Roma-Frosinone 4-0: i giallorossi calano il poker e rialzano la testa. Boccata d’ossigeno in vista del derby (FOTO)

31

ROMA FROSINONE, LA CRONACA – La Roma, dopo i tre giorni di ritiro, rialza la testa e rifila un netto 4-0 al Frosinone. Succede quasi tutto nel primo tempo: prima Under al secondo minuto con un missile dalla distanza, poi Pastore con un tacco spettacolare ed un facile tap-in di El Shaarawy su assist del turco. Nella ripresa la rete di Kolarov che raccoglie l’assist di Luca Pellegrini, all’esordio in Serie A. La squadra di Di Francesco, così, ottiene la seconda vittoria in campionato, sale a 8 punti in classifica e prende una boccata d’ossigeno per preparare il derby con un pizzico in più di tranquillità. Dopo la Champions League esordio anche in Serie A per Zaniolo, che dimostra di essere pienamente dentro le rotazioni del tecnico giallorosso.

Dallo Stadio Olimpico
Matera-Spiniello

Cronaca testuale
Alessandro Tagliaboschi

LE FORMAZIONI UFFICIALI

ROMA (4-2-3-1): 1 Olsen; 18 Santon, 44 Manolas (45′ Marcano), 20 Fazio, 11 Kolarov; 16 De Rossi (81′ Luca Pellegrini), 42 Nzonzi; 17 Under, 27 Pastore (66′ Zaniolo), El Shaarawy; 14 Schick.
A disp.: 83 Mirante, 63 Fuzato, 5 Jesus, 24 Florenzi, 2 Karsdorp, 4 Cristante, 7 Pellegrini, 34 Kluivert, 9 Dzeko.
All.: Di Francesco

INDISPONIBILI: Perotti (problema al flessore).
IN DUBBIO: –
SQUALIFICATI:
DIFFIDATI:

FROSINONE (3-5-2): 57 Sportiello; 6 Goldaniga, 15 Ariaudo, 25 Capuano; 17 Zampano, 66 Cibsah, 24 Cassata (71′ Soddimo), 88 Crisetig, 33 Beghetto; 9 Ciano (71′ Campbell), 89 Pinamonti (65′ Ciofani).
A disp.: 22 Bardi, 32 Krajnc, 27 Salamon, 2 Ghiglione, 23 Brighenti, 3 Molinaro, 20 Hallfreddson, 4 Vloet, 11 Perica.
All.: Moreno Longo

INDISPONIBILI: Ardaiz, Dionisi, Gori, Paganini, Maiello.
IN DUBBIO:
SQUALIFICATI:
DIFFIDATI:

Arbitro: Marco Di Bello di Brindisi.
Assistenti: Posado e Galetto.
IV uomo: Piscopo.
VAR: Banti.
AVAR: Liberti.

Marcatori: 2′ Under (R), 28′ Pastore (R), 35′ El Shaarawy (R), 87′ Kolarov (R).
Ammoniti: –
Espulsi: –

Note: biglietti venduti 10.616, totale paganti 34.380, incasso 940.785 €.

LA CRONACA

SECONDO TEMPO

90’+2 – Triplice fischio dell’arbitro, la Roma batte il Frosinone per 4-0.

90′ – Due minuti di recupero.

87′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL DELLA ROMAAA! Kolarov scaraventa il pallone in rete dal dischetto dell’area di rigore, raccogliendo un ottimo assist di Luca Pellegrini!

81′ – Terzo cambio per la Roma: fuori De Rossi, dentro Luca Pellegrini. Fazio diventa capitano.

73′ – Incursione di El Shaarawy e destro potente: palla troppo centrale.

72′ – Rigore in movimento per Schick davanti a Sportiello: il ceco liscia clamorosamente il pallone

71′ – Doppio cambio per Moreno Longo: in campo Soddimo e Campbell, vanno in panchina Ciano e Cassata.

66′ – Seconda sostituzione per la Roma: dentro Zaniolo, al suo esordio in Serie A, fuori Pastore.

65′ – Cambio per il Frosinone: dentro Ciofani, fuori Pinamonti.

63′ – Roma vicina al poker: cross di Under dalla destra che viene deviato e finisce sulla traversa!

55′ – Fase del gioco senza particolari pericoli con la Roma in gestione del pallone.

45‘ – Inizia il secondo tempo: entra Marcano al posto di Manolas.

PRIMO TEMPO

45′ – L’arbitro fischia: finisce il primo tempo, giallorossi avanti di tre reti a zero.

