Real Madrid-Roma 2-1: Strootman non evita la sconfitta. Finisce con un k.o. la tournée americana giallorossa (FOTO e VIDEO)

43

ROMA REAL MADRID, LA CRONACA – Il maltempo non è riuscito a fermare la partita, Real Madrid e Roma sono scese in campo con mezz’ora di ritardo ma con la voglia di far bene in quest’ultima gara dell’International Champions Cup. Partita cominciata subito in salita per la squadra di Di Francesco con i gol di Asensio e Bale, nel primo quarto d’ora. I giallorossi sono stati costretti a scoprirsi più volte, rischiando spesso di subire la terza rete. Primo tempo che si è chiuso con un monologo del Real e con la Roma mai capace di trovare lo specchio della porta. Nel secondo tempo cambiano i giocatori e cambia la sinfonia: la squadra capitolina è meno timida e si affaccia più volte nell’area avversaria sfiorando il gol con Pellegrini e trovandolo sul finale con Strootman. Le merengues si difendono bene ma tremano quando Schick, per poco, non pareggia i conti. Finisce con una sconfitta l’ultima gara negli Stati Uniti, aspettando il ritorno nella Capitale previsto per il 9 agosto.

dal MetLife Stadium
Alessandro Pagnotta

LE FORMAZIONI UFFICIALI

REAL MADRID-ROMA 2-1

ROMA (4-3-3): 1 Olsen (46′ Mirante); 24 Florenzi (63′ Karsdorp), 20 Fazio (46′ Manolas), 15 Marcano (63′ Jesus), 11 Kolarov (71′ Santon), 4 Cristante (46′ Pellegrini), 16 De Rossi (46′ Gonalons), 27 Pastore (63′ Strootman); 92 El Shaarawy (46′ Schick), 9 Dzeko (71′ Coric), 8 Perotti (46′ Kluivert).
A disp: 44 Cardinali,  28 Bianda
Allenatore: Di Francesco

INDISPONIBILI: 3 Luca Pellegrini, 17 Cengiz Under.

REAL MADRID (4-3-3): 1 Navas; 2 Carvajal (70′ Galache), 4 Ramos (46′ Sanchez), 6 Nacho (81 De Tomas), 29 Reguilon (70′ Leon), 24 Ceballos (70′ Odegaard), 8 Kroos (46′ Llorente), 22 Isco (56′ Valverde), 11 Bale (56′ Mayoral), 9 Benzema (56′ Vinicius), 20 Asensio (56’Lucas).
A disp.: 35 Oscar, 13 Casilla, 33 De La Fuente, 38 Franchu,  15 Hernandez, 27 Lunin, 19 Odriozola,  30 Quezeda, 34 Valenciano, 3 Vallejo
Allenatore: Lopetegui

Marcatori: 2′ Asensio, 15′ Bale, 83′ Strootman

Ammoniti: Ceballos

LA CRONACA: 

SECONDO TEMPO

90’+2′- Il triplice fischio finale sancisce la vittoria del Real Madrid per 2-1. A nulla è servito il gol di Strootman nel finale.

87′ – De Tomas parte da sinistra e stringe verso il centro calciando in porta. Il pallone termina di poco alto sopra la traversa.

83′ GOOOOOOOL. La Roma accorcia le distanze con Strootman. L’olandese infila  il pallone alle spalle di Keilor Navas da una distanza ravvicinata.

80′ – Pellegrini serve un cross al bacio per Schick che non centra per poco la porta.

78′ – Lucas Vazquez su calcio d’angolo trova un cross ad uscire, Leon ci prova di testa ma non inquadra lo specchio della porta.

76′ – Lorenzo Pellegrini ruba palla a centrocampo e  ci prova dalla distanza con un gran destro. Sfera che, però, scende troppo tardi e non trova la porta.

67′ – Bella manovra offensiva della Roma con il tandem Kluivert-Kolarov sulla sinistra. Azione che porta solamente al tiro dalla bandierina.

