Petruzzi: “Suso e N’Zonzi farebbero fare il salto di qualità”

79

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Avv. Luigi Esposito a Centro Suono Sport: “Suso-Perotti? In questo modo si prenderebbe un esterno destro che si alternerebbe con Under, mentre sulla fascia sinistra c’è un sovraffollamento e inevitabilmente qualcuno sarebbe stato ceduto. Se dovessero arrivare sia l’attaccante spagnolo che N’Zonzi si completerebbe la squadra titolare e in questo modo la Roma potrebbe giocarsela con l’Inter. Strootman? L’olandese ha più volte ricoperto quella posizione da centrocampista centrale nella propria nazionale quindi potrebbe essere una soluzione, ma sinceramente spererei qualcosa di meglio anche perché Strootman non è più quello di prima degli infortuni”.

Federica Afflitto a Centro Suono Sport: “Il mercato fatto fino a qui sembra essere costruito su misura per l’allenatore e quindi sembra evidente che Di Francesco gradisca più Suso rispetto a Perotti. N’Zonzi? Secondo me se dovesse arrivare il francese potrebbe coesistere con De Rossi, anche perché non sono tanto convinta che il mediano romano sia finito, anzi sarà importante anche quest’anno perché dà sempre delle garanzie, ascolta sempre le indicazioni del mister. Strootman? Metterà in grave difficoltà l’allenatore perché se tornerà ai suoi livelli difficilmente se ne potrà fare a meno”.

Fabio Petruzzi a Centro Suono Sport: “Suso e N’Zonzi sono due giocatori per cui stravedo e farebbero fare il salto di qualità alla squadra, anche se non si colmerebbe il gap con la Juventus. Se dovessero arrivare sia il francese che lo spagnolo il voto del mercato della Roma sarebbe 8. Dzeko? Si deve ripartire dal bosniaco, poi le sue prestazioni ci faranno capire se continuare a puntare su di lui o su qualcun altro come Schick, che in questi test pre-season sembra essere stato in grande forma”.

Stefano Agresti a Radio Radio Pomeriggio: “C’è stato un confronto a Casa Milan tra Suso e i dirigenti rossoneri: bisognerà capire se l’attaccante ha chiesto la cessione o un adeguamento del contratto. La Roma ha provato a inserire Perotti nell’operazione ma il Milan non è convinto”.

Riccardo ‘Galopeira’ Angelini a Tele Radio Stereo: “Di Pallotta non m’importa, spesso non lo capisco e non voglio difenderlo, ma qui si tratta di non consentire agli altri di ammazzare la Roma. Dovremmo difendere il presidente e la Roma e invece i primi a provocare il bullismo siamo noi. Vi dico che se fosse stato per lui Alisson sarebbe rimasto”.

Guido D’Ubaldo a Radio Radio: “La Roma ha bisogno di un altro centrale di centrocampo che faccia rifiatare De Rossi. Che sia N’Zonzi o Gonalons, ma Di Francesco ha bisogno di un’alternativa. L’acquisto del giocatore del Siviglia è legata anche alla cessione di Gonalons”.

Furio Focolari a Radio Radio: “Strootman ha un grande nome e un grande passato, ma se la Roma deve fare il salto di qualità deve essere più cinica. Le ultime due stagioni dell’olandese sono negative e se c’è bisogno deve andare in panchina. Poi se lui si riprende allora è in grado di poter togliere il posto a chiunque”

Roberto Pruzzo a Radio Radio: “Confido molto in Monchi per N’Zonzi. Credo che ora sul giocatore non ci sia concorrenza e la Roma non ha la pistola alla tempia. Ai giallorossi un giocatore così serve, Monchi lo conosce bene e quindi sotto questo punto di vista è una garanzia. La domanda è un’altra però, ‘viene a fare la riserva di De Rossi?’ A me va bene tutto, ma se spendi 25/30 milioni automaticamente diventa titolare. Suso è cresciuto molto e quindi diventa un giocatore importante, se fossi il Milan non lo cederei con facilità. La Roma ci sta pensando e se riuscisse a portarlo a casa, farebbe un grande affare”.

Nando Orsi a Radio Radio: “Troppi 25 milioni, ma alla Roma serve un giocatore così. A me non piace ma è un giocatore di spessore, quindi non mi preoccuperei sul ruolo che avrebbe De Rossi. N’Zonzi può stare davanti alla difesa e non mi meraviglierei di vedere lui e De Rossi insieme con Pastore davanti in un ipotetico 4-2-3-1. L’obiettivo della Roma non è quello di vincere lo scudetto, ma di mantenere il 4° posto, valido per la Champions. Scambio Suso-Perotti? Ci guadagna il Milan, se fossi la Roma mi terrei Perotti”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

79 Commenti

    • Io lo sapevo….siii….ci ho sempre creduto che prima o poi arrivava lo Sceicco. Che ti avevo detto Fabrì? Al Vi Pehret finalmente è qui. siamo tutti con te! Certo, Al Bargigg era un’altra cosa lo so. Però, meglio di niente. Lotito è il numero uno Ahahahaha!!! Ha un’intelligenza e una cultura superiore alla media ahahahahah!! Quasi quanto lui!! Ahahahahahah!!! Pensa come stamo messi….

  1. @ultrasroma75
    Io con le mie parole cosa ?
    1) Io non faccio gara del tifoso sei tu che giudichi.
    nel 1974 al’eta di 12 anni io avevo la mia A.S. Roma junior club ed il Commando era appena nato quando tu, penso, dovevi ancora venire al mondo.
    2) quando tu, facevi la tessera, accadeva che il Commando veniva estromesso dalla Sud, quindi i nostri destini sono all’opposto.

    P. S. Dal 1986 non vivo più a Roma ne tanto meno nella regione.
    Quando tu facevi la tua prima tessera presumo nel 1989, io avevo già iniziato a vivere la Roma in altra dimensione proprio a causa di certe vicissitudini accadute bella curva ed anche per evitare se me lo permetti le coltellate.
    ( sai quando sei responsabile di una famiglia vedi il mondo in modo diverso )

    Ma questo non conta nulla perché io e te abbiamo sempre pagato un prezzo troppo alto per la nostra passione.

    Per quanto riguarda l’aspetto commerciale delle scelte di Monchi mi auguro solo che non siano simili a quelle di Sabatini,
    Qui il caro Massimo 74 ha esposto bene le professionalità di Monchi e mi auguro che almeno certe teorie professionali siano corrisposte dallo stesso Monci.
    Ringrazio sempre la puntuale ed eccellente disamina di Massimo74.
    P.S. personalmente inizio ad avere dei dubbi.

    @max63
    Continua a scaricare cassette di frutta.

    @Texber
    Lo sai io e te abbiamo poco in comune ma quello che abbiamo facciamolo fruttare bene.
    Ti ripeto posso capire l’incazzatura e so che questo lo soffri quanto lo è stato per me è magari nel tuo personale hai la Roma come grande riferimento, guarda che allo stesso tempo posso anche capire la strategia di Monchi ( anche se a me non la racconta giusta quando fa l’ingenuo) però cerchiamo di vederlo sempre mezzo pieno sto bicchiere, poi magari giudicheremo però i conti lì facciamo a maggio 2019.