35′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL DELLA ROMAAAA!!! Incursione sulla fascia destra di Under, che serve un assist al bacio per El Shaarawy che deposita facilmente in rete.

28′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL DELLA ROMAAA!!! E’ Javier Pastore a firmare il raddoppio, raccogliendo ancora una volta di tacco un cross dalla destra di Santon! Gol splendido del ‘Flaco‘!

26′ – Sportiello si riscatta mettendo la manona sul tiro a botta sicura di Schick. La conclusione si stampa poi sulla traversa.

25′ – Ancora una bella manovra della Roma, sempre Kolarov arriva al cross dalla sinistra ma l’argentino da buonissima posizione spara alto!

23′ – Buon recupero palla a centrocampo della Roma, Schick si lancia verso l’area avversaria, ma strozza troppo il tiro che finisce a lato della porta del Frosinone.

21′ – El Shaarawy arriva al cross basso in area dopo una bella combinazione con Kolarov, ma Schick non riesce a girare il pallone verso la porta.

17′ – Percussione in area di Pastore, pallone poi per Schick che conclude male verso la porta: sinistro lontano dai pali di Sportiello.

12′- Frosinone pericoloso: cross al centro dell’area, Pinamonti trova il pallone di testa ma non la porta. Tiro al lato della porta di Olsen.

3′ – Immediata reazione del Frosinone su calcio da fermo. Dopo una serie di rimpalli Olsen blocca la sfera.

2′ – GOL DELLA ROMA!!! Cengiz Under fa partire un missile dalla distanza che supera Sportiello e porta i giallorossi in vantaggio!

1′ – Primo corner per la squadra ciociara, che si conclude con un nulla di fatto.

0′ – Comincia la partita, primo possesso per la Roma.

PRE PARTITA

Ore 20.50 – Le squadre rientrano negli spogliatoi.

Ore 20.25 – Squadre in campo per il riscaldamento.

Ore 20.04 – Anche il Frosinone, tramite i suoi profili social, rende noto l’undici iniziale della sfida dell’Olimpico:

Ore 20.00 – La Roma, tramite il suo profilo Twitter, ufficializza la sua formazione per il match contro il Frosinone:

 

Ore 19.30 – Il giornalista di Sky Sport, Angelo Mangiante, rende noto l’undici iniziale della Roma:

I PRECEDENTI – Sono soltanto due i precedenti tra Roma e Frosinone e risalgono alla stagione 2015/2016, prima stagione in Serie A dei ciociari. Entrambe le sfide furono vinte dai giallorossi: 0-2 all’andata con gol di Iago Falque e Iturbe e 3-1 al ritorno con la spettacolare rete di tacco di El Shaarawy al suo esordio con il club capitolino.

LE SCELTE – “Prima di giocatori, dovrò scegliere gli uomini giusti”, annunciava Eusebio Di Francesco al termine di Bologna-Roma. Si prova a tornare al 4-2-3-1, con Olsen a proteggere i pali e davanti a lui la linea a quattro di difesa formata da Santon, Manolas, Fazio e Kolarov. Per quanto riguarda il centrocampo, si rivede la coppia De Rossi-Nzonzi, con Pastore che torna a giocare da trequartista. In avanti turno di riposo per Dzeko in favore di Schick, mentre sugli esterni sono pronti Under ed El Shaarawy, con Perotti ai box a causa di un problema ai flessori.
Il Frosinone si presenta all’Olimpico con un classico 3-5-2: Sportiello in porta, con il trio di difesa composto da Goldaniga, Ariaudo e Capuano. Centrocampo a cinque con Zampano e Beghetto sugli esterni e Cibsah, Cassata e Crisetig a presiedere la zona centrale. In attacco è pronta la coppia Ciano-Pinamonti.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

31 Commenti

    • Per me Coric deve avere le sue possibilità, oggi non credo possa fare peggio di Cristante e Pellegrini. In avanti rimango dell’idea che bisogna cambiare modulo, un trequartista (Pastore) dietro a due punte veloci nello stretto come ElShaarawy, Under, ecc… darebbero più anzia alle difese.

    • Sembra di no. Sembra che solo noi tifosi abbiamo delle aspettative su di lui. Mi pare che ha talento ma non che giocava molto nella sua squadra in Croazia. A questo punto e un mistero. Difficile fare peggio pero di Pellegrini e Cristante a questo punto. Ma se Di Fra non lo vede c’e poco da fare.

