News della giornata. Ranieri: “Mi emoziono sempre sulla panchina della Roma”. El Shaarawy vuole restare, si avvicina Cragno

1

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

QUI TRIGORIA – La Roma continua la preparazione in vista della partita contro il Parma, che si disputerà domenica sera alle 20.30 allo stadio Olimpico. L’allenamento, sotto lo sguardo vigile di Claudio Ranieri, ha previsto una fase di riscaldamento seguito poi da esercitazioni tattiche a tutto campo. Zaniolo e Manolas (distorsione alla caviglia), a differenza dei compagni di squadra, hanno svolto lavoro individuale in campo.

ROMA QATAR – “Si valuta un investimento forte“. Nella giornata di ieri sono tornate alla ribalta le voci che accostano la Roma a Qatar Sports Investment. Il presidente James Pallotta ha smentito di aver avuto contatti diretti con Nasser Al-Khelaifi, ma sono arrivate ulteriori indiscrezioni sul tema.

A riferirle è la trasmissione ‘1927 – La storia continua…’, che cita fonti diplomatiche dell’emirato, le quali confermano l’interesse concreto del fondo dell’emirato nei confronti del club giallorosso. Si parla inoltre di un possibile incontro tra i rappresentanti legali di QSI e As Roma, che sarebbe avvenuto proprio a Roma nei primi giorni di maggio (tra il 4 e il 5), per la precisione all’Hotel San Regis. Particolare non di poco conto: la struttura, a due passi da Piazza della Repubblica, è di proprietà dello sceicco Al-Thani, che lo ha rilevato nel 2014 dal gruppo Starwood. Non è chiaro se all’incontro in questione era presente lo stesso Al-Khelaifi, che di recente è stato nella Capitale.

Secondo quanto riferisce la trasmissione radiofonica di Centro Suono Sport i contatti sono poi proseguiti. Riguardo la posizione di Pallotta, in questo momento il presidente sta valutando quanto possa influire la questione stadio, elemento che comunque non appare fondante nella trattativa e che non influisce sull’interesse di QSI.

ROMA RANIERI – Claudio Ranieri, tecnico della Roma, ha parlato in un’intervista al sito ufficiale del club, asroma.com. Queste alcune delle sue parole: “Al momento del mio arrivo avevo trovato una situazione di scoramento generale della squadra, i ragazzi erano abbattuti perché speravano di fare meglio. Devo dire che qui a Trigoria ho avuto l’appoggio di tutti. E anche della squadra, perché ha saputo reagire, è stata positiva e vogliosa”.

SASSUOLO ROMA FUMOGENI – Potrebbe avere ulteriori conseguenze il lancio di fumogeni in campo avvenuto sabato scorso nel corso di Sassuolo-Roma dal settore ospiti del Mapei Stadium. La Questura di Reggio Emilia, in una nota ufficiale, ha infatti annunciato di essere al lavoro per l’identificazione dei responsabili. Ieri il Giudice Sportivo aveva sanzionato la Roma con 10 mila euro di ammenda per responsabilità oggettiva. Questa la nota della Questura: “Durante l’incontro di calcio del campionato di seria A Sassuolo-Roma, giocato al Mapei Stadium lo scorso 18 maggio, al 28° e al 31° minuto del primo tempo, dalla Tribuna Nord, settore deputato ad ospitare la tifoseria capitolina, sono stati lanciati in campo due fumogeni. Gli autori del gesto, sebbene fossero parzialmente coperti, sono stati individuati grazie al sistema di videosorveglianza del Mapei Stadium che permette di selezionare ogni azione di ciascun tifoso “scannerizzando” 30 frame al minuto. Le azioni al momento sono al vaglio della squadra tifoserie della Digos al fine dell’esatta identificazione degli autori, che saranno oggetto di eventuali provvedimenti Daspo”.

INTERVISTA PANUCCI ROMA – L’ex calciatore della Roma, Christian Panucci, ha espresso la sua opinione ai microfoni di Sky Sport, riguardo il momento attuale dei giallorossi e sulle prospettive future del club: “Chi per la panchina giallorossa? Io credo che bisogna capire prima il progetto della società, perché puoi mettere qualsiasi allenatore, ma se non c’è una chiarezza di quello che si vuole fare diventa tutto molto difficile, anche con il più forte del mondo in panchina”. Infine, sul tema allenatore aggiunge: “I nomi che si fanno sono nomi di tutti allenatori bravi, ma è il progetto che conta. Roma è una piazza che ha fame“.