    @Peter
    Alla Roma come in altri club italiani le prassi riferite a intermediari procuratori sono strategicamente convenevoli a tutti i club.
    Le dinamiche commerciali sono svariate ed a volte anche trasversali, però se la nostra federazione non è abbastanza autorevole per difendere nelle sedi opportune i nostri club figurati se pensa alle figura del mediatore o quella del procuratore.
    In Inghilterra la F.A. le figure di mediatore e procuratore sono contemplate nelle operazioni di compravendita ed è la stessa F.A. che eroga i compensi così come regola i movimenti finanziari interni dell’Inghilterra così alle tasse non sfugge nessuno ma nessuno viene defraudato o non pagato per la sua competenza.

    @Nando
    Il pareggio dell’offerta a mio parere non fa parte della trattativa perché l’operazione assume trianngolazioni che vedono coinvolte l’acquisto di Fuzato, la cessione di Alisson è la trattativa di Malcom.
    A mio parere Monchi ha reputato più utile la cessione di Alisson sapendo che poi ci sarebbero state ripercussioni sulla trattativa Malcom.
    ( mi ripeto, la mia è solo un’ipotesi, in questo caso Monchi non può fare l’ingenuo, lui sa bene cosa e successo ma a noi non lo verrà mai a raccontare).

  2. Spaccia, al momento anche io 🙂…aspetto la fine del mercato per poi trarre le dovute conclusioni.

    Vedo, come direbbe Eva Henger, che qui l’affare si ingrossa! Mi auguro solo che tu e UltrasRoma75 possiate trovare al più presto un punto d’incontro, ma il mio augurio è una certezza per me, visto lo spessore delle persone coinvolte in questa interessante discussione.

    • Ciao Massimo,
      faccio il commerciale da più di 30 anni e qualche trattativo l’ho sbagliata anche io, sicuramente Monchi ha curato i nostri intetessi, però fare l’ingenuo non da alla piazza autorevolezza.
      Ed è questo il nostro grande neo, i nostri panni vengono sempre lavati in pubblica piazza, manca autorevolezza, alla Juventus anni fa sono arrivati al punto di rompere il giocattolo per una lotta intestina.
      Però almeno al momento il rospo l’abbiamo dovuto ingoiare intero e senza neanche berci sopra.
      La ROMA mi permetto di affermare che deve sopratutto crescere fuori da raccordo, altrimenti facciamo come nella partita di scacchi ci arrocchiamo ma non ne usciamo più.
      Per l’amico ultrasroma75 non ha alcun rancore, purtroppo la nostra passione ci fa vivere emozioni viste da angolature differenti con sacrifici opposti.

  3. L’ultima vulgata ma con esiti IRRILEVANTI è pubblicare (servizi di PRESUNTI esperti su “Romanews”), veri e propri
    “POEMI contabili” assoluti, del TUTTO fuori contesto per il forum sottostante che non portano ad ALCUN risultato sportivo e usati come ALIBI (contro logica e realtà) per giustificare LO ZERO in bacheca. La Roma quando ha costruito squadre VERE negli ultimi 35 anni ha VINTO qualche trofeo. I SENSI e ancora prima VIOLA hanno dimostrato che anche a Roma si può vincere.

    • I tuoi non saranno POEMI contabili, ma sono commenti del TUTTO fuori contesto e IRRILEVANTI, che non portano ad ALCUN risultato sportivo e usati come ALIBI (contro logica e realtà) per giustificare il fatto che non capisci cio’ che scrive il grande Massimo74.

    • scudetto Viola: 1982-83
      scudetto Sensi: 2000-01
      Cessione Roma agli americani: 2011
      Istituzione FPF (fair play finanziario): 2009 con inizio monitoraggio squadre: 2011

      Se non sai cosa è il FPF, c’è wikipedia.
      I Sensi hanno dimostrato che a Roma si può vincere .. e poi si fallisce.
      Per tutto il resto, c’è Mastercard (la tua, così ci compriamo Messi, ok?)
      Dimenticavo: GUARDA CHE TUTTI SANNO SCRIVERE IN STAMPATELLO !!!

    • Scusa ma no semplifichiamo il tutto. Capitolo Viola. Parlo perché c’ero. Viola all’epoca sfruttò quello che era sempre stato il grande potenziale d’incassi che la Roma faceva ogni anno. Ai suoi tempi bastava e avanzava. Il calcio era un fenomeno locale in tutte le nazioni. Cosa succedeva all’estero non impattava le altre nazioni. Oggi si. Bosman ancora doveva cominciare a giocare, figurati fare giurisprudenza. Fino alla Coppa Campioni 1984 l’unico grande acquisto (di nome ed economico) fu Falcao. Fu possibile perché gli stranieri per squadra erano uno e potevi stanziare un badget per quello. Poi Cerezo ma la Roma si era già consolidata. Gli altri acquisti ? Ancellotti arrivava dalla serie C e fu subito messo titolare. Immagina una cosa analoga oggi. Conti tornava dal prestito a Genoa, dove andò male. Pruzzo fu un colpo di Moggi ( ebbene si) e prima che arrivasse Viola. Un regalo di addio di Anzalone. Nela un terzino dalla serie B. Maldera uno scarto del Milan retrocesso. Vierchowood reduce da un gran campionato con la Fiorentina ma sempre dato in prestito dalla Samp. Iorio vice cannoniere serie D. Valigi veniva dalla C. Tancredi dalla B. Graziani scarto della Fiorentina. Compravi giocatori eli portavi in un ambiente che aveva molta più pazienza di oggi e non pretendeva lo scudetto matematicamente ad Ottobre. Era anche una situazione diversa. Il Milan era allo sbando, la Lazio in B, il Napoli un anno lottava per lo scudetto un altro anno rischiava di retrocedere. La Fiorentina spese tutto i soldi di Pontello i primi due anni e poi sparì, l’Inter di Fraizzoli aveva finito i soldi e cercava un acquirente. Infatti crebbero realtà vincenti e di provincia come Verona e Samp. Come vedi bastava molto meno per essere competitivo rispetto ad oggi.
      Capitolo Sensi. Per rispetto a Sensi evitiamo di dire che si è rovinato per la Roma. Erano altri i problemi delle sue azinde. Farlo passare per un pazzo che ha deciso di dilapidare il patrimonio per una squadra di calcio è una mancanza di rispetto. La Roma di Sensi spese perché entrò in borsa e arrivò la liquidità. Come fecero Juventus e Lazio. Speravano che la borsa finanziasse i loro acquisti ogni anno ma si rivelò un fiasco. La Juventus cambiò strategia, la Roma ebbe i problemi che sappiamo e Cragnotti scappò. Ci sono anche delle opportunità che allora c’erano e oggi no. Oggi sappiamo dal diretot interessato che Batistuta aveva solo una mezza stagione da dare ancora perché le caviglie erano saltate. L’Inter aveva Vieri e Ronaldo, la Juventus non poteva prendere Batistuta perché Cecchi Gori non glie lo vendeva, la Lazio aveva preso Crespo e il Miln aveva Schevchenko e non voleva ulteriormente spendere. Non c’erano ancora arabi e russi, altrimenti Batistuta sarebbe potuto finire a Parigi. Il calcio italiano paga di più e meglio degli altri campionati. Stream dava alla Roma quasi gli stessi soldi che telepiù dava alla Juventus.
      Tutto questo per dire che sono epoche diverse, costi diversi, situazioni del calcio italiano e quello estero diversi. All’epoca la Premier non vendeva i diritti in Cina con incassi stratosferici. E potrei menzionare tantissimi altri fatti. Paragonare le varie epoche e periodi del calcio non ha senso.
      Tempi diversi, situazione diversa da affrontare. Poi se hai i soldi per stracomprare senza badare a spese stai bene sempre, altrimenti devi capire cosa fare e come fare.

