Ninja stakanovista, leader dei derby come con il Barça

0

LA REPUBBLICA (F. FERRAZZA) – Dovrebbero giocarsi sempre i derby, per Nainggolan, assoluto leader delle sfide contro la Lazio. Ieri sera Di Francesco lo piazza ancora una volta trequartista, alle spalle di Dzeko e Schick, mossa risultata vincente contro il Barcellona. E Radja anche ieri sera sembra muoversi a suo agio tra le linee — soprattutto nel primo tempo —: regista avanzato di una squadra che lo cerca sempre, punto di riferimento dal centrocampo in su, bravissimo a regalare una palla deliziosa a Bruno Peres, nel primo tempo, che il brasiliano non riesce poi a trasformare in gol, mandandola sul palo. La gara d’andata contro i biancocelesti l’ha giocata praticamente con una gamba in meno, il Ninja, in dubbio fino all’ultimo e poi invece, anche in quella occasione, protagonista con addirittura uno dei due gol—vittoria. Ieri Nainggolan era alla presenza numero 36 — tra campionato e Champions —: le gioca praticamente tutte, quando sta bene, ne ha saltate quattro in serie A in questa stagione, due perché infortunato appunto (Benevento e Spal), una per squalifica (Benevento al ritorno) e una per i provvedimenti disciplinari post video di Capodanno (Atalanta).

In mattinata Pallotta si era recato a Trigoria per caricare la squadra in ritiro, a poche ore dal derby. Il presidente giallorosso si è intrattenuto prima con la dirigenza (Baldissoni, Monchi, Gandini e Totti), poi con i giocatori, salutandoli uno ad uno. Stamattina ripartirà per gli Stati Uniti e sarà poi molto probabilmente a Liverpool, la prossima settimana, per l’andata della semifinale Champions. Intanto in vista della partita di mercoledì sera — turno infrasettimanale di campionato, contro il Genoa, all’Olimpico — non ce la farà a recuperare Perotti, che spera di farcela per la prima semifinale di Champions a Liverpool.
Stesso discorso per Defrel: né Genoa né, molto probabilmente, Spal sabato prossimo. Questa settimana, infatti, vedrà la Roma scendere in campo due volte in quattro giorni, gare fondamentali per la corsa al posizionamento Champions. Poi potrà pensare alla supersfida contro gli inglesi. A tal proposito, Monchi è d’accordo con la dirigenza juventina sull’inserimento del Var anche nella competizione europea. «Serve in tutti i campionati importanti. Ho avuto la possibilità di lavorare un anno completo con i miei nuovi collaboratori e il lavoro porta sempre al successo». 
Sul fronte ordine pubblico, da segnalare che nel pomeriggio di ieri è stata segnalati una macchina di tifosi della Lazio con all’interno spranghe e bastoni, posteggiata nei pressi dello stadio Flaminio: 13 sostenitori biancocelesti sono stati identificati dalla Polizia.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here