Stadio della Roma, James Pallotta sarà unico proprietario

11
pallotta

STADIO DELLA ROMA PALLOTTA – Sono giornate decisive quelle che stiamo vivendo per quanto riguarda la questione Stadio della Roma. Ieri è sbarcata a Boston la delegazione di Eurnova per trattare la cessione dei terreni di Tor di Valle.

UNICO PROPRIETARIO – Se verranno mantenuti gli accordi stipulati, James Pallotta diventerà l’unico proprietario del progetto e potrà gestire in completa autonomia tutta la costruzione dell’impianto. Come si legge sul Corriere dello Sport, la cifra che sborserà il presidente americano si aggira tra 100 e i 120 milioni di euro. Dopodiché si concentrerà sulla questione urbanistica in collaborazione con il Comune per cercare di soddisfare le richieste del Politecnico di Torino riguardo la viabilità. La speranza è riuscire ad ottenere il via libera entro maggio ed iniziare i lavori a novembre.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

11 Commenti

  1. Il mio più che un commento è una domanda alla redazione di Romanews:

    che senso ha il titolo di questo articolo, quando poi scrivete al suo interno (citando il CdS) che “… Pallotta diventerà l’unico proprietario del progetto e potrà gestire in completa autonomia tutta la costruzione dell’impianto. …”?

    che senso ha il titolo di questo articolo quando, in un articolo di ieri, riportando un’intervista del presidente, scrivete il seguente virgolettato: “… Lo stadio è di proprietà di una holding dell’AS Roma, cosa che molte persone non realizzano perché pensano che sia il mio giocattolo. È di proprietà del Club …”?

    Mi verrebbe di aggiungere che senso ha, in un momento così delicato per la stagione della Roma tentare di alimentare, senza fondamento tra l’altro, polemiche solo per qualche click in più? Immagino, e spero soprattutto, che questo sito sia gestito da tifosi della Roma che come primo obiettivo dovrebbero avere il bene della Roma e che quindi siano in grado di capire quando è il momento di essere compatti e quando invece è giusto che si aprano dei dibattiti interni nell’interesse comune (almeno per i tifosi della Roma) per migliorare le cose che non vanno.
    Un saluto e SEMPRE FORZA ROMA!!!

  2. Scusate l´ignoraza ma dopo l´ipotetico acquisto dei terreni di Eurnova , qualora non andasse avante il progetto Stadio por colpa della politica e mille problemi burocratici, ma il Sig. Pallotta con la marana di Tor di Valle che ci fa??? costruisce grattacieli da adibire ad uffici? dal mio punto di vista lo Stadio continuo a pensare che non si fará mai..perlomeno a Tor di Valle….

    • Sono tutti contratti che si sbloccano se partono i lavori altrimenti sono carta da cesso. Calcola che i terreni su cui si vuole costruire parte del progetto sono attualmente sotto processo per stabilirne la proprietà.
      Su questa storia dello stadio siamo sotto schiaffo di Pallotta da dieci anni. Se a stadio completato però non seguiranno adeguati investimenti vi vengo a sputare in un ecchio a tutti quanti ( alla lino Banfi)

      • ma sotto schiaffo de che??? de che???
        Pallotta ha avanzato una proposta, un’amministrazione seria si esprime in proposito, positivamente o negativamente, e si assume la responsabilità politica del proprio operato.
        Invece, sono passate tre amminstrazioni di differente colore politico, un commissario e ancora non è stata messa la prima pietra.
        Ti sembra corretto questo modo di agire?
        Lo sputo dovresti correre a darlo alla nostra classe politica, in primis a quella che, per fare la splendida, ha modificato il precedente progetto e ha fatto ridurre anche gli investimenti destinati ad opere pubbliche.

    • Stefano l’unica cosa chiara è che tu non vorresti lo stadio a Tor di Valle perché altrimenti la risposta te la sei data da solo: Ti pare che Pallotta acquista i terreni se non è più che sicuro di costruire lo stadio? Mettiti l’anima in pace. E poi se anche non fosse Tor di Valle, sarebbe la stessa cosa. Ci sarebbero gli stessi ostacoli perché la verità è che si sta cercando in tutti i modi di mettere i bastoni tra le ruote a questo progetto tra ricorsi, istanze, inchieste, il tutto mirato. Ma intorno al GRA ti sei accorto di quanti centri commerciali con annessi quartieri si sono costruiti? E hai mai visto o sentito tutte queste diatribe o levate di scudi? Allora poniti la domanda se non sia meglio che vada tutto in porto altrimenti passerebbero decenni per realizzare il progetto.

    • se acquista quel terreno avrà preventivato sicuramente un possibile no-stadio!!!
      Quindi io personalmente non mi preoccuperei tanto se viene o non viene fatto li…
      Inoltre per i meno informati, la tratta Roma-Lido era una tratta che già da tempo era messa a bilancio spesa del comune di Roma,un lavoro che dovevano iniziare tanti anni fà e che non sono mai partiti. Evitiamo di dare colpe ai privati che di tasta propria stanno collaborando con il comune, altrimenti quella tratta rischia di avere un ulteriore prolungamento… peggio del ponte sullo stretto.
      Forza Roma

  3. a prescindere dalle contraddizioni che lo stesso romanews pubblica senza forse notare di proposito che un conto e` dire lo stadio apparterra alla ASROMA holding…… un conto e` dire che i terreni saranno acquisiti da Pallotta. Vorrei spendere due parole per tutti coloro che hanno commentato , credo che alla fin fine nessuno di noi sa realmente come stanno o come le cose andranno ,si leggono solo giornali che riportano dichiarazioni dei protagonisti o presunzioni o meglio verita` mai provate ,un po come le campagne di calciomercato. Tanto vale smetterla di arrovellarsi per capire ,abbiamo aspettato anni ,tanto vale aspettare la fine di una commedia di stampo politico e burocratico, ormai non credo durera` ancora a lungo intanto speriamo che anche quest’anno la Roma se la cavi……..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here