Risultato economico in negativo per 40,3 milioni di euro, fissato l’aumento di capitale

18

COMUNICATO AS ROMA – Il Consiglio di Amministrazione di A.S. Roma, riunitosi in data odierna (28 febbraio 2018 ndr), ha approvato il Relazione Finanziaria Semestrale Consolidata al 31 dicembre 2017 relativa all’andamento gestionale del primo semestre (il “Semestre”) dell’esercizio sociale 2017-2018, e redatta ai sensi dell’art. 154-ter, comma 2, del Testo Unico della Finanza, introdotto dal D. Lgs. 195/2007, in attuazione alla direttiva 2004/109/CE (c.d. “Direttiva transparency”). La Relazione sarà messa a disposizione del Pubblico presso la sede sociale e pubblicata sul sito internet della Società www.asroma.it e nel sito internet di stoccaggio autorizzato www.1info.it nei termini di legge. Nel comunicato si nota come il Risultato economico consolidato al 31 dicembre 2017 è in negativo per 40,3 milioni di euro, rispetto alla perdita di 53,4 milioni di euro del corrispondente periodo dell’esercizio precedente.

AUMENTO DI CAPITALE – Il Consiglio di Amministrazione dell’A.S. Roma S.p.A., riunitosi il 28 febbraio, in esecuzione delle deleghe conferitegli dall’Assemblea degli azionisti del 26 ottobre 2017, ha deliberato di fissare l’ammontare definitivo dell’Aumento di Capitale, approvato dalla suddetta Assemblea, in Euro 115.000.000,00.

CLICCA QUI PER IL COMUNICATO INTEGRALE

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

18 Commenti

    • Dai, dobbiamo essere positivi.
      Quest’anno abbiamo une perdita di solo 40M rispetto ai 53M della passata stagione.
      Forse ne vendiamo solo uno quest’anno!

      E come di top player ne abbiamo solo uno quest’anno (perché si potrebbe considerare Dzeko e Nainggolan come top players pure loro, almeno a livello di fama internazionale. Non sto dicendo che lo sono per forza, ma sono conosciutissimi all’estero)… godiamoci Alisson ancora per un po’.

  1. Ciao a tutti, secondo me non è necessario vendere per forza un big perchè a quella cifra ci arrivi facile facile vendendo gente che non serve a nulla come Bruno ceres, Juan Jesus, Manolas (perchè ha rotto per come sta giocando con questa sua superficialità) Gonalons, Elsha, Perotti, Dzeko (pachiderma) e forse dimentico qualcuno. Ti rimangono anche un pò di soldi per fare un mercato decente per affrontare il prossimo campionato e puntare con tranquillità al quinto sesto posto, perchè più di questo fino a quando (???) non ci sarà lo stadio nuovo non possiamo aspirare.
    Tifo solo la maglia….forza Roma!!!!

    • A Gianca’….ma secondo te, gonalons pagato 6M dopo un anno che fa pena a quanto lo vendi ?
      Jesus e Peres ?
      Inoltre non devi fare 40M di INCASSO (ma possibile che in testa non vi entra ?????) ma 40M di PLUSVALENZA.
      Significa che ELsha pagato 13 2 anni fa, a giugno in bilancio varra’ circa 7M, se lo vendi a 15….fai solo 8 di plusvalenza….
      a 40 Milioni come ci arrivi ???
      te lo dico io… tra florenzi e pellegrini: florenzi sarebbe tutta plusvalenza venendo dal vivaio …pellegrini pagato 10 …dopo un anno in bilancio vale 8, li vendi entrambi a circa 50M totali, meno gli 8 di valore residuo di pellegrini…ed ecco i circa 40….
      Altrimenti prepariamoci a salutare alisson.

      • Alisson è la scelta più facile.
        Ha tantissimo mercato (ed è pure giusto così in quanto si dimostra un signor portiere) e lo hai pagato poco, 8M mi sembra. Varrà tipo 5/6M in bilancio a giugno anche meno.
        Ma è pure vero che Florenzi sarebbe una bella plusvalenza e forse meno dolorosa rispetto a quella di Alisson.

