Paura Marassi, Sorrisi Senza Salah: 20 cose su Sampdoria-Roma

0

SAMPDORIA-ROMA – Dopo la vittoria interna sul Cagliari per 1-0, il terzo consecutivo in campionato, la Roma prosegue il suo cammino ripartendo da Genova, sponda blucerchiata. Il match contro la Sampdoria, valido per la terza giornata di ritorno, è in programma domenica 29 gennaio alle ore 15. Romanews.eu vi racconta tutte quello che c’è da sapere sul match, tramite tutte le lettere dell’alfabeto, dalla A alla… Z.

A come Amici-Nemici. Spalletti e Giampaolo, due dei tecnici più stimati in Italia sono legati da una sincera amicizia. “Giampaolo? E’ facile avere un buon rapporto con lui perché è una persona di grandi valori, sia umani che calcistici”, ha detto l’allenatore sul collega. Una volta in campo non si fanno sconti a nessuno, a Marassi sarà sfida vera.

B come Bis. A pochi giorni dalla sfida di Coppa Italia, vinta 4-0 dalla Roma all’Olimpico, le due squadre tornano a sfidarsi. All’andata in campionato la Roma rimontò un doppio svantaggio (3-2 finale), dopo l’interruzione della gara per un violento nubifragio, grazie ad un paio di prodezze di Totti.

C come Cassano Rescinde. Al Ferraris non ci sarà Cassano. L’ex giallorosso, da diversi mesi ai ferri corti con la Sampdoria, ha rescisso il suo contratto con il club blucerchiato e sarà libero di cercarsi una nuova squadra.

D come Defrel. In settimana secondo varie indiscrezioni Defrel è stato dato come molto vicino ai giallorossi, è forse lui l’unico vero obiettivo di mercato dei giallorossi. A metà settimana pare difficile vederlo in campo per la sfida di domenica contro la Sampdoria, ma non sono da escludere eventuali sorprese.

E come Esterno o Centrale? Nessun problema di ruolo per Antonio Rudiger, che ha le idee chiare: “Fondamentalmente gioco dove se ne ha più bisogno, e se la squadra ha bisogno di me da terzino, per me non c’è alcun problema”. Nove le partite senza subire gol da quando il tedesco è tornato a disposizione.

F come Florenzi scalpita. In settimana Florenzi ha accelerato, l’esterno non vede l’ora di poter dare una mano a Spalletti. Dalla prossima settimana dovrebbe allenarsi con la Primavera. Potrebbe rientrare tra i convocati il 7 febbraio, quando la Roma ospiterà la Fiorentina, oppure il 12 a Crotone.

G come Gerarchie. Il cambio modulo della Roma sembra ormai essere effettivo. La difesa a tre regala certezze e di conseguenza sono cambiate le gerarchie offensiva, in assenza di Salah. Gli uomini che ancora una volta Spalletti dovrebbe scegliere per orbitare alle spalle di Dzeko sono Perotti e Nainggolan, con El Shaarawy pronto a subentrare in caso di necessità.

I come Indisponibili. Facendo tutti gli scongiuri del caso, si accorcia sempre più la lista degli indisponibili giallorossi. Restano ai box soltanto Florenzi e Nura, più Salah impegnato in Coppa d’Africa. Per la Sampdoria non ci sarà lo squalificato Pereira, mentre restano fuori Sala e Carbonero ed è in dubbio la presenza Viviano, Praet e Alvarez.

L come Linetty. Grinta e polmoni, Linetty ha fatto innamorare Marassi sponda blucerchiata, ma non solo. Nei mesi scorsi infatti il giovane centrocampista era stato accostato anche alla Roma. La pista poi si è raffreddata, fino a perdere consistenza.

M come Muriel bestia giallorossa. La Roma è la vittima preferita dell’attaccante blucerchiato Muriel, nelle scorse settimane accostato anche ai giallorossi. Il colombiano è andato in rete in cinque occasioni contro i capitolini con tre maglie diverse, quelle di Lecce, Udinese e Sampdoria. Muriel, che non trova la rete da 10 partite, in attacco sarà supportato da Quagliarella, alle loro spalle dovrebbe agire Bruno Fernandes.

N come Niente gol su azione. Cecchino dal dischetto, Perotti in stagione non ha ancora trovato la rete su azione in campionato. Sono 6 le reti che portano la firma dell’argentino, tutte dal dischetto. Lo scorso anno, l’8 febbraio 2016, proprio contro la Sampdoria arrivò la sua prima rete in giallorosso.

O come Occhio al Calendario. La giornata di Serie A, la terza di ritorno, vedrà la Juventus impegnata a Sassuolo (domenica h. 15), mentre il Napoli ospiterà il Palermo, fresco dell’ennesimo cambio di allenatore (domenica h. 20:45). Prima delle rispettive gare, i bianconeri hanno un punto in più dei giallorossi (con una gara in meno), mentre il Napoli è a -3 dalla Roma.

P come Paura Marassi. Sono 117 i precedenti tra Roma e Sampdoria nel campionato di Serie A. Si contano complessivamente 47 vittorie giallorosso, 33 pareggi e 37 successi blucerchiati. A Marassi la Roma ha vinto soltanto 9 volte in 58 gare, con 21 pareggi e 28 vittorie della Samp.

Q come Qui non si passa. Tre vittorie consecutive per 1-0, la nuova Roma di Spalletti sembra puntare tutto sulla solidità e sull’imperforabilità. Fa da esempio la grinta di Nainggolan e Fazio: sono loro i calciatori con la più alta percentuale di contrasti vinti in Serie A, ben il 93%.

R come Rete da incubo. Zero gol segnati dalla Sampdoria nelle ultime tre partite: per risalire all’ultima rete blucerchiata bisogna tornare indietro alla sfida col Napoli del 7 gennaio, ma in quel caso fu autogol di Hysaj. L’ultimo gol è stato firmato da Schick in trasferta col Chievo (2-1 finale).

S come Sorrisi Senza Salah. La Roma prosegue la sua marcia in campionato, Salah osserva da lontano mentre disputa la Coppa d’Africa. Senza l’egiziani cinque successi su cinque, senza subire gol. Cala anche la media dei tiri subiti, che scende da 13 a 9.

T come Torreira non si muove. Nelle scorse settimane il centrocampista blucerchiato sembrava uno dei possibili rinforzi per la mediana giallorossa. Dopo qualche schermaglia sul contratto, il calciatore uruguaiano resterà a Genova, almeno fino a giugno.

U come Unico diffidato. Sponda giallorossa Manolas è l’unico diffidato del match di Marassi e rientra dalla squalifica Juan Jesus. Il greco dovrà fare attenzione in vista della sfida con la Fiorentina del 7 febbraio. Per la Sampdoria diffidato invece il centrocampista Linetti.

V come Viviano. La Sampdoria scende in campo ancora una volta con il secondo portiere, Puggioni. Il titolare Viviano è ai box dal mese di ottobre per un problema al polso della mano sinistra (Infrazione dello scafoide) ed è tornato ad allenarsi con i compagni solo all’inizio di questa settimana.

Z come Zero gol subiti. Difesa da 10 e lode per la Roma in campionato in questo inizio 2017. Nessun gol incassato dalla retroguardia giallorossa in 4 partite, 3 di campionato ed una di Coppa Italia.

Gian Marco Torre

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here