Steven riparte da Milano per conquistare l’Olimpico

1

IL MESSAGGERO (G. LENGUA) – Tra le priorità di Monchi dello scorso mercato estivo c’era di quella di trovare un degno erede di De Rossi, permettendo a Daniele di vivere con serenità il suo ultimo anno di contratto (forse) con la Roma. Obiettivo raggiunto, Steven Nzonzi oggi contro il Chievo partirà titolare così come è accaduto a Milano, ma questa volta senza il capitano romanista che resterà in panchina a guardare in attesa del test di Champions al Bernabeu. El pulpo, così lo soprannominò Sampaoli al Siviglia per come recupera e gioca i palloni, sta ritrovando lo stato di forma dopo il Mondiale con la Francia. Nzonzi per la prima volta titolare all’Olimpico, davanti a 40 mila spettatori, un modo per riscattarsi e dimostrare a un pubblico affamato di risultati che Monchi non si è sbagliato. In 12 anni di carriera ha perso una decina di partite per infortunio, giocando in totale 395 match.L’uomo giusto al momento giusto che può aiutare la Roma a risollevarsi dopo un inizio non esaltante: accanto a lui ci saranno Lorenzo Pellegrini e Cristante (una chance se la gioca anche Zaniolo), il modulo iniziale sarà il 4-3-3, ma nulla vieta a Di Francesco di mutarlo in corsa in un 4-2-3-1.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

1 commento

  1. Se è stato preso Nzonzi pagato un botto, bisogna dargli fiducia e farlo giocare da regista e non preoccuparsi di che fine o se giocherà il trentacinquenne De Rossi.
    Iniziamo a ragionare con la testa e non con i piedi, come di solito si usa fare da queste parti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here