Pellegrini: “Il blocco mentale non va nemmeno nominato, era importante dare continuità alla vittoria di Napoli” (VIDEO)

0

ROMA-TORINO, LE INTERVISTE Tutte le dichiarazioni del giallorosso Lorenzo Pellegrini in occasione di Roma-Torino.

POST PARTITA

PELLEGRINI A ROMA TV

Obiettivo dieci gol, la media deve alzarsi
“Magari, nulla è impossibile. Vi ringrazio perchè dieci gol per un centrocampista sono tanti, questa stagione non è andata così per ora, speriamo migliori”

Ti sei andato a prendere l’abbraccio della Curva
“Si è stato facile scegliere dove andare, arrivavo in corsa. Volevo esternare tutta la mia gioia con i tifosi”

Si è parlato di un blocco mentale qui all’Olimpico
“Obiettivamente non credo molto a questo, le partite sono tutte diverse tra loro e vanno giocate. Il blocco mentale dell’Olimpico credo non vada più neanche nominato”

Devi credere ancora in te stesso, molte volte ti vedo frenato, timoroso ed il calcio è fatto anche di personalità
“Non era un discorso legato a non credere in me ma in questa stagione forse ho avuto troppi alti e bassi. Si aspettano tanto da me e io ho voglia di dare tanto”

Fisicamente come stai?
“Mi sento molto bene, ultimamente mi sento lucido da subito. In generale mi sento molto bene. Spesso ci metto un po’ ad entrare in partita mentre oggi mi sono sentito da subito nel match”

Quando si finisce di fare un primo tempo così così?
“Penso che questo se lo debbano chiedere le persone dello staff. Non credo dipenda da una questione atletica ma piuttosto entrare subito in partita. Era importante vincere per preparare al meglio la gara di martedì “

Un pensiero per Davide Astori
“Sono stato contento che abbiamo trovato il gol sia io che Daniele. Per me lo è stato sicuramente ma immagino che anche il suo gol sia per Davide”

PELLEGRINI A PREMIUM SPORT

“Era importante vincere per dare continuità alla vittoria di Napoli e arriviamo al match di martedì con più serenità, sarebbe fantastico passare il turno. Speriamo di vincere anche martedì, probabilmente per molti sarebbe inaspettato e sarebbe ancora più bello”.

Il gol?
“È dedicato ad Astori, come hanno fatto De Rossi e Manolas, abbiamo sentito un po’ tutti quanti questa situazione, ci mancherà tanto. Ci tenevo molto a entrare bene in partita perché venivo da un periodo non positivo, il gol è stata la ciliegina sulla torta. Ho sfruttato bene un contropiede, ho sfruttato lo spazio libero e per me era molto importante segnare e fare bene, meglio di così non potevamo chiedere. Il mister tiene a noi e alla Roma, ci ha detto delle cose per stimolarci, era carico e voglioso di dimostrare, a livello caratteriale è molto preparata, avrà voglia di vincere martedì e, se lo seguiamo, faremo bene”.

Noi sotto la curva?
“Hanno fatto vedere sul maxischermo l’appuntamento contro lo Shakhtar Donetsk, per noi sarà importante essere in 12, il tributo a Davide lo abbiamo fatto all’inizio”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here