  1. coric ha 18 partite in champions e svariate in campionato, anche se croato, penso che frosinone e bologna nun me pareno il Bayern e il Chelsea, arriva qui e nun è bono manco per la primavera ?? ma è mai possibile ??? ma che cazzo de gioco farà sto di francesco ?? io no lo ho ne visto ne capito fino ad oggi, na noia mortale da da n’anno e mezzo … tocca esse laureati in ingegneria nucleare o cosa ?? ma nun famo ride … coric è meglio di pellegrini sicuro, de cristante forse … e allora vogliamo vederlo ????? zaniolo gioca a madrid e poi sparisce, quando è così vuol dire solo una cosa, allenatore A CA-SA ! è in confusione … ma Kluivert che è stato preso per fare esterno sinistro di piede destro , ci ha mai giocato ???? dio bono pe scaja cor bologna potevamo pure provare under a destra e kluivert a sinistra co shick ?? dzeko nun lo vojo più vede, sti cazzi che è forte, ma non mi è piaciuto neanche un pò, annasse a marsiglia da strootman se je manca tanto, se sta qua pija i sordi e deve fa il lavoro suo, e bene ! perchè ci vuole rispetto per i tifosi, RIS-PET-TO !!

      • Ciao Ugo … io credo che Cristante ha le caratteristiche per fare la mezzala. Sicuramente di piu di Nzonzi o Pastore. E uno generoso e di corsa. Ma detto questo e sempre meglio farli giocare dove si trovano meglio [cioe non da mezzala].

        FORZA ROMA!

  2. 1 Olsen; (c’avemo solo quello o in alternativa Monchi come lui stesso aveva detto)
    24 Florenzi; (non è un terzino)
    44 Manolas, 20 Fazio, (fino ad oggi non ne hanno azzeccata una ma Daje regà! e comunque sempre mooooolto meglio di Jesus e Marcano)
    11 Kolarov; (è totalmente fuori forma. Io avrei dato un opportunità a LuPellegrini che se non gioca in casa col Frosinone non giocherà mai)
    16 De Rossi, 42 Nzonzi; (Due giocatori identici che per motivi diversi che non possono reggere i ritmi alti. Dovrebbero costruire il gioco loro??? ma ci si doveva pensare durante il calciomercato!)
    17 Under, (speriamo si accenda prima o poi)
    27 Pastore, (non lo voglio manco commentare perché secondo me non è un fenomeno manco da trequartista)
    El Shaarawy; (se Difra voleva giocatori con il fuoco dentro … mi sa che deve rivedere certe valutazioni. Elsha buon giocatore ma il fuoco dentro … mah)
    14 Schick. (Ora sta a lui. Titolare, prima punta, pronto per prendersi la Roma … se continuerà a deludere è solo colpa sua)

    Nel complesso vedo le stesse assurdità di sempre con giocatori fuori ruolo, giocatori che non hanno la condizione ottimale e poche certezze tecniche. Praticamente si cambia sempre per non cambiare mai.
    Comunque oggi più che mai Forza Roma e daje coi 3 punti!

  3. Questo è l’unico modulo che consente di far convivere ddr nzonzi e pastore anche se il centrocampo è lentissimo. Ma meglio questo di Pellegrini e Cristante che sono altrettanto mosci ma con meno talento e forza fisica. Questa fissa dei tifosi per Coric invece mi sembra ecceasiva: un minimo di credito agli allenatori va anche dato e se difra non lo vede penso che avrà i suoi buoni motivi. Mi ricordo casi analoghi e quasi sempre aveva ragione il mister, a partire da Capello che non vedeva d’agostino a Garcia con Ucan o anche Ranieri con Simplicio a inizio campionato. Tutti mezzi bidoni o quasi

  4. Di Francesco avrà letto qualche mio commento. Andiamo col 4-2-3-1. Florenzi in panchina credo più perché avremo la Lazio sabato e dobbiamo equilibrare partita di oggi con quella di sabato appunto. De Rossi e N’Zonzi li è ok, Pastore trequartista perfetto. Schick la davanti non è che mi convinca ma può segnare se si impegna. Vedremo comunque per ora è ok la formazione.

    • I moduli centrano eccome. Non si parla solo di moduli ma di schierare i giocatori nei rispettivi ruoli naturali. Se a me trequartista metti esterno di centrocampo mi demotivi e non ti rendo bene perché non gioco nel ruolo mio. Certo non è solo questo, è anche la mentalità ed applicare la qualità in campo. Però non è che metti Marcano terzino sinistro e speri che renda anche avendo la mentalità commetterebbe più errori. E’ importante l’insieme di tutto, moduli e mentalità.

