Perotti: “Il secondo tempo mi ha fatto inc…are, è il momento di stare zitti e lavorare”

0

SHAKHTAR-ROMA, LE INTERVISTE – Tutte le dichiarazioni del giallorosso Perotti in occasione di Shakhtar Donetsk-Roma, gara di andata degli ottavi di Champions League.

POST PARTITA

PEROTTI A ROMA TV

Cosa è successo nel secondo tempo?
“Il loro gol ci ha fatto abbassare fisicamente e mentalmente. E’ colpa nostra, non cerco alibi. Abbiamo fatto male e ora non dobbiamo parlare, dobbiamo lavorare perché con un gol passiamo noi ed è questo l’importante.”

Il pugno di Taison? Un episodio inequivocabile.
“L’arbitro fischia, io non piangerò mai dopo la partita. Lui ha visto che non era fallo ed era fallo mio, e basta. Ora prepariamo il ritorno e passare il turno sarà ancora più bello. Io non so cosa ha visto il guardalinee”.

Come mai ogni tanto vi capita questo black out di squadra?
“Ce lo chiediamo, nello spogliatoio eravamo tutti morti. Capisco che quando i tifosi ascolteranno le nostre parole saranno stanchi di ascoltarle, per questo io non cerco alibi. E’ colpa solo nostra, siamo capaci di fare un primo tempo come quello e poi un secondo tempo come quello. E’ unicamente colpa nostra. Non si può dire se abbiamo lavorato bene o male o se il mister ha fatto un cambio o l’altro. Solo noi dobbiamo cambiare questo risultato che poteva anche essere peggiore, perché loro hanno avuto l’occasione di fare anche il terzo gol. Questo gol che abbiamo fatto ci dà un po’ di fiducia sapendo che in casa possiamo passare facendo un solo gol. E’ il momento di stare zitti e lavorare.”

PEROTTI IN ZONA MISTA

Sei stato il migliore in campo nel primo tempo, poi cosa è successo?
“Il loro gol è stato un colpo che non abbiamo digerito, pensavamo che il pareggio era un buon risultato. Però potevamo prendere il terzo gol e va bene così, ora al ritorno basta segnare e passiamo”.

Di Francesco è parso molto arrabbiato, vi ha detto qualcosa?
“Non c’è stato bisogno, sappiamo che abbiamo fatto malissimo, è un peccato perché abbiamo lavorato bene, abbiamo fatto un buonissimo primo tempo e non siamo stati bravi a chiudere la partita, dovevamo pressare di più. Ora a casa dovremo segnare e passeremo il turno”.

Il calo è stato solo mentale o anche fisico?
“Quando corri dietro a loro e non prendi la palla, il fisico si stanca. Non sembrava che stessero senza campionato da due mesi, hanno giocato col supporto dei loro tifosi ed è stata un’arma in più. E’ stato uno sbaglio nostro, ora ci impegneremo per passare il turno”.

PEROTTI A PREMIUM SPORT

La mancata espulsione di Taison?
“L’arbitro ha scelto di non espellerlo, ora pensiamo a ripartire e ribaltarla, questo episodio è finito”.

Il calo nella ripresa?
“A essere onesto non lo so, era una partita da vincere per il primo tempo che abbiamo fatto, mi dispiace per il maledetto secondo tempo, mi ha fatto inc…are. E’ solo colpa nostra, non cerco mai scuse, so come funziona e le responsabilità sono nostre, ora abbiamo due partite dure con Milan e Napoli. Potevamo subire anche il terzo, però con un gol in casa nostra passiamo e pensiamo a questo ma non dobbiamo giocare come nella ripresa. Se uno guarda il primo tempo, l’avevamo preparata bene, ma se vedi la ripresa sembra che non abbiamo analizzato per niente i nostri avversari. Abbiamo fatto un gol importante fuori casa e stavamo giocando bene, non so se il gol del pareggio ci ha fatto abbassare la mentalità, purtroppo non ho una chiara risposta, manca esperienza forse, dobbiamo lavorare e fare meglio, non c’è altra strada, dobbiamo stare zitti e lavorare”.

Ti arrabbi se Sampaoli non ti convoca al Mondiale?
“Se non mi convoca sarei deluso perché sarei stato vicino per andare al mio ultimo Mondiale, devo fare bene qui alla Roma se voglio essere convocato, non è facile entrare in questo gruppo ma me la giocherò fino alla fine”.

Vucinic?
“È stato un giocatore fantastico, un piacere salutarlo”.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here