61′ – Real Madrid pericolosissimo. Vinicius Jr. riceve il pallone dal limite dell’area e con l’interno del piede destro cerca l’incrocio dei pali. Sfera che termina di pochissimo al lato con Mirante battuto.

58′ – Continua ad essere pericoloso il Real Madrid con Ceballos che prova il dribbling al limite dell’area di rigore. Bravo Kolarov a fermarlo.

47′ – Kolarov batte una punizione sulla trequarti, si contendono il pallone Fazio e Dzeko senza però alcun risultato, facilitando la spazzata ai giocatori del Real.

45′ – Comincia il secondo tempo. La Roma ha effettuato 6 cambi mentre il Real Madrid solamente 2.

PRIMO TEMPO

45’+2′ – Termina il fine primo tempo con una Roma che sta soffrendo un Real Madrid intraprendente e pericoloso.

42′ – Gran tiro dalla distanza di Ceballos: destro dal limite dell’area di rigore, di poco fuori a portiere ormai battuto.

38′ – Real vicino al 3-0. Cross di Carvajal dalla destra, uscita non perfetta di Olsen, il pallone resta nella zona di Asensio che a botta sicura calcia a rete, ma Fazio salva di petto sulla linea.

35′ – Benzema si accentra e lascia partire un destro sul primo palo, Olsen risponde in calcio d’angolo.

33′ – El Shaarawy fa partire un cross insidioso dalla destra, Sergio Ramos spazza via di tacco allontanando il pericolo.

26′-  Kolarov prova il cross dalla sinistra, pallone deviato pericolosamente da Bale, ma Navas è attento e evita l’autogol.

21′ – Florenzi prova il tiro dal vertice destro dell’area di rigore, ma la conclusione non centra lo specchio della porta.

15′ – GOL DEL REAL MADRID. Bale dalla destra riceve palla, si accentra e con il sinistro dal limite dell’area batte sul tempo Olsen. Ancora da rivedere il posizionamento di Marcano

8′ – De Rossi ruba palla a centrocampo e serve un assist al bacio per Dzeko. Il bosniaco dal limite dell’area lascia partire un sinistro insidioso, respinto prontamente da un reattivo Keilor Navas.

5′ – Roma pericolosa con Kolarov a rientrare dalla bandierina, chiuso da un ottimo Sergio Ramos

2′ – GOL DEL REAL MADRID. Bale lancia Asensio  che prende il tempo su Marcano e infila la palla alle spalle di Olsen.

1′ – Prende il via il match: calcio d’inizio battuto dalla Roma.

PRE-GARA: 

Ore 20.35 (2.35) – Le formazioni scendono in campo.

Ore 20.05 (02.05) – Le due squadre entrano il campo per il riscaldamento. Anche i tifosi riprendono posto all’interno della struttura.

Ore 20.00 (02.00) – Le condizioni meteorologiche fanno slittare il fischio d’inizio alle 2.35.

 

Ore 19.50 (1.50) – Tramite Twitter il MetLife Stadium fa sapere che: “Siamo ancora in ritardo. La partita verrà giocata una volta che il tempo sarà migliorato. Si prega di attendere per ulteriori aggiornamenti. Vi ringraziamo per la vostra pazienza”.

Ore 19.30 (01.30) – La situazione meteorologica dovrebbe normalizzarsi, anche se sugli spalti, i tifosi, non sono ancora autorizzati a rientrare.

Ore 19.15 (01.15) – Ecco gli undici iniziali del Real Madrid: 1 Navas; 2 Carvajal, 4 Ramos, 6 Nacho, 29 Reguilon; 24 Ceballos, 8 Kroos, 22 Isco; 11 Bale, 9 Benzema, 20 Asensio.

