News della giornata. Panchina Roma, Sarri frena e Mourinho valuta le alternative. Stadio, Pallotta: “Devono intervenire i tifosi”

6

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

QUI TRIGORIA – La Roma prosegue la preparazione in vista della sfida di campionato contro la Juventus, match valido per la 35esima giornata di Serie A. La squadra giallorossa guidata da Ranieri ha iniziato la seduta di oggi con una fase di attivazione svolta in palestra e poi è scesa sul campo C del Fulvio Bernardini per una sessione che ha avuto come focus l’aspetto tecnico. Alessandro Florenzi ha svolto un lavoro individuale e il suo programma per i prossimi giorni prevede l’alternanza tra personalizzato e terapie con l’obiettivo di tornare a disposizione per il big match con i bianconeri. Individuale programmato anche per Kluivert, De Rossi e Santon. Solo terapie per Diego Perotti.

TRIGORIA PERROTTA JUAN ALLENAMENTO – Bella sorpresa all’allenamento odierno a Trigoria, che ha visto la visita di due ex giallorossi tra i più amati degli ultimi decenni. Juan e Perrotta hanno assistito al lavoro della squadra guidata dall’allenatore che quasi 10 anni fa li aveva portati vicinissimi alla conquista dello scudetto. Il brasiliano ha anche portato un regalo al capitano Daniele De Rossi: una maglia del Flamengo.

PALLOTTA RADIO STADIO – Il presidente James Pallotta è intervenuto dal palco dell’evento “Sports Decision Makers Summit” a Miami, dove ha parlato del lavoro fatto nella Roma sulla comunicazione, con anche un accenno allo stadio. Le sue parole riportate da sportsvideo.org: “Produciamo sette ore di contenuti video originali. Abbiamo anche un nostro canale TV che ha 6 milioni di abbonati, quindi la TV è stata fantastica. Abbiamo anche acquistato una licenza radio terrestre perché ci sono nove stazioni radio a Roma che parlano solo di calcio e sparerebbero merda tutto il giorno. Per questo mi sono stancato, ho comprato una stazione radio e ora tre di queste nove sono in bancarotta, ne rimangono 6. Se vai su molti siti web di squadre, la prima cosa che vedi è il 50% di sconto sulla merce. Cose del genere indeboliscono il tuo marchio, per questo non lo facciamo. Prendiamo molte cose dai tifosi più talentuosi che realizzano cose come mandare i propri disegni per loghi o prodotti. Presto abbiamo in programma di curare quei progetti e chiedere se i tifosi vorranno comprare una felpa o una maglietta con il design realizzato da loro. Lo stadio? È una grande area e sarà il più utilizzato in tutta l’Europa meridionale“.

ROMA PALLOTTA – “Ho inviato da Boston importanti membri di SDR sperando in un progresso, ma al Comune erano troppo occupati per incontrarli. Forse un grande investimento e tanti nuovi posti di lavoro non sono così importanti. Se i tifosi vogliono lo stadio, devono sollecitare un intervento”. Queste le parole del presidente giallorosso, James Pallotta, riguardo alla vicenda Stadio della Roma, condivise dal profilo Twitter ufficiale del club capitolino.

ROMA JUVENTUS RANIERI – Il tecnico giallorosso Claudio Ranieri interverrà in conferenza stampa venerdì alle ore 10.30 in vista di Roma-Juventus. L’allenatore capitolino presenterà la sfida valida per la 35esima giornata di Serie A rispondendo alle domande dei giornalisti presso la sala conferenze del centro tecnico sportivo Fulvio Bernardini.

STADIO ROMA COMMISSIONE SPORT STOP PROGETTO – E’ arrivata la bocciatura anche dalla commissione sport di Roma Capitale sulla delibera dei consiglieri Grancio e Fassina per l’annullamento della pubblica utilità sul progetto stadio. La votazione si è conclusa con cinque voti contrari della maggioranza e tre voti favorevoli dell’opposizione. Ora manca l’ultimo parere, quello della commissione mobilità, e poi il provvedimento potrà approdare in Assemblea capitolina.

CALCIOMERCATO – La Roma si prepara all’ennesima rivoluzione e, per quanto riguarda l’organico, il reparto che potrebbe essere più ritoccato è quello difensivo. Secondo quanto appreso da Romanews.eu, uno dei nomi sul taccuino dei giallorossi è quello di Gian Marco Ferrari, centrale classe ’92 del Sassuolo e titolare inamovibile nello scacchiere di De Zerbi. La società giallorossa ha già avuto contatti a gennaio per provare a portare il difensore nella capitale, colloqui che, però, non hanno avuto seguito. Al momento, però, Ferrari continua a piacere molto e ad essere seguito dagli scout della Roma, in attesa di delineare al meglio la situazione tra allenatore e direttore sportivo. Intanto, però, cresce la concorrenza: molte società, in Italia e all’estero, hanno messo gli occhi sul centrale goleador, capace di mettere insieme ben 4 gol in 28 presenze.

