Roma, il lungo addio di Nainggolan tra silenzi e tensioni

6

RASSEGNA STAMPA AS ROMA – È un lungo addio, quello che si sta consumando tra la Roma e Radja Nainggolan. Che, come sostiene il Corriere della Sera, non è nato nelle ultime ore ma ha radici più profonde. La scelta della Roma di privarsi di quello che fino a qualche tempo fa era senza dubbio il suo giocatore più forte, è maturata nel corso di una stagione in cui il Ninja è stato protagonista un po’ sottotono in campo e abbastanza sopra le righe fuori. Alla fine di una stagione in cui la Roma ha incassato circa cento milioni di euro per il percorso in Champions, è sempre lui l’uomo mercato. Tra l’altro ieri la Uefa ha chiuso il «settlement agreement», promuovendo la società giallorossa che per rientrare pienamente nei parametri avrà bisogno di una sola cessione. Bisogna però accontentare anche la Roma, che valuta il suo cartellino 40 milioni di euro: l’Inter, finora, ha fatto trapelare di essere pronta a fare un’offerta di poco superiore alla metà, aggiungendo però dei giovani di prospettiva. La possibilità che a metà strada, 30 milioni, si possa trovare un’intesa è alta. Monchi avrebbe poi il cash sufficiente per dare l’assalto ad Hakim Ziyech, con cui ha già raggiunto un accordo da tempo.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

6 Commenti

  1. Balle, balle e ancora balle… I soldi sono la ragione per cui vediamo radja. E lo vediamo ad una nostra avversaria diretta come fatto con pjanic.. La Juve aveva i medesimi problemi con Vidal che ha sfasciato una macchina come Peres con la differenza che la società ha messo tutto a tacere lì perché credeva nel giocatore a prescindere da quello che faceva fuori dal campo. Lo hanno ceduto solo dopo aver vinto lo scudetto, all’estero, ed aver trovato un sostituto immediatanente valido (non in prospettiva fra 3 anni). Sinceramente paghiamo tanto dei manager che fanno campagna acquisti vedendo i big.. sono bravi tutti a fare così. Bastava prendere i manager di Genoa, Udinese Torino Sampdoria non erano necessario arrivare in Spagna..

    • Infatti i manager di Genoa, Udinese, torino, Sampdoria hanno comprato il centrocampista italiano più promettente visto nella scorsa stagione (Cristante). I suddetti manager hanno acquistato quello che da tutti è ritenuto uno dei prospetti più giovani in Europa.
      Poi, ancora con Pjanic ???? Pjianic non avrebbe rinnovato il contratto senza la clausola rescissioria.
      Quindi il giocatore si è accordato con la Juve che ha pagato la clausola rescissioria.
      Con l’accordo del giocatore, la Roma (anche volendo) non poteva opporsi.
      Stessa cosa che è successa al Napoli con Higuain.
      E meno male che ci sei tu che ha tutte le verità …. senti un pò, chi ha ucciso veramente Kennedy ? (visto che sai tutto) …

  2. meno male che sai tutto tu…la juve fa cosi’ perche’ semplicemente puo’ permetterselo….la roma no.
    Se la juve toppa un acquisto da 30-40 milioni non ci sono grossi problemi.
    Se la Roma toppa 2 acquisti come Doumbia e Iturbe ne paga le conseguenze per anni.
    Perche’ ? perche’ non siamo la juve, non abbiamo la loro disponibilita’ economica e perche’ no, nemmeno la loro organizzazione, non capisco perche’ non si voglia ammettere che aldila’ delle potenzialita’ alla juve lavorano bene, molto bene, cosa che da noi a volte non avviene.
    La juve vende vidal e trova un sostituto immediatamente valido…perche’ puo’ permetterselo.
    Oggi un sostituto di nainngolan piu’ giovane (se lo devo prendere di 30 anni tengo lui) che rende come lui lo paghi 70-80 milioni….e la Roma NON PUO’.
    BASTA con questa storia che volete i campioni….grazie arca….
    Vendiamo i giocatori che sono richiesti, e’ naturale che ti vengono a chiedere nainggolan e non gerson !!!
    La juve anche vende, ma poi compra, e compra con un budget doppio se non triplo rispetto a noi con l’appeal di chi vince in italia da SETTE anni consecutivi.
    La juve vende come e piu’ di noi…dalla finale di CL del 2015:
    Buffon via a parametro zero
    Lichtsteiner via a parametro zero
    Andrea Barzagli ancora in rosa ma con 10 gare al massimo a stagione.
    Leonardo Bonucci ceduto
    Patrice Evra venduto
    Andrea Pirlo via a parametro zero
    Claudio Marchisio ai margini della rosa
    Paul Pogba venduto a 100 M.
    Arturo Vidal venduto a 30 M.
    Carlos Tévez venduto a 6,5 M
    Álvaro Morata venduto a 30M

    degli 11 scesi in campo in finale nel 2015, ad OGGI, ne sono rimasti 2, barzagli ormai rottamato e marchisio in panca fisso. TRE ANNI e 11 titolare rivoluzionato.
    Ma noi dobbiamo sempre piangerci addosso.
    NON SIAMO una societa’ come la juve, ne una squadra come la juve.
    Possiamo sognare in grande, ma ad oggi pretendere campioni affermati in una squadra come la nostra, con i nostri ricavi significa non aver capito niente.
    Chi vuoi prendere ??? Di maria a 10 milioni di ingaggio e 40 minimo di cartellino ??? che poi non ci verrebbe mai qua…. Se prendi un giocatore che di caretllino costa 40 lo devi dilazionare nel tempo e di ingaggio non puoi dargli piu’ di 2….2,5 all’anno.
    Se prendi un giocatore che di ingaggio prende 5 devi prenderlo dopo 2 stagioni altalenanti e di cartellino non deve costare piu’ di 15…..perche’ ???
    matematica: 40 di Cartellino piu’ 2,5 netti (5 lordi) x 5 anni = 65 milioni di investimento
    15 di cartellino e 5 netti (10 lordi) x 5 anni = 65 milioni.
    40 di cartellino e 5 netti (10 lordi ) x 5 anni = 90 milioni di investimento….tradotto non possiamo.
    se vuoi il giocatore di “nome” devi prendere il dzeko della situazione dargli un ingaggio altissimo e sperare che non hai toppato, perche’ altrimenti 5 netti all’anno per 5 anni ti sei ucciso da solo….figurati se ne prendi 2 o 3 di questo tipo di calciatori….
    Cosa non vi e’ chiaro di tutto questo ogni sacrosanto giorno ????
    Vediamo se possiamo parlare in modo costruttivo o ogni gg dobbiamo ribadire le stesse cose al popolo bue.
    Sempre FORZA ROMA.

  3. Secondo me il discorso rimane sempre quello: come ho già scritto, piuttosto di avere un Vucinic 2 che negli ultimi suoi tempi, rimaneva in campo smonato e irritante, meglio che vada. Se è vero che vuole andarsene, allora quella è la porta. Chiaro, possibilmente non in Italia, ma a questo ci penseranno chi fa questo mestiere per lavoro. Ricordo inoltre che, quando è stato preso dal Cagliari, il ninja NON era un top player, diciamo che la sua ascesa definitiva l’ha avuta nella Roma. Quindi, non possiamo assolutamente escludere che un Coric, un Cristante, un Kluivert, ecc… possano diventare tali. Forza Roma e per ora forza James!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here