Ore 19.00 (01.00) – La Roma tramite Twitter ufficializza gli undici iniziali per la sfida con il Real Madrid: 1 Olsen; 24 Florenzi, 20 Fazio, 15 Marcano, 11 Kolarov; 4 Cristante, 16 De Rossi, 27 Pastore; 92 El Shaarawy, 9 Dzeko, 8 Perotti.

Ore 18.55 (00.55) – Gli spalti del MetLife Stadium sono stati evacuati per pericolo di caduta fulmini.  Le autorità, per il timore di una possibile tempesta,  hanno svuotato l’impianto. La partita tra il Real Madrid e la Roma potrebbe cominciare in ritardo.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

43 Commenti

  1. Posso dirvi una cosa? Per fare una formazione 4-3-3 devi avere i giocatori per il 4-3-3. Oppure qualcuno dirà che sbaglio? Indubbiamente forti Cristante e Pastore ma non è il loro ruolo più adatto quello da mezzala. Un po quasi come dire Florenzi terzino. Li vedrei con un 4-2-3-1 con Pastore/Cristante trequartisti. Il fatto è che entrambi giocavano da trequartisti nella maggior parte delle volte. Perché metterli mezzala? Vi ricordate il primo Spalletti? Bene Cristante è come Perotta. Perotta giocava da incursore trequartista. Voi vi immaginavate mettere Perotta come mezzala? Sarebbe stato assurdo nonché ridicolo…Personalmente sono contento degli acquisti anche se penso ne mancano 2-3 oltre a qualche cessione. Però se si vuole fare un certo tipo di formazione si deve prendere gente per quella formazione, altrimenti adattiamo troppi giocatori in ruoli non loro: Florenzi, Pastore, Cristante…Nel 4-2-3-1 sono perfetti ma nel 4-3-3 secondo me no. Per il 4-3-3 avrei preso Ziyech per la destra e Sessegnon per la sinistra. O invece di Ziyech aver preso un terzino destro forte con Florenzi mezzala. Non sono un esperto, ma un puzzle va messo correttamente e non a casaccio. Forza Roma! E battiamo il Real!

  2. D’accordo su Pastore. Mi sembra che Pastore, essendo un trequartista, da il meglio di se quando non deve coprire e difendere, deve essere libero per inventare. Ma credo che Cristante puo fare la mezzala e anche bene.
    Ziyech mi sembra piu trequartista e avrebbe le stesse difficolta che potrebbe avere Pastore come mezzala. Ma cmq gioca nel Ajax.
    Per quanto riguarda Perrotta, se ricordo bene, faceva la mezzala nel Italia campione del mondo.
    Detto tutto questo io mi fido del Mister. Sapra dove mettere Pastore e Cristante.

  3. Se il buongiorno si vede dal mattino ….
    Mi sembra che il copione sia chiaro: pressing intenso e alto che pro’ ti espone alle riartenze e quest’anno non c’e’ Allison.
    Per ora tre ripartenze, due tiri e due gol …

  4. un figurone tre partite 100 gol presi..daje zeman 2…in cu…ti entra in testa no…mah..e i pallottiani dicono che abbiamo fatto uno squadrone ahaha..certo vendi alisson per il portiere dello stabile dove fai filtro vendi radja , dicono che il giorno si vede dal mattino…qua all’alba già si è capito che sarà un altro anno di zeru titoli.