  4. Torno a domandare ai sempre scontenti: in campo la Roma ha perso, sostanzialmente, il ninja, introducendo – parlo di solo centrocampo – pastore, cristante, nzonzi (datela per fatta) e coric. Ora, mi spiegate, argomentando, perché a vostro dire senza il ninja ci saremmo indeboliti? Costui a vostro dire vale oggi, da solo, più di tutti i suddetti? Dubito… e allora perché continuare a dire “se semo indebbboliti”?! Vi prego, portate argomenti… e tralascio il resto degli acquisti (anche quelli ancora non annunciati)… y forza Magica siempre

    • Lo dicono perché lo sentono alle radio. O dall’amico laziale e gli credono.
      Comunque, ripeto, stai fresco. Io sto ancora aspettando la risposta alla domanda: “perché il ricchissimo sceicco del PSG per comprare deve ricorrere a sponsorizzazioni fittizie”, ma nessuno dei Pallotta straccion mi ha ancora risposto.

      P.s.: visto il precedente Malcom, aspetterei a dare per fatto N’Zonzi.

      • Jacopo Lo dicono da persone competenti.Un ruba palloni come naingolann manca e abbiamo un fighetto come Pastore che pur bravo tecnicamente non garantisce copertura e insieme a De Rossi vanno a due all’ora. Il povero Cristante o chi per lui dopo 45 minuti è gia bello che spompato dovendo correre per due. Questo il mago che sta in panchina non l’ha ancora capito e il DS invece di dare uomini idonei al gioco (!) che vuole esprimere DI Francesco gli compra gente che deve adattarsi al ruolo .Questa è analisi tattica…voi fate le analisi commerciali. Ciao nè..

        • Cioè .. secondo te loro (Monchi e Di Francesco) non sanno che Pastore mezzala comporta più soluzioni qualitative ma meno copertura … dici davvero? Allora speriamo leggano i commenti ma solo delle persone competenti.
          Abbiamo giocato 5 partite (diciamo 3 “serie”) e come ha detto Di Francesco, stanno facendo prove. Con il Barcellona e con l’Avellino nel secondo tempo abbiamo perfino cambiato modulo .. ma tu non te ne devi essere accorto … t’è rimasto il 4 3 3 ….

          • E tu ti sei reso conto che hai giocato l’ultima mezzora con gli allievi del Barcellona e un’intera partita,quella contro l’Avellino che non sapeva neanche in quale campionato sarebbe stata iscritta e il primo tiro lo hai fatto al 60 °. ?

          • l’Avellino ha saputo 1 ora prima della partita che non avrebbe giocato in B. Anzi, avevano una voglia di spaccare il mondo.
            Poi, sinceramente, io non ho mica scritto che siamo pronti, è tutto ok … Sei tu quello che sentenzia. Io ho solo ribadito che le amichevole servono per sperimentare ma che Pastore sia un giocatore diverso da Nainggolan .. credo che non debbano aspettare te per saperlo, no ?
            Ma loro sono scemi ….

        • Potrei malignare che siamo costretti a fare le analisi commerciali perché c’è gente che su certi argomenti un ottusangolo sembra Einstein, ma sorvoliamo.
          Se è come dici tu alla peggio siamo messi come l’anno scorso, cioè un solo centrocampista (Nainggolan o Cristante) che corre. Il mercato comunque non è ancora finito. Tra l’altro, siccome il centrocampo è a 3 e due elementi possono essere De Rossi e Cristante, di copertura ne hai.

          A parte questo non credo che un DS debba comprare i calciatori che secondo lui vanno bene per il gioco del proprio allenatore, perché l’allenatore non ha ancora capito come farlo bene. Voglio dire, se questa è un’analisi dei rapporti tra DS e allenatore capisci che non posso dare molto credito a quelle tattiche…

    • Ciao, per me non si e’ indebolita, ma io il ninja lo avrei tenuto perche’ e’ un mastino che azzanna tutto e tutti…..e come dinamismo si, e’ piu’ forte di cristante, strootman e pastore, e il dinamismo al momento e’ quello che manca al centrocampo della roma, perche’ al momento attuale non ho visto nessun giocatore di quelli acquistati dare il cambio di passo…..senza dimenticare chi era il primo a portare il pressing sul posseso palla degli avversari. Quindi si, io me lo sarei tenuto…e avrei fatto a meno di santon e zaniolo piu soldi…io continuo a vedere il bicchiere mezzo pieno nonostante tutto, ma io Radja non l’avrei dato via….

      • Tieni presente comunque che i calciatori “fisici” sono sempre gli ultimi ad arrivare alla condizione ottimale rispetto ai calciatori tecnici. Durante l’estate è difficile dire se qualcuno potrà sostituire il Ninja da questo punto di vista, ma forse il fatto che Cristante sia sembrato il più indietro malgrado la giovane età può essere un’indicazione utile.
        Sul resto, sarà il tempo a dirci chi ha avuto ragione, perciò per me adesso è inutile fare i pessimisti. Se Nainggolan dimostrerà di avere poca benzina e Zaniolo si trasformerà in un ottimo calciatore allora diremo che Monchi ha fatto una super operazione.

        • Nessun pessimismo da parte mia, anzi ho detto che vedo il bicchiere mezzo pieno, e nemmeno che la squadra si sia indebolita, dico che per me con Radja la Roma era piu’ forte…

  5. A me Suso piace, penso sia molto forte e sarebbe un buon acquisto.
    Pero’ anche Perotti e’ un buon giocatore, utile e di affidamento.
    Pero’ Suso gioca a destra (ci serve) e Perotti a sinistra (siamo coperti).
    Pero’ El Sharaawy e Kluivert non mi danno la stessa tranquillita’ che mi darebbe Perotti.
    Pero’ questa potrebbe essere l’opportunita’ per El Sharaawy di avere fiducia e continuita’..e chissa’ che non gli giova.
    Pero’….

    Vabbe’ speriamo che facciano la cosa giusta 🙂

    Forza Roma!

    P.S.: per N’Zonzi invece non ho pero’, se viene al posto di Gonalons penso che siamo tutti contenti!

    • Suso 24 anni, Perotti 30. Perotti sappiamo che è quel giocatore lì, in tutte le squadre in cui ha giocato ha sofferto dell’Amantinite, la malattia di Mancini che giocava 8 partite da Garrincha e 30 da Esposito. Suso puoi ancora sperare che migliori e comunque è un ottimo calciatore, il Milan quello che ha fatto lo ha fatto grazie al suo estro.
      Io lo scambio lo farei subito.
      Il fatto poi che Orsi dica che nello scambio ci guadagnerebbe il Milan è la conferma definitiva che l’operazione va fatta.

      • In un primo momento ero contrario alla scambio + conguaglio per il sempice fatto che Perotti, da quando e a Roma, ha fatto vedere molto di piu di Suso (a mio avviso), con gol pesanti e prestazioni importanti.