  2. Insomma una cosa sola non cambia mai….siamo sempre pieni de buffi! Pallotta ci aspettiamo una campagna cessioni-plusvalenze degna di questo nome: vendili tutti! Vendi pure Trigoria, i palloni, i trofei, le medaglie (quelle poche che trovi) vendite pure il citofono così almeno un anno non sentiremo la storia del fair play

  3. I costi non si sono ridotti, anzi come al solito i costi per servizi e gli oneri finanziari continuano ad aumentare inesorabilmente. Gli interessi passivi aumenteranno di 6 milioni su base annua, 5 milioni su base annua le spese per servizi. Se consideriamo che il -53 dello scorso anno ha necessitato di 85 milioni di plusvalenza a giugno e una perdita di altri 42 milioni, il -40 di quest’anno chiama altri 80 milioni di plusvalenze entro il giugno prossimo. Non ti salverebbe nemmeno la vittoria della champions. Altro che Emerson e Dzeko, ne devono vendere almeno un altro entro giugno (manolas?), in realtà 2 visto che Dzeko non è più partito. Speravo nella permanenza di Alisson, ma a questo punto non ci credo più. La Roma ci ha sempre insegnato che si vendono sempre quelli che ne portano maledetti e subito, anche se pochi.
    A me viene da piangere. Provo un odio nei confronti di questa gente che non è spiegabile a parole. Mi fanno schifo, sono degli incapaci al cubo.

    • Scusa, @Embe, ma mettendo da parte bilanci, FPF e tutte ste cose, Alisson che ci fa a Roma?
      E tra i migliori portieri al mondo, titolare nel Brasile, giovane eta … perche dovrebbe rimanere a Roma per lottare per il quarto posto in un campionato di seconda fascia in uno stadio mezzo vuoto con compagni e una societa senza ambizioni e pochissime possibilita (anzi diciamo la verita, zero possibilita) di vincere qualche cosa?

      Per me merita molto ma molto di piu. Lui deve giocare in una squadra vera che puo competere per il campionato, la champions e tutto il resto. Merita di giocare in uno stadio pieno e con altri campioni. A Roma si puo godere lo shopping e i ristoranti come Nainggolan. Vincere propio non se ne parla.

      E vorrei agguingere che condivido il tuo sentimento nei confronti di questa gente.

  4. Embe ma tu di contabilità non ci capisci un tubo. Ti dimentichi che quest’anno partecipando alla Champion abbiamo più entrate. Il problema sorgerebbe il prossimo anno se non dovessimo arrivare terzi o quarti. Comunque il monte ingaggi non si può tenere così alto, gente come Dzeko va venduto certamente.

    • Me lo dicevano anche lo scorso anno. Mi sono preso gli insulti per aver pronosticato la necessità di dover incassare 80 milioni di plusvalenza entro giugno 2017. Per me è un vanto, sono stato l’unico al mondo ad averlo previsto e cosa incredibile senza nemmeno prenderci. In realtà le plusvalenze furono 95 e non sono bastate per rispettare il fpf, visto che ora siamo dietro le sbarre di un tribunale Uefa nella attesa che non ci escludano dalle coppe.
      Io ribadisco che servono 80 milioni entro il prossimo giugno. Se non succede un qualcosa di clamoroso con il cammino champions, serviranno 80 milioni di plusvalenze. Una ventina già incassati per Emerson. Ne mancano altri 60. Accetti una scommessa? In fondo per te dovrebbe essere una passeggiata scommettere con uno che non ci capisce un tubo di contabilità.
      Fatti vedere da ste parti il 30 giugno prossimo Francesco55. Ormai il tuo nick l’ho memorizzato. Io scommetto anche che a luglio tu cambierai nick.