L’Arsenal ha messo nel mirino Kostas Manolas. Come riporta il sito inglese express.co.uk, il difensore greco sarebbe un pallino dell’allenatore Unai Emery e piace anche ad altri club in Europa. Se la Roma fosse disposta ad intavolare una trattativa per il suo calciatore, il club londinese sarebbe pronto ad affrontare la grande concorrenza delle rivali per riuscire ad arrivare al centrale giallorosso.

La Roma vuole blindare Stephan El Shaarawy. Come riporta TMW, al momento c’è ancora una piccola forbice tra la richiesta del calciatore di 3 milioni e la proposta del club giallorosso di 2,5 più bonus. Non è una distanza incolmabile, per cui c’è ottimismo tra le parti. Nei prossimi giorni ci sarà il summit per sancire il prolungamento del contratto.

La Juventus continua il pressing su Nicolò Zaniolo. La volontà della Roma, però, è quella di non cedere il suo gioiello almeno per la prossima stagione. Come scrive TMW, dopo aver rifiutato nei giorni scorsi un’offerta del Bayern Monaco, il club bianconero ne ha presentata una simile da 45 milioni di base più bonus importanti, con un contratto da 3,5-4 milioni per il giocatore. Il club giallorosso ha cercato di prolungare l’accordo, ma al momento c’è stata una fumata grigia. La valutazione del giovane centrocampista è di 60 milioni.

ROMA SARRI CHELSEA – Durante la conferenza stampa in occasione della sfida di domani di Europa League contro l’Eintracht Frankfurt, l’allenatore del Chelsea Maurizio Sarri ha risposto a una domanda sull’interesse della Roma per lui: “Voglio rimanere qui, mi piace il calcio inglese“.

ROMA INGHILTERRA OFFERTA SARRI – Il destino di Maurizio Sarri sulla panchina dei Blues non è sicuro neanche dopo il raggiungimento della qualificazione in Champions League e la corsa alla finale di Europa League. Rimane inoltre lui, dopo il no di Conte, l’obiettivo numero 1 della Roma, infatti, secondo quanto riporta il sito inglese del London Evening Standard, il club giallorosso vorrebbe puntare tutto su di lui. A Trigoria sarebbe già pronta un’offerta da 6 milioni stagione per il tecnico ex Napoli.

MOURINHO CLUB – Il tecnico portoghese è uno dei grandi nomi ancora senza panchina e, tra le varie squadre, è stato accostato anche ai giallorossi. José Mourinho ha parlato ai microfoni di beIN Sports, parlando del proprio futuro: “Ho molto rispetto per i club e per ogni club che mostra interesse nei miei confronti e cerca di contattarmi credendo che io possa essere la persona giusta per loro. Questo mi rende davvero molto orgoglioso e rispettoso. Alla fine ne sceglierò uno, ma non sono il tipo di persona che ne parlerà perché ho rispetto per tutti. Aspettiamo e vediamo“.

SENTI CHI PARLA – Sulle principali frequenze radiofoniche della capitale si continua a parlare del futuro della panchina giallorossa. Queste le parole di Guido D’Ubaldo a Radio Radio: “I profili che in questo momento sono più in voga a Trigoria sono quelli di Sarri e Gasperini, ma non è facile che si possano liberare”. Antonio Felici, intervenuto a Centro Suono Sport, ha detto: “La situazione di Sarri è simile a quella di Conte: a logica resta al Chelsea, a meno che non lo caccino via. Se non dovesse succedere una cosa clamorosa, perché dovrebbe andare via dalla premier? E’ il campionato più elettrizzante al mondo”.

Martina Cianni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

6 Commenti

  1. Si ok, Pallotta go home, ma sappiamo quanto contasse lo stadio nei progetti della presidenza americana ai fini della crescita della ASRoma. A questo punto vvoglio ricordare che il Colosseo, ben venti secoli fa, fu iniziato ed ultimato in soli otto anni. Adesso otto anni non bastano neanche per le chiacchere e i maneggi: questo va bene?

  2. se questa squadra vuole fare un salto di qualita’ ,deve fare qualsisi cosa per avere Mourinho sarebbe sicuramente l’uomo giusto ,un sorgente di ferro di questo abbiamo bisogno

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here