        Pero il Mister sembra fissato con questo esterno alto a destra cosi credo, se possibile, meglio accontentarlo. E il Perotti visto in questo precampionato mi e parso completamente svogliato (forse perche non in condizione, forse perche sa che lo vogliono cedere, non lo so).

  6. giochino …
    La Roma è su Promes ….
    Il “vero” tifoso: chi ??? noooo ? è na pippa … Guarda il Milan, quelli hanno Suso. Noi peracottari …

    La Roma prende Suso e Promes va al Milan (in prestito)…
    Il “vero” tifoso: ecco … quelli forti vanno dall’artri .. a noi le pippe !!! Peracottari !!!

    Per carità … è solo la mia immaginazione. Io non so cosa pensi un “vero” tifoso. M’hanno detto che io sò simpatizzante…spero almeno simpatico … simpatico simpatizzante suona, no ?

  7. Ciao Matteo,mi permetto di dirti che hai omesso qualche dettaglio importante:la vendita di quello che è stato l’anno scorso il miglior portiere d’Europa e sostituito con il portiere del Copenaghen,si lo so, e’ anche il portiere
    della svezia.L’anno scorso Dzeko e Alisson ci hanno portato alle semifinali in CL ed al terzo posto in campionato,per onesta’ intellettuale(quella che manca a molti)devo dire che io ero tra quelli che avrebbe venduto il bosniaco a gennaio,erano 2 mesi che era indisponente ma per fortuna della Nostra non sono il ds,ma l’avrebbe venduto anche Monchi.Tutto questo preambolo per dire che se è vero che nessuno puo’ dire che ci siamo indeboliti,è anche vero il contrario.La verita’ è che solo il campo potra’ dire quanto vale questa squadra e nessuno,contenti o scontenti che siano,ha la verita’ in tasca.
    Possiamo augurarci che sia migliorata,lo speriamo tutti.
    Nel frattempo.Forza Roma

    • Aggiungo che tutti, anche i piagnoni che “stavamo pe vende ggeco”, a Gennaio lo avrebbero venduto perché avevano ricominciato a chiamarlo Edin Cieco.
      E che non dobbiamo ringraziare la moglie Amra, come hanno voluto far passare i media romani, ma Di Francesco, che ha fatto casino perché ha creduto nel Bosniaco.
      Bravo a ricordarlo.

  8. @Spaccia62 non ho nulla contro di te… Figurati… né do a te, o ad altri, la patente di tifoso migliore o peggiore…

    Mi spiace solo, perché sono stato educato dal Commando proprio a questo, vedere che si sia perso un valore, cioè “La Roma sopra di tutto”.

    Perché qui non si tratta di difendere Monchi o Pallotta… Ma di difendere la Roma da due traffichini…

    Anche quando la Curva non aveva certo buoni rapporti con Sensi (“Sensi Bla Bla Bla”), ma anche con Viola, mai si sarebbe sognata di non difenderla dal Moggi di turno…

    Questo intendevo. Tutto qui.

    • Tranquillo ultrasroma75.
      Non ci sono problemi.
      Il rispetto del lavoro svolto però deve essere per tutti a prescindere, l’errore non è ne mio ne tuo ma da chi rilascia quelle dichiarazioni, definirli traffichini però è scorretto, perché ognuno adotta la sua strategia di lavoro e Monchi ha usato la propria.
      Se riprendi il mio post faccio la premessa di riferimento a chi mi sbeffeggiava su determinati metodi, però il personaggio che ora si nasconde o magari starà pensando…… Azz… quel cantastorie di spaccia però…..
      Ripeto questi sono metodi e strategie trasversali comunemente usati da tutti i club che richiedono ai mediatori aiuto per aprire varchi di possibilità per trattative complesse ed anche il nostro club non è esente.
      Anzi in tempi non sospetti in aggiunta a quanto riferivo dicevo anche che nella procura federale in campo nazionale esistono pratiche per richieste di risarcimenti in merito.
      Ciao
      SEMPRE FORZA ROMA

    • ti riferisci a quella di Promes/Suso ? guarda i commenti nell’altra pagina … I know my chicken…
      @fabianooooooooooooo .. come Keita Balde ?
      Ma @Texber ci ha già detto che ce l’ha con gli americani perchè hanno assunto Sabatini, Fenucci, tutti di chiara fede laziale .. gli hanno portato Kolarov … e tu vuoi pure Keita ???? ma fussi che fussi ….

      Texber . si fa per scherzare !!!!

      • Tranquillo, dopo aver visto giocare la Roma giocare le tre partite in America non mi incazzo neanche più. Sono assolutamente scoraggiato, al momento vedo una squadra senza capo ne coda, di sicuro con questi giocatori non puoi giocare il 433. Olsen lo ritengo il peggior sostituto possibile per colmare la partenza di Alisson. Vedo una difesa in grossa grossa difficoltà ( per me Fazio e marcano sono due giocatori da panchina) anche per colpa di un centrocampo che non riesce a fare filtro.
        Vedo Florenzi ancora schierato come terzino invece che avanzarlo ( saro’ pazzo ma lo proverei al posto di derossi o intermedio )
        Per cui mi passa anche la voglia di discutere sulla gestione societaria pensando che quest’anno, se non si fa qualcosa negli ultimi giorni di mercato, rischiamo seriamente di non entrare in Champions e questo sarebbe il vero dramma

        • approfitto visto che mi sembri in buona, oggi …
          Però dai, anche Alisson dopo Celta Vigo dell’anno scorso sembrava il cugino cieco di Taffarel … e poi …
          Non mi fraintendere .. io Alisson me lo sarei tenuto, Radja no .. nel senso che ha un modo fantastico di giocare .. ma è uno di quelli che ha bisogno che il fisico sia al massimo .. e già lo scorso anno ha avuto infortuni muscolari. E quest’anno, pronti via …
          Su Florenzi .. intermedio dici ? Forse gli manca fisicità … io lo vedrei esterno alto … o esterno a tutto campo ma con un 3-4.3 o ancora meglio 3-4-2-1 …

          • Per quel poco che conta io a calcio e calcetto ho sempre giocato portiere, per cui sul ruolo mi sento un po’ chiamato in causa, e mi piace seguire i portieri in giro per il mondo. Ad esempio tre anni fa mi stupii quando il Liverpool prese Karius dal mainz, perché era peggio di oggi, ma tornando alla Roma, Alisson per chi seguiva un po’ il brasilerao si sapeva che aveva grandi mezzi fisici, grande tecnica tra i pali. Olsen è un portiere con grande fisico, ma non troppo reattivo, con una spinta sulle gambe per me ridicola ( ricordatevi il gol preso al mondiale su punizione da Kross), ha 28 o 29 anni per cui sarà anche difficile correggerne gli errori o possa fare grandi miglioramenti, in più con i piedi vale forse meno di Mirante. Personalmente spero in risalto, che non conosco ad Olsen e Mirante che sarei stato contento di vedere alla Lazio

        • TEXBER. La Società ha fatto obbligo ai tifosi di entrare allo stadio con compendi di gestione finanziaria e opuscoli sul fayr play finanziario. Le sciarpe ,i cappellini e le magliette vanno rigorosamente lasciati a casa.Sono vietati fischi e pernacchie e la roma si tifa a prescindere e basta. Altrimenti sei inquadrato dalle telecamere e sarai additato alla tifoseria come colui che voleva provare a vincere ma che non sapeva una mazza di contabilità,plusvalenze e bilancio.

