‘Non Rassegniamoci’. Marini: “Schick è la nota piacevole di questo ritiro. Non investirei cifre folli per Donnarumma”

0

ROMANEWS WEB RADIO – Torna l’appuntamento con la rassegna stampa sulla Web Radio di Romanews.eu. Si riparte con “Non Rassegniamoci”. Dalle 7.30 alle 10.30 Federico Prosperi e Matteo Martini vi terranno compagnia con la lettura dei principali quotidiani sportivi, ma non solo: commenti, notizie, esclusive, collegamenti con giornalisti e aggiornamenti sulla Roma, rigorosamente in diretta.

COME ASCOLTARCI – Sulla homepage di Romanews.eu basta cliccare sul banner in alto, oppure visitare direttamente il canale della nostra Web Radio su Spreaker (https://www.spreaker.com/user/romanews.eu). In alternativa si può seguire live la puntata visitando la nostra nuova applicazione Romanews.eu, disponibile sia per dispositivi Apple che Android, e cliccare sul microfono in alto a destra.

COME INTERAGIRE CON NOI – Potete intervenire in diretta, commentando live sulla nostra pagina Facebook Web Radio Romanews, oppure inviando un messaggio (SMS o Whatsapp) scritto o vocale al numero 3926525501.

I COLLEGAMENTI – Prima parte di trasmissione dedicata alla rassegna stampa. Alle 9.30 collegamento con Eleonora Marini di Mediaset Premium.

Eleonora Marini a RN Web Radio:

MONDIALE – La cosa curiosa è stata che si sono state tantissime sorprese, il Brasile fuori e vedere la Croazia in finale. L’Italia poteva fare un Mondiale discreto ma non fino in fondo a mio avviso. Mancini sta facendo un lavoro certosino tra senatori e giovani. Con De Rossi comunque che non ha escluso la possibilità. La Francia ha vinto comunque meritatamente, anche se ho visto una grandissima Croazia. Il risultato forse troppo cattivo e pesante, ma la Francia ha messo in campo dei giocatori giovani ma già top player.

MERCATO – Cosa Cambia CR7? Cambia molto perché quando arriva un mostro di quella portata, ti mette nelle condizioni di dover rispondere con le dovute proporzioni. Sono arrivati tantissimi giocatori ma manca ancora il nome ad effetto, il big internazionale. Pastore ha il nome e l’esperienza ma arriva da un periodo non proprio al top. Alisson è un nodo che va sbloccato quanto prima, anche perché in caso di partenza lascerà un buco difficile da colmare. Se fossi in Monchi non investirei una cifra folle per Donnarumma, un giocatore giovane ma sopravvalutato. Mi orienterei su un profilo diverso e più economico per poter poi andare a fare lo sforzo per qualcosa li davanti. Schick è la nota positiva di questo inizio ritiro, ha dato segnali importanti rispetto alla passata stagione e si sta mettendo sui binari giusti. Possono capitare stagioni sottotono nel corso di una carriera. Il binomio giovani ed esperti mi sta piacendo molto.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here