News della giornata. Stadio della Roma, arrestato De Vito: è di nuovo caos. Baldissoni rassicura: “La costruzione è un diritto acquisito”

1

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

QUI TIGORIA – La Roma si ritrova in mattinata a Trigoria per iniziare a preparare la prossima gara che si giocherà il 31 marzo contro il Napoli di Ancelotti, valido per la 29esima giornata di Serie A. I giallorossi, esclusi i nazionali, si sono divisi tra lavoro atletico e tattico, tra campo e palestra. Individuale per Manolas, De Rossi, Pellegrini, Under e Pastore. La speranza di Ranieri è di poter recuperare una parte di questi calciatori per la ripresa del campionato e per provare il sorpasso finale nella corsa al quarto posto.

ROMA STADIO BALDISSONI – Mauro Baldissoni è intervenuto a Sky Sport per chiarire la posizione della società giallorossa nei confronti della vicenda stadio. Queste alcune delle sue parole: “È sempre molto spiacevole apprendere di notizie come quella di stamattina, lo dico da cittadino. Non siamo sorpresi da quello che dice la Procura, non è la prima volta che lo dice, il progetto dello Stadio è talmente complesso che è passato attraverso una procedura complessa con tutte le amministrazioni possibili. Dopo un anno e mezzo di conferenza dei servizi pensare che possano esservi degli atti viziati è molto difficile e in effetti non se ne sono mai trovati. La Conferenza dei servizi si è chiusa 15 mesi fa: dal punto di vista amministrativo sullo Stadio della Roma non devono esserci dubbi e questo è un diritto acquisito da parte della Roma”.

STADIO DELLA ROMA – Fiorenza Sarzanini, giornalista del Corriere della Sera, ha parlato a Centro Suono Sport riguardo alla vicenda Stadio della Roma. Queste le sue parole: “La responsabilità penale non dovrebbe avere conseguenze sulla sindacatura. Dal punto di vista politico è una vicenda devastante. Dalla lettura degli atti De Vito ha orientato le scelte del consiglio comunale, affidandosi ad assessori e consiglieri per raggiungere i propri scopi.  L’inchiesta coinvolge Parnasi, ma non solo: ci sono anche altri costruttori, altre opere e altri progetti che riguardano Roma. Questa vicenda potrebbe allontanare, forse per sempre, la costruzione dello stadio della Roma. De Vito ha fatto approvare progetti in cambio di tangenti. La Roma può chiedere un risarcimento? Sicuramente sì. La Roma sicuramente non è coinvolta, ma emerge che molti atti per costruire lo stadio siano stati comprati. Difficile pensare che questi atti siano ritenuti idonei per portare avanti questo progetto così costoso. Dubito che adesso il progetto stadio possa essere approvato. Sono pronta a scommettere che lo stadio non si farà”.

NAZIONALE ITALIANA FLORENZI – La Nazionale italiana è scesa in campo oggi a Coverciano per continuare la preparazione in vista del match di sabato contro la Finlandia. Come riportato dall’Ansa, dopo una prima parte di attivazione muscolare con esercizi atletici, Roberto Mancini ha diviso la rosa in due squadre, entrambe disposte con il 4-3-3. Il ct ha dovuto fare a meno di Federico Chiesa che dopo il risentimento muscolare accusato ieri all’altezza dell’inguine, oggi ha sostenuto un lavoro differenziato in palestra. Molto indicativa in vista dell’11 titolare quella che indossava la felpa blu: Donnarumma in porta, in difesa da destra a sinistra FlorenziBonucciChiellini e BiraghiJorginho in regia, Barella Verratti interni di centrocampo e un tridente offensivo con da destra a sinistra PolitanoImmobile, alternato a Quagliarella, e Bernardeschi.

INTERVISTA SCHICK – Due mesi per convincere e conquistare i tifosi della Roma. Questo è l’obiettivo di Patrik Schick per questo finale di stagione dove Claudio Ranieri ha espressamente detto di voler puntare su di lui. Il numero 14 giallorosso ha rilasciato una lunga intervista al portale ceco isport.cz per commentare la rivoluzione vissuta dalla Roma nelle ultime settimane, dall’addio di Di Francesco e Monchi all’arrivo di Ranieri, passando anche per la mancata qualificazione ai quarti di finale della Champions League. Ecco alcune delle sue dichiarazioni: “Champions? È un peccato, soprattutto dopo la semifinale dello scorso anno. Volevamo andare avanti e abbiamo trovato il Porto, un avversario giocabile. Dopo la prima gara sembrava che potessimo davvero passare. Sono ancora dispiaciuto. Da quel momento sono cambiate molte cose nel club”.

ZANIOLO MARCAZaniolo è stato senza dubbio una delle più grandi sorprese del panorama calcistico italiano e non solo. Da ragazzo di buone speranze in Primavera con l’Inter, il classe 1999 si è imposto come star e titolare inamovibile della Roma, risultando spesso decisivo. Proprio per questo, il quotidiano spagnolo Marca lo ha inseritonei dieci calciatori che nel 2018 sono partiti come sconosciuti e nel 2019 sono diventati dei personaggi da copertina. Oltre al numero 22 della Roma, a rappresentare la Serie A ci sono anche l’interista Lautaro Martinez e il bomber rossonero Piatek.