  5. Il grosso problema è che ci sono sempre gli stessi problemi….. io premetto che la Roma la vedo molto bene ….. soprattutto se si compra questo benedetto mediano!!!!
    Il problema della roma è la mentalità dei soliti 3/4 giocatori….. che contro il Cagliari magari non si notano….. ma quando giochi con squadre tipo il real incidono e non poco….. io non parlo di errori tecnici …. tutti sbagliano e non mi voglio permettere di giudicare un qualcosa di tecnico….. io parlo di giocatori che per fare un passaggio in avanti tocca Daje altri 3 milioni a stagione …. oppure giocatorini che pensano di poter fare i goal di Roberto carlos…. invece di capire che magari si può essere un terzino normalissimo come tanti altri…. e invece di tirare da posizioni impossibili si giochi in funzione della squadra……
    altra cosa….. già L ho detto L altra volta…. non voglio giudicare il lato tecnico o l errore ….. ma le mezze fichette che sono sempre così non le voglio più vedere ….. Dzeko lo sappiamo che in una partita può essere mezza figa e poi un super campione e vabbè …… se dopo 40’secondi dal loro primo goal fa il giocatore normale ….. fa subito 1-1….. Elsharawi e Perotti non faranno mai il salto di qualità….. dal punto di vista della mentalità …..
    poi lasciamo da parte la condizione non ottimale ancora per carità …. la mia non è una sentenza o un borbotto….. non è un dire a quello ha sbagliato….. perché altrimenti se poi quello facesse goal o altro di buono dovrei dire “ah quello adesso è forte”…. la mia è in analisi di come sono sempre le stesse cose a saltare all occhio…… parlo sempre di MENTALITÀ….
    dire che marcano sui due goal….ancora deve entrare nei meccanismi …è troppo facile …. non è lui che è una Pippa come diranno in molti oggi…. perché se si analizza tutto allora il problema nasce che erano tutte palle scoperte …. e quando non c’è manolas questa cosa si soffre….. il mio è un discorso di mentalità ….. sempre le stesse cose …. sempre gli stessi giocatori….. terzino …. mediano…. ed esterno alto…… la capoccia…. deve cambiare….. altrimenti cambiate loro …..!!!! La squadra c’è e lo dimostrerà……!!!
    Forza Roma sempre e comunque

  6. Insomma fenomeno vero stò olsen, 30 minuti 2 go. Complimenti mr. pall8 e senor monchi per questo affarone. E il secondo è ancora peggio..quante botte prenderemo stà stagione…altro che seconda fascia…quella al limite è quella che se dovemo mette noi per coprire le pizze europee e non solo che prenderemo in sta stagione e che stamo a prende mo col Real…

    • wow! Pensa un po’, abbiamo uno capace di emettere giudizi apocalittici e definitivi dopo due mezze partite di Olsen. Uno che, però, ha la memoria corta, cortissima: forse non ricorda alcune delle prime partite di Alisson o alcune delle ultime nel Mondiale.
      In questa partita, poi, il primo gol è stato preso all’inizio e di fronte avevi il Real, collaudato e fortissimo, non una squadra di categoria. Sicuramente la difesa provata è da registrare e devono imparare a giocare insieme (tempi, movimenti, posizioni), ma se pensi che i 2 errori maggiori sui gol sono di Marcano che pure era risultato affidabile e solido in precedenza questo indica chiaramente che occorre continuare a lavorare su meccanismi e testa (com’è stato anche l’anno scorso).
      Il gioco di DiFra non è facile da apprendere per i nuovi, e questo lo sapevamo. Non mi pare abbiamo preso imbarcate o fatto figuracce incredibili, pur giocando con alcune delle migliori squadre d’Europa.
      La Juve, per dire, ha pareggiato 2 gare (MLS All Stars e Benfica, poi vinte ai rigori) e perso col Real per 3-1 e non mi pare di sentire il de profundis. I test servono a capire dove correggere e dove migliorare, non a esaltarsi o deprimersi (per quello bastano le vedove di Alisson e i soliti)

  7. Purtroppo abbiamo ceduto Alisson troppo alla leggera, non pensando bene alle conseguenze. L’anno scorso ha salvato 1/2 gol quasi in ogni partita, in alcune occasioni è stato fondamentale per non prenderei imbarcate. Mi dispiace dirlo, ma non abbiamo un tecnico all’altezza di questa rosa, fossilizzato sul ‘suo’ 4-3-3 con i giocatori che giocano come viene senza un ombra di gioco dopo più di un anno. Spero che mi smentirà, ma se il buongiorno si vede dal mattino…
    PS Oggi è stato venduto un portiere per 80 milioni, Monchi ha detto che 62,5 per il portiere più forte del Mondo erano una cifra irrinunciabile.