          • ma le sciarpe, le magliette ed i cappellini sono rigorosamente tarocche, giusto ? Nun ve sbagliate che poi foraggiate l’americano. Me raccomando !!!!

          • No scusa, ma tu saresti quello che vuole vincere? La Juventus vince. Ha 15 milioni di tifosi solo in Italia. Torino ha 700.000 abitanti. 500.000 juventini e 200.000 torinisti? Va bè diciamo così. E secondo te gli altri 14 milioni e mezzo di tifosi vanno tutti allo stadio a fare le pernacchie? Quanti ci stanno nello stadium? 40.000? E secondo te quando erano in B gli facevano le pernacchie? 165 milioni di euro all’anno da diritti tv (abbonamenti pay tv) e 30 milioni dal botteghino. Secondo te come campa la Juve con quei 30 milioni di euro? O con quei 165 milioni? E sempre secondo te in quei 14 milioni e mezzo di tifosi non c’è n’è uno che oltre a tifare si interessa anche dei numeri della societa? E di quei 40.000 secondo te non ce n’è uno che quando compra la sciarpa, la maglietta e i cappellini sa fa due conti per vedere se il resto è giusto. O gli fa le pernacchie al negoziante? A proposito… sciarpa del commando, gagliardetti scambiati con le maglie originali dei calciatori, maglietta di Totti originale, maglia originale firmata dal capitano che non puoi neanche immaginare i salti mortali per arrivarci, maglie originali dei giocatori da ’92 in poi, cresciuto a pane, papà e Di Bartolomei. Giusto per dire… Ma a prescindere da questo i 40.000 che vanno allo stadium sanno da persone intelligenti di larghe vedute che quei 14 milioni e mezzo di tifosi sono la loro bacheca, e non gliene frega una mazza, come dici tu, se uno è pasticcere, l’altro è avvocato, ragioniere o puttaniere. E in quei 14 milioni di tifosi c’è anche quello di Catania che allo stadio per dire non ci può neanche andare! Che guardi la partita in tv, che si metta in viaggio per andate a Torino, che oltre la maglietta si fa pure due conti..la juve la tifa perchè porta i soldi, non le pernacchie. Tu tifi la Roma perchè la Roma esiste e la Roma esiste perche io, come gli altri, ci metto i soldi! Allora se fai solo le pernacchie e fischi ma non vuoi cercare anche di capire più ose possibili della tua squadrasei tifoso, se fischi solo quando c’è da fischiare veramente (le pernacchie non le ho fatte neanche a Goicoechea), vai allo stadio quando ti va di andare, ti sputtani centinaia di euro all’anno per abbonarti a Mediaset, a sky a dazn e tutti lo mo…cci loro, ti compri le magliette ai Roma store e sai e vuoi fare anche due conti per capirci qualcosa in più non sei tifoso. È già, ma tu penserai…tu sei ricco, sai fa i conti. E invece no, io so fischiare, tifare e so fare anche i conti, solo perchè ho voluto imparare a fare più cose insieme nella vita ed accettare anche chi non la pensa come me, purchè ragioni col cervello. Perchè quello ce lo abbiamo tutti. Già me li vedo i 500.000 di Torino che dicono di non volere più tutti gli altri 14 milioni e mezzo di tifosi perchè non fanno le pernacchie e che preferiscono non vincere più, ma rimanere in 1000 o 2000 a spernacchiare e fischiare e finanziare la squadra con la colletta. Ripeto, tu saresti il tifoso che vuole vincere? Cor viperetta? Ti è chiaro adesso che devi uscire dal raccordo? Ma no co la macchina, con la testa.

          • Anche questo non è più un mio problema, ho smesso di andare allo stadio da quando è stata istituita la tessera del tifoso. Scusate ma non mi faccio schedare per andare allo stadio. Solo in Italia, dove la politica non sa gestire l’ordine pubblico, si fanno queste legge stile ventennio fascista.
            Tranquillo so che scherzavi, ma non ci schetrzerei troppo su, specialmente quando lo stadio sarà di proprietà ne vedrete Delle belle, a cominciare dallo scanner dell’iride dell’occhio…… Per cui occhio

        • Diciamo che se uno parte con zero aspettative, qualsiasi cosa in più farà la Roma sarà tanto di guadagnato.
          Il calcio estivo lasci veramente molto il tempo che trova. Solo il campo potrà darci indicazioni utili.
          Sul portiere, boh, lo ha scelto Savorani, credo che sia uno che sa il fatto suo, partire con una bocciatura preventiva mi sembra eccessivo.
          Su Fazio e Marcano insieme invece penso che sia un esperimento fatto apposta da Di Francesco per vedere la loro tenuta: se non li fai in Estate quando li fai?
          Su Florenzi invece ti dò perfettamente ragione, è una cosa che non capisco nemmeno io. O a Trigoria sono sicuri del recupero di Karsdorp e del fatto che Luca Pellegrini sia una garanzia (potrebbe anche essere, Luca ha fatto vedere cose interessanti) o continueremo ad averel’inspiegabile mistero del terzino mancante (da dieci anni).

          Però dai, ripeto, aspettiamo, se arrivano Suso e N’Zonzi facciamo un bilancio diverso.

          • Io non sono così convinto che sia stato scelto da Savorani così come scritto da tanti giornali, mi sembra piu una calla data in pasto ai tifosi.
            Mentre per quel poco visto Luca pellegrini è decisamente un predestinato, ma è un laterale sinistro non destro, bisognerebbe provarlo sull’altra corsia per vedere come si trova

        • Ciao TEXBER e ciao a tutti a prescindere.
          Scopro solo ora che ho letto il post di avere un’altro punto in comune con TEXBER. e questo mi mette di buon umore.
          Anche io giocavo in porta con discreti risultati, sono stato allievo di Luciano Tessari quando era all’Almas Roma( per chi non lo conoscesse é stato ex portiere della Roma e l’allematore in seconda di Liedholm nell’anno del secondo scudetto ), Morrone ( si purtroppo sono stato un breve periodo in prova anche alla lazie, Bob Lovati e Lombardini avevano intravisto che ero uno buono in quel ruolo azz.. e te credo ero già lupacchiotto ) ma lasciamo stare sennò faccio incazzare tutti anche perché poi a 15 anni mi sono rotto il legamento crociato, nel 1977 era un infortunio che ti condannava all’abbandono, me lo sono rotto quando la Lodigiani aveva deciso di tesserarmi, azz.. era tutto fatto.
          Ma veniamo alle cose serie.
          Per quanto riguarda l’aspetto società le cose stanno in questi termini; oggi l’A.S. Roma è un’azienda e come tale deve produrre utili altrimenti scattano i licenziamenti poiché io come penso tutti Voi, abbiamo il massimo rispetto per chi ci lavora dentro ad iniziare dal centralinista fino al direttore generale certe pratiche per tutelare i lavoratori e meglio che siano osservate purché possano continuare a petcepire lo stipendio, poi se la proprietà continuerà come sta già facendo ad investire nell’azienda l’obiettivo vittoria non sarà più una chimera.
          Massimo 74 docet, ci da informazioni a iosa in merito alla gestione finanziaria, so che a qualcuno di Voi non piace ma Vi assicuro che altri tifosi di altre squadre non hanno la fortuna di avere Massimo.
          E qui veniamo alle note a me care, l’aspetto tecnico sportivo.
          Per rispetto a TEXBER devo dire che su Olsen si è dimostrato competente del ruolo però devo aggiungere che Olsen ha grande personalità ed in quel ruolo e determinante.
          Riguardo Florenzi sposo completamente il fatto che lui l’estero basso a livello alto non può farlo anche se ha una qualità fondamentale in questo ruolo, conosce e pratica la diagonale come pochi “scusate il gioco di parole” .
          Florenzi è un eccellente quinto, un buon intermedio ed un ottimo esterno alto
          ( quest’ultimo compito tattico lo fa bene su entrambe le fasce ).
          Qui però devo togliermi il cappello nei confronti do Monchi, in poco meno di un’anno e mezzo ha potato alla Roma; 1) Under vi giuro quando lo vidi i primi tempi pensavo lo avesse ingaggiaro per la primavera ed invece mi sbagliavo, questo ragazzi ha tutto per essere un TOP PLAYER.
          2) Schik, vi ricordate il primo Ibraimovic, ho detto tutto per citare Peppino de Filippo in um famoso film con Totò e qui chiedo aiuto al nostro amico del Baltico Antooooo.
          3) ha blindato uno dei migliori profili delle nostre giovanili Luca Pellegrini.
          4) Ante Coric, questo ha già un nome e cognome programmato, questo ha i colpi del fuoriclasse se a questa qualità si unirà alla personalità e un po di culo be questo lo dico ora in tempi non sospetti. Questo è un fuoriclasse.