EURO 2020 TOTTI – Un nuovo incarico in arrivo per Francesco Totti. , La Figc, infatti, ha designato come ambasciatore l’ex capitano e ora dirigente della Roma per Euro 2020. La prossima kermesse continentale prenderà il via proprio allo stadio Olimpico di Roma, che ospiterà la gara inaugurale, altri 2 match della fase a gironi e un quarto di finale.

Francesco Totti, tramite i suoi profili social, ha voluto ringraziare la FIGC per averlo scelto come ambasciatore di Euro2020.

CALCIOMERCATO – La Roma ha lasciato a desiderare in diversi reparti in questa stagione. Anche Dzeko e Schick, i due protagonisti dell’attacco,non hanno brillato. Come riportato da calciomercato.com, per rinforzare il reparto offensivo giallorosso, la prima opzione e forse la più quotata rimarrebbe Andrea Belotti. L’attaccante del Torino ha una clausola di 100 milioni, ma viste le recenti prestazioni in campionato, potrebbe lasciare i granata anche alla metà della cifra. Tra 10 partite in casa Roma sarà tempo di rivoluzione e uno dei reparti che potrebbe subire più cambiamenti è la difesa. Come riporta Sport Bild dalla Germania, la società giallorossa è sulle tracce di Philipp Max, terzino sinistro dell’Augsburg classe 1993. La Roma, però, non è l’unica squadra interessata al calciatore tedesco: anche il Borussia Dortmund lo ha messo nel mirino in vista della prossima stagione. Il Manchester United torna alla carica per Kostas Manolas. Il greco, seguito e corteggiato da tanti grandi club europei, è da tempo finito nel mirino dei ‘Red Devils’ che, però, non hanno mai provato l’affondo decisivo. In estate la situazione potrebbe cambiare: secondo quanto riporta il giornalista esperto di mercato de ‘La Gazzetta dello Sport’ Nicolò Schira, la squadra di Solskjær punta per il prossimo mercato uno tra Manolas, Skriniar e Koulibaly. Vedremo se la Roma riuscirà a blindare il suo centrale. In mattinata, il Messaggero, aveva parlato anche di un interesse della Juventus per il numero 44 giallorosso, pronta a pagare la clausola di 36 milioni di euro.

PANCHINA ROMA SARRI – “Sarri sarà il nuovo allenatore della Roma“. A lanciare l’indiscrezione ai microfoni di ReteSport è Valter De Maggio, direttore di Radio Kiss Kiss Napoli. Queste le sue parole: “Lo scenario che si sta configurando è chiaro. Già sotto la gestione Di Francesco le voci arrivate da Londra erano insistenti. Maurizio Sarri ha un rapporto speciale con Baldini, al Chelsea non sono contenti dell’ex tecnico del Napoli.Colloqui ed incontri con Baldini ci sono effettivamente stati nelle ultime settimane e – aggiunge De Maggio – in base a quanto ho raccolto con le mie fonti già da inizio marzo, si può dire che Sarri sarà il nuovo allenatore della Roma. Potrebbe essere esonerato in queste due settimane di sosta, ma anche se così non fosse in estate il tecnico farà ritorno in Italia per guidare i giallorossi. Baldini è convinto di questo profilo sia dal punto di vista calcistico che di gestione delle pressioni dell’ambiente. E la Champions non conta: la disponibilità di Sarri c’è a prescindere dal piazzamento in questo campionato. L’aspetto economico si vedrà: il contratto in essere con i blues potrebbe essere risolto anticipatamente, per poi intavolare le trattative del caso con la Roma”.

SENTI CHI PARLA – Anche sulle principali frequenze radiofoniche della capitale si discute molto della vicenda Stadio della Roma.
Lorenzo D’Albergo ha detto a Centro Suono Sport: “Al netto delle rassicurazioni del procuratore Ielo, c’è una situazione di tensione in Campidoglio. Chi lo dice apertamente, chi meno, ma molti consiglieri sono stufi di parlare di stadio. Lo ritengono una sorta di peccato originale, che il M5S avrebbe dovuto estirpare al momento dell’ingresso in Campidoglio ma che poi non hanno avuto la forza di togliersi di torno”. Mario Mattioli è invece intervenuto a Radio Radio Pomeriggio: “Insistere su questo progetto mi sembra un accanimento fuori posto: è un progetto avvelenato, che va avanti soltanto con iniezioni di veleno. Mi sembra una cosa paradossale continuare a dire ‘si va avanti sereni’. Ma quale sereni”.

Martina Cianni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

1 commento

  1. Ma quale caos! Caos de che! E’ inutile che scrivete articoli per allarmare la tifoseria, nella speranza che nella m. ci finisca pure Pallotta. Se avete velleità di giornalisti, studiate e prendete il tesserino!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here