    • Alisson voleva andarsene.
      E 62,5 + 10 di bonus fanno 72,5.
      E quello di Kepa a 80 milioni era una questione di clausola.
      Per caritá, ancora non si è giocata una partita ufficiale e gia li stai massacrando.
      Questa è l’esatta spiegazione del problema romanista: si critica sempre, sempre, sempre. C’è gente che vive solo per criticare e litigare.
      Questo primo periodo contra il Real è stato bruttissimo. Non si fa una uscita di pallone pulita, non si copre bene pressando alto, le ali non ne azzeccano una, i centrocampisti sono in affanno nel palleggio e la punta non è in giornata. Ma è tutto colpa della cessione di Alisson, eh. Già.
      Comunque Forza Roma.

    • La Roma NON HA CEDUTO ALISSON, ancora non ti entra in testa? Alisson ha deciso che voleva andarsene, punto!
      Se un giocatore decide di andarsene e ha grossissime offerte (sia per il cartellino , sia per il suo stipendio) l’unica cosa che puoi fare è cederlo al meglio, per evitare i problemi che i tifosi della Roma (queli che la seguono, non quelli che “chiacchierano” e basta) conoscono benissimo per averli sperimentati in passato (Emerson, per citarne uno). Ora abbiamo un nuovo portiere e invece di incitarlo, di appoggiarlo e di farlo sentire uno della Roma, c’è chi gli tira pietre, chi è pronto a fischiarlo e a sputargli addosso alla seconda mezza partita amichevole, appena arrivato. Complimenti, questo è proprio da tifosi, ma tifosi di che?

    • Quale “fuori posizione ” . Sul tiro di Benzema c’era e la deviato , sul tiro di Ceballos c’era . Dite che Alisson parava i due tiri di Bale a botta sicura ? Non lo sò …
      Di Marcano che non fa un fuorigioco abbastanza facile al primo gol e che si fa rubare il tempo sul secondo è stato gia detto . Sul primo può sicuramente migliorare , sul secondo ho paura che un giocatore come Bale segnerà sempre .
      Di Dzeko in versione molle-Dzeko anche questo l’ho gia trovato scritto : Dzeko è cosi , amen . Certo sull’ultima oppurtinità aveva tutto il tempo di tirare col sinistro e non ho capito che cercava , il tunnel a Ramos ?? pessima scelta
      Su Derossi : chi mi ha letto qui dentro sa che non lo digerisco e aspetto sempre qualcuno che lo panchinizzi .Fino adesso qualcosa di buono ha fatto sicuramente , ma poi si prende le pause e quelli cambiano gioco che è una bellezza . Oppure si avvicina mollemente a quello che deve pressare , in ciò che chiamo un pressing per “finta ” . Un giovane mastino che non si prenda pause e che quando pressi pressi per davvero : lo sogno sempre , magari Monchi mi ascolta a sto giro …
      Il resto ok , la partita l’abbiamo fatta anche noi .

