ROMA-GENT 3-1: fotocronaca, tabellino, interviste

0

 
IL TABELLINO
Marcatori:23′ pt Mbaye, 11′ st e 27′ st Totti, 40′ st Vucinic
ROMA (4-4-2): Artur, Motta (40′ st Cassetti), Mexes, Riise, Tonetto; Taddei (22′ st Cerci), Pizarro, De Rossi, Guberti; Totti, Okaka (33′ st Vucinic).A disposizione: Julio Sergio, Cassetti, Andreolli, Brighi, Cerci, Faty, Vucinic.Allenatore: SpallettiGENT (4-2-3-1): Jorgacevic, Grondin, Suler, Wils, Thompson; Smolders, Duarte; Azofeifa, Maric, Mbaye; Ljubijankic.A disposizione: Boeckx, Hanstvelt, Custovic, El Ghanassy, Coulibaly, De Smet, Lepoint.Allenatore: Preud’hommeArbitro: Gomez Costa (Por)
Assistenti: Miranda – Fernandes Braga (Por)Quarto uomo: Soares Dias (Por)Ammoniti: 29′ pt Azofeifa, 44′ pt Totti, 6′ st Maric, 26′ Mbaye
 
 
LE INTERVISTE DEL DOPOGARA
Rosella Sensi alle radio”Iniziare vincendo è sempre un buon inizio. Mercato? Prima di tutto voglio ringraziare i tifosi, sono stati uno spettacolo, hanno aiutato i ragazzi. Il mercato si fa e non si dice, speriamo di farlo bene nel mese di agosto. Non le so dire se ci sarà una cessione importante. Sono contenta di aver visto i tifosi vicini alla squadra. Reazione della squadra? La scorsa stagione è stata anche sfortuna, abbiamo visto i soliti campioni e dei ragazzi che mi sono piaciuti molto. Scudetto? Qualche anno fa parlavo di progetto e sono stata presa in giro, continuo a parlare di progetto. E sono contenta che lo abbia fatto anche Francesco. Io intendo ringraziare il sindaco Alemanno per le parole, ci è sempre stato vicini, lo ringrazio perché è molto presente. Anche per Francesco, belle parole. I giovani? Oggi sono contenta di averli visti giocare. Faccio due nomi Guberti e Cerci, sono una buona base di partenza per tutti noi. Io non parlo di società. Le risposte ci sono, ma non posso parlare”.Spalletti a Mediaset: “Sapevo che sarebbe stata dura poi lo è stato ancora di più, avevano una difesa a 5 poi sono stati bravi ad andare in gol alla prima occasione. Poi le cose si complicano ancora non abbiamo il ritmo e non potevamo tenere la condizione. Comunque i ragazzi poi mi hanno aiutato”.Alla fine con sacrificio si è messa bene…”Eravamo un po’ lenti, loro riuscivano a mettersi davanti l’area e poi era difficile anche se noi ci chiamiamo Roma. Serve bravura e qualità oltre che la condizione. Poi devo dire che i giocatori si sono sacrificati con volontà. Hanno messo qualità che forse nemmeno hanno ancora nelle gambe. Poi con questo pubblico dietro, sono fantastici e sono tantissimi, anche oggi”.Taddei alle radio“Bene iniziare così. Siamo contenti per la vittoria. Sto bene. Ho avuto diversi problemi lo scorso anno. Sono riuscito a fare una buona preparazione. Sono a disposizione. Sappiamo quali sono le qualità dei nostri compagni. Eravamo sicuri di quelli che volevamo. Ci sono tante partite ancora per prendere un po’ di ritmo. Basta lavorare. Sono al 90%”.
Spalletti  a Roma Channel“La squadra ha avuto una grandissima reazione nel momento più difficile. C’erano difficoltà di temperatura, grandi complimenti per l’intensità . Siamo stati aggressivi, mantenendo le distanze corte. Bravi a portare a casa il risultato. Quando le partite si mettono così bisogna fare più attenzione a ruoli, compiti e equilibrio di squadra. Nella reazione confusionaria, c’è il rischio di dare la possibilità agli avversari di farsi pericolosi. Non bisogna attaccare in maniera scriteriata. Il gol subito? Bisogna fare i difensori, senza andare ad attaccare. Siamo attratti dal fatto che siamo superiori. Bisogna adattarsi. Dopo l‘1-0 abbiamo rischiato di prendere il secondo gol. Negli ultimi cinque minuti si possono fare tre gol. Il pubblico ci ha trascinato, e ci ha portato a giocare in un clima di assoluto vantaggio. Se manteniamo un po’ di razionalità, riusciamo ad ottenere di più. Guberti? Ha fatto uno buona partita, ha creato scompiglio. E’ stato svantaggiato dalla loro posizione difensiva. Il giocatore ha delle qualità. E’ un po’ leggerino nel gioco di forza. Totti? Oggi aveva un marcatore che gli ha fatto tantissimi falli. Sempre le mani addosso, sempre a spingere. Stasera ha tenuto botta, dando vantaggi alla squadra. Vucinic? Si vede che non ha il passo per dare un contributo maggiore. Anche Cerci bene negli sprazzi.  Il risultato? Non ci dà garanzie. Loro vanno a duemila e sono motivati. Noi dobbiamo ritrovare la qualità e la velocità che abbiamo fatto vedere negli anni trascorsi. Okaka? Stefano ha fatto una grandissima partita. Ogni tanto non sa prevedere. Lui ha le qualità per fare qualcosa di grande estro”. Cerci in zona mista: “Vorrei giocare nella Roma, ma non si può mai dire nel futuro. Il 4-2-4 è il modulo perfetto per le mie qualità, lo stesso del Pisa. Il Gent è forte, ma la Roma ha dei valori superiori, alla fine è venuto fuori”.

