisognava recuperare i giocatori chiave. Stiamo risolvendo un problema alla volta. Piano piano torneremo grandi. Ora la Champions. Andare avanti in Europa è importante anche per la nostra gente che merita. Abbiamo due obiettivi. Campionato e Champions”
 
Lobont a Roma Channel
 
“Stasera con l’Inter mi è andata bene. Tutti sono stati grandi stasera. La Roma ha dimostrato che non molla mai. Questa è una cosa buonissima. Martedì non sarà facile. Il Campionato è ancora lungo.”
 
Benitez in Conferenza stampa
 
Molte occasioni ma nessun gol…”Abbiamo avuto situazioni per fare la differenza, se avessimo segnato sarebbe stato diverso e poi alla fine abbiamo sbagliato. Però abbiamo tirato tantissimo e potevamo cambiare completamente la gara”.
Eto’o può diventare un problema?”Noi dobbiamo avere equilibrio, lui deve fare la differenza davanti, stiamo cercando di bilanciarci ci vuole un po’ di tempo”.
Lei metteva in guardia dalla Roma…”Noi sappiamo bene chi sono loro, la Roma ha molta qulità indipendentemente dai risultati. Noi rispettiamo tutti ma loro sono davvero forti”.
Chivu nervoso, cosa diceva?”Era un problema tattico, non ho sentito lì per lì. Probabilmente come detto stiamo cercando un equilibrio e Chivu ha avuto qualcosa da dire a Eto’ò”.
Una sconfitta così pesa anche in chiave Champions?”Penso di no, noi abbiamo avuto occasioni e dobbiamo semplicemente analizzare perchè. Non siamo contenti di aver avuto questo risultato ovviamente però abbiamo tirato molto ripeto, non ci hanno schiacciato”.
 
MONTALI in zona mista
Su Totti…”E’ chiaro che Francesco ci tiene sempre a giocare perchè è un simbolo. Nessuna frizione con Ranieri. Anche Menez non ha dato la mano al mister. Però erano tutti negli spogliatoi a festeggiare”.
Una rosa comunque competitiva…”Si noi dobbiamo recuperare un po’ di ragazzi, piano piano una cosa alla volta, le cose si fanno così”.
Una vittoria che dopo molte polemiche a Brescia…”Noi non dimenticheremo mai quella partita, però ovviamente non significa che non saremo propositivi nei confrornti degli arbitri come la Roma ha sempre fatto, senza vittimismo”.
LOBONT in zona mista
“Noi sappiamo che dobbiamo farci trovare sempre pronti, ora piedi per terra e lavorare seriamente. Non ci dobbiamo esaltare. Ora c’è la Champions e sarà dura”.
Un po’ di dubbi sul tuo ruolo da titolare stasera..”E’ normale, l’altra mia partita era andata male, stasera no meglio così”.
 
Ranieri a Roma Channel
 
” I ragazzi sono stati encomiabili. La squadra a Brescia mi aveva convinto. Sentivo che era tornata la voglia dell’anno scorso. L’Inter di Mourinho si ripiegava subito. Questa ti viene a prendere alto. Ci sono state molte ripartenze loro e nostre. La palma la diamo a Pizarro che ha stretto i denti già dalla fine del primo tempo.Il malato non può guarire subito. Ma abbiamo lottato per riprenderci la fortuna che avevamo perso. Ora c’è il Cluj che è fondamentale se vogliamo andare avanti”
 
AVV. CONTE in MIXED ZONE
 
Vittoria che ci voleva.”Partita dalle grandi emozioni. Roma ha dimostrato di esserci, rezione da grande squadra. Abbiamo provato a vincere fino all’ulitmo e gol di Mirko ci ha premiato.”
 
Prova di carattere.”La serata aveva tutti i requisiti. L’Inter, noi in cerca di riscatto, sapevamo di avere una squadra fortissima. Questa è una squadra che può dare grande soddisfazioni. Abbiamo dimostrato di non essere inferiori all’inter. Oggi comincia il nostro campionato. Si è rivista la vecchia Roma.”
 