  8. Vabbè mo la colpa è de olsen….. vedete come siete voi….. gente allucinante e allucinata…… per cui voi geni che prevedete il futuro….. dite che quei due goal alisson non li prendeva …… siete magici!!!! Vi ricordo che Inter lyonnes , con la squadra francese con la primavera in campo …. il primo tempo è stato a una sola porta L Inter il primo tiro L ha fatto al 41 esimo…. io lyonnes si è mangiato 4/5 goal per essere buoni….. per cui non si può parlare né di risultati ne di errori tecnici perché non siamo in grado….. chi dice che olsen è fuori posizione ???? Perché è fuori posizione ???? Lo pensi tu o savorani???? Chi dice che quello o quell altro sbaglia ???? La questione è mentale di certi atteggiamenti….. al 36 esimo bale appena esce la palla in fallo laterale per la Roma , va subito in pressione su marcano per non farlo giocare ….. non si guarda al maxi schermo!!!! Non cammina …. bale….. questo bisogna notare …. non le posizioni ….. altrimenti in serie a ce stavamo tutti noi!!!! Adesso è facile dire che sono tutte pippe…… la squadra c’è…. c’è da cambiare la mentalità di qualcuno che non ha voglia o è limitato mentalmente !!!!
    Ripeto ….facile dire “marcano ha sbagliato su tutti e due i goal ….. ma non è quello il problema della roma …… gli errori ci stanno lì fanno tutti e limiteremo gli errori stando insieme….. non mi pare che a zeman 2 come dite voi…. L hanno bombardato…… hanno fatto due lanci su due palle scoperte….. stop…..
    Forza Roma sempre e comunque !!!

  9. L’unico obiettivo di queste presunte “”amichevoli”” della Roma è che te servono TEORICAMENTE a rinforzare il brand ROMA a livello internazionale per tentare di dare un minimo di credibilità (tradotto merchandising = soldi…che però spariscono) a questa squadra. Ciò avrebbe senso se la tua squadra effettivamente ha vinto qualcosa d’importante o è una squadra che vince costantemente qualcosa ogni anno. Peccato che la realtà, purtroppo, racconta altro e che puntualmente l’unica cosa che raccogli sono le figure di M…a con l’aggravante che sono anche internazionali. Già la Roma parte svantaggiata perchè non ha un blasone, ma se tu vai li, e te presenti contro il Real con un mezzo portiere come Olsen (o Viviano, tanto stamo sempre li) come pretendi di avere questa presunta credibilità di grande squadra che vorresti dare come impressione al mondo? Mo sicuramente i pall8 boys me attaccheranno e mi diranno che sò laziale ma me ne frego dato che non ho le fette de prosciutto negli occhi al contrario di loro che je sta tutto bene. Si critica quando effettivamente c’è qualcosa da criticare e qui di roba ce n’è in abbondanza. Vogliamo adagiarci sulla semifinale de champions dello scorso anno? Ok, ma poi che hai vinto? Nulla. E l’anno prima? Siamo arrivati secondi ma non abbiamo vinto ancora niente. E così in loop da almeno 10 anni. Se ve sta bene buon per voi, ma non se po’ andà avanti così. O se svejano o quest’anno sò dolori.

    • Ho detto lo stesso.Nn si vince e nn si va avanti cedendo i pezzi migliori, anziké rinforzare la squadra.E anke l’allenatore. Nn sarà un caso ke l’ultimo scudetto vinto era cn Capello.Serve uno tosto.Ma anke un vero d.s., tipo Marotta.E una vera dirigenza.Altro ke bagno nella fontana, Mr.Pallotta.Quest’anno dovrà stare attento a ke i tifosi nn ce lo anneghino.Spero di sbagliarmi, ma qui la storia si ripete, purtroppo. C’è ki compra Ronaldo, e ki……

    • Hai detto tutto te dal tuo titolo ….. torna a fa quello che sai fa mejo…. la socera frustrata…!!!! Tu non hai mai vinto niente nella tua vita…… a meno che tu non abbia 25 anni e hai vissuto uno scudetto quando eri piccolo e credevi de abbituatte…… a Roma è dal 1927 che non si vince niente… perché 3 scudetti in 91 anni di storia stamo a parla’ del nulla….!!!! Ne hai vinto uno che ti ha fatto di “fatto” fallire ….. per cui eri sparito con batistuta e emerson…… e poi che tifavi tu??? Roma in serie D???? Non penso che uno come te L avrebbe fatto….. per cui bello de zio stai a di un sacco de stronzate…… vai a leggere o fatte na corsa o mejo na chiattelletta così Nun pensi e Nun scrivi…… forza Roma sempre e comunque e….. abbasso le socere!!!!!