Vucinic: “Un gol importante il mio, come tutta la partita giocata dalla squadra. Dobbiamo andare là e giocare così. Spalletti ha detto che gioca solo chi sta meglio? Io sto al 100%, sennò non avrei giocato”.
Okaka: “L’importante è muoversi bene e far vedere qualcosa di buono. Il mister mi allena da quando ho sedici anni. Fanno piacere le sue parole, cercherò di fare il massimo. Oggi ho giocato in uno stadio dove non avevo giocato poco. Sto bene. Io non vivo il paragone con Balotelli. Mario è una grande campione. L’esperienza fuori serve molto, per la testa soprattutto”.
Guberti: “Pubblico fantastico e contento del risultato. Sono abbastanza contento. Penso che dovrò fare tante prestazioni positive. Sicuramente devo migliorare anche nella fase difensiva. Spalletti mi ha fatto i complimenti come a tutta la squadra”.
LA FOTO-CRONACA
dallo Stadio Olimpico di Roma
MATTEO PINCILa squadra è entrata in campo intorno alle 20.10 per effettuare il riscaldamento. Cori di incitamento per tutti. Un boato ha accompagnato i primi tocchi alla sfera del capitano. La formazione è quella della vigilia: Riise preferito ad Andreolli al centro della difesa. Confremata la presenza in panchina di Vucinic.

 

 
All’uscita della squadra dal campo dopo il riscaldamento applausi per Riise che saluta i tifosi. Grande euforia anche per Mexes che ricambia con un cenno verso la Curva.
Dopo la lettura delle formazioni cori dalla Curva Sud contro l’agente Spaccarotella.
 
SECONDO TEMPO
 
1′ – Subito avanti la Roima che guadagna un corner da sinistra. Totti cerca il primo palo, il portiere belga non trattiene, per poco non ne approfitta Okaka.
 
2′ – Sugli sviluppi, Groindin colpisce taddei sulla linea dell’area, per l’arbitro è solo punizione tra le proteste.
 
3′ – Sul punto di battuta va Totti, conclusione potente di destro dal vertice sinistro,  Jorgaceviv ci mette i pugli
 
5′ – Splendido Break di Motta sulla trequarti, percussione con ingresso in area da posizione defilata e tiro forte sul primo palo. Jorgacevic para.
 
6′ – Pizarro dalla trequarti usufruisce di un calcio di punizione. Battuta in area, Okaka è anticipato all’altezza del dischetto dai difensori belgi.
 
11′ – GOOOOOOOOOOOOOL!!!!! Punizione di Totti dai venticinque metri. Il capitano scaglia un bolide che si infila all’angolo alla sinistra nel portiere del Gent per l’1-1! (foto)
 

 
15′ – Guberti incontenibile si libera a sinistra e dal fondo serve rasoterra Okaka sul porimo palo, il gigante si fa anticipare
 
18′ – Taddei cerca il numero sulla destra, tunnel a Custovic ma l’azione sfuma
 
22′ – Spalletti lancia in campo Cerci per uno stanbco Taddei.
 
23′ – Custovic raccoglie una corta respinta di Artur nall’interno dell’area di rigore da posizione defilata sulla sinistra. Stop ndi petto e conclusione sul palo lontano a portiere battuto. Ci mette il piede Motta appostato sul palo e allontana.
 