Qualche alternativa in più rispetto all’anno scorso.”Se pensiamo alla panchina di questa sera ci rendiamo conto che abbiamo due squadre. Stasera tutti i gicoatori hanno dato tantissimo, Ranieri ha azzeccato i cambi.”
 
MONTALI A SKY Circola la voce che Adriano non sia voluto scendere in campo..”Ranieri a fine partita aveva tre giocatori vicini per giocare gli ultimi 5 minuti. Ha valutato insieme ai giocatori e Baptista era il più pronto per giocare gli ultimi 5 minuti. Quindi non c’è stato alcun rifiuto.”
 
La Roma è l’Anti-Inter?”Allora non dobbiamo pensare di risolvere tutto subito. Abbiamo lavorato su alcuni punti e siamo migliorati. Stasera il risultato ci darà nuovi stimoli e ci sarà un buon coinvolgimento emotivo. E’ un buon inizio.”
 
La difesa oggi ha giocato bene. Nessun gol subito.”A noi ad inizio anno sono mancati dei giocatori importanti, come Riise e Vucinic, ed eravamo scoperti sulla sinistra. Oggi invece avevamo tutti e quindi abbiamo ritrovato l’organizzazione dell’anno scorso e siamo riusciti a non prendere gol.” 
 
CAMBIASSO A SKY
Inter meno aggressiva del solito?”E’ stata una partita equilibrata. Loro avevano voglia di rifarsi. E’ stata una partita in cui chi segnava per primo vinceva la gara. Potevamo vincere noi, potevano vincere loro. Il pareggio era giusto”
 
Cosa lascia di negativo questa partita?” Abbiamo perso negli ultimi minuti. Ma sappiamo di essere all’inizio, così come lo sapevamo quando si parlava già di fuga. Bisogna avere la stessa tranquillità che avevamo dopo la partita col Bari. Dobbiamo lavorare come sempre e pensare alla prossima.”
 
Lo sfogo di Chivu. Ci vuole sacrificio per portare avanti questo modulo?” Ci vuole sacrificio per tutti i moduli, da parte di tutti. Non è una scoperta. Dobbiamo stare tranquilli. Non ci piace perdere, ma non è un dramma.”
 
Sembravi un pò stanco? Così come tutta l’Inter..”Non penso, nel quarto d’ora finale abbiamo avuto tante occasioni e se segnavamo non si sarebbe parlato di stanchezza. Loro con l’aiuto del loro pubblico hanno avuto due tre falli a favore, la gente si è caricata. Hanno poi avuto la fortuna di metterla dentro, cosa che non abbiamo avuto noi.”
 