        • E tu saresti la Verità?
          Sei frustrato fin dal nome che ti sei dato, mi pare che basti questo a definirti.
          in quanto all’ “uni motivo per cui si fanno le amichevoli internazionali” sei anche “poco informato” (tradotto: non segui la Roma, non ascolti le interviste, non sai un bel nulla di calcio però parli, parli, parli…). E’ stato spiegato dal mister che il primo scopo è quello di effettuare test, vale a dire prove.
          Diversi giocaori no nhanno mai giocato insieme e/o non hanno mai adottato moduli e schemi del tio utilizzato da DiFra. Per imparare si va a scuola e per verificare di aver imparato (e correggersi o imparare meglio, se occorre) si fanno i compiti. Se sbagli i compiti vuol dire che devi imparare di più e correggere il tiro. Ci sarai andato anche tu a scuola, vero?
          Gli esami si fanno DOPO,questi non erano esami, erano test. ORA HAI CAPITO FRUSTRATA?

  10. Saro’ forse poco esperto, ma concettualmente mi sembra molto piu’ intelligente pressare a meta’ campo che pressare cosi’ alto come facciamo noi col risultato che, se anche prendi possesso, hai l’avversario schierato in difesa e pochi spazi.
    Il Real ci pressa dalla meta’ campo col risultato che se prendono la palla noi siamo sbilanciati in avanti e c’e’ spazio per correre. Che e’ poi quello che ha fatto il Liverpool contro di noi e il Barcellona prima.

    • Hai ragione. Aggiungo che giocando un po piu bassi e pressando dalla meta campo potremmo usare meglio la velocità delle nostre ali. Kluivert, Under, anche Perotti ed ElSha sono tutti molto veloci. I mediani e anche i terzini pottebbero giocare buone palle nella spalla della difesa avversaria. Questo 433 con pressing alto non mi convince…

  11. Il nostro gioco e semplice, allarga e cross, ma non c e nessuno che crossa bene.. sto 4-3-3 a proprio rotto er ca! L’hanno Scorso cambiando modulo abbiamo visto un di meglio, ma no, torniamo a questo… bho.

    Il centrocampo non filtra niente, con due passaggi non c’e piu nessuno e difendono in dietro, non e normale. Poi e vero, non si vedo gioco, nulla. Sara Calcio di agosto ma quest’anno pijeremo un sacco di goal anche perche abbiamo un portiere normale che subira un
    Sacco di tiri a partita.

  12. In questo match, molto meglio Gonalons di DDR. Molto meglio Kluivert di Perotti. Molto meglio Pellegrini di Cristante. Karsdorp ha mostrato qualcosa, cosí come Strootman e Manolas, con lui la difesa è più sicura. Ma Dzeko è davvero inesistente. Sembra molto male fisicamente e questo è preoccupante. Schick non è un ala, si conferma quello. Giocando con la difesa più bassa non abbiamo concesso quasi nulla (DiFra, per favore, quelli atteggiamenti suicidari del primo tempo vanno proibiti, e chissa se non si dovrebbe virare sul 4231 al posto del 433, ma tu sai quello che fai). Al mio parere il secondo tempo è stato molto migliore. Daje.

  13. Su oggi voglio solo dire che ho.visto molto meglio Karsdorp.e spero recuperi presto che anche se è matto fracico è proprio forte. Per il resto, ok forse Pastore e Cristante mezzali insieme non ci possono stare, personalmente ho dei dubbi sulla compatibilità di.Fazio e Marcano, la squadra così alta forse è un po’ troppo, tutte osservazioni che ci possono stare, ma se il mister non le prova ora ste cose quando dovrebbe farlo? Comunque sul pressing, i primi mesi lo scorso anno la squadra stava sempre così alta, nella seconda parte di stagione invece il mister chiese un pressing più equilibrato, credo che quando inizieranno le.partite vere continuerà su quella strada. Per ora forse tiene la squadra tanto alta per imprimere ai nuovi che vuole una squadra sempre pronta ad aggredire l’avversario per indurlo all’errore. Comunque ragazzi, ci sta perdere 2 a 1 col Real in amichevole, non fasciamoci la testa prima di rompercela. FORZA ROMA!!