CHELSEA SARRI – Torna a parlare di futuro Maurizio Sarri. L’allenatore del Chelsea, intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della finale di Europa League che vede i Blues opposti all’Arsenal. “Ho ancora due anni di contratto, non avuto contatti con altri club – le sue parole – . Devo parlare col Chelsea dopo la finale, devo sapere se sono soddisfatti di me. Come sapete adoro la Premier, è il campionato più importante del mondo, ma adesso dobbiamo pensare solo alla finale di Europa League. Io sono molto felice di rimanere qui al Chelsea ma dobbiamo sicuramente discutere della situazione, è normale alla fine di ogni stagione confrontarsi con il club, succede in ogni società”. Nelle ultime settimane, l’ex Napoli è stato accostato a diversi club di Serie A tra cui Roma, Juventus e Napoli.


PURGATORI ROMA PETRACHI GASPERINI – Andrea Purgatori, scrittore, giornalista di La7 e sceneggiatore, ai microfoni di Rete Sport ha svelato ulteriori retroscena intorno al futuro ds della Roma e allenatore. Queste le sue parole: Petrachi è euforico per questa avventura, convinto di poter fare bene, spero non si trovi però costretto a fare gli stessi conti dei suoi predecessori con la società. Lunedì ero a cena con Petrachi e non cambia qualcosa nel weekend, dalla prossima settimana sarà alla Roma insieme a Gasperini”.

PARLAMENTARI ROMA DE ROSSI – Si è tenuto oggi al Senato l’incontro organizzato dal Roma Club Montecitorio e il Roma Club Palazzo Madama per un confronto sulla situazione creatasi all’indomani della decisione, da parte della società, di non rinnovare il contratto a Daniele De Rossi. Durante l’incontro hanno preso la parola Paolo Cento, Maurizio Gasparri, Paola Binetti, Loredana De Petris e Gerardo Labellarte. Queste le loro parole, riportate da La Presse: “Dopo la conferenza stampa della Roma e di De Rossi – hanno spiegato – si è venuta a creare una vera e propria frattura tra la società e il popolo romanista. Il trattamento riservato a De Rossi, infatti, ha ricordato molto quello che era successo con Francesco Totti, due simboli di Roma e della ‘romanità’ che tanto hanno dato ai colori giallorossi e che non meritavano un finale di carriera in questo modo. È chiaro che in questo momento la società appare lontana dalla città e dai tifosi. I continui cambi nella dirigenza, la mancanza di un progetto a lungo termine, i risultati altalenanti e le cessioni dei calciatori migliori hanno creato un clima che la nostra squadra non merita. Per questo oggi – hanno concluso – ci facciamo promotori di una richiesta di incontro tra la società e i rappresentanti dei Roma Club per un confronto sereno ma allo stesso tempo chiaro e deciso. Con la speranza che la società, pur nel rispetto delle logiche di mercato che ne vincolano alcune scelte, colga l’importanza di questa iniziativa e intraprenda un nuovo percorso condiviso con i tifosi”.

EL SHAARAWY RINNOVO ROMANEWS – Stephan El Shaarawy e la Roma: una storia d’amore che ancora può raccontare tante cose. Una stagione con i fiocchi quella del ‘Faraone‘ che dopo molto tempo ha finalmente trovato quella continuità tanto ricercata: 11 gol, miglior marcatore della squadra, 2 assist e prestazioni che difficilmente sono mai scese sotto la soglia della sufficienza. Ora, però, dopo domenica 26 maggio, giorno del doloroso e sofferto addio alla Roma di Daniele De Rossi, per il club e l’esterno classe 1992 sarà il momento di decidere il futuro: continuare insieme e quindi rinnovare il contratto in scadenza nel 2020, oppure decidere di separarsi, stringersi la mano e cercare una soluzione che avvantaggi club e calciatore.

LA VOLONTA‘ – Secondo quanto raccolto da Romanews.eu, El Shaarawy sarebbe felice di continuare il suo percorso nella capitale, dove la società ha creduto in lui e ha trovato il riscatto dopo alcune stagioni in chiaro scuro come quelle al Milan ed al Monaco. Al momento, però, non ci sarebbe stata nessuna richiesta alla società: l’attaccante, infatti, starebbe aspettando l’arrivo del nuovo direttore sportivo e allenatore per sedersi a tavolino per discutere dei progetti futuri. Il ‘Faraone’ si aspetta comunque un adeguamento del contratto, come attestato di stima per il lavoro svolto e per sentirsi un protagonista ed elemento fondamentale della squadra a tutti gli effetti.