  5. Riconfermo quanto detto nel pre-partita: tutto perfetto! Formazione ideale con giocatori nel proprio ruolo. Pastore incisivo, Under ed El Shaarawy sontuosi. Avevo detto che col solo possesso palla non si giocava a calcio, bisognava fare i filtranti, i contropiedi veloci, i tiri dalla distanza. Tutto fatto e tutto perfetto. Comunque speriamo di riconfermarci nel secondo tempo e di non buttare via nulla. Certo è il Frosinone ma questo gioco può farci competere con chiunque. Giocare 90 minuti così tutte le partite porta veramente in alto. Comunque la qualità si è vista in quasi tutti i giocatori: tutti perfetti tranne Schick che è scarso non c’è niente da fare, Kolarov si impegna e tanto di cappello ma qualche errore di precisione lo commette. Per il prossimo anno serve solo una punta forte e qualche piccolo accorgimento se la squadra gioca così sempre. Vorrei annotare che una squadra non fa questo tipo di gioco in soli 2-3 giorni. Avevano già impresso questo tipo di gioco da più tempo ma non riuscivano ad esprimerlo per due motivi: formazioni sempre sbagliate e poca motivazione agonistica. FORZA ROMA

  6. Finalmente respiriamo un pochino. Prestazione convincente con miglioramento sotto l’aspetto atletico. Unica nota stonata, quel bidonaccio di Shick. Inutile aspettarlo ancora, il buongiorno si vede dal mattino. Si è capito dal primo momento che è una mezza sega, 42ml buttati nel cesso.

    • Ma io non posso credere che Schick sia questo… Forse se avesse segnato al ventiseiesimo invece di prendere la traversa, avrebbe giocato poi un altra partita. Io mi ricordo alcune giocate sue di quando era alla Sampdoria. Non erano giocate casuali. E allora che gli è successo?

  7. Bella Roma. Buon allenamento per il derby. Schema 4-2-3-1 azzeccato. Pellegrini bell’esordio. Contro la Lazio servirà più densità a centrocampo perché Inzaghi farà un muro per partire in contropiede. Dzeko cmq deve giocare titolare

  8. Mi rode, mi rode tanto perché questa è la dimostrazione che senza quelle scorie in testa (di che, poi, non si sa…) questo sarebbe stato lo stesso risultato tanto col Chievo che con il Bologna, e saremmo terzi sopra la lazie e a due punti dal Napoli. Tralasciando Atalanta e Milan che se non altro sono squadre di altro livello.

    Ma vediamo i lati positivi, anche se, ragazzi… il Frosinone.
    Ma comunque:
    – ovviamente i 4 gol fatti e 0 subiti;
    – Pastore liberato nel suo ruolo ideale, libero di inventare. Se gioca così anche con le grandi ci farà divertire;
    – Under ed Elsha intensi dall’inizio alla fine; finalmente un tentativo di saltare l’uomo, di provare la giocata.
    – Nzonzi molto bene secondo me;
    – Santon! voglia, fisico, corsa e 1 assist… se è così è una risorsa che può far comodo.
    – Luca Pellegrini!! Entra e sforna un affondo perentorio facendo poi la scelta più lucida per Kolarov, che forse ha giocato meglio da mediano che da terzino!!!
    – Schick avrebbe meritato il gol fosse solo per quella botta nel primo tempo che Sportiello ha deviato miracolosamente sulla traversa. Fosse entrata la palla forse avrebbe avuto più fiducia, ma secondo me la volontà ce l’ha messa, ed è un inizio.

    Sono giorni che lo diciamo: Luca Pellegrini queste partite (Chievo, Bologna, Frosinone) le può giocare. 10 minuti non sono 90, certo, ma la stoffa ce l’ha eccome; daltronde se non si fosse infortunato avrebbe esordito già da tempo…

    DDR ha iniziato da incubo (prima palla toccata direttamente dal calcio di inizio = primo passaggio diretto a un avversario) ma poi ha chiuso meglio e nella sera delle 600 partite in giallorosso non gli vado certo a rompere le scatole.

    Ora una considerazione: è chiaro che col 4-2-3-1 le mezze ali sono inutili, e col 4-3-3 lo sono i trequartisti puri. Starà a DiFra quindi scegliere fra questi due moduli principali al momento giusto, ovvero contro le squadre giuste, perché potrà e dovrà ruotare i giocatori di conseguenza.

    Daje Roma, ora sotto con la lazie che sta bella in forma!

  9. Vogliamo davvero dire che la crisi è finita per 4 pallini al Frosinone? Abbiamo preso schiaffoni fino a mo …e pe na vittoria col frosinone è tutto risolto? Me sa che stamo proprio a da i numeri

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here