    • Ma no che non ci sta perdere 2-1 col Real.
      Ho letto sopra che abbiamo fatto pure una figura di merda a livello internazionale.
      Ma non la Juve che ha pure perso (3-1) contro lo stesso Real.

      Sono ironico ovviamente.
      Forza Roma!

  14. Comunque con questi giocatori e questo modulo ci si espone a figuracce. Si prendono troppi gol e per rientrare in partita ci si espone a facili contropiedi. Non è possibile sempre iniziare dallo 0-2 o dallo 0-3. La difesa a 3 dà maggiori garanzie. Peccato che EDF non la pensi così!!!

  15. Il pressing alto, con la difesa alta e organizzata, permette di trovare la difesa avversaria scoperta e ti permette anche di avere tu il pallino del gioco.

    Pressare solo a centrocampo ti farebbe correre a vuoto e basta. Anche perché una squadra non è fatta a reparti ma deve avere un’organizzazione collettiva.

    Tra l’altro andatelo a dire a Guardiola o alla maggior parte delle squadre europee… E basta avere un’organizzazione difensiva (che oggi ovviamente non si può pretendere) per ovviare ai contropiede avversari come è stato fatto l’anno scorso (al di là di Alisson, la Roma è stata una delle squadre che ha subito meno tiri in porta).

    Per quanto riguarda il 4-3-3 a parte la stupidaggine su Perrotta (non Perotta), che ha giocato tutta la sua carriera da mezzala è solo con Spalletti è stato impiegato trequartista (a dimostrazione di quanto certi “tifosoni” che vogliono vincere conoscano la storia della As Roma), ora viene ricordato quando Eusebio ha cambiato modulo (per una partita particolare dove la cosa essenziale era l’aggressività).

    Peccato che siano poi sempre gli stessi ad averlo criticato per non aver giocato col 4-3-3 col Liverpool. Un po’ di coerenza non guasterebbe…

    Per quanto riguarda il gioco della Roma è un gioco europeo fondato sul pressing, sui tagli delle ali e sulle verticalizzazioni immediate (cosa che non sempre riesce perché DDR, a cui voglio bene, non è mai riuscito a farlo nel corso di tutta la sua carriera).

    Dire che la Roma non ha un gioco è malafede e a dimostrazione di questo l’anno scorso, pur coi limiti dell’attacco e dei suoi interpreti, è stata la squadra che ha tirato più in porta.

    Forza Roma! (Qualche volta ditelo… Non fa male alla salute)

  16. Concordo con chi parlava dei rischi di un pressing troppo alto che richiede una squadra compatta pronta al fuorigioco altrimenti si rischia. Anche l’anno scorso la Roma lo provo’ nelle prime gare salvo capire che è troppo dispendioso di energia e utilizzandolo in coppa (Chelsea andata Barcellona ritorno). Lo provo anche con il liverpool andata e andò male. ricordate come il Real lo ha affrontato in finale chiuso nella sua metà campo per non dare profondità? Con gli attaccanti veloci che abbiamo (shick e Kluivert) ed il tocco di pastore potremmo adottare proprio il modulo di gioco del Liverpool!! Tutti i giocatori in attacco che sta cercando la Roma si adattano più ad un gioco di contropiede.

    • Guarda che se c’è una caratteristica della Roma dello scorso anno è stato proprio la compattezza e il pressing alto, salvo forse due o tre partite.

      E compatta la Roma lo è sempre stata, anche quando ha fatto partite più contenitive.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here