I DUBBI – Certo che El Shaarawy vuole vederci chiaro. L’addio di De Rossi e le possibili partenze in estate di altri senatori, come Dzeko e Manolas, possono aver insinuato dei dubbi nel numero 92, che ha inoltre allungato la lista delle pretendenti dopo il grande campionato disputato. Proprio per questo sarà importante, oltre alla cifra offerta, il progetto che la società gli prospetterà. Un concetto, però, sembra essere chiaro: Stephan a Roma ha ritrovato la felicità e rimanere nella capitale è il suo primo obiettivo. Appuntamento, dunque, alle prossime settimane.

CALCIOMERCATO ROMANEWS CRAGNO – La Roma che verrà, per forza di cose, dovrà ripartire anche dalla scelta del prossimo portiere. Le buone prestazioni di Mirante, subentrato a un disorientato Olsen, hanno tranquillizzato la dirigenza giallorossa, anche se uno degli obiettivi del mercato estivo resta comunque l’arrivo di un nuovo estremo difensore. Secondo quanto è stato raccolto dalla redazione di Romanews.eu, Alessio Cragno sembra essere il candidato numero per la porta della squadra capitolina. Il classe ’94 toscano grazie alla positiva annata al Cagliari, ha di fatto aumentato la lista degli estimatori tra i quali è presente la Roma. Fonti vicine al calciatore fanno sapere che continuanoincessantemente i contatti tra le parti, ma con la presenza di ostacoli da aggirare: situazione ancora tutta da definire dei quadri dirigenziali della Roma ed il bisogno di trovare una sistemazione per Robin Olsen. Il portiere svedese, infatti, viene da un’annata fortemente negativa e ad ora su di lui non si registrano interessamenti concreti. Tra tante incertezze sul futuro, però, sembra esserci un punto fermo: la Roma vuole Cragno come prossimo numero uno.

DE ROSSI FUTURO – E’ ancora tutto da scrivere il futuro di Daniele De Rossi. Il capitano giallorosso, che domenica vestirà la maglia della Roma per l’ultima volta, è alla ricerca di una squadra per il prossimo anno, anche se la sua mente ed il suo cuore sono concentrati nel vivere pienamente questi ultimi giorni a Trigoria.

IL FUTURO – Non è un segreto che Burdisso voglia portarlo al Boca Juniors, squadra e realtà che De Rossi non ha mai nascosto di apprezzare e ammirare. Secondo quanto racconta il corrieredellosport.it, il ds della squadra argentina negli ultimi giorni ha avuto altri contatti con il centrocampista per capire la sua volontà di trasferirsi in Argentina. Il capitano giallorosso sarebbe molto attratto dalla pista argentina, meno invece la moglie Sarah che vorrebbe invece partire per gli Stati Uniti. I Los Angeles Football club e i Galaxy sarebbero pronti a offrire un biennale al centrocampista. La strategia di Burdisso è allora quella di offrire un a De Rossi la possibilità di giocare sei mesi al Boca Juniors (il campionato comincerà a metà agosto), per poi accettare a marzo 2020, data di inizio del campionato, un’offerta dall’MLS.

SENTI CHI PARLA – Sulle principali frequenze radiofoniche della capitale il tema più dibattuto è sempre il futuro, tuttora incerto, della Roma. Francesco Balzani ha detto a Centro Suono Sport: “L’incontro tra Gasperini e Fienga mi risulta abbia avuto un esito positivo. In questo momento il tecnico dell’Atalanta è l’unica opzione che ha la Roma e credo che alla fine questa trattativa andrà in porto”. Queste, invece, le parole di Alessandro Austini a Tele Radio Stereo: “Conte all’Inter è sicuro, come anche Sarri alla Juventus. Non vi aspettate Gasperini a Roma la prossima settimana, dovranno passare almeno altre tre settimane. I giallorossi non vogliono mettersi in mezzo tra l’allenatore e Percassi, anche perché i rapporti tra le due squadre sono ottimi”.

Martina Cianni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here