Ranieri in conferenza stampa
“Ci eravamo già ritrovati a Brescia, ve lo avevo detto al di là del risultato. Per il gioco che avevano espresso. Siamo sulla buona squadra, quella di stasera è stata una bella medicina, farà bene all’entusiasmo. Dobbiamo però cominciare subito a pensare alla Champions e martedì non possiamo sbagliare”.
Sulla gestione di Totti..”Non è un problema, lui è una persona intelligente. Francesco ha fatto una gara stupenda stasera, un vero capitano. In quel momento ho provato il tutto per tutto. Mi serviva uno di velocità e ci ho provato perchè vedevo una difesa dell’Inter stanca. Uno come Mirko rapido e scattante poteva metterli in difficoltà Francesco se anche amareggiato capirà e sarà contento della vittoria”.
Ma l’Inter è davvero una corazzata?”Forse la loro sicurezza e la nostra voglia ci hanno fatto fare questa gara. Loro erano molto sicuri veloci rapidi e quindi tranquilli anche se poi alla lunga noi ci siamo battuti fino in fondo e siamo stati premiati”.
Un Totti un po’ più arretrato”Avevo detto a Francesco di giocare un po più dietro. Questa Inter cerca di prenderti alta invece di coprirsi come faceva Mourinho. Avevamo il timore che potessero rubarci la palla al volo”.
Cosa è successo con Adriano…”Io gli ho detto di scaldarsi lo volevo fare entrare poi gli ho chiesto se era caldo e lui mi ha detto che si era scaldato poco. Così l’ho chiesto a Baptista che mi ha detto di essere pronto. Sono frazioni di secondo”.
Perchè Vucinic?”L’idea che ho avuto era che le squadre fossero stanche ed io in panchina ho uno veloce e rapido che va in profondità. Quindi l’ho messo, il capitano ha giocato alla grande le motivazioni del cambio sono queste che ho detto io”
Totti che non si è fermato…”Non l’ho visto ne parleremo domani”.
Una partita che segna un passo avanti anche nel gioco…”Segna che sono rientrati gli infortunati e posso variare con giocatori che conosco. Stasera c’era solo Borriello fra i nuovi”.
Sull’arbitro..”Ottimo, Morganti è autorevole è sicuro e deciso. Questo mi piace perchè è un uomo intelligente. Quindi i giocatori lo accettano. Succedono i casini quando un arbitro vuole essere autoritario ma non è capace a farlo”.
Su Menez…”Menez va aiutato e stimolato è un diamante grezzo. Mi auguro che possa sbocciare perchè io ci credo”.
Sicuri che l’obiettivo non possa essere lo scudetto?
“Noi vogliamo migliorare quello che abbiamo fatto l’anno scorso. Ho detto che sarà difficilissimo perchè ci sono molte squadre che non sbaglieranno. Ora stiamo tornando e continuare su questa linea, il campionato sarà combattutissimo quest’anno”.
Motivazioni ritrovate, si potranno vedere ancora più punte in campo?”La squadra era rientrata in campionato già dal Bresica, io sono l’allenatore e sento lo spogliatoio. Mettere tante punte non è sempre sinonimo di gol. Le grandi squadre giocano con molti centrocampisti ed un unica punta. Avere molte punte significa soffrire a centro. Non puoi consegnarlo all’avversario. Io ho delle punte stupende ma nessuno ha le caratteristiche di rientrare e ripartire, forse l’unico è Menez che sto tentando di adattare a punta esterna”.
 
 
Stankovic in zona mista
 
 “Volevamo vincere, abbiamo creato parecchie occasioni per segnare ma è andata così. Si impara anche dalle sconfitte. C’è amarezza ma siamo tranquilli. La Roma era all’ultima spiaggia, per loro è stata una vittoria importantissima, dovevano vincere per forza e l’hanno fatto. Chivu arrabbiato con Benitez? Non so se voleva maggiore copertura sulla sinistra, per queste cose c’è l’allenatore, lui avrà avuto le sue ragioni, per me è come un fratello”
 
Maicon a Inter Channel
 
“L’opportunità di fare tre punti c’era, ma siamo entrati in partita con un atteggiamento non buono. E’ meglio perdere 3-0 che prendere gol come l’abbiamo preso noi, ma non meritavamo nemmeno un punto perché non abbiamo giocato bene. Purtroppo abbiamo sbagliato tantissimo e ne hanno saputo approfittare, questa non era l’Inter che ha fatto quella bella partita mercoledì scorso. Perrotta a uomo su di me? Non è una novità, so già che ci sarà sempre uno davanti a me, ma faccio il mio lavoro. Stasera è mancato tutto: tranquillità davanti alla porta che abbiamo avuto contro il Bari, c’è stato egoismo in zona gol e si è sbagliato tanto. Fisicamente non sono al 100%, il ginocchio mi dà spesso fastidio, però piano piano arriverò al livello che mi piace per aiutare i miei compagni”
 
Maicon in zona mista
 
“Hanno meritato la vittoria. La Roma ha giocato una gran partita ed ha fatto un bellissimo gol. Noi siamo stati proco cinici sotto porta ,dovevamo creare di più. Differenza fra Mourinho e Benitez? Non voglio parlare di queste cose la squadra è sempre la stessa.  Scudetto? E’ ancora presto per parlarne”
 
LE INTERVISTE ALLA FINE DEL PRIMO TEMPO
 
Borriello a Sky
 
Marco era questa la partita che vi aspettavate…”E’ una partita difficilissima, ce l’aspettavamo, l’Inter è una grande squadra. Noi dobbiamo cercare di colpire in contropiede. Dobbiamo fare un tocco in meno e entriamo in porta.”
 
Ti sei arrabbiato per quell’episodio con Lucio in area di rigore”Non si entra così, io sono entrato di testa, lui con i sei tacchetti. E’ gamba tesa e fallo a due in area, è scritto nel regolamento.”
 