      • @Embè, ciao. Ormai non mi leggerai più credo, ma ho letto i commenti all’articolo solo adesso. Ora, vorrei capire, mi rivolgo in amicizia, senza polemica a Francesco 55 cosa ha detto Embè di così sbagliato. Io ed Embè partiamo da posizioni leggermente diverse come sa chi ha la sfortuna di leggerci ogni tanto, ma i conti sono conti. Non ci vuole una laurea. L’anno scorso la Roma ha incassato come saldo tra cessioni ed acquisizioni circa 79 milioni di euro ed ha comunque chiuso il bilancio con una perdita di 35 milioni (ante imposte), dunque 42 con le imposte. Quest’anno, fino ad oggi sia chiaro, la champions ha portato circa 50 milioni. Devi vendere per 29 milioni e non più per ottanta d’accordo, ma avresti sempre un rosso di 42. Quindi a conti fatti per andare in pari devi vendere per circa 70. Non è difficile. Magari 10 milioni arriveranno dal Main sponsor, ma è altrettanto vero che, come emerge dalla semestrale, i costi tra spese servizi e oneri finanziari aumenteranno di circa 10 milioni. Per cui purtroppo i – 60/70 milioni in bilancio a giugno prossimo non ce li leva nessuno..

        • …ovviamente se non vendi nessuno. Ma quei 60/70 milioni vanno coperti e se non li compri vendendo giocatori come li copri? Se poi si passa con lo Shakhtar le cose cambiano, ma al momento le cose stanno così.

          • Massimo74 ciao ti ho letto, ero in attesa della risposta di francesco55 che però non è arrivata.
            Grazie per l’intervento, sai che ti stimo, perché so come ti approcci alle cose. L’oggettività, i fatti, non possono essere inquinati dal fanatismo cieco e becero. I numeri sono numeri. E questi ci dicono che ci rimane una sola speranza: il cammino champions.
            Quei 50-60 milioni che mancano non possono non preoccupare un tifoso che sa come la società opera a giugno e come seleziona i tesserati da cedere per risolvere i suoi problemi. Anche se più che risolvere i problemi non è altro che un rimandarli all’infinito.
            Io continuo a dire che se vendi emerson che ti costa 3 milioni l’anno, paredes che ne costava 3, rudiger che costava più di ammortamento che di salario, oppure alisson a giugno che ne costa 5, e invece trattieni dzeko che ne costa 13, o strootman che ne costa 10 o DDR che ne costa 7, la tanto sbandierata politica di contenimento dei costi diventa un concetto vuoto. Perché emerson tu lo devi sostituire e come puoi pensare di trovare un terzino che costi di meno di quanto costava emerson, e così paredes, e così rudiger, e così alisson? La politica di contenimento dei costi vale 1) se abbatti armonicamente tutti i costi e non solo quelli sportivi, 2) se ti liberi dei calciatori che più incidono in bilancio e non quelli che riuscirebbe a vendere anche il ds dell’atalanta.
            Mi auguro che però un giorno tu mi possa contraddire, perché io sono distrutto, ho bisogno di una speranza.
            Non riesco più a godermi una partita della Roma. Un saluto.

  5. @Embè, vorrei….ma come faccio a contraddirti? Non posso. Hai ragione. Sono stradaccordo. Io lo sopporto Pallotta. Quando fa qualcosa di buono lo dico è vero, ma lo sopporto e basta. Poi vedo i conti del Napoli e lo sopporto di meno. L’unica speranza che ho è che Monchi abbia operato in questo modo fino ad adesso perchè costretto dai conti, ma che sia stata solo una transizione tra il metodo Pallotta/Sabatini a quello che sarà solo il suo metodo. Questo per quanto riguarda i costi sportivi e la linea da seguire come costruzione di squadra da adesso in poi. Sperando che lui sia capace innanzitutto, che sia in linea con il tuo/mio pensiero e voglia allinearsi ad una gestione in stile Napoli per dire. E che abbia ovviamente carta bianca. Perchè così come siamo ora andiamo in pari solo se facciamo ogni anno almeno i quarti di Champions. Ma andremmo forse solo in pari. Poi devi comprare però. Dico l’unica speranza perché si dovrebbe invece avere una “barca” equilibrata che ti permetta di non affondare e rivedere i piani ogni qual volta non fai la Champions o non superi i gironi o gli ottavi ecc. perchè può succedere. Sopratutto perché senza un progetto almeno triennale/quadriennale da far crescere e migliorare poi i risultati non arrivano. La Champions dovrebbe darti solo ulteriori potenzialità. E la soluzione ideale sarebbe quella che dici tu: Riduzione armonica dei costi. Solo che per me una riduzione armonica dei costi purtroppo ora non è più possibile. Forse io e te riusciremmo a farlo, ma se loro non lo hanno fatto dall’inizio ora non lo fanno più. Sugli oneri finanziari non ci speriamo, perche quei trena milioni annui ci saranno sempre. Che puoi ricavare…giusto una decina di milioni dai costi servizi. Diciamo che lo fanno. Sono giusto 10 milioni. Altri 10 dal main sponsor? Ti servono almeno altri 50/60 milioni per il pareggio. Li puoi ricavare solo dalla gestione calciatori. Bisognava farlo all’inizio purtroppo. Quindi possiamo solo sperare in Monchi e su una riduzione dei costi sportivi. Lo sai, stima è super reciproca. Ciao…non ci speravo che leggessi, ma era giusto lo stesso scrivere.

