Pizarro: “Spalletti e Totti erano come fratelli, poi non so cosa sia successo”

9

PIZARRO TOTTI SPALLETTI – David Pizarro, ex centrocampista della Roma dal 2006 al 2012, ha parlato ai microfoni di Sky Sport della sua ex squadra e del rapporto tra Totti e Spalletti.

Il tuo addio è stato simile a quello di Totti?
“No, non c’è paragone con quello che hanno fatto i tifosi della Roma. Dal Cile ho vissuto tutto in maniera particolare. Per i tifosi della Roma è stato un colpo duro, che si porteranno dietro per molto tempo. Anche in Cile Totti è amatissimo”.

Se fossi stato nella Roma anche due anni fa, ti saresti messo in mezza tra Totti e Spalletti?
“Come altezza avrei fatto fatica. Nella prima esperienza a Roma, Spalletti e Totti erano come due fratelli. Poi non so cosa sia successo ma sicuramente poteva essere gestito tutto molto meglio. Non ho capito cosa sia accaduto all’interno, avrei detto la mia sicuramente. Sono due personaggi importanti”.

La piazza cui sei rimasto più legato?
“Nasce tutto a Udine, dove sono cresciuto come uomo e calciatore. Mi hanno dato il tempo di crescere. Poi sono rimasto legato alla Roma, sono stati momenti importantissimi e siamo andati vicini allo scudetto. Quella Roma esprimeva un bel calcio”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

9 Commenti

  1. È successo che Totti proprio perché così legato a Spalletti e viceversa si aspettava di essere titolare anche a 40 anni.
    Ma Spalletti aveva un unico obiettivo in testa andare in Champions, se l’avesse fallito sarebbe stato preso a pedate da Pallotta e a questo punto invece di allenare l’Inter, stava ad allenare l’udinese o l'”Empoli.
    Per cui Spalletti non ha potuto avere riguardo per nessuno neanche per Totti che onestamente non era più un calciatore da 90 minuti.

      • NONO Spalletti è andato in Champions dopo l’esonero di Garcia ed eravamo quarti a franco bernasconi 😉 Spalletti è stato mandato via a causa dei tifosetti mediocri come te che pensano più alla Romanità e non riescono a uscire fori dal GRA per me voi TOTTIANI SIETE LA ROVINA DELLA ROMA INSIEME AI FLORENZIANI E I DEROSSIANI;) Le grandi squadre vincono perché non guardano in faccia nessuno e nel calcio le riconoscenze non ci sono e non ci devono essere nel calcio l’unica cosa che conta come dicono i ladri Juventini è VINCERE COSA CHE LA ROMA NON Sà PROPRIO CHE COSA SIGNIFICA;)

      • Scusami ma prima che Totti facesse quei gol da super eroe Spalletti aveva vinto anche 5 partite di seguito dove Totti in campo non figurava.
        Il discorso per me è questo Spalletti poteva essere più umano con Totti, sicuramente si, Spalletti poteva fargli fare ancora il titolare a Totti sulla soglia dei 40 anni, sicuramente no.

  2. Uno dei centrocampisti più forti mai visti. Anche lui mandato via per tagliare il monte ingaggi e fare posto a una serie di nuovi acquisti alla ricerca della plusvalenza.
    Ai detrattori del capitano… Siete piccoli piccoli come il pelato e invidiosi come i laziesi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here