LE INTERVISTE DEL PREGARA
 
Simone Perrotta a Roma Channel
 
“Stiamo vivendo un momento particolare. Dobbiamo lavorare sodo. ma ne usciremo perché abbiamo tutte le carte in regola. Abbiamo avuto pochissimo tempo per preparare questa partita, ma questa è una gara che si prepara da sola. Abbiamo studiato i video”
 
Simone Perrotta a Sky
 
Sfida scudetto fino all’anno scorso, adesso?”Siamo ancora all’inizio del campionato, è normale che per noi è un momento particolare, ma ci arriviamo con la giusta concentrazione. Ci dobbiamo risollevare, non so se questo accadrà da stasera, ma abbiamo tutte le carte per riuscirci”
 
Affrontate alla pari questa partita?”E’ normale che mentalmente sono più tranquilli loro rispetto a noi, ma le forze sono quasi allo stesso livello. L’inter ha qualcosa in più sulla carta, ha vinto tutto l’anno scorso.”
 
Che partita deve fare la Roma?
“E’ difficile dirlo all’inizio. Dobbiamo stare molto accorti, ripartire in velocità perchè loro pressano alti.”
 
Goran Pandev a Sky
 
Il primo gol ufficiale in questa stagione l’hai fatto in Supercoppa contro la Roma. Ti da una carica particolare affrontarla?”Sicuramente si, è una bellissima sfida. Ci aspetta una sfida difficile, ma siamo carichi, faremo il nostro gioco e speriamo di fare 3 punti.”
 
La affrontate come sfida scudetto questa di stasera?”Sicuramente si, la Roma è una grande squadra, ora un pò in difficoltà ma non significa niente. Speriamo di vincere e di essere ancora primi in classifica.”
 
Branca a Sky
 
Con che spirito l’Inter affronta la partita? Vi sentite più forti?”Io direi con lo spirito di questi ultimi anni. Sappiamo di essere forti ma anche che dobbiamo rimanere umili. Dobbiamo lavorare bene, fare le cose tattiche che ha stabilito l’allenatore.”
 
Come va il post-Mourinho?”Non sempre si può giocare bene, ma la squadra scende sempre in campo per vincere.”
 
E’ una sfida scudetto?”Sicuramente si, come hanno dimostrato anche gli ultimi anni, che abbiamo chiuso sempre a pochi punti di distacco.”
 
Bruno Conti a Sky
 
Con che tipo di attenzione scenderà in campo la Roma?”Io penso che senza trovare alibi abbiamo avuto delle difficoltà all’inizio, ma dobbiamo ripartire da Brescia, ho visto i ragazzi motivati, vogliosi di uscire fuori da questa situazione delicata. Mi auguro che stasera sia quella giusta”
  
Abbiamo visto Ranieri un pò più nervoso del solito nell’ultima conferenza stampa..”Bè, ci sono state delle vicissitudini e delle problematiche in questo inizio. Ma questa è una partita che ti fa dimenticare tutto”
 
Come hai visto i giocatori in questi ultimi giorni? Hanno voglia di fare una grande partita?”Si, è vero anche vedere Daniele De Rossi in campo, lo stesso Riise, dimostra che la voglia di essere in campo è grandissima e significa che questi ragazzi non si tirano mai indietro. E’ un gruppo che nei momenti difficili ci ha dato grandi soddisfazioni. Speriamo che stasera il gruppo possa fare quello che alla fine è nelle loro potenzialità,lo sappiamo tutti.”
 
Menez dietro le punte, può rendere meglio lì.”Assolutamente si, io penso che Menez può inventare l’ultimo passaggio e può andare in gol, gli si addice molto questo ruolo, lo fa molto meglio che quello sulla fascia. Sapete che stasera forse vediamo due terzini sinistri con i caschetti?”
 
Riise a Sky:
“Sono felice, felice, felice di tornare in campo”
 
(fine)
 
 
IL SINDACO DA’ I NUMERI: Totti ancora senza gol
 

LA FOTOCRONACA
 
LE PAGELLE
 
LA FOTONOTIZIA

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here