Porto, Rui Barros: “La Roma è una squadra forte. Marcano? Ha avuto qualche difficoltà ma farà bene”

0

RUI BARROS INTERVISTA – Rui Barros, ex centrocampista di Porto e Juventus, oggi allenatore del Porto B, è intervenuto ai microfoni di TeleRadioStereo per parlare del prossimo match della Roma in Champions League proprio contro la squadra lusitana. Queste le sue parole:

E’ pronto il Porto al ritorno della Champions?
Era importante arrivare agli ottavi di finale e sappiamo che in questa fase si incontrano sempre squadre importanti. E’ capitata la Roma che è una squadra forte che gioca un buon calcio. Il Porto ha fatto un buon girone e può fare bene anche agli ottavi, l’importante è risultato e non prendere gol o farne almeno un. E’ tanto che il Porto non arriva ai quarti ed è fondamentale riuscirci quest’anno.

Qual è il punto di forza della squadra di Conceicao?
E’ una squadra che ha perso giocatori importanti come Aboubakar e Marega però credo che Coincecao sappia come affrontare la Roma, magari cambiando sistema di gioco. Il Porto è una squadra molto competitiva, intensa dal primo all’ultimo minuto, che non molla mai. E credo farà lo stesso contro la Roma.

Si aspetta un Porto che farà la partita o che tenderà a non subire gol in attesa del ritorno in casa?

Credo un po’ entrambe le cose. Coinceicao vuole sempre fare gol e sa che in Champions è importante non prenderne, potrebbe mettere un centrocampista in più.

Herrera?

Mi piace molto perché non è mai stanco e mette sempre la stessa intensità dal primo all’ultimo minuto. E’ un giocatore che può giocare anche più avanti o davanti alla difesa. Lui è un vero capitano che è qui da tanto tempo ed è importante per questa squadra.

Ronaldo e Cancelo?
Ronaldo è il migliore ed è andato in un grande club come la Juventus. E’ facile per lui fare gol e lo ha dimostrato ancora una volta. Non importa dove gioca fa sempre gol. Cancelo è un giovane che si diverte, è diventato un esterno di difesa e si diverte perché sa dribblare, è agile e anche come difensore è fantastico. 

L’arrivo di Pepe può cambiare qualcosa rispetto al passato? Penso soprattutto al ruolo di Militao…

Sì sono diverse giornate che giocano insieme senza problemi. A livello difensivo il Porto è molto forte, conosce la squadra e l’ambiente e per esperienza è importantissimo per il Porto e per la fase difensiva. Può giocare in tanti ruoli ed è capace di fare tutto. 

Pepe che ha sostituito Marcano…

Credo che Marcano abbia subito un po’ di pressione e ha trovato un po’ di difficoltà nel modo di giocare. Anche quando è arrivato qui ha avuto qualche problema nel primo periodo poi il secondo anno è diventato un giocatore fantastico e molto importante. Forse il prossimo anno sarà il Marcano che abbiamo conosciuto qui al Porto.

Quali sono le favorite per questa Champions?
Ce ne sono 5/6: Barcellona, Real Madrid, Juventus, Manchester City, Bayern Monaco e poi c’è anche il Paris Saint Germain che vogliono vincere la Coppa da anni. La Juve sicuramente ce la metterà tutta per arrivare fino in fondo e non è una cosa impossibile visti i giocatori che ha. Hanno tutti esperienza, hanno fatto bene l’anno scorso. Tutto può succedere, la strada è ancora lunga…

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here