L´UTR festeggia gli 80 anni della Roma

0

Nella mattinata odierna, a Palazzo Valentini in Roma, l’Unione Tifosi Romanisti ha effettuato la premiazione degli associati e ha festeggiato l’evento con la proiezione del video della Mostra “80 anni di Tifo della Roma”(ore 12.00), il traguardo storico della società capitolina. All’evento era presente il Presidente dell’Utr Fabrizio Grassetti, ospiti Riccardo ed Ettore Viola, l’Onorevole Paolo Cento (Presidente del Roma Club Montecitorio), Michele Baldi (consigliere A.S.Roma) e la leggenda romanista Giacomo Losi.

Oggi allo Stadio Olimpico sarà premiato Francesco Totti per aver raggiunto il record di presenze in Serie A di Giacomo Losi (386). C’è chi dice però, che Losi avrebbe più presenze di Totti. Infatti negli anni ’60 non c’erano le sostituzioni durante le gare, oggi invece si può “timbrare” una presenza anche giocando per soli cinque minuti. Per molti tifosi giallorossi quindi, “Core de Roma” Giacomino Losi è ancora il calciatore con più apparizioni con la maglia dell’As Roma.
Le dichiarazioni di Losi: “Mi emoziono ogni volta che vado all’Olimpico. Mi capita spesso di andarci perché sono nell’entourage della nazionale attori. Poi andare a vedere la Roma come ex gloria del passato giallorosso mi rende ancora più felice e orgoglioso”. Core de Roma parla anche di Totti: “Francesco è più grande di me. Gli dico sempre: fino a qui sono arrivato io, ora devi proseguire tu”. La leggenda giallorossa è stata poi premiata con il titolo di “Console romanista”.

Per la Roma era presente il consigliere Michele Baldi, che ha dichiarato: “Allo scudetto ancora ci crediamo, guai a non farlo”. Baldi poi dice: “Visto che la giustizia sportiva non ci tutela, speriamo almeno nell’aiuto della giustizia divina”.

L’avvocato Fabrizio Grasseti, presidente dell’Utr: “Chiedo alla società Roma, una maggior comprensione per i nostri alfieri, cioè coloro che si occupano delle coreografie allo stadio. Noi vorremmo solo un po’ di collaborazione, perché organizzare il tifo è una cosa molto faticosa”. Il presidente dell’Utr, con vena polemica, ha poi ricordato un aneddoto: “Dovevamo giocare una partita contro la Fiorentina. Nella gara precedente ci fu un’invasione di campo e quindi fu scelto come campo neutro Livorno. Già proprio Livorno, a cinquanta chilometri da Firenze. Come vedete queste cose non cambiano mai”. Grassetti racconta poi: “Quella, tra l’altro, fu la prima partita di Albertosi. E Losi, da mediano, giocò una partita talmente bella che il numero 5 della nazionale e della Roma non glielo levo più nessuno. Giacomo Losi è soprannominato “Core de Roma” perché in una partita contro la Sampdoria, giocò con uno strappo muscolare e riuscì a siglare la rete del pareggio nonostante l’infortunio”. L’avvocato-tifoso è poi tornato sula questione del museo permanente della Roma: “Non ne so ufficialmente nulla. Ogni tanto riemerge questa storia, ed in passato se ne era parlato, ma a parte le parole, tutto è fermo”.

Nei prossimi giorni l’Utr organizzerà vari eventi in occasione del 17esimo anniversario dalla scomparsa di Dino Viola, presidente del secondo scudetto romanista. Ettore Viola, figlio di Dino: “Ringrazio non solo l’Utr, ma tutti i tifosi romanisti. In tutti questi anni il “Palazzo” non ha fatto nulla per ricordare mio padre e il periodo magico della Roma, mentre i supporter giallorossi ci sono stati sempre vicino, dimostrando ancora una volta che la fedeltà dei romanisti è superiore a qualsiasi altra cosa”.

Finita la cerimonia, negli stessi uffici di Palazzo Valentini, è iniziata la preparazione per la premiazione di Losi e Totti che si terrà alle 17 circa allo stadio Olimpico, con la presenza di tutte le scuole calcio affiliate.

Romanews.eu ha seguito l’evento in diretta

                   club@romanews.eu

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here