  6. @Embè, vorrei….ma come faccio a contraddirti? Non posso. Hai ragione. Sono stradaccordo. Io lo sopporto Pallotta. Quando fa qualcosa di buono lo dico è vero, ma lo sopporto e basta. Poi vedo i conti del Napoli e lo sopporto di meno. L’unica speranza che ho è che Monchi abbia operato in questo modo fino ad adesso perchè costretto dai conti, ma che sia stata solo una transizione tra il metodo Pallotta/Sabatini a quello che sarà solo il suo metodo. Questo per quanto riguarda i costi sportivi e la linea da seguire come costruzione di squadra da adesso in poi. Sperando che lui sia capace innanzitutto, che sia in linea con il tuo/mio pensiero e voglia allinearsi ad una gestione in stile Napoli per dire. E che abbia ovviamente carta bianca. Perchè così come siamo ora andiamo in pari solo se facciamo ogni anno almeno i quarti di Champions. Ma andremmo forse solo in pari. Poi devi comprare però. Dico l’unica speranza perché si dovrebbe invece avere una “barca” equilibrata che ti permetta di non affondare e rivedere i piani ogni qual volta non fai la Champions o non superi i gironi o gli ottavi ecc. perchè può succedere. Sopratutto perché senza un progetto almeno triennale/quadriennale da far crescere e migliorare poi i risultati non arrivano. La Champions dovrebbe darti solo ulteriori potenzialità. E la soluzione ideale sarebbe quella che dici tu: Riduzione armonica dei costi. Solo che per me una riduzione armonica dei costi purtroppo ora non è più possibile. Forse io e te riusciremmo a farlo, ma se loro non lo hanno fatto dall’inizio ora non lo fanno più. Sugli oneri finanziari non ci speriamo, perche quei trena milioni annui ci saranno sempre. Che puoi ricavare…giusto una decina di milioni dai costi servizi. Diciamo che lo fanno. Sono giusto 10 milioni. Altri 10 dal main sponsor? Ti servono almeno altri 50/60 milioni per il pareggio. Li puoi ricavare solo dalla gestione calciatori. Bisognava farlo all’inizio purtroppo. Quindi possiamo solo sperare in Monchi e su una riduzione dei costi sportivi. Lo sai, la stima è super reciproca. Ciao…non ci speravo che leggessi, ma era giusto lo stesso scrivere.

  7. anche io sono un contabile e la penso come embè.
    Nel conteggio che hai fatto va pero’ tenuto anche conto dei riscatti obbligatori che avevamo entro il 30/6, cosa che non abbiamo quest’anno.
    Quindi secondo me serve qualcosina in meno.
    Ma e’ palese che se non abbatti il monte ingaggi togliendo gente come strootman o de rossi, ogni anno ti mordi la coda ….ed e’ pure ovvio che gli altri lo sanno e ti chiedono i giocatori che costano poco di cartellino ma che hanno grande mercato…..e te li chiedono a prezzi “scontati”…vedi salah….venduto a 42+8 mentre il liverpool ne incassa 180 per coutinho…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here