Roma, emorragia di punti con le piccole: i numeri

2

ROMA PUNTI PICCOLE – Continuano le difficoltà con le piccole per la Roma. Dopo i ko con Bologna, Udinese, Cagliari arrivano i 0 punti in due partite contro la Spal. Con il risultato di oggi pomeriggio, diventano un’enormità i punti persi contro le ultime della classe: ben 15. Numeri che pesano incredibilmente sulle possibilità della squadra giallorossa di andare in Champions League.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

2 Commenti

  1. SCARSI (Olsen, Kardsop, Santon Jesus, Marcano e Fazio), ABULICI (Cristante, Dzekp, Schick), INDIFFERENTI (Nzonzi, El Shaarawy, Perotti,) UNA squadra da rifondare COMPLETAMENTE vendendo tutti, AD ECCEZIONE di Pellegrini, Under e Zaniolo.

  2. Speravo e mi sono illuso che con Ranieri qualcosina di diverso si sarebbe visto, anche con questi giocatori scarsi e male allenati…..invece da dopo la partita di Ferrara ho capito che non basta il cambio di allenatore per migliorare questa squadra, ma serve un MIRACOLO perche abbiamo giocatori veramente scarsi e poco allenati (e anche male), Karsdorp sono 3 anni che bivacca a Roma e ancora sbaglia la diagonale, o meglio la diagonale la fa ma invece di seguire l’uomo (come fanno tutti i difensori centrali professionisti)segue il pallone e l’attaccante segna. Juan Jesus oltre allo splendido auto-gol (gioca in Serie A da 10 anni, senso della posizione 0 assoluto)Domenica scorsa con l’Empoli, oggi si è ripetuto…non ha commesso fallo da rigore, ma non ha saputo giocare col fisico nonostante era lui in vantaggio sull’attaccante, adesso vorrei sentire il Procuratore di Juan Jesus cosa ha da dire visto che questa estate attaccava tutti (tifosi compresi) sostenendo che il suo assistito era un gran professionista e avrebbe dato il suo apporto alla Squadra e che le critiche rivolte al giocatore erano ingiuste……eccolo qua il suo apporto alla squadra.
    Stendiamo un velo pietoso su Fazio (un fantasma) e Marcano (il tellinaro 2019).
    Centrocampo inconsistente e inesistente….se non c’è De Rossi (34 anni) è il vuoto assoluto….N’Zonzi è veramente scandaloso…mai un cambio di passo, sempre il passaggetto al compagno piu vicino è un giocatore che non da peso in mezzo al campo nonostante la stazza fisica.(buono per la pallacanestro)
    Cristante è ingiusto criticarlo perche è giovane e deve crescere….certo crescere con N’Zonzi non è come crescere con Naingollan e Strootman e si vede chiaramente….infatti Cristante gioca bene quando c’è De Rossi, quando gioca con N’Zonzi è inesistente come il suo compagno di reparto. Vogliamo parlare della condizione fisica? corrono tutti piu di noi….l’Atalanta, il Sassuolo, la Spal siamo la squadra di serie A con il maggior numero di infortunati, ma vabbè la colpa è della sfortuna…questa squadra si allena al minimo, si sta di piu in palestra che sul campo, estate preparazione a Trigoria (40 gradi all’ombra) perche c’è la tournee americana. Alla Roma ci si allena il minimo sindacale e questa cosa deve iniziare a esser messa in evidenza dalla Stampa e dalle Radio. E’ una vergogna che una società come la Roma e un Allenatore (Di Francesco) progettino tutto questo a tavolino, o meglio l’Allenatore è doppiamente complice se acconsente a tutto questo progettato da una Società formata di Dirigenti incompetenti(Monchi e Baldissoni) e quelli competenti (Il grande immenso Capitano) li lascia come uomini immagine e fuori dalle decisioni che contano. Tutto questo per me ha un solo responsabile: James Pallotta dopo 9 anni di una gestione ridicola questo è il punto piu basso di tutta la sua gestione e spero che prima o poi prenda la decisione di mettere la Società in vendita, quest’anno non si è mai visto, neanche nelle partite piu importanti se ne sta rintanato a Boston perche ha paura delle contestazioni e dei fischi. Pallotta non è il mio Presidente, questa non è la mia Roma, preferisco giocare altri 100 anni allo Stadio Olimpico ma con un Presidente che almeno ci mette la faccia, e che magari l’estate anziche compromettere la stagione con la tourne in America, porta la Squadra 20 giorni a Pinzolo in montagna a preparare la Stagione come si deve, e come fanno tutte le squadre di Serie A. Speravo che con Ranieri qualcosa sarebbe cambiato, ma mi rendo conto che Ranieri sta camminando sulle macerie lasciate da Monchi – Di Francesco e solo un miracolo puo farci arrivare 4.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here