          Per l’aspetto tattico e stata allestita una rosa varia ma equilibrata, finalmente abbiamo delle varianti come il trequartista Pastore è Coric, poi vorrei spezzare una lancia sugli esterni bassi, incluso Santon sto parlando di Kolarov, Luca Pellegrini è Karsdorp, la Roma ha nel ruolo 4 giocatori di gamba che sanno perfettamente cosa è una diagonale e conoscono bene i movimenti della linea difensiva, certo Marcano deve lavorare ancora un tantino per essere allineato ma per quanto riguarda Manolas, Fazio e Jesus sono adeguati agli schemi difensivi.
          De Rossi e Strootman sono due cani da guardia affidabili. Cristante e Lorenzo Pellegrini sono il prototipo del calciatore moderno buoni per tutte le stagioni freschi come le rose ….ma quanto menano.
          Dzeko e Perotti lì considero TOP PLAYER quindi lì spolvero nelle grandi occasioni. El Shaarawi se mettesse più cattiveria somiglierebbe ad un fuoriclasse ma la cattiveria o c’è l’hai o non te la puoi comprare.
          Rega’ mo se me so scordato qualcuno…. pazienza, mi auguro solo di non avere troppi contrattempi fisici perché questa è una squadra costruita per la vittoria.
          SEMPRE FORZA ROMA a tutti.

          P.S. TEXBER te voglio carico !

        • Errata corrige.
          Per lavoratori intendo tutti quelli che non hanno un contratto professionistico o dirigenziale.

          i fisioterapisti anche quelli della prima squadra e tutti gli addetti delle giovanili inclusi gli allenatori , preparatori, scouting. sono considerati lavoratori non professionisti.

  9. Ma a proposito del FPF… Ve lo ricordate un articolo uscito sul Corriere dello Sport, a firma Guido D’Ubaldo, che il FPF avrebbe favorito le squadre medie come la Roma? #dajearide

    • Il problema è che il D’Ubaldo sapeva benissimo chi lo avrebbe realizzato e qualche dubbio io me lo sarei fatto venire (e mi era venuto, in effetti) ma sai…

      “Non c’è niente di male nello sbagliarsi di tanto in tanto, specialmente se ti scoprono subito” (cit. J. M. Keynes)

  10. A me non piace fantasticare e cerco di analizzare le operazioni di mercato. Quelle della Roma non le commento perché pare che Monchi potesse prendere top player ma non lo fa perché vuole solo fare plusvalenze. Faccio notare che i soldi che hai fatto per Allisson non li hai fatti per Gerson. Alla fine tutti i potenziali giocatori da plusvalenza devono giocare bene e rendere, con evidente e immediato vantaggio per la Roma. Ci sono gli Allisson e ci sono i Gerson, e tutti e due non vengono gratis a Roma. Mi soffermo sulle squadre che fanno mercato perché hanno proprietà che fanno i trucchetti per aggirare il fair play e prendono i top player. Si parla di Modric, ormai prossimo all’Inter (un po’ come Vidal). Sicuramente arriverà però preferisco analizzare il mercato vedendo le operazioni:
    Naingollan: La Roma non lo voleva più e l’unico interessato era Spalletti ( senza Spallo, niente Inter ). Se la scelta sarà giusta oppure no lo vedremo, me era più la Roma a non volere Radja piuttosto che un colpo dell’Inter. È anche l’acquisto più costoso dell’Inter.
    Politano: Un promettente giovane di 27 anni. 5 milioni il prestito, 20 milioni l’anno prossimo
    Vrsaljko: prestito a 6,5 milioni. L’anno prossimo 25 milioni.
    De Vrji: Parametro 0
    Asamoah: parametro 0
    Keita Balde: 5 milioni il prestito. 30 l’anno prossimo.
    Quasi gli conviene che giochino male altrimenti prima del prossimo mercato partono 75 milioni.
    Tutto questo non per criticare il mercato dell’Inter che non è male, ma vi sembrano operazioni da squadra che può fare trattative in posizione di forza con i top player ? Per Modric basteranno i prestiti ? 5 milioni quest’anno e 145 l’anno prossimo ? Si dovrebbe pure abbassare l’ingaggio. Probabilmente finirà all’Inter ma il mercato dell’Inter non mi sembra quello di qualcuno che possa permettersi Modric o quant’altro. Vidal non è arrivato probabilmente perché il Bayern i soldi li voleva tutti e subito ? Può darsi oppure no.
    Anche il Milan fa le stesse cose. Nei giorni passati si è parlato di Savic, Pogba. Ora arriva Bakayoko. 5 milioni adesso e 30 l’anno prossimo e deve pure abbassarsi l’ingaggio. Tutto questo per sottolineare come le squadre che possono tutto e che hanno i soldi per i top player alla fine sopravvivono come le altre. Come non possiamo sognare noi non possono sognare le altre. Poi se pensiamo che i top player del calcio europeo muoiano dalla voglia di andare all’Inter, alla Roma, al Milan o al Napoli, va bene ma poi nessuno rimanga deluso. Ronaldo può andare alla Juventus a 33 anni, non a 28, e dopo 3 Champions e con la Juventus che sono 7 anni che si prende il grosso dei soldi prodotti dal calcio Italiano, con aggiunta di leggi fiscali vantaggiose. Senza tutto ciò, altro che Ronaldo.

    • Jonathan, tu hai un problema serio. Guarda ti avviso, sei ancora in tempo per rimediare, forse un bravo dottore può disintossicarti. Ma se ti ostini a voler usare il tuo cervello e a documentarti, e su questi dati farti una tua opinione, secondo me finirai male.
      Usare il cervello fa male. Oh, in amicizia, io ti ho avvisato, a me non costa nulla.

      P.s.: hai scordato che questo improvviso feeling dei toppleiers per l’Italia è anche dovuto ad una speciale leggina salvatasse per i profitti all’estero… Poi per carità, la pasta è buona e anche il caffè come lo fanno in Italia da nessun’altra parte.