28′ – GOOOOOOOOOOOOL!!!! Totti, dopo essersi procurato il calcio di rigore per una trattenuta in area di Custovic realizza dagli undici metri spiazzando Jorgacevic per il gol del vantaggio. 2-1! (foto)
 

 
30′ – Thompson già ammonito falcia Motta. Il rosso è autometico, Gent in dieci uomini.
 
33′ – Un Okaka stremato da un grande lavoro di sacrificio lascia il posto a Vucinic (foto)
 

 
35′ – Totti, straordinario, si libera in area in posizione defilata sulla destra e calcia. il diagfonale finisce fuori di un soiffio. Lo stadio regala al capitano trenta secondoi di applausi.
 
40′ – GOOOOOOOOOOOL!!!!! Splendida verticalizzazione di Pizarro per Vucinic in area di rigore. Il montenegrino mette a sedere due difendori e il portiere prima di battere a porta vuota per il 3-1! A seguire dedica speciale e bacio alla telecamera. (foto)
 

 
 
40′ – Cassetti prende il posot di Motta
 
42′ – La Roma si renbde pericolosa anche con De Rossi. conclusione debole
 
45′ – Fischiuo finale. La Roma batte il Gent per 3-1!!!
 

 
PRIMO TEMPO
 
1′ – La Roma, in completo tradizionale, inizia la gara giocando da Curva Sud verso Curva Nord. Il primo pallone e del Gent.
 
3′ – Roma subito pericolosa. E’ di Guberti il primo tiro della partita: conclusione con il destro dal vertice sinistro dell’area fuoori di poco sul primo palo.
 
7′ – Corner dalla destra per la Roma, Mexes in acroibazia anticipoa Thompson all’altezza del primo palo. Cocnclusione alta
 
10′ – La Roma trova un varco sulla destra con Totti che dal lato corto dell’artea di rigore cerca al cenytro Okaka. Il gigante romanista viene sbilanciato e non trova la sfera
 
11′ – Sotto i cori incessanti della curva la Roma prova a spingere.
 

 
13′ – Totti cerca il numero a metà campo tra Smolders e Duarte che lo atterra. Fischi dalla Sud ai giocatori belgi.
 
14′ – Cori contro il presidente Rosella Sensi dalla curva.
 
15′ – Totti cerca la botta dalla trequarti su punizione indiretta toccata da Pizarro. La posizione è centrale ma il pallone esce al lato.
 
16′ – Il Gent prova a reagire, conclusione da fuori di Smolders, Riise ci mette il corpo.
 
17′ – Gramnde iniziativa di Guberti a sinistra che senza guardare libera al cross Tonetto. Il pallone esce però sul fondo prima che parta il cross dell’ex esterno della Samp.
 
All’Olimpico poresenti 19.777 spettatori
 
19′ – Sulla respinta da un corner il primo a raggiun gere la sfera è Riise che, pur da distanza impressionante cerca la conclusione. Il pallone vola alto, i tifosi apprezzano e sottolineano con applausi convinti
 
20′ – Corner di Totti dalla destra, Taddei sul primo palo fira di testa verso la porta, bravo e reattivo Jorgacevic ad allontanare con la mano.
 
23′ – GOL del Gent: Thompson dal vertice sinistroi dell’area cerca al centro Mbaye che di testa in tuffo, tra Mexes e Riise, può battere Artur per lo 0-1.
 
25′ – Ancora Gent: pasticcio difensivo tra Mexes e Riise che rischia di favorire il solito baye. L’attaccante del Gent spreca.
 
29′ – Punizione da posizione centrale, Pizarro tocca per De Rossi che di destro a giro dai venticinque metri non trova la porta.
 
36′ – Al limite dell’area avversaria Mexes cerca il colpo di tacco per De Rossi, conclusione di sinistro deviata
 
37′ – Guberti raccoglie ai venti metri, bolide di destro, palla deviata sul fondo di pochissimo
 
40′ – Bella azione della Roma sulla destra, pallone di Totti indietro per Pizarro che da posizione centrale sulla linea del limite dell’area controlla e conclude. Tiro debole e centrale. (vedi foto)
 

 
41′ – Clamoroso buco di Riise sulla trequarti che libera il corridoio per Mbaye. Pallone dentro per Masrci che non controlla.
 
44′ – Dopo uno scontro con un avversario assolutamente involontario Totti finisce a terra in area avversaria. L’arbitro lo ammonisce per simulazione sotto le bordate di fischi della curva.
 
45′ + 1 – Fine primo tempo

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here