RN Web Radio, Ciccognani: “Fonseca ha il vantaggio di non conoscere la piazza, fossi in lui proverei a convincere Dzeko”

1

ROMANEWS WEB RADIO CICCOGNANI – “Credo che ci sia una squadra di livello e lo era anche prima, il problema fondamentale è stato che sono stati comprati giocatori non funzionali al gioco dell’allenatore”, queste le parole del giornalista Massimo Ciccognani, intervenuto ai microfoni di Romanews Web Radio, sulla caratura della squadra che sta venendo messa a disposizione del nuovo tecnico Fonseca.

LA SQUADRA – “La Roma ha tanti giovani convocati in nazionale azzurra e questo è fondamentale, ma ne ha anche tanti altri nelle altre selezioni. Questo dimostra che ci sono giocatori importanti. Indipendentemente da come sia andata questa stagione, la Roma ha fatto bene a puntare sui giovani, ce ne sono di grandissima caratura, sono stati soprattutto quelli più avanti con l’età ad andare meno bene. Credo che ci sia una squadra di livello e lo era anche prima, il problema fondamentale è stato che sono stati comprati giocatori non funzionali al gioco dell’allenatore. Fonseca credo abbia in mente quella che potrebbe essere la sua Roma, giovani ed esperti, con l’inserimenti di alcuni suoi fedelissimi che ne hanno fatto le fortune in Ucraina. Va messo nelle condizioni di operare per quello che è il suo modo di vedere il calcio”.

GARCIA E FONSECA – “Garcia e Fonseca sono profili simili, anche se nel gioco molto diversi. Il francese diede nuova linfa e qualità a una squadra persa. Credo che anche Fonseca possa seguire un percorso del genere. Il vantaggio che ha è quello di non conoscere la piazza”.

PORTA E DIFESA – “Bisognerà ricominciare dal portiere, serve assolutamente un titolare. Poi c’è da valutare tutto il reparto difensivo, i due centrali vanno cambiati. Manolas è in partenza per la clausola. Fazio a livello atletico non corrispondente al profilo di calciatore che piace a Fonseca. Anche Kolarov è in uscita. In mezzo al campo va capito come intenderà giocare, ma è importante trattenere tutti i giovani importanti che ci sono in rosa”.

DZEKO – “Avendo visto Dzeko per tutti questi anni è chiaro che si tratti di un grande centravanti. Vendere Dzeko e prendere Petagna non mi convince. Bisogna puntare sulla classe giovane, ma il vero problema nasce da che tipo i attaccante vuoi, Schick ad esempio fa molto bene con la sua nazionale, ma non è un centravanti. Lo abbiamo visto sia nella Sampdoria che nella Roma. Ai giallorossi serve un attaccante centrale. Icardi rimarrà una suggestione, non tanto per lo sforzo per il cartellino, quanto per l’ingaggio. Fossi un Fonseca proverei ancora a sondare il campo con Dzeko, che può sentire la fiducia dell’allenatore e della gente, ma la trattativa cibo l’Inter mi sembra già molto avviata”.

Edoardo Frazzitta

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here