      • Lo so. Infatti ho il mal di testa. Ahahah! Riguardo Keita Balde io lo tratterei ma su questo sito sono stati criticati giocatori nello stesso ruolo che hanno fatto 12 gol nel campionato francese, figuriamoci uno che ne ha fatti solo 8 .

        • Ciao Johnatan,sei troppo intelligente per farti condizionare dai criticoni,Keita lo abbiamo visto con la lazzie quanto è forte e poi non tutti gli anni si possono fare 15 goals,dal momento che non è una punta pura,io ci proverei davvero.

          • Anche a me piace un sacco Balde. Ma ovviamente la Lazio non te lo venderà nemmeno se dalla sua cessione dipendesse la sua sopravvivenza. Parliamo di una squadra che ha perso apposta con l’Inter per non farci vincere lo scudetto. Quindi inutile pensarci. Per me Suso è forte uguale, andrebbe benissimo.

          • Keita era troppo forte per la Lazio, mio modesto parere. A suo tempo uno come Nesta lo prendevo. Chissene che fosse laziale, e secondo me accettava. Forse anche Giordano avrei preso ( a dire il vero ammise di aver un precontratto con la Roma prima di andare al Napoli) anche se amicizie da stadio che lo frequentavano, dicevano che fosse fuggito da Roma per motivi extracalcio. Temo fosse vero…….

  11. Scusate ma si parla ancora di nzonzi?? La Roma se voleva chiudere l’avrebbe già fatto perché il problema non è il cartellino ma lo stipendio. Chiede oltre il limite di 4 milioni netti sforato solo per Dzeko e Radja. Chiaro che se vendi due giocatori che prendono 2mln hai i soldi per lo stipendio di nzonzi e forse cash da investirre in un altro giocatore. Nzonzi arriva solo dopo la cessione di JJ e Gonalons. Così la Roma avrebbe la cassa per lo stipendio mensile e il costo del cartellino. Lo scambio Perotti Suso mi sa tanto di plusvalenze incrociate, non so i benefici tattici. Perotti è vero che è coperto da kluivert ma è giocatore più completo e pronto e ci penserei due volte a rinunciarci. Certo elsheva non possiamo ridarglielo. Suso va bene come assist per Dzeko ma rispetto ai vari Malcolm Bayley navas ecc.. è meno veloce e meno esplosivo. Dipende come vuole giocare Difra (di rimessa o meno). L’importante è che sia una scelta condivisa dal tecnico. Forza magica Roma.

    • Le trattative sono complicate. Anche quelle che a noi sembrano facili. In ogni caso credo che l’intoppo per N’Zonzi vertesse attorno a due punti:
      1. Finché era aperto il mercato della Premier il Siviglia sperava di trovare il gonzo inglese che sborsasse una follia (vi ricordate i 50 milioni per David Luiz? Oddio, se ci ripenso mi viene ancora da ridere).
      2. La Roma non vuole pagare i 35 milioni della clausola, solo che il Siviglia non ha fretta di cedere il calciatore.

      Su JJ sono dubbioso, è vero che prende 2 milioni per fare la riserva e che ogni tanto fa degli svarioni, ma è pur sempre una buona riserva.
      Sullo scambio con Suso, non so perché ora venga dipinto come un calciatore normale. A parte che ha ancora 24 anni, il meglio lo deve dare da adesso, ma io l’ho visto giocare e mi ha convinto. Non è Bale, ma a Roma ci sta.

      • Anche a me Suso piace (lo volevo prima che lo prendesse il Milan) ma dopo una estate a parlare di Malcolm Baileys neres ecc.. dai video fantastici (ma contro quali difese giocano..?) ora Suso sa di rimedio. Come gol ed assist fatti lo scorso anno (in una squadra modesta) starebbe bene alla Roma. Per me come esterno destro viene dopo Cuadrado ( che cercavamo prima di salah). Gli stipendi mensili contano.. molte società non tengono conto del rendiconto finanziario e finiscono strozzati dalle banche e con i libri in tribunale. 4 mln per Nzonzi sono tanti .. era un panchinaro della nazionale francese non un titolare ed ha 30 anni.

        • Sono d’accordo, Suso è senz’altro un “piano B” ma comunque è sempre stato monitorato da Monchi. Poi ha provato su altri nomi. Malcom quando la roma stava per prenderlo si diceva che c’erano dei dubbi perché era il solito ragazzo comprato che faceva goal alle difese francesi. Poi lo ha preso il Barcellona e allora siamo diventati stupidi tutto d’un tratto. Quanto a Bayleys e similari hai ragione, ma lì il problema è che quando ti avvicini ti sparano 70 milioni e allora capisci che sono trattative che realisticamente non possiamo intavolare. Perciò devi ripiegare.
          Diciamo che comunque va sottolineato il fatto che la scorsa estate per prendere un calciatore da 40 milioni (Schick) abbiamo fatto delle rate decennali, mentre questa estate lo potevamo prendere cash, significa che hai aumentato la tua forza sul mercato. Purtroppo o fai un piccolo passo alla volta o rischi di saltare (come giustamente ricordavi).

          Cuadrado è senz’altro più forte di Suso per ora, ma ha 30 anni. Onestamente, dato che comunque la vittoria non è programmata nemmeno per il prossimo anno, non prenderei mai il Colombiano al posto dello Spagnolo.

          Su N’zonzi, da quello che ho letto Monchi non ha nessuna intenzione di dargli 4 milioni, ma 3,5, che comunque sono molti di più dei 2 che guadagna ora. Poi sì, era panchinaro della nazionale francese, ma è un po’ il discorso di Pastore che stava dietro a Di Maria. A parte che la Francia è campione del mondo, poi N’Zonzi davanti ha Kanté, credo che fare panchina sia umano (e comunque ai mondiali quando N’Zonzi è entrato al posto di Kanté ha risolto la partita).

        • Stefano_73 non l’hai capito il mio commento sull’altra pagina. Ti ho detto che hai fatto un commento sensato ed educato, non era ironico, hai interpretato male. Ma come? Ti ho fatto un sacco di complimenti. Ti ho detto che usi il cervello…ero ironico solo quando ho detto che qualcuno che non lo usa potrebbe non apprezzare. Un po’ come ha fatto Jacopo con Johnatan sopra. Era come die che sei troppo intelligente ed educato e alcuni potrebbero non capirti. Dove ti ho insultato? Hai parlato in termini tecnici e ti ho detto bravo. Come…trovo uno che conosce l’argomento e lo insulto? Ma ti pare? Poi, pensando che fosse pacifico essere d’accordo con te, ho cercato di spiegare che vedendo i bilanci ho notato un finanziamento da parte della capogruppo e ti ho esposto il dubbio che ho che stiano cartolarizzando il mutuo. È un attacco mica da niente alla società che ho fatto! Volevo infatti condividere con te questa mia perplessità e parlarne. Lo so che non parlavi di Pallotta, ho solo sottolineato che invece gli altri si, perciò mi sono concentrato nella risposta che ho dato a loro sul lucro come gain e non sugli altri aspetti che giustamente hai sottolineato tu. Mi dispiace, perchè c’era tanta stima nella mia risposta, però se lo rileggi il commento penso che si veda. Lo hai proprio interpretato male.

