Olsen: “Mercato? Ora vado in vacanza” e alla domanda sulla Roma lascia l’intervista

8

OLSEN ROMA CALCIOMERCATO – Nella serata di ieri Robin Olsen è stato protagonista di una grande prestazione con la sua Svezia, nonostante la sconfitta per 3-0 con la Spagna. Il numero 1 giallorosso, infatti, è stato prodigioso in almeno 3 occasioni nel primo tempo. Nonostante questo, però, la sua esperienza alla Roma sembra vicina alla conclusione dopo una sola stagione: il portiere è stato messo sul mercato e la società capitolina è attualmente alla ricerca di un nuovo estremo difensore. Nel post-partita Olsen, intervistato dai cronisti presenti in mixed zone ha dichiarato: “Cosa farò quest’estate? Ora vado a casa e vado in vacanza”, ma alla domanda sul suo futuro nella Roma, ha ringraziato e abbandonato l’intervista.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

8 Commenti

  1. Sinceramente io questo campionato scandaloso di Olsen non l’ho visto. Dopo lo scetticismo iniziale ricordo che s’era guadagnato sul campo la palma del migliore acquisto, poi ha finito anche lui per appiattirsi sulla mediocrità generale. Ovvio che col cambio di allenatore in cui ti giochi tutto in 12 partite, alla prima papera finisci in panchina e da lì se chi subentra va bene non esce più fino a fine campionato. Però avrei proprio voluto vederlo Mirante giocare dall’inizio. Senza contare che dopo Alisson chiunque si sarebbe bruciato.

    • A me, altrettanto sinceramente, sembra un gran bel pippone.
      Non esce neanche se lo minacci con una pistola (anche perche’ se prova a uscire va per farfalle) ha i piedi fucilatissimi e pure tra i pali ogni tanto fa delle cappelle mica male. Unico pregio: e’ accompagnato dalla buona sorte.

    • non sn d’0accordo dopo unj inizio di stagione ottimo dove in molti lo celebravamo xke faceva delle parate pazzesche… pooi è sparito… ha iniziato ad alternare papere degne di goico a partite normalissime o anonime senza mai piu acuti…. e di clean sheet nn ne facevamo mai… poi qndo hai messo mirante si è notata la differenza a parte che mirante nn ha mai fatto una papera… e cmq nn ha giocato 2 partite ma circa 10…. olsen ne ha fatte svariate…. e ppoi mirante in piu partite nha salvato il risultatyo cn parate difficili… piu di 1 volta nn abbiamo preso gol grazia a una o due paratone sue… insomma ha fatto notare la differenza sostanziale… e si vedeva anche che la difesa si sentiva piu tranquilla cn lui in porta….

  2. era il modo con cui non guidava la difesa; mi sembrava che avesse sempre paura – poca sicurezza lui poca sicurezza trasmessa al reparto. Questo ho visto io, nonostante indubbiamente abbia fatto alcune buone prestazioni.

  3. Olsen e stato buttato dentro che ancora nn sapeva nulla di italiano abituato a giocare col catenaccio o quasi in nazionale e nel club che militava messo lì con un 433 senza interpreti e la difesa alta a centrocampo …secondo me se si pensa ad un trapp allora lo sostituirei tutta la vita…altrimenti se devo prendere cragno che e molto peggio di lui e con i piedi ha due foratini ed è alto 184 …quindi piuttosto basso per un portiere e mi costa una barca di soldi per avere un futuro canchero

  4. non e’ un pippone ma un buon medio portiere non esce mai piedi fucilati tra i pali e’ anche bravo ma ci mette molto a buttarsi poco reattivo ricordiamoci che abbiamo vinto lo scudetto con Antonioli che pippone lo era se gli costruiscono una buona difesa e non un colabrodo come questanno con di francesco allenatore ogni minuto era un pericolo eravamo abituati bene prima con il polacco poi con il brasiliano poi se arriva un cragno o un sirigu meglio ancora FORZA ROMA

  5. Una pippa e voi ancora disquisite sulle sue presunte doti tecniche? Pagato troppo una delle tante amenita’ di questa AS Plusvalenze….
    Avevamo due portieri tra i migliori al mondo uno alla juve l’altro al Liverpool non dico altro.
    Vergogna.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here