          • Stefano_73 ti riporto la prima parte del mio commento al tuo post nella pagina di ieri: “noooo!! Un commento sensato! Non ci posso credere. Ma ti rendi conto del rischio che corri? Usare il cervello? L’educazione? Guarda, gia Jacopo nell’altra pagina ha avvertito Johnatan72 (leggi sopra), poi non dire che non ti ho avvisato anch’io 🙂

            Traduzione: Oh, Finalmente un comento sensato, fatto con competenza ed educazione. Ma se usi il cervello e l’educazione su sto sito corri il rischio di passare per non tifoso.

            Tu mi hai risposto che ti ho insultato!? Che non accetto il confronto, che facciamo la chat e invitiamo solo gli amici, Boh! Davvero non capisco…

            Forse i punti interrogativi li ho usati male, ma ti ho fatto pure la faccina…

            Poi tutto il resto è scritto nel post di sopra.

            Oh, Io ho chiarito, poi fai come vuoi. Ciao.

      • Jacopo, penso che Suso, oltre l’età di ben sei anni più giovane , si addice di più al gioco di Difra inoltre gioca a destra dove abbiamo il solo Under, a sinistra per me giocherà più partite Kluivert che il faraone. Se dovesse arrivare sia Suso che N’zonzi la Roma ha fatto una campagna acquisti da sette e mezzo.

  12. Un’ altra cosa Jacopo, Schick è costato 34 a rate decennali come dici tu, 8 sono di bonus che fine adesso sono zero assoluto, il contrario di Salah dove gli otto di bonus + 42 cash sono tutti incassati.

  13. Jacopo,mi sa che ti sei perso qualcosa,Keita gioca nel Monaco(quello povero)e non piu’ nella Lazio.Anche a me piace Suso ma non strappa come Balde e poi segna molto meno,anche se ,e’ questo è importante,batte bene le punizioni.
    PS.il tirocinante è andato in ferie?

    • Però Suso fa anche un sacco di assist (la metà di quelli buoni che ha fatto quest’anno non sono contabilizzati nelle statistiche perché l’unico che li raccoglieva era Cutrone).
      No, lo stagista è sempre qui attaccato agli zebedei. Approfitto di un po’ di tempo libero, grazie per il pensiero molto umano.
      Su Keita sì, mi ero perso qualcosa!

  14. Bon, a 8 giorni dalla chiusura del calciomercato, abbiamo:
    la Juve che ha fatto un altro mercato stellare + CR7. Puntano a tutto, quindi lo scudetto mi pare velleitario per tutti.

    Sarà un caso, ma il Napoli, dopo Ancelotti, ha preso Verdi e Meret (subito rotto), un terzino semisconosciuto a 12 mln (l’avessimo preso noi, apriti cielo) e un centrocampista per sostituire Jorginho. Quindi “hanno tenuto tutti” mica tanto: allenatore e regista di centrocampo nuovi. Magari sono diventati ancora più forti, ma non ne sono così convinto.

    L’Inter, dopo Nainggolan e Vraaaaqualchecosa, ha preso a centrocampo Modric e Vidal. Ah no, scusate, Vidal è finito al Barca per meno di 20 mln. Almeno, per Malcolm, ne hanno sganciati 40! Modric, invece, pare gli abbia fatto ciao con la manina. Quindi, Rafinha non riscattato, Cancelo È andato alla Juve e hanno preso Nainggolan rotto. È ovvio che sono da scudetto!

    Il Milan ha blindato il suo miglior giocatore: Suso. Un po’ come se noi blindassimo Perotti e/o ElShaarawi. Lo scambio io lo farei, indubbiamente, anche solo per un fattore d’età, ma il Milan è davvero più forte di noi? Vediamo se Gattuso, esaurito l’effetto cambio allenatore dell’anno scorso, riesce a confermarsi. Fino ad ora ha allenato il Pisa, manco il Sassuolo!

    La Lazio ha un buon allenatore, perché Inzaghi, secondo me, è uno capace. Vediamo se Immobile ripete la stagione passata.

    La Fiorentina ha messo su una bella squadretta, soprattutto daavnti. Secondo me toglierà parecchi punti alle prime della classifica, ma non credo che arrivi manco in EL.

    Noi, invece, abbiamo dato via il miglior portiere del mondo e un 30enne alcolizzato. Al posto loro il portiere della Svezia semifinalista al Mondiale, Cristante-Pastore e Coric a centrocampo. Aggiunto Kluivert in attacco. allungato la panchina con un terzino e un centrale. Recuperato Karlsdrop e Shick. E tutti presi a giugno, qiundi hanno fatto la preparazione per intero con Di Francesco. Ma non arriveremo manco 6°.

    Come pronostici d’agosto, ad ora, posso dire che la Juve vincerà lo scudetto sì o sì. L’unica sarebbe di restare a ruota con un massimo di -2 punti, vincere gli scontri diretti, uscire subito da tutte le coppe come ha fatto il Napoli l’anno scorso e sperare che loro, invece, arrivino fino in fondo per lasciare punti per strada. Troppo perché si avveri.

    In zona CL: penso Roma-Napoli e Inter.
    Probabile sorpresa: il Milan
    Probabile flop: il Napoli

  15. Visto i dibattiti recenti su Pallotta e le strategie del Club, e visto che non ho un mazzo da fare oggi, volevo riportare qualche numero (non di bilancio ma di risultati sportivi). Riporto solo i numeri, non cerco di interpretarli.

    In sette anni con DiBenedetto/Pallotta ci siamo piazzati:

    3 volte al 2o posto (2013/2014, 2014/2015, 2016/2017 (con record di punti 87))
    2 volte al 3o posto (2015/2016, 2017/2018)
    1 volta at 6o posto (2012/2013)
    1 volta al 7o posto (2011/2012)

    Abbiamo partecipato alla Champions tre volte (ci sono stati pure i preliminari) :

    2014/2015 eliminati alla fase a girone
    2015/2016 eliminati agli ottavi
    2017/2018 eliminati nella semifinale

    Coppa Italia

    Una finale persa (2012/2013)

    Supercoppa

    Zero presenze

    In 18 stagioni con la famiglia Sensi ci siamo piazzati:

    1 volta al 1o posto (2000/2001)
    6 volte al 2o posto (2001/2002, 2003/2004, 2005/2006, 2006/2007, 2007/2008, 2009/2010)
    1 volta al 4o posto (1997/1998)
    3 volte al 5o posto (1994/1995, 1995/1996, 1998/1999)
    3 volte al 6o posto (1999/2000, 2008/2009, 2010/2011)
    1 volta al 7o posto (1993/1994)
    2 volte al 8o posto (2002/2003, 2004/2005
    1 volta at 12o posto (1996/1997)

    Abbiamo partecipato alla Champions 7 volte:

    2001/2002 (eliminati alal seconda fase a gironi)
    2002/2003 (elininati alla seconda fase a gironi)
    2004/2005 (eliminati alla fase a gironi)
    2006/2007 (eliminati ai quarti)
    2007/2008 (eliminati ai quarti)
    2008/2009 (eliminati agli ottavi)
    2010/2011 (eliminati agli ottavi)

    Coppa Italia:

    2 vittorie (2006/2007 e 2007/2008)
    4 finali perse (2002/2003, 2004/2005, 2005/2006, 2009/2010)

    Supercoppa

    2 vinte (2002, 2007)
    3 finali perse (2006, 2008, 2010)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here